Muro Apollonio e carattere da big…..L’Hornets torna coi 3 punti dalla Sardegna – Il portiere Giallonero: “Lavoro per essere sempre pronto….siamo un gruppo molto unito guidato da un grande Mister”

JASNAGORA – SPORTING HORNETS 2 – 3

JASNAGORA: Contini, Piaz, Spanu, Mulas, Soro, Ruggiu, Boi, Cogotti, Macciò, Saddi, Perra, Etzi. All. Mura Mario

SPORTING HORNETS: Apollonio, Troiano, Filipponi, Pezzin, Medici Mirko, Stoccada, De Vincenzo, Ramazio, Armellini, Pochesci, Ottaviani, Santangelo. All. Medici Alessio

MARCATORI: Pezzin, Medici, De Vincenzo (SP.HORNETS) Contini Rig. Ruggiu (JASNAGORA)

Lo Sporting Hornets esce vittorioso dal Palazzetto di Sestu dopo una prova di forza e di carattere che regala la seconda vittoria consecutiva agli uomini di Mister Medici. Gara spigolosa, fisica contro un avversario che fino alla fine cerca di rimanere in partita anche quando sullo 0 – 3 sembrava ormai domo. Primo tempo in cui la squadra romana cerca di imporre la propria manovra tentando sia con Pezzin prima che con De Vincenzo e Medici poi di trovare la via della rete ma il portiere sardo è protagonista di un paio di interventi decisivi. Dall’altra parte la squadra di Mura trova una difesa quasi sempre attenta che lascia poche possibilità ai padroni di casa che non riescono a sfruttare un paio di occasioni complice soprattutto il Maiuscolo Andrea Apollonio sempre attento a chiudere lo specchio della porta sia da vicino che in altrettante occasioni da lontano sui tiri di Ruggiu. Il portiere romano mette sicurezza a tutta la squadra che quando deve affrontare la fase difensiva sa di avere una vera arma in più. Nella ripresa arriva lo scatto mentale che tanto cerca Mister Medici. I gialloneri entrano più agguerriti e consapevoli dei propri mezzi a conseguenza di una manovra offensiva più fluida. Cosi nascono nel giro di otto minuti le reti di Pezzin prima e Mirko Medici poi. L’Uno a zero è una chiusura del talento romano sul secondo palo da un tiro diagonale forte di Stoccada che rientrava dalla squalifica. Il secondo goal firmato da Capitan Medici nasce da una palla rubata in pressione da Filipponi che serve il compagno a pochi metri dalla porta. La squadra avversaria si riorganizza cercando di reagire e nonostante qualche palla persa di troppo dalla squadra ospite impatta continuamente sul corpo di Apollonio che conferma la grande giornata personale positiva. Il merito degli uomini di Medici è quello di non ritirarsi ai dieci metri a difendere il doppio vantaggio ma la squadra continua a giocare e sugli sviluppi di un calcio d’angolo il tiro strozzato di Stoccada permette a De Vincenzo di trovare il tapin vincente per il 3 – 0 per i gialloneri. Quando mancano 5 minuti alla fine i sardi provano ad effettuare un forcing nella metà campo giallonera che manovra diligentemente in fase difensiva. Su un contropiede lo Jasnagora trova un calcio di rigore su un fallo commesso da Apollonio su un uno contro uno con l’attaccante rossoblu. Rigore realizzato che da coraggio ai padroni di casa che spingono sull’acceleratore nel finale trovando anche la seconda rete che illude una rimonta a cui invece non c’è più tempo. Gli uomini di Medici escono vittoriosi e capaci anche di soffrire negli ultimi minuti senza farsi prendere dalla paura di lasciarsi sfuggire dalle mani una vittoria assolutamente meritata.

Apollinio e Pezzin, tra i protagonisti della gara

Uno dei grandi protagonisti di questa vittoria giallonera, Andrea Apollonio, ha risposto alle nostre domande nel dopo gara….

Andrea buongiorno, cosa pensi abbia permesso alla squadra di tornare a Roma con una vittoria?

APOLLONIO: “La partita conto lo Jasnagora è stata molto ostica come ci aspettavamo. Loro sono una buonissima a squadra nonostante al momento abbiamo zero punti. noi da parte nostra abbiamo giocato la nostra partita, cercando di portare al meglio in campo ciò che il mister ha preparato in settimana. Siamo riusciti ad essere uniti per tutto il primo tempo e segnare all’inizio del secondo tempo. Sul 3-0 un rigore per loro ha riaperto la partita ma comunque siamo riusciti a difendere il vantaggio e portare a Roma i tre punti.”

Come già successo hai contribuito molto ad indirizzare il risultato a vostro favore…..cosa pensi della tua prestazione?

APOLLONIO: “Per quanto riguarda la mia prestazione come già detto qualche settimana fa io mi sento benissimo. con il preparatore dei portieri Fabio Verginelli stiamo lavorando al meglio, lavorando su ogni minimo dettaglio per farci trovare ogni sabato prontissimi e al momento il lavoro sta pagando sul campo.”

Visto questo avvio positivo e il grande equilibrio che c’è nel vostro girone dove pensi che possa arrivare questo Sporting Hornets?

APOLLONIO: “Al momento la classifica ci vede in alto ma noi non ci poniamo obiettivi giochiamo ogni sabato per vincere. A fine campionato vedremo dove saremo e tireremo le somme, ma per il momento l’unico nostro obiettivo e di continuare ad allenarci per migliore sempre di più.”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *