REAL CANNARA Fulmine a ciel sereno, MR. PAGNOTTINI si dimette da terzo in classifica. Ecco i suoi perché nella nostra intervista

Una notizia che lascia sbalorditi visto l’ottimo inizio di stagione che mister PAGNOTTINI è il suo Cannara stavano facendo. Ma al termine dell’ultima gara di campionato contro i Grifoni il mister ha deciso di dimettersi per le continue incomprensioni con la società. Lo abbiamo intervistato appena saputa la notizia e abbiamo ascoltato le sue motivazioni

Buongiorno mister PAGNOTTINI…. La notizia delle sue dimissioni lascia sorpresa la maggior parte delle persone che stanno seguendo l’ottima stagione che la sua squadra stava facendo…. Ci vuole spiegare i perché?


PAGNOTTINI: “Buongiorno a Voi..si come inizio direi è stato ottimo visto lascio da 3 in classifica e dopo aver affrontato gia 5 delle prime 6 squadre in classifica, ma ho preso questa decisione per rispetto della mia persona che veniva a mancare e perché un allenatore deve essere libero di fare l’allenatore, senza compromessi, altrimenti serve un cronometrista. E io non sono un cronometrista. La mia decisione lascia sorpresi fino ad un certo punto, per allenare a Cannara devi tenere degli equilibri particolari che vanno fuori da ogni schema e non sempre è possibile tenere. Allora prima di rovinare il mio buono inizio stagione ho deciso di dimettermi.”

Crede che l’idea di cercare un sostituto per la panchina da parte della società sia già di qualche settimana fa?


PAGNOTTINI: “Assolutamente si! La società ha cominciato a cercare un mio sostituto dopo la partita di campionato vinta ad Orte per 5 – 2. Quella sera dentro lo spogliatoio invece di fare festa con la squadra per una splendida vittoria io e il Presidente/giocatore abbiamo avuto un confronto forte, perché nonostante la vittoria ( la squadra era felicissima), a lui non era piaciuta la gestione in quanto non lo avevo schierato ed era arrabbiato(tra l’altro era stata interpretata male una sua telefonata che mi fece la mattina stessa della partita). E’ da li che si è rotto il nostro rapporto, tanto è vero che io l ho cercato varie volte al telefono e gli ho pure mandato un sms per chiarire la situazione ma in nessun caso ho ricevuto risposta. Stessa cosa la sera del 05/11/2019 quando l ho chiamato per dimettermi e lui non ha ne risposto ne richiamato, tanto è vero che mi sono dimesso con un messaggio…che come sempre non ha ricevuto risposta. NO COMMENT.”

Da fuori… Da addetto ai lavori si ha la grande sensazione che si sia persa una buonissima occasione per una stagione che poteva essere importante?


PAGNOTTINI: “Sinceramente so che uniti si poteva fare una grande stagione, io vedo solo Ternana e Gadtch un gradino sopra al Cannara quindi potevamo lottare per il podio della C1 insieme ad un gruppetto di altre 3/4 squadre. E’ Possibile che loro possano comunque continuare in un bel cammino e raggiungere le posizioni di vertice, ma solo se ci sarà chiarezza da parte della società nei confronti dei suoi tesserati e non si obbligherà (non con parole ma con comportamenti) il nuovo allenatore ha tenere certi equilibri impensabili alla lunga, i mezzi per fare bene ci sono.”

La squadra però ha sempre risposto bene con buonissime prestazioni e sembrerebbe che la maggior parte dei ragazzi si sia schierata dalla parte di PAGNOTTINI e condivida le sue scelte tecniche?


PAGNOTTINI: “Non è giusto parlare di squadra schierata da una parte o dall’altra, penso che i giocatori si schierino dove vedono una strada giusta, e credo, visti i risultati, avevamo preso insieme quella giusta. Penso inoltre che i giocatori debbano finire il loro percorso, che sia in questa o in un’altra società senza tener conto di quello che è successo, la miglior cosa per loro è non rimanere fermi mesi e mesi anche se sono dispiaciuti ed hanno espresso una loro opinione. Questo è il consiglio che io ho dato ad alcuni di loro e non nascondo che mi ha fatto piacere la loro solidarietà. Se parliamo di prestazioni, la squadra ha sfoderato sempre ottime gare, tranne il primo tempo della partita di andata di coppa con l’Orte dove siamo tornati a casa con un secco 6-0 e dove io mi sono assunto le responsabilità per un approccio del primo tempo errato, ma corretto nell’intervallo, tanto è vero che nella ripresa chiudemmo con 0 reti all’attivo nonostante 23 conclusioni in porta. Abbiamo perso solo con un ottima Gadtch (in casa loro) che si giocherà la vittoria del campionato con la Ternana e l ultima giornata in casa dei Grifoni (ottima squadra), dove il nostro portiere ha fatto bene ma il loro ha fatto almeno 5 interventi miracolosi. Nonostante questo il nostro percorso fino ad ora è davanti agli occhi di tutti, non credo serva aggiungere altro.”

Quale sarà adesso il futuro del Cannara e il futuro di PAGNOTTINI?


PAGNOTTINI: “A Cannara lascio buoni amici che sono anche ottimi giocatori, ma quale sarà il futuro del Cannara in questo momento non è più interesse mio. Quale sarà invece il mio futuro? In questo momento non ho voglia di pensarci, mi dedicherò a me stesso, ai miei figli e alla mia compagna a cui fino ad ora ho tolto tempo…poi con calma se ci saranno chiamate le valuterò, ma con la consapevolezza che non scenderò mai più a compromessi. Questo lo devo alla mia persona.
Buona giornata a tutti.”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *