FEMMINILE – VILLA AURELIA JUVENIA Si presenta il portiere MANUELA ANTICOLI “Sarà il gruppo a fare la differenza “

Manca veramente poco……l’attesa sta per finire, e il Villa Aurelia Juvenia Femminile di Mr.Paolo De Lucia si prepara ad iniziare una stagione con l’intento di ritagliarsi un ruolo da protagonista e togliersi molte soddisfazioni. Nelle prossime settimane presenteremo la rosa agli ordini del mister e oggi partiamo da Manuela Anticoli, portiere, classe 83. 

Diverse esperienze tra cui la più importante la Capitolina, ma anche Stella Azzurra, Tbm, Sabina Lazio e pochi mesi con la Roma Calcio Femminile. E’ un portiere di sicuro affidamento per esperienza e caparbietà.

Gli abbiamo rivolto alcune domande all’alba di questa nuova avventura.

Buongiorno a Manuela Anticoli, portiere della Virtus Aurelia Juvenia……quali sono i motivi che ti hanno coinvolto e fatto accettare questa avventura?

MANUELA ANTICOLI: “L’ambiente e la fiducia che mi stanno dando il mister e la società. Sono queste le cose che mi hanno colpito inizialmente .Cose che avevo un pochino perso ma sono sicura che con De Lucia  al Villa Aurelia faremo un buon campionato,io ci credo e sono ottimista….” 

Ci puoi riassumere in poche righe quali sono state le tue esperienze passate…..e quali per te le più importanti? Molta esperienza la tua….ti trovi di fronte un mister molto giovane ma tanto preparato…..conosci De Lucia e credi possa essere un valore aggiunto alla vostra squadra?

MANUELA ANTICOLI: “Ti posso dire che in questi anni ho cambiato molte squadre.
L’unica squadra che ha significato molto nella mia carriera di calcio a 5 è stata la Capitolina… Credo che il Mister possa essere un valore aggiunto e che la sua giovane età e la voglia che ha di fare bene non può essere che uno stimolo per noi a lavorare e migliorarsi sempre.”

Con quali compagne di squadra hai già lavorato e come giudichi la rosa che è stata composta dalla società….quali sono i vostri obiettivi?

MANUELA ANTICOLI: “Ho avuto modo di vedere già le mie compagne e sono del parere che  se veramente si vuole puntare in alto è il gioco di squadra a fare la differenza, il gruppo è veramente molto importante…perciò quest’anno mi aspetto grandi cose. “