UN NUMERO UNO DA PRENDERE – IL PORTIERE ANTONIO MONGELLI SUL MERCATO

Da anni ormai orbita nelle categorie nazionali  e ha chiuso l’ultima stagione difendendo i pali dell’Atletico New Team in B. Antonio Mongelli, portiere classe 90, ragazzo di sicuro valore ed approvata esperienza,  ha terminato il rapporto con la squadra biancorossa ed è uno dei portieri più appetibili sul mercato. Il ragazzo ha lasciato queste prime dichiarazioni: “Sono pronto ad una nuova stimolante avventura. Mi piacerebbe confermarmi in B dove ho dimostrato ampiamente il mio valore, ma sono disponibile ad ascoltare ogni proposta pur che sia ambiziosa e seria.”

Parte la caccia ad uno dei più affidabili portieri…….chi lo saprà prendere si porterà a casa un grande numero uno!!!!!


 

Serie B – L’ATLETICO NEW TEAM CHIUDE LA PORTA A CHIAVE, DOPO SCHIRONE ECCO MONGELLI

Antonio Mongelli è il nuovo portiere dell’Atletico New Team. La squadra del presidente Patrizio  Abbate piazza un colpo importante e mette a disposizione di Mr.Catania un valore aggiunto ad un ruolo che vede completato con Valerio Schirone, altro portiere di grande valore.

Intervista al Portiere ANTONIO MONGELLI: ” Questa CAPITOLINA non meritava la retrocessione, sono orgoglioso di questo gruppo”

Il rimpianto di aver sbagliato forse solo l’andata del play out….che ha compromesso le sorti di una stagione difficile ma che inorgoglisce il portiere della Capitolina ANTONIO MONGELLI, un gruppo di ragazzi giovani con l’onore di giocare con l’ultimo Rubei, una squadra costruita con risorse economiche inferiori al resto ma con risorse umane e tecniche che faranno parlare di loro in futuro. Parola al portiere, che in questa stagione ha consacrato il proprio valore tecnico confermando di poter giocare nel nazionale.

Buongiorno Anto­nio….l’epilogo del­la stagione non è po­sitivo. Ma credi si possa dire che avete fatto il vostro pos­sibile e che nn ci sono rimpianti?

ANTONIO MONGELLI:” beh , in realtà un rimpi­anto c’è,  abbiamo sbagliato non più di due tre partite dura­nte l’anno, una di queste è stata l’anda­ta dei play out e ci è stato letale… Davvero un peccato, perché comunque è sta­ta davvero una stagi­one esaltante , un gruppo di giocatori italiani hanno messo in difficoltà e spes­so e volentieri ferm­ato squadre di profe­ssionisti che hanno fatto investimenti ben superiori a quelli della Capitolina

Un gruppo composto per lo più da giovani che al di la dei ri­sultati hanno dimost­rato di poter giocare in categoria….che ne pensi?

ANTONIO MONGELLI:” sic­uramente , tutti han­no dato il loro cont­ributo , ci sono sta­ti giocatori che gra­zie a questa avventu­ra si sono rilanciati e altri che si sono messi in mostra , alcuni di loro, ci metto la mano sul fuo­co , avranno un futu­ro brillante e di al­to livello in questo sport”

Quali sono stati i fattori mancanti che hanno determinato la retrocessione

ANTONIO MONGELLI:” 28 punti in 26 giornate , non me la sento di parlare di fattori mancanti , forse so­lo la sfortuna di ca­pitare in un girone in cui praticamente rischiava la retroces­sione un terzo delle squadre partecipanti ..nell’A2 dell’anno scorso con 28 punti non avremmo proprio partecipato alla lotta retrocessione !”

Come valuti questa tua esperienza e di conseguenza la tua st­agione?

ANTONIO MONGELLI:” la mia esperienza è sta­ta molto positiva , ho giocato quasi la metà delle partite , dando il mio contri­buto al meglio delle mie possibilità , ho giocato contro div­ersi giocatori fenom­enali e mi sono dive­rtito , oltre tutto ho avuto la possibili­tà di fare parte di un gruppo fantastico , quindi esperienza più che positiva”

É di pochi giorni fa la notizia che quasi certamente la Capi­tolina non farà prima squadra per la pro­ssima stagione…..q­uale è il futuro di Antonio Mongelli….e se ancora non è de­ciso cosa vorresti fare la prossima stag­ione?

ANTONIO MONGELLI:” non so cosa succederà il prossimo anno , qu­esto è il periodo de­ll’anno in cui se ne sentono tante , se la capitolina non do­vesse continuare sono pronto ad ascoltare un nuovo progetto , ormai penso che gli addetti ai lavori bene o male conoscano il mio modo di lav­orare e di mettermi a disposizione di una squadra”

SERIE A2 – Ultima giornata, la CAPITOLINA corsara a Castello giocherà il play out con il ritorno in casa. il META di SAMPERI AI PLAY OFF. SAMMICHELE salvo all’ultimo giro di orologio

GIRONE A

Cagliari
B&A Sport Orte 6 – 6
Milano
Aosta 8 – 0
Ciampino Anni Nuovi
Atlante Grosseto 9 – 4
Castello
Capitolina Marconi 6 – 8
Olimpus Roma
F.lli Bari Reggio Emilia 4 – 3
Bubi Alperia Merano
Nuova Comauto Prato 4 – 4
Italservice Pesarofano
Real Arzignano 3 – 3

Classifica

Squadra Pt
Italservice Pesarofano 69
Milano 59
Real Arzignano 52
Nuova Comauto Prato 50
B&A Sport Orte 45
Olimpus Roma 44
Ciampino Anni Nuovi 39
Atlante Grosseto 37
Cagliari 32
Capitolina Marconi 28
Bubi Alperia Merano 28
F.lli Bari Reggio Emilia 17
Castello 12
Aosta 4

GIRONE A
PROMOSSA IN SERIE A: ITALSERVICE PESAROFANO
PLAYOFF: MILANO, REAL ARZIGNANO, NUOVA COMAUTO PRATO, B&A SPORT ORTE
PLAYOUT: CAPITOLINA MARCONI, BUBI ALPERIA MERANO
RETROCESSE IN SERIE B: F.LLI BARI REGGIO EMILIA, CASTELLO, AOSTA

GIRONE B

Block Stem Cisternino
Cristian Barletta
6 – 3 
Catania
Avis Borussia Policoro
8 – 3
Real Dem
Futsal Bisceglie
4 – 3
Salinis Sammichele
 4 – 5
Sefim Matera

Augusta

0 – 9
Virtus Noicattaro
Meta
3 – 0 

Classifica

Squadra Pt
Block Stem Cisternino 58
Augusta 47
Avis Borussia Policoro 44
Feldi Eboli 41
Meta 39
Cristian Barletta 36
Futsal Bisceglie 35
Salinis 35
Sammichele 30
Virtus Noicattaro 30
Real Dem 26
Catania 19
Sefim Matera 1

GIRONE B
PROMOSSA IN SERIE A: BLOCK STEM CISTERNINO
PLAYOFF: AUGUSTA, AVIS BORUSSIA POLICORO, FELDI EBOLI, META
PLAYOUT: VIRTUS NOICATTARO, REAL DEM
RETROCESSE IN SERIE B: CATANIA, SEFIM MATERA

 

PLAYOFF PROMOZIONE

1° TURNO (GARA UNICA) – 15/04/2017
(1) MILANO-B&A SPORT ORTE
(2) REAL ARZIGNANO-PRATO
(3) AUGUSTA-META
(4) AVIS BORUSSIA POLICORO-FELDI EBOLI

SEMIFINALI (ANDATA E RITORNO) – 22-29/04/2017
(5) VINCENTE 1-VINCENTE 2
(6) VINCENTE 3-VINCENTE 4

FINALE (ANDATA E RITORNO) – 6-13/05/2017
(7) VINCENTE 5-VINCENTE 6

 

PLAYOUT – GIRONE A

ANDATA E RITORNO – 15-22/04/2017
CAPITOLINA MARCONI-BUBI MERANO

PLAYOUT – GIRONE B

ANDATA E RITORNO – 15/22/04/2017
VIRTUS NOICATTARO-REAL DEM

SERIE A2 GIRONE A – LE BIG VINCONO ANCORA, GRANDI VITTORIE DI GROSSETO E CAPITOLINA

L uomo della giornata è Carlo Houneou, il giocatore dell Arzignano ha poco meno di un minuto e mezzo dalla fine con la squadra Veneta sotto di un goal al Palatezze contro un ottimo Ciampino trova prima la rete del pareggio, poi a pochi secondo dal suono della sirena è ancora decisivo realizzando la rete che tiene vivo l inseguimento al PesaroFano. La squadra di Cafu vince in casa col Cagliari e mantiene le distanze dalla squadra di Stefani che col colpo di coda finale conferma di essere viva e di non voler mollare. E ancora una doppietta di Hector, che apre e chiude le reti del PesaroFano, ad essere decisiva per la capolista. Il Milano di Sau non soffre e conquista Castello. Sette reti che permettono gli uomini del capoluogo lombardo. Tripletta di un fantastico Fantacele. Lo scontro play off tra Orte e Prato va a favore dei toscani. Ad un primo tempo di marca Orte risponde nella ripresa il Prato trascinato da un fantastico Murilo che con una tripletta sposta gli equilibri a discapito della squadra di Di Vittorio. Gli umbri vengono agganciati dall Atlante Grosseto. Grande vittoria della squadra di Chiappini. Caverzan e Keko sugli scudi. Nella ripresa il 3-0 di Sugimoto Kio, che vince il personale derby giapponese contro Gen Ito, taglia le gambe a Reggio Emilia. Alla risposta di Dudu Costa replicano definitivamente Barelli, Baluardi e ancora Keko. Pari tra Aosta e Olimpus. I Valdostani giocano il tutto per tutto contro i più quotati Romani. Accade tutto nella ripresa dove alle reti di Di Maio e Pellegrino rispondono Luca Pizzoli, al suo primo goal in A2 e Francesco Milani. La grande vittoria è quella della Capitolina che priva di alcuni elementi importanti come Cerchiari e De Pascasio affronta in casa il Bubi Merano di Vanin, anche lui decimato tra infortuni e squalifiche. La squadra di Beregula, in rete anche oggi,  deve soccombere ai giovani Romani che presi per mano dal solito Rubei trovano i tre punti con una prova superlativa dove al solito pepe di Ugherani va aggiunta la brillantezza del giovane Biasini autore di una bellissima rete a tu per tu col portiere Romanelli ( subentrato all espulso Vanin, rosso esagerato) e la velocità e fiuto del goal del protagonista Luca Alfonso , autore di una doppietta decisiva per le sorti della squadra di Beccaccioli.

 

 

Risultati 16° Giornata

Aosta Olimpus Roma 2 – 2
Atlante Grosseto F.lli Bari Reggio Emilia6 6 – 1
Capitolina Marconi
 
Bubi Alperia Merano  5 – 4 
Italservice Pesarofano
 
Cagliari  4 – 1 
Castello Milano  2 – 7 
B&A Sport Orte Prato  4 – 5 
Real Arzignano Ciampino Anni Nuovi  4 – 3

Classifica

Classifica

Squadra Pt
Italservice Pesarofano 41
Real Arzignano 37
Milano 32
Prato 31
B&A Sport Orte 27
Atlante Grosseto 27
Olimpus Roma 25
Ciampino Anni Nuovi 24
Bubi Alperia Merano 21
Cagliari 17
Capitolina Marconi 14
F.lli Bari Reggio Emilia 13
Aosta 4
Castello 3

 

SERIE A2 GIRONE A 3 giornata Risultati, Classifica e Tabellini

Bubi Alperia Merano Capitolina Marconi 3-3
Cagliari Italservice Pesarofano 3-3
Ciampino Anni Nuovi Real Arzignano 1-5
F.lli Bari Rewind Reggio Emilia Atlante Grosseto 5-9
Milano Castello 5-0
Olimpus Roma Aosta 7-5
Prato B&A Sport Orte 5-1

Classifica

PU
Prato 9
Italservice Pesarofano 7
Milano 6
Real Arzignano 6
Ciampino Anni Nuovi 6
Olimpus Roma 6
Bubi Alperia Merano 5
B&A Sport Orte 4
Cagliari 4
Atlante Grosseto 3
F.lli Bari Rewind Reggio Emilia 1
Castello 1
Capitolina Marconi 1
Aosta 0

 

Stecca la terza il Ciampino, abbandonando la vetta della Classifica, troppo Arzignano in campo. La squadra di Stefani regala una prestazione super cancellando il brutto ko di sabato scorso col Milano. Doppietta di uno scatenato Major, poi Manzalli Canto e il solito bomber Amoroso. Per gli aeroportuali la rete di De Vincenzo.

CIAMPINO ANNI NUOVI-REAL ARZIGNANO 1-5 (1-1)
CIAMPINO ANNI NUOVI: Giannone, Lunardi, Terlizzi, Mattarocci, Dall’Onder, Djelveh, Covelluzzi, De Vincenzo, Papù, Lemma, Dominici, Vailati. All. Micheli.
ARZIGNANO: Urbani, Marcio, Amoroso, Major, Yabre, Canto Vidal, Houenou, Negro, Rosa, Manzalli, Yavaloy Martinez, Mariotto. All. Stefani.
ARBITRI: Vecchione di Terni e Brischetto di Acireale.
RETI: pt 12’55” Major (A), 19’25” De Vincenzo (C). St 10′ Manzalli (A), 16’43” Major (A), 17’56” Canto (A), 19’57” Amoroso (A).

Da solo al comando rimane il Prato di Madrid, che vince in casa contro l’Orte. Doppiette di Josiko e Murilo, in goal anche Cachon. Grande prestazione di Perez.

PRATO C/5-B&A SPORT ORTE 5-1
PRATO C/5: Perez, Iacona, Cachón, Karaja, Benlamrabet, Josiko, Solano, Mecca, Mangione, Balestri, Murilo, Buti. All. Madrid.
B&A SPORT ORTE: Weber, Silvitelli, Batata, Varela, Di Schiena, Lepadatu, Faiola, Rossi, De Camillis, Parisi, Sanna, Minopoli. All. Di Vittorio.
ARBITRI: Loria (Roma 1) e Gandolfi (Parma); cronometrista Puorto (Firenze).
RETI: pt 10’59” e 18’42” Josiko, 13’36” Murilo; st 10’57” Cachón, 12’36” Sanna, 16’21” Murilo.
NOTE: espulsi Batata (doppia ammonizione 12’47” pt) e Lepadatu (rosso diretto 19’35” st); ammoniti Solano, Balestri, Murilo, Di Schiena; spettatori 400 circa.

Insegue il PesaroFano, che perde i primi punti della stagione inchiodato dal Cagliari col risultato di parità, riacciuffata dai sardi nel finale

CAGLIARI-ITALSERVICE PESAROFANO 3-3 (1-1 )

CAGLIARI: Zanatta, Serginho, Piaz, Victor Lopez, Segura, Congiu, Barbieri, Dessì, Mura, Costa, Atzori, Murru. All. Cocco

ITALSERVICE PESAROFANO: Montefalcone, Tonidandel, Egea, Hector, Stringari, Vagnini, Bonci, Burato, Cuomo, Mercolini, Lamedica, Gennari. All. Cafù

MARCATORI: 4’38” p.t. Piaz (C), 11’47” Stringari (PF), 4’08” s.t. Stringari (PF), 12’25” Hector (PF), 17’25” Victor Lopez (C), 19’50” Serginho (C)

AMMONITI: Piaz (C), Zanatta (C), Hector (PF), Mura (C)

ESPULSI: al 9’38” s.t. Zanatta (C) per somma di ammonizioni, a fine partita Piaz (C) per comportamento non regolamentare

Travolgente Milano, che in casa batte il Castello e continua la corsa verso le zone alte della Classifica, trascinato da Leandrinho e Minazzoli a cui basta un tempo per archiviare la gara

MILANO C5 – CASTELLO C5: 5-0 (4-0)

MILANO C5: Tondi, Mendes, Alan, Minazzoli, Lerandrinho. Fantacele, Esposito, Juanpe, Ghezzi, Gargantini, Brioschi, Murdaca. All. Daniele Sau.

CASTELLO C5: Nicolò, Straface, Cavina, Alan Salles, Drago. Failla, Rouibi, El Manaoui, Bianchini, El Abed, Calabretta, Alessandrini. All. Alessandro Miramari.

MARCATORI: PT: 2’13” Minazzoli (M); 4’33” Leandrinho (M); 16’50” Leandrinho (M); 17’00” Minazzoli (M). ST: 4’31” Fantecele (M).
NOTE:
AMMONITI: L Mendes (M); Salles (C).
PT: Tiri Liberi: 15’36” Salles (C) respinto da Tondi – 19’01” Fantecele (M) respinto da Nicolò.

Vince l’Olimpus Roma contro Aosta, lasciando la squadra di Fea da sola a 0 punti. Osni Garcia regala a Ranieri una quaterna che rilancia le ambizioni della propria squadra.

OLIMPUS ROMA – AOSTA C5 7-5 (4-3 )

OLIMPUS: Bardoscia, Velazquez, Ducci, Del Ferraro M., Abraham, Marchetti, Osni Garcia, Milani, Javi Lopez, Delgado, Di Eugenio F., Di Eugenio A. All. Ranieri.

AOSTA: Tommasi, Di Maio, Estedishad, Mazzi, Calli, Rosa, Texeira, Pellegrino, Iurmanò, Sanchez, Veronesi, Birochi. All. Fea.

MARCATORI: 2′, 16′, 19′ pt Rosa (A), 4′ pt Marchetti (O), 12′, 17′, 19′ pt e 20′ st Osni Garcia (O), 4′ st Birochi (A), 8′ e 14′ (R) st Velazquez (O), 16′ st Calli (A).

A Merano gara al cardiopalma, la squadra romana a pochi secondi dalla fine agguanta il pareggio. Sotto per tre reti a uno, grazie ad un gran finale di gara la squadra di Beccaccioli trova il pareggio con Ugherani a 4″dalla fine.

BUBI MERANO – CAPITOLINA MARCONI 3-3 (2-1)

BUBI MERANO: Vanin, Guerra, Mair, Manzoni, Mustafov E., Irunzu, Mustafov R., Sviercoski, Romanelli, Mancin, Romanato, Moretti. All. Vanin

CAPITOLINA MARCONI: Rossi Merighi, Pio,Russo, Cerchiari, Biasini, Leandri, Ugherani, Di Pascasio, costi, Alfonso, Mongelli, Becchi. All, Beccaccioli

MARCATORI: Becchi, Mustafov R., Guerra, Manzoni, Cerchiari, Ugherani

Quello che già può chiamarsi uno scontro salvezza è andato al Grosseto di Chiappini, l’Atlante supera il Reggio Emilia di Checa con un rocambolesco 5-9. La prima vittoria in A2 per Chiappini, privo di due elementi importanti può essere un viatico importante in vista della trasferta di Aosta per proseguire un trand favorevole che potrebbe portarla fuori dai bassifondi di classifica.

F.LLI BARI REGGIO EMILIA – ATLANTE GROSSETO 5-9

F.LLI BARI REGGIO EMILIA: Vezzani, Amarante, Halitjaha, Dudu Costa, Salerno, Senese, Nobile, Giardino, Pittella, Ferrari, Aieta. All. Checa

ATLANTE GROSSETO: Borriello, Barelli, Gianneschi, Keko Rodríguez, Alex Gonzalez, Ducci, De Oliveira, Bender, Baluardi, Leone, Kio Sugimoto, Izzo. All.Chiappini

MARCATORI:  1t. 00’34” Alex, 3′ Ferrari, 6’Barelli, 10′ ,19′ Keko.  2t. 5’Salerno, 6′,19′ Dudu Costa, 9′,11′,14 Kio Sugimoto, 10′ Barelli 16′ Amarante, 17′ Keko

Nella ripresa arriva una rimonta pazzesca. Ciampino, buona la prima: 4 a 3 alla Capitolina

Nella ripresa arriva una rimonta pazzesca. Ciampino, buona la prima: 4 a 3 alla Capitolina