GADTCH PERUGIA – Il Presidente Gaggia saluta e ringrazia tutti i suoi uomini nel post gara col Cobá

GADTCH PERUGIA 2000: Sisani, Ciafardini, Caloni, Mignini, Frentescu, Caldarelli, Reitano, Svevi, Aouad, Fiorucci,Bonomo, Mazzoli. All. Veschini (squalificato)
FUTSAL COBA’: Aquilesi, Capriotti, Vitale, Sgolastra, Siviero, Moretti, Magalhaes, Quodamatteo, Cataldi, La Medica. All. Campofioriti
RETI: pt: Magalhaes, Vitale, Lamedica, Sgolastra, Bonomo (G), Lamedica, Siviero; st: Vitale, Sgolastra, Sgolastra, Fiorucci (G), Siviero, Reitano (G), Sgolastra
MAGIONE – Si è definitivamente chiuso il campionato di serie B nazionale di calcio a 5 per la Gadtch Perugia 2000, che è stata sconfitta per 3-11 dal Futsal Cobà (terza in classifica) sul terreno di Magione. Una partita senza storia, a cui la squadra perugina arrivava dopo circa un mese senza agonismo, visti gli stop imposti dal calendario e dalle festività, ma soprattutto vi arrivava con la salvezza già messa in cassaforte. Il match di suo è stato quasi totalmente in mano agli ospiti, e solo le parate di Mirco Fiorucci (che è andato anche in rete dalla propria area di rigore), che riabbracciava il palazzetto che l’ha visto vincere il campionato di serie B diversi anni fa, hanno tenuto a galla un po’ la Gadtch, che comunque ha avuto diverse occasioni per andare in rete, ma sfortuna e bravura degli avversari hanno impedito ai ragazzi dello squalificato Veschini di poter gioire.
A fine partita, il presidente Gabriele Gaggia chiude la stagione…
La partita era solo l’epilogo di questo campionato che ci ha visto comunque raggiungere la salvezza che era il nostro obiettivo – commenta – sapevamo che sarebbe stato un anno duro, ma ci è servito anche per prendere le misure in questa categoria del tutto nuova per noi come società, ma anche per molti nostri giocatori. Voglio ringraziarli uno a uno per l’impegno messo in questa stagione, sapendo che ognuno di loro è consapevole di quanto ha speso in campo, un grazie anche a mister Marco Veschini a Roberto Pelliccia, a Manuele Tomassetti e Enio Aristei, per il lato tecnico. Grazie a Errico Salvatori, allenatore della nostra Under 19 e persona insostituibile, grazie anche a Leonardo Catena, a Luca Pagnotta e Paolo Pellicani per il contributo alla causa. Un ringraziamento speciale, agli sponsor che ci hanno sostenuto e al Comune di Perugia, che ci è stato vicino e ci ha dato la possibilità di usufruire degli impianti sportivi”.
Ora c’è il rompete le righe…
“Proprio così, ora ci godremo tutti un po’ di riposo prima di iniziare a lavorare in vista della stagione che verrà, sapendo di avere un anno in più di esperienza sulle spalle”.

UNA GRANDE GADTCH CONQUISTA PUNTI SALVEZZA


GADTCH PERUGIA 2000: Fiorucci, Caloni, Mignini, Cristarella, Caldarelli, Aouad, Oubakrim, Frentescu, Bonomo, Mazzoli, Svevi, Bello. All. Veschini
FORLI’: Casagrande Otaram T., Bonetti, Pozzovivo, Bedeschi Bucci, Lucchese, Bandini, Cangini Greggi, Casagrande Otaram B., Sula, Gardelli, Simoncelli. All. Matteucci
RETI: pt: 6’ e 14’Caldarelli, 13’ Bonomo; st: 2’ Bonomo, 6’ e 19’ 30”Gardelli
NOTE: espulso Pozzovivo al 19’33”
PERUGIA – Serviva una reazione d’orgoglio, un moto d’anima per dimostrare di esserci, e la Gadtch Perugia, nel recupero infrasettimanale di serie B, contro il Forlì ce l’ha avuto: 4-2. Un match, in cui i ragazzi di mister Veschini non hanno rischiato quasi nulla, se non nel finale quando negli ultimi tre minuti mister Matteucci ha spinto con il portiere di movimento. Pronti via e al 3’ la Gadtch si prende la prima occasione da gol, con Caldarelli che ben smarcato spara però al portiere Casagrande, è solo il preludio alla rete, che arriva appena tre minuti dopo, a seguito del forcing perugino, con Aouad che libera ancora Caldarelli, che su inserimento da sinistra infila per l’1-0. La partita è emozionante, la squadra ospite prova a spingere la Gadtch chiude bene con Mazzoli e Mignini e riparte, all’ottavo occasione per Oubakrim, ma la palla finisce a lato. Siamo al 13’ quando arriva il raddoppio, firmato da Vincenzo Bonomo, che con una pregevolissima volee mette a segno il 2-0. Il Forlì, ovviamente, non ci sta e prova a farsi pericoloso, ma non lo è mai veramente per Fiorucci, che al 14’ rilancia per Caldarelli, azione devastante, e di fino supera il portiere in uscita: 3-0, sulla palla faceva buona guardia Mazzoli. I restanti minuti della prima frazione di gioco non producono altre reti e si va così alla ripresa, quando dopo 2’ arriva la rete di Bonomo che realizza il 4-0. Il Forlì non è mai domo, e al 6’ Gardelli sfrutta un’azione confusa e con un tiro velenoso infila Fiorucci per il 4-1. La partita è un saliscendi di emozioni, con una traversa e un palo degli ospiti (12’ Pozzovivo, 14’ Bonetti), al 17’ mister Matteucci decide di inserire il portiere di movimento, mossa che però porta al gol solo al 19’ 30” con Gardelli che realizza la propria doppietta, poi il fallo da ultimo uomo di Pozzovivo (portiere di movimento) e la conseguente espulsione sono gli ultimi sussulti di una partita bella e abbastanza corretta, con due arbitri che si sono dati da fare in maniera positiva.
Le interviste 
Decisivo con il suo apporto e i suoi due gol è stato Vincenzo Bonomo, che in questa stagione di B ha fatto vedere tante buone cose…
“Arrivavamo al match con tante assenze – dice – e c’era bisogno di questo tipo di prestazione, abbiamo lottato, uniti, e credo proprio che meritavamo di vincere”.
Decisiva anche le due doppiette…
“Ovviamente è sempre bello fare gol, ma è stata la prestazione corale ad essere importante, una gara giocata come un grande gruppo, lottando dall’inizio alla fine”.
Sabato, ore 15.30 al PalaPellini, c’è il Fano, la prima delle ultime due gare di campionato che vedranno impegnate la Gadtch
“E’ una partita che non sarà facile, loro sono una buona squadra e sono in lotta per i play off, noi però vogliamo vendere cara la pelle e puntare a fare punti, sappiamo che potremo dire la nostra”.
Poi ad aprile il Futsal Cobà…
“Sono le due gare che chiudono la stagione, due gare difficili, con entrambe le formazioni che puntano ai play off, ma in cui vogliamo fare bene, questa è stata una stagione difficile, ma in particolare in questo 2018 abbiamo fatto vedere buone cose e dimostrato di essere cresciuti, e di aver gettato le basi di esperienza per la stagione che verrà”.
Entusiasta di questa vittoria anche Angelo Caldarelli (sua l’altra doppietta)…
“Avevamo bisogno di rialzare la testa dopo la gara di Corinaldo e l’abbiamo fatto nel migliore dei modi, nonostante l’emergenza infortuni in cui eravamo abbiamo dimostrato di esserci con grinta e carattere e ci siamo presi questi tre punti che ci danno un grande morale. Ora l’attenzione è tutta sulle ultime due gare, a partire da sabato contro il Fano, per poi finire contro il Cobà, dove partiremo battaglieri per finire questa stagione nel miglior modo possibile. La dedica questo match? Tutta a Leonardo, il figlio del nostro allenatore in seconda Manuele Tomassetti”.
Ufficio Stampa Gadtch Perugia 2000

GADTCH PERUGIA – Veschini con tante assenze prepara la doppia sfida settimanale FORLI e FANO

PERUGIA – Mancano appena tre partite alla fine della prima stagione nella serie B nazionale per la Gadtch Perugia 2000, che martedì alle 20.30, al PalaPellini tornerà in campo, avversario di turno il Forlì. Una partita che sicuramente non sarà facile contro un avversario agguerrito che verrà a Perugia in cerca di punti. Per i ragazzi di mister Marco Veschini c’è da rialzare la testa dopo il 6-1 subito a Corinaldo, sabato, nell’ultima trasferta della stagione…

“Sabato – commenta il tecnico – abbiamo fatto dei grossi errori a livello difensivo, creando di contro tante occasioni da gol che non abbiamo sfruttato in maniera clamorosa. Ma come se non bastasse, oltre al danno c’è stata anche la beffa, abbiamo subito due infortuni, che potrebbero tenere lontano per il match di martedì Caldarelli e Sisani, entrambi sono in valutazione”.

Martedì, quindi, sarà un match da prendere con le molle…

“Arriviamo alla partita con almeno sei giocatori infortunati, più Ciafardini squalificato, speriamo di recuperare qualcuno per poter dare quel qualcosa in più in campo, sabato è tornato in campo Mignini, ma ancora non è sicuramente quello che abbiamo apprezzato durante la stagione. Cercheremo di fare una prestazione caratterialmente all’altezza, anche per non fare passi indietro rispetto all’ottimo periodo di crescita che ci ha caratterizzato in questa seconda parte del 2018, anche perché sabato, sempre al PalaPellini ci sarà il match contro l’Eta Beta di Fano, con loro che sono in piena corsa play off”.

Ufficio Stampa

GADTCH PERUGIA – Blacko: ” Voglio la salvezza e ripagare la fiducia che mi da Veschini”

PERUGIA – In attesa del match di sabato, quando alle 15.30 al PalaPellini arriverà il Forlì, si può tranquillamente affermare il buon momento di crescita per la Gadtch Perugia 2000, che dopo una stagione tra alti e diversi bassi nel campionato di serie B di calcio a 5, ora sta dimostrando sul campo anche la propria crescita tecnica e tattica. Non a caso, i ragazzi del presidente Gabriele Gaggia, sabato scorso hanno tenuto testa alla fortissima CastelFidardo, squadra destinata a vincere il campionato con estrema facilità. Tra le scommesse fatte dalla società, in estate c’è Abdellah Oubakrim, per tutti: Blacko. Per lui, proveniente dalla serie C2, dove aveva vinto il campionato di categoria con la casacca del Calcetto Foligno, si è trattato di un bel salto di due categorie…

“Senza dubbio – dice – la differenza tra la serie C2 e la B si sente tanto, la si percepisce in allenamento e in partita, ma sto cercando di abituarmi con il duro lavoro e l’impegno per essere sempre pronto ad ogni sfida e ripagare la fiducia del mister e della società, devo dire che questo salto di categoria, per me è davvero molto stimolante, così come è stimolante giocare contro giocatori così forti ed importanti”.

Anche sabato, nonostante la sconfitta hai venduto cara la pelle, insieme ai compagni di squadra, in casa del fortissimo CastelFidardo….

La partita di sabato è stata equilibrata – continua – e ce la siamo giocata fino alla fine, nonostante loro siano primi e molto forti mentre a noi mancavano tre giocatori tra i più importanti per la nostra squadra. Alla fine, la differenza l’hanno fatta gli errori sotto porta, dove abbiamo sbagliato tanto”.

Sabato arriva il Forlì, una diretta concorrente nelle posizioni basse…

La gara di sabato è molto importante visto che è uno scontro diretto. Dobbiamo dare il massimo tutti per cercare di portare a casa questi tre punti fondamentali, ci arriviamo con qualche elemento in più rispetto a CastelFidardo, e con la nostra solita grinta”.

Qual è l’obiettivo della Gadtch Perugia?

Quello di rimanere in questa serie continuando a lavorare bene e dando sempre il massimo in campo fino a fine campionato. Anche a livello personale sto lavorando moltissimo per dare sempre il meglio quando vengo chiamato in causa, come già detto voglio ripagare la fiducia che il mister e la società mi stanno dando, e per questo non finirò mai di ringraziarli”.

GADTCH PERUGIA sconfitta in casa dalla Capolista. Mr.VESCHINI: ” Prestazione molto positiva…. dobbiamo continuare su questa strada”

CASTELFIDARDO (ANCONA) – Era una partita il cui pronostico era probabilmente scontato, per la Gadtch Perugia 2000, che era di scena in casa della capolista del girone D di serie B la Torronalba CastelFidardo, ma i ragazzi di mister Marco Veschini, hanno fatto in modo che i padroni di casa si sudassero questi tre punti: 5-2. La compagine perugina veniva dalla bella prestazione casalinga del turno scorso, quando aveva battuto il Cesena, e questo match, seppur contro una squadra dai valori tecnici elevatissimi, doveva essere un secondo step… missione compiuta!

“E’ stata una gara giocata veramente bene dai nostri ragazzi – commenta il tecnico Veschininonostante le numerose assenze con cui ci presentavamo è stata decisa solo nei minuti finali, e dopo che noi avevamo sbagliato con una doppia occasione il 3-3”.

Mister, ci racconti un po’ la partita, come si è sviluppata?

“Sapevamo che era un match veramente duro, ma nonostante questo, siamo riusciti a passare in vantaggio al 6’ minuto, con una bella rete di Aouad, che ci ha quindi regalato lo 0-1. Poi la gara si è sviluppata su continui ribaltamenti di fronte, e al 14’ abbiamo subito l’1-1, ovviamente i nostri non si sono scoraggiati, tanto è che al 10” dalla fine Caldarelli ha mancato la rete dell’1-2 per un soffio”.

Nel secondo tempo, i ritmi si sono però alzati…

Abbiamo subito il 2-1 a pochi minuti dall’inizio della ripresa, poi loro hanno fatto un gran possesso palla, ma eravamo consapevoli che nelle ripartenze potevamo far male, e così al 12’ Crestarella, che era al suo esordio in serie B ha sfruttato una grande azione di Caldarelli e ha infilato il 2-2. A questo punto la gara si è allungata, noi abbiamo avuto qualche occasione, e così loro, che però in un 3 contro 2 in contropiede ci hanno infilato il 3-2 ed era il 16’. Noi non abbiamo mollato e poco dopo abbiamo avuto una doppia occasione con Oubakrim e Mazzoli per il 3-3 ma non siamo riusciti a pareggiare. Successivamente è arrivato il 4-2 dove la fortuna non ci ha aiutato, con un tiro deviato da Sisani che ha spiazzato Fiorucci, e infine, quando abbiamo inserito il portiere di movimento, a 30” dal termine è arrivato il 5-2 con un tiro da metà campo”.

Resta comunque il fatto di aver disputato una buonissima gara…

Voglio fare i complimenti ai presenti che non hanno mollato, anche se giocare in sei contati è stata dura, ci mancavano Ciafardini, Amendola, Bonomo, Mignini, Reitano e Picchiarelli, pur recuperando Pagliaro, che ha deciso di venire in panchina pur avendo tolto il gesso in settimana. Abbiamo tenuto testa alla capolista e sono felice, è stato il prosieguo della buona prestazione del turno scorso. Sabato prossimo arriva il Forlì al PalaPellini e noi vogliamo continuare con questo trend positivo in fatto di prestazioni e quindi con la nostra crescita”.

GADTCH PERUGIA 2000: Fiorucci, Sisani, Caloni, Mazzoli, Oubakrim, Aouad, Caldarelli, Bello, Frentescu, Crestarella, Pagliaro. All. Veschini

RETI: pt (1-1): 6’ Aouad; st (5-2): 12’ Crestarella

GADTCH PERUGIA – Grande vittoria col Cesena Mr. Veschini “Gara giocata in maniera perfetta dai miei ragazzi”

GADTCH PERUGIA 2000: Fiorucci, Sisani, Ciafardini, Caloni, Amendola, Reitano, Aouad, Oubakrim, Frentescu, Bonomo, Mazzoli, Svevi. All. Veschini
TORRESAVIO CESENA: Simoncini, Sintuzzi, Berretti, Piallini, Simone, Pulini, Bianco, Pesaresi, Cesetti, Liistro, Arriazu, Fort. All. Placuzzi
RETI: pt (0-1): 1’30” Cesetti; st: 10’ Amendola (tl), 16’ Sisani
NOTE: Espulso Ciafardini a fine match
PERUGIA – E’ tornata a vincere, e con grande soddisfazione, la Gadtch Perugia 2000, che nel match casalingo contro il TorresavioCesena ribalta lo svantaggio iniziale e porta a casa tre punti importantissimi: 2-1. Un match in cui i ragazzi di Marco Veschini hanno costruito molto e per questo la soddisfazione del mister a fine gara non si può nascondere.
E’ stata una gara giocata in maniera perfetta – commenta il tecnico – sotto ogni punto di vista dai ragazzi, l’unico rammarico è che abbiamo sbagliato molto in fase realizzativa”.
Ma come è andata questa partita?
Abbiamo subito il primo gol dopo poco più di un minuto dall’inizio – continua Veschini – ma in seguito abbiamo costruito tantissimo, abbiamo preso un palo interno con Oubakrim, che ha anche sbagliato due gol. Poi abbiamo creato tantissimo, credo che avremo confezionato almeno 8-9 situazioni da rete. Nella ripresa siamo partiti forte, e dopo tre minuti avevamo già sbagliato due gol con Mazzoli, e uno con Aouad, poi loro sono calati fisicamente, mentre noi siamo rimasti sul pezzo e fino al 2-1 abbiamo tenuto il pallino del gioco, concedendo, anche quando nei minuti finali hanno inserito il portiere di movimento, una sola occasione, in cui Fiorucci ha parato senza troppi problemi”.
Decisivo l’ingresso di Sisani…
Devo dire che raramente spreco parole per i singoli, ma Michele in questa gara è stato decisivo con la sua esperienza, ha guadagnato due falli che ci hanno fatto arrivare al tiro libero (realizzato da Amendola, ndr), ha siglato il gol vittoria, e poi ha sfiorato altre due reti, il suo non è stato un minutaggio elevato, ma sicuramente è stato di qualità”.
Soddisfazione quindi?
Senza dubbio, sia per l’atteggiamento dell’approccio alla gara sia per come abbiamo giocato, e dire che non era facile, oltre al valore dell’avversario c’erano le assenze di Caldarelli, Mignini, Picchiarelli e Pagliaro che andavano ad incrementare la difficoltà della gara”.
Prossimo match in casa del CastelFidardo, prima in classifica…
Non sarà facile, e inoltre perderemo anche Ciafardini che ha preso un rosso a gara finita, e Amendola, che era in diffida e ha preso un cartellino giallo per un fallo di gioco, entrambi hanno fatto una grande prestazione, noi comunque ci proveremo come facciamo sempre”.

GADTCH PERUGIA 2000 – Parla il giovane Mattia Amendola: “Dobbiamo fare punti, importante lo spirito di squadra”

PERUGIA – E’ un anno di passaggio, una stagione che sta servendo alla Gadtch Perugia 2000 per inserirsi nel campionato nazionale di serie B. Un campionato in cui la dirigenza, di comune accordo con mister Marco Veschini, ha deciso di investire su ragazzi giovani, magari anche con meno esperienza in campionati nazionali, ma con sicure qualità tecniche, fisiche e mentali. Tra loro c’è Mattia Amendola, che nonosante qualche infortunio, ha dato bella prova di sé in questa sua prima stagione di serie B, e che ora si prepara al match di sabato contro il Cesena, al PalaPellini…
“Per me questa è un’esperienza totalmente nuova – commenta Amendolanon avevo mai giocato nel nazionale, ma credo che questo sia comunque il giusto premio dopo il grande campionato che abbiamo disputato la stagione scorsa”.
Per Mattia, che in Umbria ha fatto tutta la trafila, passando anche per le categorie cadette in cui ha vestito le maglie di Sporting Perugia e Montebello, la serie B è quindi un buon banco di prova…
“Ho avuto da subito delle sensazioni positive, sia per il salto di categoria fatto, sia per la conseguente possibilità di potermi confrontare con giocatori di un altro livello. Immaginavo che ci fosse parecchia differenza tra il campionato regionale di C1 e quello nazionale di B, ed ho constato che effettivamente è così, sotto tutti i punti di vista da quello tattico a quello tecnico. Inoltre il campionato che stiamo affrontando non è un torneo dove esistono le squadre ‘scarse’, ma tutte sono ben preparate ed organizzate ed ogni gara è una partita a sé stante, e se si vogliono portare a casa i punti bisogna fare prestazioni importanti, e purtroppo non basta metterci solo la voglia”.  
 La stagione non sta andando benissimo, vi aspettavate queste difficoltà?
“Sapevamo che sarebbe stata dura, e l’obiettivo comunque che insieme a società e mister ci eravamo posti era la salvezza. D’altronde, a parte 3-4 giocatori, nessuno di noi aveva mai fatto un campionato di serie B, che è una novità assoluta anche per la società e per il mister. Dobbiamo quindi cercare di apprendere velocemente i meccanismi di questa categoria così da essere pronti per il prossimo campionato”
Mattia, cosa pensa invece dell’andamento del torneo?
“Da un punto di vista personale provo dei sentimenti contrastanti, se da un lato sono molto eccitato di giocare ogni sabato contro giocatori di alto livello e squadre organizzate, dall’altro non sono molto soddisfatto del nostro campionato perché essere ultimi a 7 punti non fa mai piacere ed è un qualcosa che dimostra il nostro essere qualche passo dietro rispetto le altre squadre, anche se tutti sapevamo che non sarebbe stata una passeggiata. Quello di cui sono certo è che in questo rush finale di campionato faremo il possibile per ritirarci su”.
Sabato al PalaPellini arriva il Cesena, per una partita che diventa importante, specialmente in chiave morale…
“Sarà fondamentale, non tanto per i punti, ma il nostro spirito, di squadra e di spogliatoio. Dobbiamo tornare a fare punti, ma prima dobbiamo cercare di fare una buona prestazione, per dimostrare a noi stessi in primi che se lo scorso anno abbiamo vinto il campionato di C1 meritiamo di stare dove siamo”.

Troppo Bulldog per il GADTCH decimato

PERUGIA – Non era la gara adatta a puntare a fare bene, in più, infortuni dell’ultima ora e squalifiche, ingiuste, hanno portato ad una sonora sconfitta per la Gadtch Perugia 2000, che nel campionato di serie B nazionale è stata battuta per 11-1 dal Buldog Lucrezia. “C’è poco da dire – commenta mister Marco Veschini – loro sono nettamente più forti di noi, che inoltre siamo arrivati a questa gara con la squalifica di Ciafardini, preventivata, e quella che ci è giunta inaspettata di Angelo Caldarelli, che è stato squalificato per altri due turni, per ingiurie, dagli spalti durante la gara di sabato scorso. Una squalifica totalmente ingiusta, in quanto il nostro giocatore non si è permesso di rivolgere male parole o di protestare fuori dalle righe nei confronti dei direttori di gara. Inoltre abbiamo dovuto rinunciare a Filippo Mignini, per infortunio, e al già infortunato Pagliaro”.

Nonostante la sconfitta pesante, c’è stato anche qualcosa di positivo…

Certamente, come abbiamo detto ogni match ci serve per fare esperienza, e in questa gara ho fatto esordire due ragazzi dell’Under 19, il portiere Antonio Belli e Stefan Frentescu”.

Tra due settimane ci sarà il match casalingo contro il Cesena…

Esatto, vista lo stop per la Coppa Italia, utilizzeremo questo fermo per ricaricare le pile e lavorare in funzione del match del 17 febbraio al PalaPellini, dove speriamo di poter recuperare anche i due squalificati, visto il ricorso che il presidente ha deciso di fare in settimana”.

GADTCH PERUGIA: Fiorucci, Amendola, Mazzoli, Sisani, Oubakrim, Aouad, Bonomo, Picchiarelli, Reitano, Caloni, Frentescu, Bello. All. Veschini

RETE: Aouad

GADTCH PERUGIA – Troppi errori per il Team di VESCHINI, sconfitta contro l’ALMA JUVENTUS FANO.

GADTCH PERUGIA 2000: Frentescu, Sisani, Ciafardini, Caloni, Amendola, Mignini, Mazzoli, Bonomo, Aouad, Oubakrim, Fiorucci, Picchiarelli. All. Veschini

ALMA JUVENTUS FANO: Abbruciati M, Pieri, Falcioni, Cazzola, Copparoni, Rondina, Abbruciati R., Patrignani, Giuliani, Mazzanti. All.Mascarucci

RETI: pt (0-0); st: 1’ Rondina, 11’ Mazzoli, 13’ Copparoni, 13’ Picchiarelli, 14’ Rondina, 15’ Bonomo, 18’30”Copparoni, 19’ Rondina

NOTE: espulso Ciafardini al 16’

PERUGIA – Finisce per 3-5 la gara del terzo turno del girone di ritorno della serie B nazionale che vedeva opposta, al PalaPellini, la Gadtch Perugia 2000 alla Juventus Fano. Una partita non bella a vedersi, con entrambe le squadre che hanno sbagliato molto, ed un primo tempo ostico, termina infatti 0-0, nonostante le varie occasioni, più per la squadra perugina a dir la verità, già al 3’ si segnala una traversa di Ciafardini di testa, mentre al 16’ un trittico di occasioni ravvicinate passa per i piedi di Amendola, Bonomo e Mazzoli, ma è bravissimo Mazzanti a parare di tutto, dall’altra parte, capitan Fiorucci è chiamato a parate di ordinanza, ma sempre con la massima attenzione. Nella ripresa però è tutta un’altra musica e arrivano gli otto gol che vanno poi a decidere il match. Al’ 1’ Rodinda sfrutta una mischia in area di rigore per realizzare lo 0-1. La Gadtch prova a reagire, ma il muro fanese regge bene, fino al 11’ quando Mazzoli riapre il match realizzando l’1-1. La Gadtch è nel suo momento migliore e infatti al 12’ Picchiarelli, sfiora la rete, ma nemmeno il tempo di tirare il fiato, che il Fano torna avanti con la rete al 13’ di Copparoni. La Gadtch non molla, e sempre al 13’ arriva il 2-2, che porta la firma del giovanissimo Picchiarelli (prima rete stagionale, ndr), che sfrutta una voleè di Amendola. La gara è un continuo assalto dei padroni di casa, con il Fano che però quando parte in contropiede sa far male, come al 14’ con Rondina che toglie, forse con un fallo, la palla proprio dai piedi di Picchiarelli, ne salta due e buca la rete di Fiorucci: 2-3. La gara è equilibrata, e lo si vede, al 15’ una bomba di Bonomo perfora Mazzanti ed è il 3-3. A questo punto l’episodio che forse fa da spartiacque al match con l’espulsione di Ciafardini su una reazione, la Gadtch in inferiorità numerica resiste con il terzetto Amendola, Caloni, Mazzoli, e appena può reinserisce il quarto giocatore, per poi tentare il tutto per tutto con il quinto uomo, ed ecco che arriva la rete di Copparoni al 18’30” e quella finale di Rondina, sulla quale però, pesa un errore nel cambio portiere. Termina così una gara sulla quale probabilmente, un po’ le assenze di Caldarelli, Reitano, e l’infortunio di Pagliaro, hanno un po’ pesato, come conferma anche l’allenatore in seconda Manuele Tomassetti…

“In particolare l’assenza di Angelo Caldarelli si è fatta sentire, non siamo molto abituati a far gol senza di lui – commenta – per il resto è stata una gara giocata da due compagini allo stesso livello, dove sono stati in particolare gli episodi che hanno pesato e alcuni errori di troppo, che probabilmente si potevano evitare”.

IL GADTCH PERUGIA RIPARTE COL PIEDE GIUSTO. IL TEAM DI VESCHINI BATTE IL FAVENTIA 6-3

GADTCH PERUGIA 2000: Fiorucci, Ciafardini, Amendola, Mignini, Caldarelli, Reitano, Aouad, Oubakrim, Picchiarelli, Mazzoli, Pagliaro. All. Veschini

FAVENTIA: Conti, Gatti, Frassinetti, Cavina, Barbieri S., Barbieri I., Lesce, Borja Escribano, Bezzi, Caria, Hassane, Tronconi. All. Castellani

RETI: pt (2-1): 15’ Borja Escribano, 15’ 30” Ciafardini, 19’10” Aouad; st: 0’20” Lesce, 3’ Caria, 12’, 18’ e 19’ Caldarelli, 18’ 30” Aouad

PERUGIA – Si apre nel migliore dei modi il 2018 della Gadtch Perugia calcio a 5, che nel primo turno del girone di ritorno della serie B nazionale infligge un pesante 6-3 al Faventia terza in classifica. Una partita che volge a favore della squadra di mister Veschini sin dalle prime battute di gioco, che si rende pericolosa con diverse occasioni, da ricordare su tutte la traversa di Mignini al 7’. Il Faventia, ovviamente, non sta a guardare e produce trame pericolose, sventate ottimamente dalla difesa perugina, impossibile dimenticare il salvataggio al 5’ di Aouad in semirovesciata. La gara si accende al 15’, quando Borja Escribano tira da fuori area, Fiorucci para ma non trattiene, ed è 0-1. La gara sembra mettersi male per la Gadtch, che però in appena venti secondi perviene al pareggio con una rete di forza di Ciafardini. Il primo tempo, a questo punto è di marca ancora perugina, il cui dominio territoriale è ribadito al 19’ con il 2-1 di Aouad. Si va così alla ripresa, dove la squadra di casa entra in campo, forse troppo distratta, e gli ospiti prima impattano con un gran gol di Lesce, che scarta 3 avversari, e poi trovano il vantaggio con la rete di Caria. La Gadtch non ci sta ed inizia un monologo di gioco e occasioni, interrotto solo da qualche contropiede avversario, ma il più dei tiri si infrangono sull’ottimo Conti e sulla difesa ospite. Al 10’ esce per infortunio Mirco Fiorucci, capitano perugino, come sempre impeccabile. Al 12’ si sblocca la Gadtch, quando Conti, può solo guardare la bordata di Caldarelli infilarsi sotto il sette per la rete che vale il 3-3. La Gadtch, a questo punto, ci crede, e continua a macinare, nonostante qualche occasione per gli ospiti sul quale Pagliaro è sempre vigile. Siamo al 18’, e Caldarelli, riceve un passaggio di Amendola al limite dell’area si gira, e piazza la palla sull’angolino basso, lasciando incredulo il portiere ospite: 4-3. Il Faventia allora tenta di risalire la china con il portiere di movimento, ma due errori importanti durante l’utilizzo del quinto uomo permettono di trovare il 5-3 (Aouad) e il 6-3, con Caldarelli che si porta a casa il pallone.

Sono i primi gol stagionali per me – commenta a fine gara un emozionato Hicham Aouadabbiamo fatto una grande partita e sapevamo che potevamo fare bottino pieno. Tutta la squadra ha dimostrato di essere compatta e di voler portare a casa il risultato, anche per Mirco Fiorucci, che ha dovuto lasciare anzitempo il campo, non possiamo che essere soddisfatti per questo match. Ora testa alla settimana prossima, quando andremo in casa del Cus Ancona per la Coppa Italia”.