IL DOPO HATRIA E’ GIA INIZIATO PER MISTER MICHELE FESTA: “AGGIORNAMENTO CONTINUO E PRONTO AD INIZIARE UNA NUOVA AVVENTURA”

Buongiorno Mr. Michele Festa…..anno nuovo vita nuova è il caso di dire dopo la separazione dalla sua Hatria. Nonostante il finale abbia un po di amaro in bocca lei entra di diritto nella storia di questa società per tutto quello che di buono ha fatto.

Ci faccia un bilancio del 2016?

Mr. Festa:  “Buongiorno a lei,  il bilancio del 2016 è più che positivo. Io e il mio collaboratore De Flavis abbiamo lavorato nel migliore dei modi, abbiamo esaudito tutto ciò che la società Atri ci aveva chiesto, ricostruire un settore giovanile scottato da una perdita di un campionato under 18 tenuto in pugno per tutto l’ anno e una giusta collaborazione con la prima squadra poi coronato da un ottimo campionato iniziato con la vittoria della Coppa Italia traguardo storico per la società per poi proseguire con una vittoria nei play off e un buon triangolare nel nazionale che ci ha permesso di salire in serie B,  altro bel traguardo per una piccola realtà come Atri .Sicuramente ho lasciato la mia impronta anche se è finita presto e  avrei voluto finire il mio percorso ma e andata cosi.”

Ha dichiarato negli ultimi giorni che senza l’adrenalina del sabato nn riesce a stare. Pronto subito per tuffarsi in un altra avventura?

Mr.Festa:Per uno come me che per 21 anni ha passato più ore sui campi finendo tutte le stagioni, adesso mi manca la settimana di allenamenti e l’ adrenalina del sabato. Per il momento ho ancora i ragazzi della scuola calcio che alleno che mi danno forza e gioia per andare avanti ma sicuramente sono pronto e motivato ad iniziare anche da oggi stesso qualora arrivasse una chiamata.

Ha meritato di entrare nel Nazionale, vorrebbe ripartire da li o accetterebbe un progetto serio anche nel regionale?

Mr. Festa: “Sicuramente mi farebbe piacere continuare il mio percorso di crescita nel nazionale, comunque  ascolterò tutti quelli che vorranno una mia collaborazione e  se nel regionale dovesse arrivare una chiamata da una società pronta a puntare alla B con un bel progetto valuterei anche quello.”

Ha lasciato la squadra al giro di boa fuori dalla zona play out…..so che non vuole parlare di quello che è successo…..solo ci dica se ha qualche rimpianto?

Mr. Festa: “Come hai anticipato tu non voglio parlare dell ultimo mese,  voglio guardare solo avanti. Un unico rammarico non aver potuto portare a termine il mio lavoro con i nuovi innesti con cui ci sono stati dei buoni risultati,  consentendoci di stare aggrappati al treno salvezza obbiettivo di inizio anno della società.”

Da anni è tra i migliori mister d’abruzzo e lavora anche con i giovani……quale è la sua filosofia di gioco e le caratteristiche principali che deve avere la sua squadra?

Mr. Festa: “Si, 3 anni fa sono stato premiato ai best awards come migliore allenatore d’ abruzzo,  frutto come ti dicevo di tante ore passato sui campi di gioco. Ho sempre lavorato con i giovani avendo allenato dal bambino di 5 anni passando per tutte le categorie compreso due anni di c1 femminile, per completare le mie esperienze.Io penso che nel futsal ci sia poco da inventare, ho avuto la fortuna di iniziare guardando il grande mister Corrado Roma per poi passare ai Velasco,Colini e non ultimo Bellarte anche se ogni uno di loro ha concetti e modo di giocare diversi per tanto mi baso sulle cose semplici un po alla Colini, una forte difesa e come dice lui un attacco “free” cosi si diventa il più titolato d’ italia. Mi dissocio dagli scienziati che si presentano con tante parole soprattutto nelle categorie basse, dove ce gente che lavora per impressionare dirigenti o altro.  Io voglio essere premiato solo con il lavoro svolto sul campo come ho sempre fatto.”

Immaginiamo che in questi mesi continui il suo aggiornamento e vedrà molte gare…..in questo fine settimana ci sarà in abruzzo la tre giorni di coppa regionale chi è secondo lei la favorita?

Mr. Festa: “Sicuramente seguirò  sia la serie A ma anche la B,  dove ci saranno belle partite da vedere,  anche se il mio posto non è sicuramente la tribuna. Oltre questo seguo corsi on line non ultimo quello con relatore mister Bellarte,  e qualche anno fa ho fatto stage a Salsomaggiore con relatore prima Colini, poi allenatori spagnoli, e addirittura uno stage a Formia sui portieri. Come vedi mi piace tenermi  sempre aggiornato,  se vuoi crescere serve studiare sempre, e sto valutando a breve di frequentare il corso di Coverciano per completare il discorso patentino.”

Prima e dopo di lei hanno lasciato l’Hatria il suo collaboratore De Flavis e il responsabile del settore giovanile Petraccia. Ci dica almeno se ritiene normale questi cambiamenti in corso durante la stagione?

Mr. Festa: “Non sta a me giudicare,  ovvio che io ti direi di no perché si è andato a smontare tutto il costruito della passata stagione, ma la società è sovrana ed è libera di scegliere cosa fare,  poi sarà il tempo a dire se hanno fatto bene o no.”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *