Il Preparatore dei Portieri del PESCARA LUCA CHIAVAROLI ci parla del giovane talento PAVE MUDRONJA

Nel posticipo della seconda giornata della SerieA  il Pescara  di Colini vince grazie ad un  super Cuzzolino, autore di tutti e cinque i gol nella vittoria per 5-2 degli abruzzesi. Nella vittoria si rende protagonista anche il giovane portiere croato Mudronja..…. Abbiamo ascoltato le parole di uno dei preparatori dei portieri più importanti d’Italia Luca Chiavaroli che lo conosce molto bene.

Buongiorno Luca. Ci eravamo lasciati  nell’ultima intervista parlando delle grandi prestazioni di Pietrangelo e Capuozzo e ci ritroviamo oggi a poche giornate dall’inizio del campionato a chiederti di una nuova stella targata Luca Chiavaroli: Pave Mudronja.

E’ un ragazzo scoperto da lei nella sua collaborazione con la nazionalità croata?

CHIAVAROLI: ” Si ho conosciuto Pave nel preritiro dell’europeo in Serbia della nazionale croata poi l’ho comunicato al nostro direttore sportivo Matteo Iannascoli che tramite i suoi contatti ha lavorato per portarlo nel Pescara”

Ci presenti il ragazzo?

CHIAVAROLI: ” Il ragazzo è molto giovane 1998 ma con diverse convocazioni nella nazionale maggiore e under 21.Ha un buon fisico e tecnicamente pronto per essere così giovane,ma ha bisogno di tanto allenamento ed esperienza perché comunque il campionato croato da dove proviene è molto diverso dal nostro.”

Quale sono le qualità che lo contraddistinguono e che gli hanno permesso l’esordio in campionato contro la Feldi Eboli?

CHIAVAROLI: “Pave fa parte della rosa della prima squadra dopo il piccolo infortunio di Pietrangelo ,lunedì è andato in panchina contro  l’Eboli il resto l’avete visto durante la gara. “

E’ il portiere del futuro per il Pescara calcio a 5?

CHIAVAROLI: “Sicuramente è un portiere con grandi prospettive molto giovane con gli anni dalla sua parte bisogna lavorare molto per migliorare vedremo…. “

r0_tml3885521417985_371193042133_150341578123756

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *