Di Mariano e Sarrocchi ci parlano del Progetto Scuola Calcio CASAL TORRACCIA – OLIMPUS “Riferimento di quartiere…un unione adesso ci darà grandi soddisfazioni domani”

Appena svelata la nuova collaborazione tra due delle società più storiche del calcio a 5 romano, soprattutto in ambito di scuola calcio, siamo andati ad ascoltare i due artefici di questo progetto che vede Casal Torraccia e Olimpus unire le proprie forze nel quartiere Casal Monastero / Torraccia. Ecco gli interventi di Lino Di Mariano, mentore della società di Parco dei Pini e Gabriele Sarrocchi responsabile del Polo Olimpus nel quadrante est della città.

Buongiorno
Quali sono gli obiettivi che vi siete prefissati da questa collaborazione?

DI MARIANO: “L’obiettivo principale è quello di continuare ad investire sul settore giovanile affiancandoci ad una realtà che negli ultimi anni ha lavorato bene sul territorio”

SARROCCHI: “L’obiettivo di questa collaborazione è di non far allontanare i ragazzi del quartiere dal quartiere. Dare a loro la possibilità di trovare qualitativamente parlando una realtà sul proprio territorio senza dover cercarla lontano e gravando sulle spese della famiglia. Vogliamo che questo progetto sportivo possa essere un punto di riferimento del quartiere.”

Ci puoi dettagliare questo progetto che va al di là del solo calcio a 5?

DI MARIANO: “Questo progetto è finalizzato a creare una scuola calcio a 360 gradi, non solo di calcio a 5 ma mirata ad affacciarci anche il calcio a 11 e il calcio a 8. Saranno poi i ragazzi con il loro percorso di crescita a scegliere la strada da seguire”

SARROCCHI: “I ragazzi avranno la possibilità nello stesso luogo di trovare il calcio a 5 e il calcio a 11, in base alle proprie volontà nel tempo le famiglie potranno far continuare un percorso di crescita sportiva al ragazzo nello stesso posto.”

Ci puoi svelare quali saranno le figure che avranno il compito di gestire sul campo questa collaborazione?

DI MARIANO: “La società Casal Torraccia nelle vesti di Leonardo Romagnoli (tecnico della prima squadra) e Simone Damiani (tecnico della scuola calcio e della prima squadra Femminile) andranno a collaborare con Gabriele Sarrocchi e Roberto Pellegrini che supporteranno il calcio a 5 e si occuperanno nello specifico del calcio a 11 e 8”

SARROCCHI: “Le figure che noi andremo a investire su questo progetto oltre al sottoscritto e a Roberto Pellegrini, saranno Massimiliano Giordano che allena con noi già dallo scorso anno con forti esperienze nel calcio a 11, come scuola calcio. Poi abbiamo Filippo Minati che è preparatore dei portieri più un paio di figure che stiamo definendo in questi giorni.”

Il settore giovanile rimane secondo te la forza principale di una società che vuole confermare quanto di buono fatto in questi anni?

DI MARIANO: “Il settore giovanile è vitale in assoluto per tutte le società. Diventa fondamentale per un quartiere, come Casal Monastero, dove noi ci affacciamo per dar spazio ai ragazzi e per creare un’ attività sportiva sana. L’unione nasce anche dall’esigenza di dare al quartiere un unico riferimento. Troppe società negli anni hanno pensato solo “ai grandi” , e purtroppo non hanno avuto un lungo futuro. Una Unione adesso ci darà grandi soddisfazioni domani”

SARROCCHI: “Credo fortemente nel settore giovanile come linfa, come motore a tutto quanto il resto. Se si riesce ad avere giocatori cresciuti in casa si evita di dover investire al di fuori e ti ritrovi giocatori cresciuti nel tuo vivaio e magari giocatori che giocano per il proprio quartiere e questo credo che aiuti a dare ancora di più.”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *