ITALIA SLOVENIA 2-1, VINCONO ANCORA I RAGAZZI DI MENICHELLI

 

Per la seconda volta in 24 ore, la Nazionale italiana di futsal batte in trasferta la Slovenia. Dopo il 4-1 di Tolmino, gli Azzurri si impongono 2-1 ad Aidussina, grazie alle reti tutte nel primo tempo di Crema e Lima. Nella ripresa, gli avversari accorciano con Čujece provano a pareggiare con il portiere di movimento, senza trovare la via del gol. Esordio in gare ufficiali per Fusari, in campo anche Terenzi e Castagna che non avevano giocato gara-1.

L’Italia punisce al 6′ con Crema, il più rapido di tutto a raccogliere un pallone in area di rigore e battere il portiere con una puntata di sinistro. Rok Mordej è l’avversario più pericoloso assieme a Fideršek, ma Micoli – che per l’occasione sostituisce Molitierno – si fa trovare pronto. Il raddoppio arriva a 47 secondi dal suono della sirena: lancio lungo di Murilo diretta a Boaventura, Fetić va a vuoto e lascia campo libero al giocatore della Came Dosson, palla a Lima che senza alcun problema manda il pallone in rete. Nella ripresa più Slovenia che Italia. “I nostri avversari hanno messo in campo tutte le energie che avevano per recuperare e per vendicarsi della sconfitta, ma noi abbiamo retto bene”, dirà il c.t. Roberto Menichelli a fine partita. Già, perché Micoli è sempre attento, a parte il gol realizzato da Čujec sul quale non può nulla. A 5′ dal termine, gli sloveni chiamano il timeout per mettere il portiere di movimento che si rivela un nulla di fatto. Gli Azzurri si difendono bene, Crema colpisce il palo, poi non succede più nulla.

SLOVENIA-ITALIA 1-2 
SLOVENIA: A. Mordej, Čujec, Fetić, Fideršek, Osredkar, R. Mordej, Turk, Širok, Hozjan, Vrhovec, Štendler, Čeh, Martić, Puškar. Ct. Dobovičnik

ITALIA: Micoli, Ercolessi, Lima, De Oliveira, Bordignon, Fusari, Terenzi, Merlim, Murilo, Castagna, Boaventura, Crema, Schininà, Chinchio. Ct. Menichelli

MARCATORI: 5’16” p.t. Crema (I), 19’13” Lima (I), 7’54” s.t. Čujec (S),

AMMONITI: Merlim (I), Rok Mordej (S), Schininà (I), Crema (I), Fetić (S)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *