IL DOOGLE BATTE L’EUROGAMES CUPELLO E RIMANE IN C2

 

La squadra di mister Zuccarini vince in casa per 4-0 e centra la salvezza

 

Missione compiuta: il Doogle batte l’Eurogames Cupello  e centra la salvezza.

Era una partita delicatissima e molto temuta alla vigilia, un vero e proprio crocevia della stagione, un match da dentro o fuori per entrambe le squadre nel quale hanno avuto la meglio i ragazzi di mister Zuccarini.

Grande la soddisfazione di tutti per un obiettivo centrato con merito dopo una stagione difficile: ad inizio anno in molti pensavano che il Doogle avrebbe potuto recitare un ruolo ben più importante in campionato, ma poi per vari motivi la squadra si è ritrovata a dover lottare per rimanere in C2, ha stretto i denti ed è riuscita a centrare l’obiettivo alla penultima giornata.

Onore all’Eurogames Cupello, avversario che se l’è giocata palla su palla rendendo avvincente lo scontro e credendoci fino alla fine.

La cronaca si apre dopo pochi secondi quando un rinvio di Andrea D’Onofrio mette apprensione al suo collega Moretti che con un colpo di testa all’indietro rischia l’autorete.

L’Eurogames fa subito capire di essere venuto a Bucchianico per vendere cara la pelle e al 2′ ha una grandissima occasione per passare in vantaggio con Molisani che prova a sorprendere sul primo palo Andrea D’Onofrio attentissimo a deviare in angolo.

Gli ospiti insistono e conquistano una punizione al limite dell’area a seguito di un fallo di Colalongo. Al tiro va ancora Molisani, Camillo D’Onofrio salva incredibilmente sulla linea di porta. Al 6′ il Doogle si rende pericoloso con Colalongo, Moretti si salva in corner.

Al 10′ la squadra di casa passa in vantaggio: veloce ripartenza di De Sanctis, Moretti riesce a deviare il suo tiro ma non trattiene, il pallone arriva sui piedi di Colalongo che si vede respingere il primo tentativo da Moretti, ma al secondo lo fa secco con un preciso diagonale.

Al quarto d’ora il Doogle perde palla a centrocampo, Molisani, il migliore dei suoi a fine gara, cerca la botta da lontano, ma Andrea D’Onofrio è in giornata di grazia e compie un autentico miracolo. Un minuto dopo sulla conclusione di Camillo D’Onofrio si avventa Fabrizio D’Alessandro ma non trova la porta. Al 17′ azione di prepotenza di Angelo Di Nardo che mette a lato di un soffio. Al 22′ Verini si ritrova a due passi da Andrea D’Onofrio che riesce ancora una volta a blindare la sua porta con un intervento prodigioso.

Al 27′ De Sanctis fa filtrare ottimamente un invitante pallone per Angelo Di Nardo che prende in pieno il palo, l’ennesimo della stagione per il Doogle.

Sul finale di tempo un occasione per parte: prima De Sanctis si gira bene ma mette alto, qualche secondo dopo è Camillo D’Onofrio ad immolarsi per una seconda volta salvando sulla linea sulla punizione di Molisani.

Finisce la prima frazione di gioco sull’1-0 per i padroni di casa.

Alla ripresa delle ostilità in campo va tutto un altro Doogle che si libera finalmente di tutte le paure  e comincia a macinare gioco mettendo subito in difficoltà gli avversari.

Al 1′ una gran botta di De Sanctis impegna severamente Moretti che riesce a mettere in angolo non senza difficoltà. Al 4′ Fortunato tira a lato su punizione.

Un minuto dopo ancora un bel dialogo fra De Sanctis e Colalongo mette i brividi a Moretti bravo comunque a sventare.

Al 20′ il Doogle vede finalmente premiati gli sforzi profusi fino a quel momento e trova il sospirato raddoppio: Colalongo pesca De Sanctis con un’intelligente palombella che scavalca tutta la difesa, Moretti esce male sul bomber di casa che deposita in rete a porta ormai sguarnita.

Un minuto più tardi un indomito Molisani colpisce un clamoroso palo.

Scampato il pericolo, al 23′ i ragazzi di mister Zuccarini trovano il tris: fallo in piena area su Colalongo, sul dischetto va Camillo D’Onofrio che segna coronando una prestazione personale davvero maiuscola.

Ormai la partita è praticamente chiusa, ma c’è spazio ancora per grandi emozioni.

Al 27′ arriva infatti anche il poker con il gol più bello della giornata: Wladimiro Di Nardo recupera caparbiamente il pallone in difesa, si libera di due avversari e lascia partire un tiro dalla distanza che non lascia scampo a Moretti.

A quel punto avvicendamento fra i pali nel Doogle: entra Zappalorto per Andrea D’Onofrio.

Proprio Zappalorto festeggia al meglio il suo compleanno rendendosi protagonista della parata più spettacolare del match quando, con un gran colpo di reni, nega la rete a Toppi deviando un pallone indirizzato all’incrocio dei pali.

All’ultimo minuto di recupero Santini coglie in pieno la traversa, ma ormai è solo tempo per i festeggiamenti: finisce la partita ed il 4-0 sancisce la salvezza matematica del Doogle.

 

 

Queste le impressioni a fine partita di mister Gabriele Zuccarini:

“Siamo salvi matematicamente, non è stata una passeggiata, lo sapevamo alla vigilia ed è stato così. Nel primo tempo abbiamo giocato bene ma soffrendo, siamo andati negli spogliatoi sull’1-0. Nel secondo c’è qualche nostro piccolo errore, gli avversari ci pressavano, c’era parecchia tensione, ma fortunatamente siamo riusciti a capitalizzare le occasioni avute nonostante per l’ennesima volta abbiamo colpito anche un palo. È stata una salvezza sofferta, l’obiettivo è stato centrato: certamente ci si aspettava di fare un campionato un po’ diverso dal punto di vista della classifica, ma così non è stato. Sono soddisfatto del progetto Doogle e di quanto finora ottenuto: il calcio a 5 a Bucchianico, prima della nostra nascita, non esisteva. Io in primis e i dirigenti non abbiamo grande esperienza. Siamo andati oltre le previsioni grazie anche ai ragazzi che sono stati con noi che hanno lottato e alla fine, nonostante le avversità, siamo riusciti a conquistare questa sospirata salvezza.

Ora sono più sereno e potrò valutare con maggiore tranquillità insieme agli altri dirigenti quelle che saranno le scelte da fare. Una cosa è certa: aspiriamo a far crescere sempre di più il nostro progetto”.

 

A.S.D. Doogle c/5
C.da Feudo, 3 – 66011 Bucchianico (CH)

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *