FRANCESCO MARINELLI TORNA TRA I PALI……difenderà la porta dello SPES MONTESACRO

Tutto vero…..finalmente FRANCESCO MARINELLI tornerà tra i pali, a fare ciò che meglio gli riesce, parare. Sarà il nuovo portiere della SPES MONTESACRO di Mr. DARIO GIANNINI.

Lo abbiamo ascoltato ai nostri microfoni

Buongiorno a Francesco Marinelli
È nell’aria la voce che tornerai nella prossima stagione a difendere la porta come hai fatto negli anni passati distinguendoti come uno dei migliori portieri nel Lazio?

MARINELLI:”Buongiorno, si posso confermarti che l’anno prossimo tornerò tra i pali: purtroppo il richiamo di quella maledetta porta è troppo forte, molti miei colleghi potranno confermarlo…”

Rimarrai allo Spes dove la scorsa stagione hai provato a fare il giocatore di movimento?
E perché questa scelta di rimettere i “guanti”??

MARINELLI: “Confermo che rimarrò alla spes: purtroppo non nascondo che la mia non è una scelta dettata da questioni economiche, morali o di categoria. Ho semplicemente scelto di giocare con i miei amici storici, in una squadra in cui tutti magari teniamo molto a quello che facciamo e magari litigando anche qualche volta. Come nelle migliori famiglie. Sarà una dichiarazione banale, ma ancora mi diverto. La scelta di rimettermi i guanti è soprattutto a livello tecnico. Non è facile essere considerato “pivot” se vieni sempre comparato al tuo passato.”

Quale sarà l’obiettivo della Spes visto questo grande rinforzo in porta?La società con l’arrivo di Mister Giannini e del secondo Faliló sembra voler puntare molto sull idea che rafforzare l’area tecnica possa aiutare nel processo di crescita organizzativo della squadra. Tu dalla tua grande esperienza cosa ne pensi?

MARINELLI: “L’assetto societario, le regole, lo spogliatoio, logistica e organizzazione. Per esperienza personale posso garantirti che sono tutte componenti essenziali per un progetto giovane come il nostro, che spero possa durare per molti anni. Ho molto a cuore questa squadra, di cui tutti i componenti cercano sempre di aggiungere un più a quello che fanno.”

 

 

intervista a FRANCESCO MARINELLI

Abbiamo intervistato Francesco Marinelli, una vita passata tra i pali a difendere la porta di grandi squadre come Proginf, SalariaSportVillage, Olimpus. Poi quest anno la decisione non solo di scendere di categoria ma di provare un ruolo diverso……quello di pivot. Forse per ritrovare l’entusiasmo e il divertimento che sono i fattori determinanti per chi dedica gran parte della sua vita per questo sport. Manca però guidare la squadra da dietro….tra i pali…. e magari presto lo ritroveremo proprio là.

Buongiorno Francesco, sei stato per anni tra i portieri più forti del lazio e anche in B hai dimostrato il tuo valore…..come mai la scelta di scendere di categoria e soprattutto di giocare tra i dodici come giocatore e non come portiere dove potresti essere ancora un valore aggiunto?

Marinelli Francesco: “La scelta di scendere di più categorie è stata dettata sicuramente dal rapporto di amicizia che mi lega con Simone Serranti, capitano non che direttore sportivo di questa nuova realtà che è la Spes Montesacro Calcio a 5. Per quanto riguarda il mio ruolo in campo tutto è nato dalle mie buone prestazioni nei tornei amatoriali, ho deciso di provare questa esperienza per un’anno in Serie D, ma visto la fatica e comunque la mia vocazione naturale tra i pali probabilmente l’anno prossimo potrei tornare tra i pali nella massima categoria regionale o tornare a qualche vecchio ed impensabile amore…”

In questa stagione i tuo mister, prima Lelli ora Amadio,   ti hanno  mai chiesto e provato a farti ripensare a metterti in porta almeno nelle gare più difficili?

Marinelli Francesco: “Mister Lelli ci ha guidato fino a Natale, abbiamo lavorato benissimo con lui sia tecnicamente che tatticamente, anche se ovviamente non era la prima volta che condividevamo insieme il rettangolo di gioco. Per quanto riguarda la mia posizione in campo ad inizio anno avevo dato la disponibilità a giocare tra i pali le partite più sentite, anche se ultimamente mi sono reso conto che i risultati si raggiungono solamente con il lavoro del gruppo e non del singolo, in qualsiasi categoria. Ovviamente il mio ruolo principale è quello del pivot in quest’annata, spero di raggiungere la doppia cifra anche se visto il mio minutaggio attuale la vedo dura!”

Il vostro è il girone più difficile della categoria…..insieme a voi altre 5 squadre di valore si giocano promozione e posti in palio x una specie di play off…..credi che alla lunga la tua squadra possa arrivare??Real Roma Sud o Polisportiva Italia….chi vincerà alla fine secondo te?

Marinelli Francesco: “Sono stato impressionato positivamente da Polisportiva Italia e Real Roma Sud, entrambe squadre di categoria superiore. Alla fine secondo me la spunterà il Real Roma Sud, che forse ha quel pizzico di esperienza in più per una cavalcata lunga come quella del nostro difficile girone…Poi con Russo tra i pali e Masi là dietro…Sarà difficile per tutti vincere contro di loro…”

Il tuo futuro sarà ancora qui o potresti accettare di tornare tra i pali se ci fosse un progetto interessante magari di categoria superiore?

Marinelli Francesco: “Per quanto riguarda il mio futuro, sarò sicuramente combattuto fino all’ultimo…Vorrei sicuramente rimanere qua in qualsiasi categoria con i giusti presupposti, ma come è sempre mia abitudine da quando calco i campi da gioco ascolterò e valuterò con estrema attenzione ed educazione tutte le proposte che solitamente mi giungono…O magari smetto…”

Sei stato allenato da grandi mister e preparatori dei portieri…..in un futuro lontano in quale di questi due ruoli vorresti rivederti o ti vedi più come dirigente???

Marinelli Francesco: “Per quanto riguarda il mio futuro, a dir la verità vorrei seguire le orme del mio grande amico Daniele Di Stefano, che alla Virtus Aniene fa il preparatore dei portieri quindi così di impulso dico preparatore dei portieri…Per quanto riguarda allenare, sicuramente non i primi anni, non essendo abbastanza preparato ma soprattutto non avendo molta pazienza come forse quasi tutti sanno…”

ROMA E PROVINCIA – Il punto sulla serie D

GIRONE A     Prime Posizioni

Squadra Punti Gare Giocate
LEPANTO 21
7
MATRIX PONTE LORETO 15
6
REAL ARCOBALENO 15
7
DON BOSCO GENZANO 14
7

Il LEPANTO di Mr. Bardelloni travolge una delle concorrenti al titolo e conferma la supremazia sul Girone. Settima gara e settima vittoria per la macchina da Goal trascinata da Kola,tripla per lui,  Cetroni e Caracci. Inseguono MATRIX PONTE LORETO e REAL ARCOBALENO, che supera 7-1 il PALAOLIMPIC. Nel prossimo turno BARDELLONI e la sua squadra faranno visita al Città di Segni, mentre si scontrano DON BOSCO GENZANO – REAL ARCOBALENO.

 

GIRONE B      Prime Posizioni

Squadra Punti Gare Giocate
GAP 21
7
DEAFSPQR 18
8
FOLGARELLA 2000 16
7
CASALBERTONE 16
7

GAP Rullo compressore, la squadra di Pomposelli, 10 reti al Tor Vergata, fa en plein. Sette su sette. Vincono e inseguono i giallorossi del DEAFSPQR. Il Folgarella di Neroni osservava il turno di riposo mentre continua l’ottimo momento di Mister Massimo Cosenza e il suo Casalbertone ancora vincente fuori casa per 3-2, quinta vittoria in campionato e sesto risultato utile consecutivo per uno degli allenatori più preparati della Categoria.

GIRONE C   Prime Posizioni

Squadra Punti Gare Giocate
ACADEMY ZAGAROLO 18
7
FUTSAL SETTECAMINI 17
7
SPES MONTESACRO 16
7
REAL ROMA SUD 16
6

Nel girone più equilibrato della categoria continua la marcia del ACADEMY ZAGAROLO dei fratelli Riccomagno che vincono agevolmente contro il Mar Lazio ultimo in classifica, e balzano in testa grazie al mezzo passo falso del SETTECAMINI, fermati sul 2-2 dal SAN PIERGIORGIO FRASSATI. Festival del goal per lo SPES MONTESACRO, ai soliti marcatori si aggiunge una doppietta di Francesco Marinelli. Mr. Roberto Lelli lascia la panchina per motivi di lavoro, al suo posto Marco Amadio. Ultima nel quartetto, ma con una gara in meno da giocare è il Real Roma sud, la squadra di capitan Masi, Brischetto e Volpes conferma la voglia e la possibilità di arrivare fino alla fine per la vittoria finale.

GIRONE D     Prime Posizioni

Squadra Punti Gare Giocate
ATLETICO VILLAGE 22
8
EUR FUTSAL 704 22
8
CORTINA S.C. 19
8
VIRTUS STELLA AZZURRA 15
8

Dal punto di vista numerico, è il girone più regolare dove le prime in classifica hanno giocato tutti le stesse gare. Continuano la volata in vetta e ancora inbattute sia l’Atletico Village che l’Eur 704. La prima batte il Città Eterna con non poche difficoltà e grazie ancora una volta ad alcuni miracoli del portierone Matteo Zani. Ottimo il lavoro fin qui di Mister Fantozzi. L’eur  704 trascinato dalla tripletta di bomber Danilo Lepre batte l’ostico Laurentino Fonte Ostiense. Vince anche il Cortina battendo la Roma e rimanendo in scia delle prime, mentre rallenta la Virtus Stella Azzurra. Langiano e il suo gruppo impattano per sette pari contro il Laurentino di Mirko Ardone autore di una tripletta

GIRONE E    Prime Posizioni

Squadra Punti Gare Giocate
REAL MATTEI 18
7
JUVENIA SSD 15
6
VIS TIRRENA 13
6
BLUE GREEN 13
7

Il REAL MATTEI schianta il Vetralla per 15-1 e rimane in vetta alla classifica. La squadra di Zerbinati continua la corsa sulle  inseguitrici. Lo Juvenia di mister Capizzi vince di misura col solito Lorenzo Minotti sugli scudi. Il Vis Tirrenia batte il Cerveteri di Fabio Pane e lo supera, doppietta di Panunzi, e reti di Zeppa e Manca. Scavalca gli avversari e raggiunge al terzo posto il Blue Green che batte 8-4 il Pianoscarano.

GIRONE F    Prime Posizioni

Squadra Punti
COMPAGNIA PORTUALE 24
8
PRO CALCIO ITALIA 21
8
NUOVA CAIRATE 19
8
ATLETICO ROMANINA 19
8
BE EAT LIDENSE 19
8

Otto su Otto per la Compagnia Portuale, i ragazzi di Civitavecchia battono anche il Collefiorito e volano. La PRO CALCIO ITALIA di Galante vince il match clou di giornata battendo la Lidense, Cellanetti, Meuti , Lucatelli e Amin i marcatori che fermano la squadra di Ferrara. 5 reti di Francescangeli e 2 del capocannoniere Vassalluzzo permettono alla Nuova Cairate di rimanere in scia alle prime e raggiungere l’Atletico Romanina che rallenta pareggiando a Santa Marinella.