GAP – TERZA VITTORIA DI SEGUITO PER I ROSSI DI POMPOSELLI, AMAREZZA PER L’EPILOGO DI COPPA.

Terza vittoria di fila per la squadra di Mr.Alessandro Pomposelli che dopo la vittoria agevole col San Vincenzo de Paoli, vince di nuovo in casa dove due settimane fa aveva fatto vittima il Nazareth. A farne le spese sono i ragazzi del Valentia, altra squadra che precede in classifica il Gap. Una classifica che dopo questi 9 punti consecutivi cambia volto definitivamente e lancia i rossi di Mariello nelle primissime posizioni. Una gara giocata molto bene dalla squadra di casa che oltre alla verve realizzativa sta sistemando nelle ultime gare anche la fase difensiva evidenziando delle buone prestazioni anche del portiere. La vittoria porta le firme di Toschei, doppietta per lui, Cimei, Federici e Marco Mariello. Adesso la squadra di Pomposelli ha una grandissima occasione sabato contro il Bracelli penultimo in classifica. Con una vittoria i rossi potrebbero addirittura sperare di salire sul podio.

C’è amarezza invece per l’eliminazione in Coppa Italia contro un buonissimo Lele Nettuno. Al di la del risultato, dove i ragazzi di Capitan Longo hanno ceduto soltanto dopo i calci di rigore, rimangono due buone prestazioni. Ma la vera amarezza viene da ciò che è successo fuori dal campo. Intanto va dato atto alla squadra di Centocelle di aver voluto comunque giocare una gara ai limiti della praticabilità visto la poca visibilità dovuta alle luci del campo. Ma il gesto increscioso è venuto dall’Arbitro. Al fischio finale del tempo regolamentare di gioco lo stesso ammetteva l’errore di aver fatto giocare la gara diversi minuti oltre il recupero segnalato. Minuti che sono stati fatali al Gap per subire la rete che ha dato la possibilità al Nettuno di potersi giocare i rigori. Il Direttore generale, entrato per allontanare Mr.Pomposelli, facendo notare questo all’arbitro veniva allontanato dallo stesso sia con le mani addosso ma soprattutto con frasi ingiuriose ma soprattutto vergognose in quanto riferite ad un portatore di Handicap. La società si riserva di prendere eventuali provvedimenti qualora dovessero uscire sentenze da parte del giudice sportivo.

CLASSIFICA
P.G.S. SANTA GEMMA21
VALENTIA16
NAZARETH13
GAP12
CASALBERTONE12
CURES12
SAN VINCENZO DE PAOLI12
EPIRO12
MSG RIETI10
LOSITANA7
PARIOLI6
AIRONE6
BRACELLI1
SETTECAMINI0

Intervista a MR. NANNI del VELLETRI Under 19

La nostra redazione ha intervistato Mr. Nanni Francesco tecnico dell’ Under 19 Nazionale del Velletri C5 società militante nel girone N, che al primo anno nel nazionale sta facendo un ottimo lavoro.

Mr. Nanni come è questa sua prima stagione alla guida di una squadra che milita nel Campionato Nazionale?

Innanzitutto devo ringraziare la Società, il Ds Massimo Acchioni e l’ ormai ex mister Enrico Scalchi per avermi concesso l’ opportunità di partecipare ad una categoria così importante che non avevo mai disputato, quindi un’ esperienza tutta nuova per me. Un esperienza bellissima, un’ ambiente, ahimè, totalmente diverso dal Regionale. 

Passando al futsal giocato posso dire che ho approcciato in questa avventura in modo totalmente  diverso e che sto facendo la mia esperienza. 

Cosa significa Mister? 

Bè per chi mi conosce sa che sono sempre stato un allenatore tradizionale che è sempre andato avanti per la propria strada … giusto o sbagliato che sia stato. Quest’ anno è diverso, la Società mi ha spiegato nel dettaglio cosa voleva dal mio ruolo e dalla mia collaborazione, ho deciso di fidarmi ed è esattamente ciò che unitamente al mio preparatore Claudio Tartaglia stiamo facendo. Un confronto continuo col mister della prima squadra Maicol Montagna, un’ unità d’ intenti che già sta portando i suoi frutti, soprattutto nel far crescere i nostri under dando loro modo di esordire in serie B in gare ufficiali.

Oltre a questo abbiamo visto che sono arrivate anche alcune vittorie e delle belle prestazioni?

Si in tutta onestà si. Anche nelle partite in cui abbiamo perso, e non sono state pochissime, la squadra ha comunque sempre messo in campo molta determinazione e sono uscite fuori buone prestazioni. Ora che abbiamo giocato con compagini più alla nostra portata sono arrivate anche tre vittorie che ci riempiono di soddisfazione se consideriamo che la squadra non si è mai allenata insieme. Non mi prendo meriti, quest’ anno mi ritengo il gestore di un gruppo di ragazzi che la domenica provo a far diventare squadra cercando di sbagliare il meno possibile nelle scelte e nei cambi che faccio. I ragazzi si stanno mostrando di essere bravi interpreti di questo spartito.

Quindi solo note positive?

Bè sarei ipocrita … anche se non era un obiettivo datomi dalla società e so per certo che non saremmo potuti arrivare lontanissimo, ho il rammarico di essere uscito dalla Coppa Italia. Del resto c’è capitato il Latina C5, una compagine più preparata di noi che vanta nelle proprie fila giocatori nel giro della Nazionale U21 e che hanno già esordito in serie A. Di buono è che anche contro di loro non abbiamo assolutamente sfigurato. 

…. tra le difese con meno reti al passivo … ma il secondo peggior attacco …

Avete ragione ….. non la buttiamo dentro neanche se la tiriamo con le mani!!!!! Sbagliamo veramente troppo sotto porta e il più delle volte non concretizziamo quanto creiamo..lavoreremo per migliorare quest’ aspetto!!!

Tornando alla difesa …. dobbiamo ancora affrontare la Roma campione d’ Italia … ed il Ciampino … poi ne riparleremo (ride il Mister)!

Mister grazie e buon divertimento per il proseguo del campionato.  

HORNETS – Capitan Galante: “Serviva un periodo di adattamento…..adesso c’è stato un cambio di marcia. Ho fiducia in questo gruppo!!!”

Arriva la seconda vittoria consecutiva per lo Sporting Hornets, che in casa batte l’Albano e lo scavalca in classifica uscendo per la prima volta dalla zona play out. Già in settimana la buona prestazione della gara contro il Palestrina in Coppa aveva fatto capire che le cose stavano cambiando. E la vittoria contro i castellani, firmata dalla doppietta di Roberto Filipponi e dalla rete di Emanuele Stoccada rilancia adesso il gruppo di Carello che da qui alle prossime settimane avrà la grande possibilità, attraverso diversi scontri diretti di poter risalire la classifica. Già sabato c’è un occasione importante a Genzano e il Capitano Giuseppe Galante vede la squadra in un buon momento e pronta a lanciarsi verso una serie di vittorie importanti. Di seguito l’intervista al Capitano.

La vittoria con l’Albano secondo te può essere la definitiva gara scaccia crisi che apre la possibilità di fare un campionato diverso rispetto a quello fatto ora?

GALANTE: “La vittoria con l’Albano è stata importante, una squadra con giocatori di esperienza che fanno questi campionati da tanto, allenati da un ottimo allenatore come Cotechini. E’ stata importante perchè ci siamo confrontati con una squadra più esperta e abbiamo fatto una gara di altissima intensità, di buon palleggio creando molto e andando diverse volte al tiro. Vittoria importante ma non è una svolta, direi più un primo tassello per continuare su questo cammino.”

Tra le due vittorie in campionato e la buona prestazione in coppa… rispetto alle brutta prestazione con l’Atletico Ciampino cosa è cambiato nel gruppo?

GALANTE: “Questa mini serie positiva viene dal fatto che tutti abbiamo preso consapevolezza che è un campionato difficile con molti giocatori di esperienza e molti giovani interessanti, quindi abbiamo capito che non basta fare una prestazione sufficiente ma bisogna mettere di più per vincere le gare, i nostri giovani sono bravissimi e stiamo capendo questo. Stanno finalmente capendo cosa significa affrontare un campionato regionale di alto livello. C’è voluto un periodo di adattamento, adesso finalmente vedo un altro tipo di allenamento e di approccio alla gara. E cambiata la “marcia”….prima era una passeggiata ora è una corsa.”

La gara con il GENZANO rappresenta la grande occasione di staccarsi dalla seconda colonna della classifica…. Cosa servirà e a che cosa dovrete fare particolarmente attenzione?

GALANTE: “La gara contro il Genzano è importante per dare continuità a quanto fatto di buono nelle ultime gare. Su un campo importante sia per Storia che per dimensioni, sarà difficile per noi abituati al campo esterno. Vengono da una buona prestazione nonostante la sconfitta col Cisterna. Sarà dura ma faremo tutto il possibile. Servirà la stessa determinazione, concentrazione e voglia delle ultime gare, senza fare l’errore di crederci bravi. I bravi ad oggi sono quelli che occupano le prime posizioni.”

Personalmente… Fisicamente e di testa come ti senti…..credi di poter ancora essere un trascinatore x questo gruppo?

GALANTE: “Il calcio a 5, al di la della vita quotidiana, i figli,il lavoro è la mia vita. Non ti nascondo che penso spesso al fatto che prima o poi dovrò smettere ma adesso mi sento bene perchè faccio vita da professionista. Questo mi aiuta, ma qualche acciacco dovuto alla non più giovane età c’è. Io mi metto a disposizione dei ragazzi, soprattutto ragazzi come i nostri, che sono sempre predisposti ad un consiglio e ad apprendere. In questo ho trovato un gruppo di compagni importanti…a cui faccio molto affidamento….sono pronto a scendere in guerra per loro e loro a scendere per me. Ho trovato poi nella persona del Presidente Fabrizio De Santis una grande persona…ci diciamo spesso che io sono lui in campo e lui è me fuori!!!! Voglio ringraziare Futsalplayers per l’intervista e salutare tutti i lettori.”

FUTSAL TERNANA – Altra vittoria espugnata anche Cannara

Quella di Cannara era un partita ad alto rischio per la Futsal Ternana che, però, ancora una volta ha dimostrato carattere, personalità, organizzazione di gioco e valore assoluto della rosa.

Il Real Cannara, infatti, è una compagine ostica che gioca un calcio 5 particolare  impostando la partita dall’inizio con il portiere di movimento.

E questo atteggiamento tattico nei primi minuti ha complicato le cose alla Futsal Ternana che, però, prese le necessarie contromisure, ha iniziato a far gioco e a passare in vantaggio con Eddy Giardini. Un vantaggio subito dopo bissato dal gol di Trapasso, il suo rendimento sta crescendo di settimana in settimana, e sul 2-0 si è chiuso il primo tempo.

Nella ripresa, copione identico al primo con la Ternana, però, che falliva un numero impressionante di palle gol e solo il rientrante Paolucci riusciva ad andare in rete fissando il punteggio sul 3-0.

La squadra di casa tentava di accorciare le distanze, ma riusciva solo a realizzare il gol della bandiera a pochi secondi dal termine dell’incontro.

3-1, ennesima vittoria e primo posto confermato anche se giocando contro una formazione valida e scorbutica come il Cannara. Ed anche per questo la vittoria assume un significato ancora più importante.

Venerdì prossimo la squadra rossoverde affronterà al Paladivittorio il Gubbio mentre il sorteggio di Coppa Italia ha sentenziato che la ASD Futsal Ternana dovrà affrontare in semifinale i “ Grifoni “, mentre l’Orte calcio a 5 se la vedrà con la Gadtch 2000.

Federico Pellegrini, tecnico della squadra rossoverde ha espresso a fine partita la sua soddisfazione.

Abbiamo vinto una partita contro una squadra scorbutica, contro una compagine che non ti lascia respirare e per di  più che gioca, fatto insolito, per tutta la partita con il portiere di movimento. I ragazzi sono stati bravi, ma hanno sbagliato troppo in zona gol e non sempre va bene come è andata oggi quando si sbagliano troppi gol. Evitabilissimo, poi, il gol preso quasi allo scadere. Ci può stare, però, a partita ormai finita un calo di tensione e di concentrazione”.

IL TABELLINO

REAL CANNARA calcio a 5-ASDF FUTSAL TERNANA 1-3

Real Cannara Calcio a 5: Casalini, Becchetti, Crescimbeni, Baldelli, Rencricca. A disp.: Emanueli, Pettinelli, Mignini, Mercorella, Morici, De Nigris, Belia, Pierotti. All.: Simone Valeri

ASD Futsal Ternana: Galletti, Capotosti, E.Giardini, Trapasso, Paolucci. A disp.: Fagotti, Bonelli, Introppico, Florio, Costantini, Asai, Cozzolino, Coppari, Gubbiotti. All.: Federico Pellegrini

Marcatori:  primo tempo, Eddy Giardini e Danilo Trapasso (F.Ternana); secondo tempo Paoloucci ( F. Ternana ) Mercorella ( Real Cannara )

Arbitri: Letizia Puzzonia di Terni e Francesco Saverio Andreani di Foligno.

ASD FUTSAL TERNANA

Ufficio Stampa

Mr AGOSTI FA TURNOVER IL VERSILIA C5 VINCE E SALE IN VETTA


Nella settima giornata nel prestigioso campionato di Serie C1 FIGC Calcioa5 toscana, e la formazione del Versilia calcio a 5 guidata da mister Agosti impegnata nella difficile tana del Limite a Capraia vince per quattro reti a zero (le reti: Digiacomantonio 3, Raddi 1); è stato ancora una volta compito arduo per il tecnico che deve fare delle scelte non facili visto il gran organico a disposizione, stavolta sono rimasti in tribuna addirittura ben tre big: Luca Roggio, Luca Gani, Andrea Nannicini.

Il Tecnico livornese
i ragazzi si stanno allenando al massimo da inizio stagione, spesso uscendo dal campo di allenamento stremati, non posso che essere quasi completamente soddisfatto di tutti per l’impegno che mettono, il nostro organico fortunatamente è ampio ed ogni settimana rimangono fuori dai 12 almeno tre atleti di valore, che meriterebbero di farne parte; il campionato è lungo, c è ed ho bisogno di tutti, ora serve continuità, nelle ultime uscite i ragazzi hanno fatto un ottima prestazione con il giusto atteggiamento.
Ogni settimana affrontiamo una gara dove in palio ci sono tre punti, ed il nostro obiettivo e quello di provare ad ottenerli; i ragazzi stanno bene, ma a parer mio ognuno di loro non è ancora al top, so che possono fare ancora meglio sul lato singolo e questo è un fattore positivo, per adesso hanno fatto molto bene ma nessuno di loro ha espresso al cento per cento le proprie qualità”.

Questi i 12 schierati agli ordini di Mister Agosti:
D’onofrio Ciurli Pipeschi Iovino Roggio M Bender Gennai Catania Tintori Digiacomantonio Raddi Taddeucci.

REAL CANNARA – Scelta la coppia DE NIGRIS – VALERI per il post PAGNOTTINI. MORICI sulla vicenda delle dimissioni: “Fuori dalla coppa e tra le peggiori difese…se aveva problemi poteva parlarne direttamente con me e non con altri. Capitolo chiuso.. De Nigris farà benissimo”

Non il più facile dei debutti per la nuova guida tecnica scelta dalla società Real Cannara dopo le dimissioni di Mr.Pagnottini. Sarà infatti Mr.De Nigris coadiuvato da Mr.Valeri ad andare in panchina stasera contro la capolista Futsal Ternana.Federico De Nigris torna in pista dopo un anno sabbatico, preceduto dalla vittoria in Coppa di C2 e la promozione in C1 con l’Assisi Subasio. Per Simone Valeri invece le esperienze passate sono da ricercare nel settore giovanile del Foligno e sempre in collaborazione con Gianluca Cramer nell’ultima stagione dei Falchetti. Intanto la società nelle parole di Danilo Morici chiude la vicenda Pagnottini esprimendo il proprio punto di vista. “Sarebbe stato corretto parlare con la società o direttamente con me prima di parlare con altri, ha cercato di pararsi le spalle….gli è stata data una seconda opportunità dopo lo scorso anno, quando sui gruppi di whats app ha fatto un grande casino parlando male di noi con tutti facendo allontanare 6/7 giocatori importanti e amici. E’ facile puntare il dito contro gli altri e non mettersi mai in discussione credendo sempre di essere migliore di tutti, per provare ad uscirne puliti. Il modo di gestire il gruppo in campo ma anche fuori a mio avviso non è dei più esemplari. Per quanto riguarda i risultati sul campo, la squadra non ha ancora un identità….dopo tre mesi di lavoro, siamo fuori da quello che era il primo obiettivo stagionale la Coppa, e in campionato siamo tra le peggiori difese….terzi??? insieme ad altri…e i punti da chi lotta per salvarsi non sono poi tanti. Siamo contenti che il gruppo abbia compreso e scelto di continuare unito . Auguro alla nuova guida tecnica un grande in bocca al lupo certo che faremo un grande campionato. “

HORNETS – Il preparatore dei portieri VERGINELLI con fierezza: “Con il lavoro e il tempo risaliremo da una classifica attualmente non veritiera “

La vittoria di sabato contro la Roma Futsal e la buona prestazione in Coppa nella trasferta di andata a Valmontone contro il Palestrina, permettono alla squadra di Carello di mettersi alle spalle un brutto periodo di risultati negativi e guardare con fiducia già a Sabato quando la squadra affronterà l’Albano. I gialloneri cercano continuità tra le mura amiche cercando di sfruttare la possibilità di scavalcare i castellani. Ne abbiamo parlato col Preparatore dei Portieri Fabio Verginelli.

Buongiorno Fabio…per te la prima stagione allo Sporting Hornets. Arrivi da esperienze importanti…qual’è stato l’approccio con la società e come ti trovi a distanza di due mesi dall’inizio del tuo lavoro qua?

VERGINELLI: “Per quanto mi riguarda sono bastati tre minuti nel primo incontro col Presidente per capire che eravamo fatti l’uno per l’altro. Stessa visione di come si affronta una stagione. E’ una persona molto ambiziosa come lo sono io d’altronde. Ho trovato uno staff di grande professionalità….persone competenti che mi hanno messo subito a mio agio..come spero di aver fatto con loro. Lavoriamo tutti verso la stessa direzione, coordinati nel giusto modo e tutti rispettosi del proprio ruolo. Speriamo anche di essere efficaci ma credo che quando si lavora bene è solo una questione di tempo e i risultati arrivano”

Alleni tre portieri di valore, in poche hanno una rosa di portieri di questo livello…..Tripelli, Caiazzi e Piermarini….esperienza, qualità e grandi margini di crescita…puoi darci il tuo parere su loro?

VERGINELLI: “Il gruppo di portieri che mi è stato messo ha disposizione dal punto di vista delle caratteristiche è molto completo, abbiamo Alessandro Piermarini che è un ragazzo giovane molto promettente che ha delle esperienze in società importanti come under, sto cercando in questo momento di indirizzarlo verso la strada giusta soprattutto dal punto di vista mentale…per fargli capire che aver approcciato categorie più alte non significa essere portieri pronti e finiti. Il portiere è un ruolo difficile che si acquisisce nel tempo, ne so qualcosa a spese mie che da giovane ho fatto categorie importanti commettendo qualche errore di gioventù e cerco di tramandargli questa mia esperienza “negativa”. Ivano Caiazzi è un portiere al punto massimo della crescita, per l’età che ha. Ragazzo molto forte, con grande disponibilità a lavorare. Tripelli lo conosciamo tutti per la sua grande esperienza ma dire solo questo di lui sarebbe riduttivo. Se devo trovare un aggettivo per lui dico “esempio”….non solo per i ragazzi ma anche per noi che lavoriamo con lui.”

La squadra sembrerebbe aver superato il momento difficile grazie alla vittoria con la Roma Futsal e una buona prestazione a Valmontone. Credi che la squadra possa risalire in classifica e non vivere questa stagione con la necessità di dover lottare per la salvezza?

VERGINELLI: “Quando si forma un gruppo nuovo che per lo più arriva da due tronconi principali non è mai facile da far coesistere subito. La squadra è molto giovane con quattro senior. Ragazzi che vengono da modi di giocare diversi e da questo punto di vista il mister sta facendo un grandissimo lavoro. I risultati non ci stanno dando il merito giusto. E’ mancata un pizzico di fortuna, ma non è poi questo che ti porta i risultati. Bisogna metterci voglia, preparazione, concentrazione e i ragazzi ce la stanno mettendo tutta e col tempo arriveranno anche i risultati ne sono sicuro. Stanno acquisendo fiducia e anche col Palestrina lo abbiamo dimostrato nel finale di gara abbiamo messo sotto gli avversari recuperando il Gap e lasciando aperta la possibilità di qualificarci. Un mese fa sul tre a uno avremmo “sbragato”, l’altro giorno no!! Poi dobbiamo guardare partita per partita….non si fanno programmi, intanto dobbiamo levarci da la sotto e poi vedremo col tempo.”

Credi che la politica della società di avere un roster molto giovane sia una scelta giusta e che possa ripagare col tempo?

VERGINELLI: “Per tre quarti la squadra è formata da under che hanno tanta voglia di fare ma anche un pizzico giusto di presunzione, ma sta a loro capire che la presunzione non è un viatico buono per arrivare in alto. Il consiglio è di lavorare, lavorare e lavorare affidandosi a chi li guida, allo staff molto competente. Abbiamo dei senior che possono aiutarci alla grande a tirarci fuori dai problemi di questo inizio stagione. Hanno la giusta esperienza e la giusta forza e capacità per risalire questa classifica che a parer mia non rispecchia la verità in termini di qualità.”

TORRINO C5 Salvatore Corsaletti è il nuovo allenatore della prima squadra e dell’Under 21

L’A.S.D. Torrino C5 comunica di aver affidato la conduzione tecnica della prima squadra e della categoria Under 21 al Sig. Salvatore Corsaletti.

La società ringrazia l’ex tecnico Daniele Caiazzo e il suo staff per il lavoro svolto e augura loro le migliori future fortune professionali.

Nella giornata di ieri Corsaletti ha diretto il primo allenamento al TSC, e sabato esordirà sulla panchina del Torrino C5 nella gara contro il Real Fabrica di Roma C5.

Il tecnico romano ha alle spalle una grandissima esperienza nel mondo del calcio a 5, da giocatore prima e da tecnico poi, con una carriera da allenatore ultraventennale: rappresenta una garanzia e una scelta di primo livello.

Si è laureato Campione d’Italia per due volte consecutive (2012/13, 2013/14) con la categoria Allievi della rappresentativa del Comitato Regionale del Lazio. Nella stagione 2017/18 è arrivato il titolo di Campione d’Italia anche con la categoria Juniores della Rappresentativa, riportando a Roma un trofeo nazionale che a livello Juniores mancava da oltre 15 anni.

Nel corso della sua carriera ha allenato le squadre, di tutte le categorie, di alcuni club prestigiosi del mondo del futsal come Lazio, Roma, Mirafin e Lido di Ostia vincendo, a cavallo del nuovo millennio, anche uno scudetto e una Coppa Italia nel calcio a 5 femminile.

A mister Corsaletti e a tutto il suo staff, da tutto il Torrino C5, il più caloroso benvenuto e i più affettuosi auguri di buon lavoro.

Fonte Calcio a 5 live

VERSILIA C5 PARI AMARO


Non é stato ancora digerito in casa VERSILIA il pari dell’ultima gara di campionato giocata in casa al PalaForte, un risultato che non premia quello fatto di buono sul parquet, infatti l’ 1 a 1 contro la forte Midland Firenze Futsal Club è piuttosto stretto;
il biancoceleste Gianluca Catania :” il pari ci sta stretto ma di positivo c è che abbiamo fatto una bella prestazione creando tantissime occasioni, mettendo in pratica un buon gioco, quindi pensiamo alla prossima gara cercando di sfuttare in maggior percentuale le occasioni che creiamo”.
il Versilia C5 guidato da mister Agosti si trova ad un punto dalla capolista, e dopo la sosta affronterà in trasferta il Limite a Capraia.

GAP – Poker servito di Bomber Longo…..superato il Nazareth per il rilancio

Si cercava la vittoria che potesse dare una scossa al gruppo. E la vittoria è arrivata. Dopo la bella vittoria di Coppa con il Lele Nettuno la squadra di Pomposelli sfoggia un’altra grande prestazione superando il Nazareth, squadra quotata per la vittoria finale del girone. Il GAP di Capitan Longo continua ad alternare ottime prestazioni e risultati con squadre di livello per poi perdersi la dove le gare sembrano essere più facili. Bisogna adesso trovare la continuità per recuperare qualche posizione di classifica e stabilirsi dove la squadra merita di essere. Determinante il Poker messo a segno da Damiano Longo e le reti di Daniele Toschei e Daniele Tempesta

Ecco le parole del Bomber:
“Forse sabato per la prima volta abbiamo giocato da squadra, non abbiamo sbagliato quasi nulla e alla fine il risultato è arrivato a differenza di altre partite che cercavamo di risolvere le partite da soli. Con il tempo riusciremo sempre a capire tutti gli accorgimenti tattici che vuole il mister, i valori tecnici della squadra secondo me sono molto alti sta ad ognuno di noi cercare di fare le cose che ci dice il mister e solo così i risultati arriveranno. Questa vittoria ci da sicuramente tantissimo morale anche per come è arrivata contro una squadra come il Nazareth. Ora sta a noi dare continuità di risultati ovviamente solo continuando a lavorare così riusciremo a dire la nostra in campionato. Io come sempre cercherò di aiutare la squadra con i miei gol ma e grazie anche ai miei compagni che mi mettono in condizione di farli, non guardo la classifica marcatori, io penso solo a segnare per portare più in alto possibile la GAP poi se dovessi vincerla per me è un risultato in più. “

CLASSIFICA
P.G.S. SANTA GEMMA 15
VALENTIA13
CURES12
EPIRO9
NAZARETH9
MSG RIETI6
GAP6
SAN VINCENZO DE PAOLI6
LOSITANA6
CASALBERTONE5
TC PARIOLI3
L’AIRONE3
BRACELLI1
FUTSAL SETTECAMINI0