intervista al portiere EMANUELE SEBASTIANI: ” Sto lavorando duro per farmi trovare pronto. Cerco un progetto ambizioso, non conta la categoria”

Buongiorno Emanuele, la stagione appena conclusa è stata una stagione difficile soprattutto per l’infortunio che hai subito. Ti va di trarre un bilancio sulla stagione della tua squadra?

SEBASTIANI: ” Si e’ vero,quest anno mi sono trovato di fronte al mio primo grave infortunio e il dispiacere è tanto perché stavo facendo bene prima di quell’ultima partita del girone di andata! E devo dire che la squadra stava comunque rispondendo bene siamo stati vicinissimi a giocarci i playoff! Poi le ultime 3 partite abbiamo evidentemente accusato la fatica di tutta la stagione e di testa non siamo riusciti a reggere la pressione facendo un solo punto in tre partite che ci sono costati i play off! “

Quali sono adesso le tue condizioni fisiche in vista della prossima stagione?

SEBASTIANI: ” Io  sto lavorando duro da febbraio per farmi trovare pronto e siamo a buon punto!”

Voci di mercato dicono che non rimarrai a Fiumicino…..ci sono stati contatti con altre società o stai aspettando di ricevere la chiamata giusta?

SEBASTIANI: “Si confermo non rimarrò a Fiumicino, il gruppo si è completamente sciolto tutto e non ci sono più i presupposti per continuare! “

In quale categoria ti piacerebbe confrontarti visto che prima dell’infortunio anche quest’anno stavi dimostrando di essere un lusso per la C1?

SEBASTIANI: “Al momento il mio futuro non è ancora deciso! Siamo in attesa della giusta chiamata ! Cerco un progetto ambizioso a lunga durata e non ho assolutamente problemi a confrontarmi con categorie inferiori mi piace mettermi in gioco purché ci sia una società presente con voglia di vincere e salire! “

 

 

SERIE C2 GIRONE B – LA TRIPLA DI RUZZIER NON BASTA AL GRANDE IMPERO. ALLA PISANA IL BIG MATCH, RALLENTA LA GENERAZIONE CALCETTO

Con la testa al martedi di coppa il Grande Impero Futsal non va oltre il pari contro l’ Eagles Aprilia. La tripletta di Ruzzier (al 10° centro stagionale ) non basta per conquistare altri tre punti. Fallisce la prima vera grande fuga che non scalfisce il primato abbastanza consolidato degli uomini di Di Mito. I due scontri diretti in concomitanza vanno a favore de La Pisana che batte di misura il Fiumicino del portiere Emanuele Sebastiani. Decide una rete di Emiliano Mafrica che batte il portiere aeroportuale dopo che lo stesso era stato provvidenziale già in altre occasioni. Rallenta la Generazione Calcetto che non va oltre il pari contro una coracea Città di Anzio. Teofilatto, Sabatini e Cherchi i marcatori per la squadra Romana. Pari tra Buenaonda e CCCP. Non basta la doppietta del Capocannoniere Gianluca Dei Giudici. Goleada Eur Massimo dove spicca il poker di Giacomo Padellaro, ma la distanza dai play off è ancora tanta. La tripletta di Lisandrelli a favore dello Spinaceto inguaia il Penta Pomezia nella lotta alla salvezza.

Risultati 14° Giornata

BUENAONDA CCCP 1987 3 – 3
GENERAZIONE CALCETTO CITTA DI ANZIO  3 – 3
SPORTING ALBATROS DILETTANTI FALASCHE  1 – 4
GRANDE IMPERO FUTSAL EAGLES APRILIA  3 – 3
LA PISANA FIUMICINO 1926  1 – 0
SPINACETO 70 PENTA POMEZIA  3 – 2 
EUR MASSIMO VIRTUS OSTIA  10 – 3

Classifica

GRANDE IMPERO FUTSAL 38
LA PISANA 31
GENERAZIONE CALCETTO 29
FIUMICINO 1926 28
BUENAONDA 26
CITTA DI ANZIO 23
EUR MASSIMO 21
SPINACETO 70 19
DILETTANTI FALASCHE 19
CCCP 1987 17
SPORTING ALBATROS 12
PENTA POMEZIA 11
EAGLES APRILIA 4
VIRTUS OSTIA 0

Intervista al portiere EMANUELE SEBASTIANI

Focus sui portieri con la collaborazione di uno dei protagonisti del  campionato di C2 del Lazio.

EMANUELE SEBASTIANI , portiere del FIUMICINO 1926 che milita nel gironeB  di C2.

Buongiorno Seba e grazie per la tua disponibilità.

 Parliamo della stagione attuale

Come reputi il tuo  campionato e il campionato della tua squadra?

SEBASTIANI: “Quest’ anno mi sono calato in una categoria che già avevo conosciuto quando sono passato dall’ Acquedotto all’ Anni Nuovi Ciampino! E’ ancora presto per fare bilanci e sarà il campo a dire cosa meriteremo! Di certo la squadra allestita da mister Sannino è al di sopra del posto in classifica che ricopre attualmente, speriamo di recuperare punti col girone di ritorno! Spero di ripetere la cavalcata storica che facemmo a Ciampino ovvero salire in c1 per poi ritrovarci a vincere i play off andando in serie B! ”

Facendo un passo indietro,  in passato sei stato allenato  da allenatori che erano stati portieri come Marcucci  e Di Vittorio. Sono stati allenatori che si sono soffermati anche nelle specifiche del ruolo dandoti insegnamenti importanti durante la stagione agonistica?

SEBASTIANI: “Per quanto mi riguarda la mia stagione con Marcucci ricoprivo un ruolo da aggregato in prima squadra venendo dall’ under 18!
Mentre lo scorso anno con Lele Di Vittorio  mi sono trovato molto bene è un grande conoscitore di questo sport anche nelle vesti di preparatore dei portieri! E avere un allenatore che ha fatto il portiere ha i suoi pro e i suoi contro e’ chiaro… ”

Ai fini di scegliere una società piuttosto che un’altra  quanto è importante sapere di avere un preparatore dei portieri con una certa carriera alle spalle o con un curriculum importante ?

SEBASTIANI: “Penso che fin dai primi calci bisogna avere nell’ organico dello staff tecnico un preparatore dei portieri preparato che possa inculcare già da piccoli i segreti del nostro mestiere! A maggior ragione in una prima squadra! Ho sempre trovato fin qui preparatori forti prima a livello umano e poi anche di campo! In campo per  me diventano come dei mentori che devo sentire vicino anche durante la gara! ”

Parliamo del ruolo un pò più nello specifico: qual è secondo te la caratteristica più importante che un portiere deve avere per poter giocare ad alti livelli?

SEBASTIANI: “Secondo me la differenza che porta un portiere forte a giocare ad alti livelli da un portiere bravo e’ la testa! Il nostro e’ un ruolo troppo determinate e decisivo se nn si e’ pronti di testa non si arriva!! ”

Mi dai una tua idea sul parare con i guanti o meno? Cosa preferisci e perché secondo te  è meglio senza guanti piuttosto che con i guanti?

SEBASTIANI: “E’ molto personale il discorso sui guanti o non guanti anche se ormai e’ diventata una moda! Io personalmente non utilizzo più o guanti da almeno 6/7 anni! Presi questa decisione perché m trovo meglio ad impattare la palla! A rilanciare! Ho maggiore sensibilità della sfera! Con il guanto ormai non sono più abituato ! ”

Molto spesso si parla del portiere come un elemento un po’ relegato ad allenamenti lontani dal resto del gruppo proprio per la specificità del ruolo, e spesso ad allenamenti solo con il preparatore e poco con il proprio allenatore. Cosa ne pensi di questa cosa? E quanto è importante conoscere le caratteristiche dei propri compagni?

SEBASTIANI:  Io avrei preferito lavorare un po’ più sul discorso piedi cosa che ormai al giorno d oggi e’ richiesto parecchio a i portieri!”

Parlando di futuro e considerando il tuo passato nei campionati nazionali, quest’anno nel regionale è solo un anno di passaggio verso livelli più alti?

SEBASTIANI: “Beh me lo auguro qui a Fiumicino mi trovo molto bene sia con compagni che con l’allenatore quindi perché no? Cominciare un bel percorso insieme come dicevo in precedenza verso il nazionale ! Anche perché oramai con le regole degli under 21 nel regionale c’è sempre più rischio di non giocare per noi “senior” e qui si potrebbe iniziare una polemica che non finirebbe più, ma lasciamo stare che è meglio… ”

Chiudiamo con una  piccola curiosità:

Il portiere più forte con il quale hai giocato?

SEBASTIANI: “Ho avuto la fortuna di avere davanti diversi portieri che m hanno trasmesso tanto e ho rubato tanto anche con gli occhi!
Mi tengo molto stretto Leofreddi, Molitierno e Carpinelli! ”

 

Sebastiani, un leader pararigori: «Fiumicino credi nella promozione»

Nella prima apparizione ufficiale con la maglia del Fiumicino 1926, ha subito messo la sua firma, parando un rigore a Mafrica a pochi secondi dalla fine, blindando il successo contro La Pisana. Emanuele Sebastiani si è presentato alla grande ai suoi nuovi tifosi: senza di lui, infatti, adesso staremmo parlando di un amaro 3-3 e, probabilmente, di un’occasione persa.

SUBITO DECISIVO – “Il rigore neutralizzato rappresenta una piccola soddisfazione personale, ma ciò che conta veramente è la vittoria della squadra: i pivot devono segnare, noi abbiamo il compito di parare – commenta Sebastiani -. La gara è stata molto combattuta, noi abbiamo regalato un tempo, il primo, ma siamo stati bravi, nella ripresa, a portare a casa i tre punti con tanto cuore e grazie anche al sostegno del pubblico. Tra infortuni e squalifiche, eravamo molto rimaneggiati, il gruppo al completo ancora non si è mai visto, ma speriamo di recuperare presto tutti. Siamo contenti di essere partiti con il piede giusto, ma la prima giornata ormai è solo un ricordo: siamo completamente proiettati sulla seconda”.

GENERAZIONE CALCETTO – Seconda gara che coinciderà con la prima trasferta stagionale. Il Fiumicino sarà ospite della Generazione Calcetto: “Conosco Teofilatto e Sabatini, inoltre mi hanno detto che si tratta di una buona squadra – spiega l’ex Anni Nuovi -. Essendo abituati al palazzetto, per noi non sarà semplice giocare all’aperto: ci aspetta un’altra battaglia, ma siamo pronti. Vogliamo vivere alla giornata, anche se non ci possiamo nascondere. Puntiamo a salire, la squadra, d’altronde, è stata strutturata per questo. Ci sono tanti nomi importanti e poi diversi ragazzi di qualità, per una rosa lunga e di livello. Lotta a due con il Grande Impero? La sfida con loro è molto stimolante, ma abbiamo giocato una sola gara, quindi aspettiamo un po’ per capire il livello generale, anche perché la C2 è una categoria particolare, con trasferte “calde”, con campi di dimensioni molto ridotte e, quindi, con tante incognite. Ogni gara fa storia a sé, adesso pensiamo alla Generazione Calcetto, poi vedremo con il passare delle giornate”.

 

Di Vincenzo D Avino

LAZIO C2 Risultati e punto sulla 1° giornata dei 4 gironi

GIRONE A

ACCADEMIA SPORT 4 – 2 FUTSAL CECCANO
ATLETICO ANZIOLAVINIO 6 – 1 MARINA MARANOLA
CITTA DI PONTINIA 0 – 7 ATLETICO SPERLONGA
REAL FONDI 2 – 3 SPORTING TERRACINA
REAL TERRACINA 4 – 1 FORTITUDO FONTANA LIRI
SPORT COUNTRY CLUB 1 – 2 REAL STELLA
VIRTUS LATINA SCALO 2 – 6 UNITED APRILIA

L’ United Aprilia parte subito forte in questo che dovrebbe essere il suo girone, o quanto meno una delle serie candidate al titolo. La squadra di Serpietri vince trascinata da uno stratosferico Lippolis con una tripletta personale. Vittorie fuori casa importanti per il Real Stella a Gaeta e per il Terracina a Fondi in rimonta. Settebello per lo Sperlonga che stravince col città di Pontinia. Mr. De Angelis inizia nel modo migliore la stagione, vittoria schiacciante al Marina Manarola ma il risultato può ingannare, gli ospiti si sono fatti rispettare e hanno messo in difficolta l Atletico Anziolavinio. Vincono in casa il Real Terracina e l’ Accademia Sport di mister Antici.

GIRONE B

CCCP 1987 2 – 1 BUENAONDA
CITTA DI ANZIO 2 – 3 GENERAZIONE CALCETTO
DILETTANTI FALASCHE 1 – 0 SPORTING ALBATROS
EAGLES APRILIA 3 – 8 GRANDE IMPERO FUTSAL
FIUMICINO 1926 3 – 2 LA PISANA
PENTA POMEZIA 1 – 2 SPINACETO 70
VIRTUS OSTIA 0 – 4 EUR MASSIMO

Fa subito la voce grossa il Grande Impero Futsal di Del Coiro, candidato numero uno per la vittoria finale. Sarà proibitivo per tutti frenare l’onda d’urto di Mariani e Ruzzier, cinque goal in due già alla prima gara. Le altre reti sono di Niceforo, Grassi e Di Rollo. L’ Eur Massimo di Gimelli risponde presente alla prima, contro una Virtus Ostia che sbanda alla prima ma saprà rifarsi. In rete Scaduto, Amicucci, Padellaro e Bassi. E’ la giornata di Sebastiani, il portiere del Fiumicino a pochi secondi dalla fine para un rigore e regala la vittoria alla squadra di Sannino, in uno dei match più equilibrati della giornata. Colpo importante a Pomezia per lo Spinaceto 70. Teofilatto e la sua Generazione Calcetto sbanca Anzio. Basta un goal di Del Brusco al Dilettanti Falasche per prendere tre punti. Vince in casa anche il CCCP contro il Buenaonda che stecca il debutto in categoria ma si gioca alla pari una gara equilibrata e avvincente decisa dalla doppietta di Mariani.

GIRONE C

ATLETICO GENZANO 5 – 5 SPORTING CLUB PALESTRINA
PAVONA 4 – 0 ARCA
REAL CIAMPINO 2 – 6 IL PONTE
REAL LEGIO COLLEFERRO 0 – 1 VALLERANO
SAN GIUSTINO 3 – 3 VELLETRI
TOPNETWORK VALMONTONE 7 – 2 ROMA FUTSAL 5
VIS ANAGNI 4 – 2 NAZARETH

Messaggio per tutti….il TOP NETWORK  c’è, la squadra di Manni debutta con una splendida vittoria davanti ai suoi tifosi. Doppio Cellitti, Talone, Sangiorgi, Moreschini, Colelli e Trombetta sono i protagonisti della giornata per la squadra del Pres. Taurone. Alla squadra di Mr.Manni risponde il Pavona di Cotichini e Alessandro Moroni che vince contro l’Arca di Canali per 4-0. Il colpo lo fa il Ponte che conquista tre punti in quel di Ciampino, doppietta di Rispoli, e reti di Vona, Fiumara, Vandini e il portiere Carlo Cimini. Vince a domicilio e di misura il Vallerano a Colleferro, rete decisiva di Di Nardi. Debutto importante del Vis Anagni di mister Tommasi  che vince tra le mura amiche per 4-2 col Nazareth grazie alla doppietta del neo acquisto Rosina e della doppietta di Davide Pesoli. Infine due pari spettacolari, il debutto del San Giustino è positivo e le reti di due giocatori importanti come Piano e Orsola fanno ben sperare mister Berarducci. A Genzano si vede un ottimo Palestrina, i giovani di Fatello sfiorano il colpaccio in trasferta,in vantaggio di 4 reti  a quindici secondi dalla fine subiscono il pareggio, ma la prestazione lascia ben sperare.

GIRONE D

L AIRONE 3 – 3 LOSITANA
MONTE SAN GIOVANNI 4 – 4 SPES POGGIO FIDONI
TEVERE REMO 3 – 1 STIMIGLIANO 1969
REAL FABRICA 6 – 5 VALENTIA
SPORTING HORNETS 5 – 6 ARDITA RIETI
VIRTUS MONTEROSI 1 – 1 P.G.S. SANTA GEMMA
VIRTUS PALOMBARA 4 – 1 CASAL TORRACCIA

Sarà difficile individuare una squadra che prenderà la via del successo facilmente. Il girone ha diverse compagini ben attrezzate per poter arrivare fino in fondo e i risultati della prima giornata lo dimostrano. Il Palombara col Bomber Andrea Albano vorrà dire la sua per tornare grande. Il Real Fabrica bagna con una vittoria il debutto stagionale casalingo e promette di voler esserci fino alla fine per la lotta alla promozione nella massima categoria regionale. L’ unica vittoria in trasferta è dell Ardita Rieti di Mister Abati, che fa il colpo di giornata. All’ Hornets non basta una tripletta di un Marco Luciani già in grande forma. Vince la Tevere Remo a cui l esperienza della scorsa stagione può permettergli di fare un campionato tra le prime. Pareggio spettacolare tra Airone e la Lositana cui l’ assenza di Duro si fa sentire. Pareggio anche tra Monterosi e Santa Gemma, non riesce a Mr. Cioffi di iniziare con una vittoria in questo nuovo campionato di C2.

SEBASTIANI sbarca a FIUMICINO

Il portiere Emanuele Sebastiani, http://www.futsalplayers.it/archivio/sebastiani-emanuele/ protagonista della promozione in B del Anni Nuovi Ciampino, ha trovato l’ accordo per la prossima stagione con il FIUMICINO 1926. La squadra di Mr.Sannino potrà avvalersi delle prestazioni del ragazzo che è una garanzia nel panorama regionale Laziale. L’ assalto alla C1 è già partito.

ANNI NUOVI CIAMPINO IN B

Dopo la sconfitta in Abruzzo di misura, i ciampinesi degli Anni Nuovi erano obbligati a vincere con almeno due gol di scarto contro il Santa Croce del Sannio per chiudere avanti il raggruppamento da 3 come miglior differenza reti.

IL MATCH – In un PalaTarquini gremito con una folta rappresentanza campana l’avvio di gara è stato molto spigoloso, con molti colpi proibiti da ambo i lati, la pressione per la grande posta in palio era alta. La squadra allenata da Di Vittorio ci crede maggiormente ed è quella ad avere le maggiori occasioni da gol. L’incontro si sblocca al 20′ con una bella triangolazione conclusa con un destro chirurgico da Covelluzzi per il vantaggio aeroportuale. Nemmeno il tempo di replicare per i Sanniti che Immordino trova il pertugio giusto per infilare ancora la porta campana. Il 2 a 0 che vorrebbe dire Serie B per i ciampinesi scuote gli ospiti, ma Ottaviani neutralizza senza affanno le occasioni procurate dai granata. A ridosso dell’intervallo i direttori di gara decretano un tiro libero per i gialloblu di casa. Immordino è un cecchino e fa 3 a 0. Nella ripresa gli Anni Nuovi sembrano controllare il match, ma al 17° una conclusione non irresistibile di Perugini sorprende Ottaviani e riapre la contesa. Gli ospiti iniziano a crederci e dopo soli 3 minuti riducono al minimo lo svantaggio con Mastrogiacomo. Il 3 a 2 incredibilmente eliminerebbe entrambe le squadre, così saltano gli schemi ed a beneficiarne sono i padroni di casa che vanno ripetutamente vicino alla rete. A far esplodere nuovamente il PalaTarquini è Sebastianelli a soli 5 minuti dal termine. Gli ospiti inseriscono il portiere di movimento, ma gli Anni Nuovi si difendono bene ed al 30° minuto chiudono definitivamente i giochi con Immordino che realizza un penalty concesso dalla coppia arbitrale e dà il via alla festa. Dopo 26 anni di attività gli Anni Nuovi Ciampino raggiungono la Serie B e sbarcano nel nazionale.

IL TABELLINO

ANNI NUOVI CIAMPINO – SANTA CROCE DEL SANNIO 5-2 FINALE (3-0 primo tempo)
ANNI NUOVI CIAMPINO: Sebastiani, De Camillis, Masi, Reddavide, Sebastianelli, Immordino, Tapia, Cannatà, Ciamei, Cecilia, Ottaviani, Covelluzzi, Di Schiena. All.: Di Vittorio
SANTA CROCE DEL SANNIO: Prozillo, Iannelli, D’Uva, Vitale, Palladino, Nardone, Craffini, Mastrogiacomo, Laudati, Toscano, Lupacchini, Perugini. All. De Michele
MARCATORI: 20’ Covelluzzi (A), 24’ Immordino (A), 28′ Immordino, 17’s.t. Perugini (S), 20’ Mastrogiacomo (S), 25’ Sebastianelli (A), 30’ Immordino su rigore (A)
AMMONITI: Palladino (S), Reddavide (A), Vitale (S), Immordino (A), Griffini (S), Covelluzzi (A), Cannatà (A)
ESPULSO: Vitale (S)