CTS GRAFICA straBiliante……i BIANCOROSSI PROMOSSI IN SERIE B – La voce dei protagonisti!!!!

Con la vittoria in terra eugubina alle spese del Gubbio Burano per 4 – 3 con la solita tripletta di Alunni Santoni la CTS GRAFICA di Mr.Bartocci si laurea campione del campionato di C1 umbro per la stagione 2018-2019 e conquista una storica promozione in serie B nazionale. La società dopo oltre un ventennio di storia anno centra questo traguardo meritato fin dalla prima giornata con numeri straordinari. 22 vittorie e tre pareggi con sole due sconfitte (a promozione oramai acquisita). 174 reti fatte con il capocannoniere della stagione, Alunni Santoni con 75 reti personali. 13 vittorie su 13 in casa dove chiuderà il campionato sabato prossimo contro il Real Nocera in una grande giornata di festa biancorossa. Una vittoria che nasce da lontano. Più precisamente dalla scorsa stagione quando i ragazzi di Città di Castello nel girone di ritorno avevano ottenuto 13 vittorie su 15 gare tenendo il passo delle all’ora promosse. Sarà quindi SERIE B per i colori biancorossi dei presidenti Andrea Milanesi e Osvaldo Fiorucci, che col loro staff dirigenziale hanno costruito negli anni una delle squadre più solide e forti dell’Umbria e siamo sicuri che lavoreranno per rappresentare dignitosamente la regione a livello nazionale.

Ecco le parole di alcuni dei protagonisti storici della CTS GRAFICA , dirigenti e giocatori che negli ultimi 5 anni sono stati capaci di costruire un gruppo che ha cavalcato perfettamente in armonia vincendo 3 categorie e salendo fino alla Serie B.

MAURIZIO FERRONI: “E’ la vittoria di un gruppo di ragazzi Meravigliosi e senza essere ipocriti con il più forte giocatore della C1 ( e non solo,Non che Bomber della C1), Mattia Alunni Santoni, uno staff tecnico di tutto rispetto, capeggiato da Mister Carlo Bartocci, con il quale in 3 anni abbiamo conquistato 2 Promozioni Storiche, poi Damiano Benedetti che ha conseguito anche lui il patentino di allenatore, Roberto Mancini che ormai ha raggiunto una conoscenza top nella preparazione dei portieri e Roberto Bruni preparatore dei portieri che si è aggiunto a stagione in corso . Ed infine non si può raggiungere dei traguardi Impensabili, se dietro a tutto questo non ci sia non una società, ma un Gruppo di Amici Competenti e ricchi di Passione e Cuore. Il pensiero va di sicuro, ai Pionieri: Marcello Coltellini, Andrea Milanesi, Roberto Mancini e Napoleone Boriosi, che più di 20 anni fa, mai e poi mai avrebbero pensato a tanto, ma come dice sempre il nostro Grande Andrea Milanesi: sono le persone che fanno la differenza e quindi non poteva che andare così. Il Nostro Gruppo non si ferma mai, ed è già da un po’ di tempo che ci si stà muovendo su più fronti. Di sicuro sappiamo da dove ripartire, e sicuramente ci saranno degli innesti, perché andiamo ad affrontare un campionato di primo ordine e come sempre la CTS sarà all’altezza della situazione. Dimenticavo; Roberto Bruni preparatore dei portieri che si è aggiunto a stagione in corso “

MARCO DINI: “È stata una gioia immensa, un’emozione indescrivibile. Abbiamo fatto qualcosa di veramente incredibile. Per arrivare ad una vittoria del genere ci vuole tanto sacrificio,tanto spirito di squadra,un po’ di fortuna e chiaramente una società solida alle spalle.La CTS ha dimostrato di avere tutto questo. Non era affatto una vittoria pronosticabile. Dopo il girone di ritorno fatto l’anno scorso avevamo il sentore di poter fare bene però certo non pensavamo di vincere il campionato e soprattutto di farlo in questo modo. Come ho sempre detto abbiamo giocato partita per partita fin da quando eravamo in serie D cercando sempre di fare massimo. Questo tipo di mentalità ci ha portato a scalare tutte le categorie regionali. Infine permettimi di fare i complimenti ed un sincero in bocca al lupo alla società di Orte, squadra che merita quanto noi di saltare la categoria. “

SALVATORE PETTINATO: “Abbiamo fatto un’impresa STRAORDINARIA!!! Abbiamo fatto un qualcosa di veramente grande, che rispecchia pienamente la famiglia della CTS !! Tutto ciò acquista un valore speciale se solo si pensa che 4 anni fa eravamo in serie D. La svolta del campionato, la gara dove abbiamo capito realmente che avremmo potuto vincere questa C1 è senza alcun dubbio la partita di Orte. A 5 minuti dalla fine eravamo sotto di 3 goal e INSIEME siamo riusciti a ribaltare il risultato e a vincere . Quell’impresa ha ulteriormente aumentato la nostra convinzione di essere una Grande Squadra !!! La mia dedica va a tutte quelle persone che come me c’hanno sempre creduto e che hanno messo passione e cuore per questa meravigliosa società. Un ringraziamento particolare va ai nostri tifosi e ai nostri amici dell’ AIPD che ci hanno sempre sostenuto durante le partite.”

ALESSANDRO FIORUCCI: “La vittoria va dedicata sicuramente a Fabrizio Perugini, una persona a noi cara scompara prematuramente durante questo percorso, è sempre nei nostri cuori e anche nei grandi festeggiamenti di ieri gli abbiamo riservato un posto importante, era doveroso. I grazie vanno invece a tutto il gruppo, ognuno ha dato il massimo per compiere questo “miracolo” e sia la dirigenza che ogni singolo giocatore sono stati impeccabili e costanti nell’impegno e nella dedizione. Non posso nominare qualcuno in particolare perché mancherei di rispetto a tutti gli altri, onestamente sono e siamo stati encomiabili. Ringrazio anche la mia famiglia (mio padre era anche ieri a Gubbio a sostenerci) e i miei amici più cari che mi hanno accompagnato nel migliore dei modi in questo lungo ed esaltante percorso. Onestamente dopo il girone di ritorno dell’anno scorso con una sola sconfitta eravamo consapevoli delle nostre qualità e abbiamo provato a metterle in campo fin da subito. E’ stato altamente stressante mantenere la testa del campionato dall’inizio alla fine, senza mai potersi permettere eccessivi rallentamenti perché l’Orte ha mostrato una continuità pazzesca e si è dimostrata veramente un’eccezionale contendente per il titolo. E’ stata una cavalcata incredibile, nella quale speravamo fin dall’inizio, ma effettivamente pensare che la “vecchia guardia” dopo aver conquistato le promozioni in C2 (vincendo anche la coppia di categoria in serie D) e in C1 potesse reggere così bene l’urto del massimo campionato regionale non era preventivabile … secondo me abbiamo fatto veramente un miracolo per i tempi con i quali abbiamo portato questa squadra dal provinciale al nazionale! Voglio citare i miei compagni Marco Dini, Michele Mercati, Rosario Pettinato, Salvatore Pettinato e Cosmin Pieracci che hanno condiviso con me questo intero percorso attraverso 3 categorie. Sono sicuro che la società, dopo la stagione trionfale, vorrà godersi il suo STORICO primo anno in serie B, e alla tua domanda se difenderò ancora la porta della CTS ti rispondo di si, sarà un’esperienza nuova praticamente per tutti, ma ce la siamo ampiamente meritata!”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *