Torneo delle Regioni 2018 in Umbria – Le parole nella vigilia del Responsabile del Calcio a 5 del Comitato Regionale Umbria SIMONE ORTENZI

A meno di 24 ore dall’apertura del Torneo delle Regioni di Calcio a 5 che si svolgerà in Umbria, abbiamo avuto il piacere e l’onore di poter intervistare il Responsabile del Calcio a 5 del Comitato Regionale Umbria SIMONE ORTENZI.

Buongiorno a Simone Ortenzi, responsabile del calcio a 5 del Comitato Regionale Umbria, regione in cui si svolgerà il Torneo delle Regioni per il calcio a 5. Alla presentazione ufficiale dell’11 Aprile a Perugia sono intervenuti tra i tanti anche Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti e Repace Presidente del Comitato Regionale Umbria…..quali sono le sinergie che vengono a costituirsi tra la Lnd e la vostra regione grazie a questo torneo e alla vostra organizzazione?

ORTENZI: “Il Torneo delle Regioni di calcio a 5 assegnato dalla LND all’Umbria dimostra la grande fiducia che il Presidente Sibilia riversa sul nostro territorio a dimostrazione anche del processo di crescita ed organizzativo che abbiamo messo in atto in questa disciplina sportiva.Mi preme ringraziare Giuseppe Palmerini che, come ha già sottolineato il Presidente Luigi Repace, nel suo pur breve mandato, ha avanzato la candidatura per l’assegnazione del torneo, lavorando a tal proposito con estrema qualità e professionalità.

Un altro passo importante per la crescita di questa disciplina in Umbria, regione che lei rappresenta per il calcio a 5  e che molto sta facendo in questo ultimo biennio. Un Torneo che mette in moto una mole di movimento che richiede la massima attenzione nei dettagli dell’organizzazione, in una regione come la vostra, che sta facendo molto per allinearsi alle regioni che hanno già un grande movimento di calcio a 5?

ORTENZI: “Si pensi che coinvolgerà circa mille atleti che difenderanno i colori di 70 squadre in rappresentanza di 18 che disputeranno le 130 gare del torneo in 14 palazzetti ubicati nelle varie zone della regione e al di là del risultato agonistico, mi auspico che prevalgano i valori di lealtà sportiva, aggregazione e inclusione sociale.”

Un movimento che può rappresentare, in una regione come la vostra che sta puntando molto sulla crescita dei settori giovanili e sulle scuole calcio a 5, un ulteriore slancio verso il futuro e dare un ulteriore spinta agli addetti ai lavori, società e giocatori stessi a credere in questa disciplina?

ORTENZI“Rappresenta sicuramente un’opportunità per tutti noi, società sportive, atleti, Comitato,  affinché il livello qualitativo e non solo, sulle ali di questa manifestazione, possa elevarsi ulteriormente nella nostra regione.Il progetto che stiamo portando avanti nella nostra regione è basato sullo sviluppo del settore giovanile e sulla implementazione della funzionalità della disciplina sportiva del calcio a 5 e già abbiamo visto i primi risultati se si pensa che è stata attivata la categoria dei pulcini e che nelle altre categorie giovanili si sono registrati numeri in evidente crescita.”

Grazie a Simone Ortenzi, come sempre molto disponibile con noi, alla quale auguriamo una settimana ricca di soddisfazioni dopo un lavoro di preparazione ed organizzazione durata mesi. Con la speranza che al termine del Torneo possa tornare a parlare  con gratificazione e orgoglio con noi di questo grande evento.”

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *