Intervista ad ALESSIO IMMORDINO leader dell’ATLETICO NEW TEAM: “Daremo tutto e faremo bene anche contro la Mirafin”

E’ uno degli uomini con più esperienza nel roster che il Presidente Abate ha messo a disposizione di Mr.Catania.  Con Chilelli fermato dal giudice sportivo e Rocchi squalificato anche lui, sabato scorso da vero Leader ha contribuito pesantemente con una doppietta a far si che la propria squadra facesse una grande prova per fermare l’Aniene 3z . ALESSIO IMMORDINO è pronto a prendere per mano i compagni ed affrontare la capolista Mirafin a viso aperto convinto delle potenzialità e del coraggio dei propri compagni che come sempre saranno suoi complici nel farlo raggiungere l’obiettivo, che ormai centra da diversi anni, di realizzare almeno 20 reti da bomber vero e cecchino dai tiri liberi come anche sabato ha dimostrato di essere.

Lo abbiamo ascoltato ai nostri microfoni

Grande protagonista e trascinatore della tua squadra nel positivo risultato contro l’Aniene…come giudichi questo tuo avvio di stagione e quello della tua squadra?

IMMORDINO:” Siamo un ottima squadra formata da grandi italiani con uno spessore tecnico da non invidiare a nessuno e una grinta che in pochi hanno…un buon inizio stagione poteva andare meglio ma non ci lamentiamo”

Arriva l’insidiosa trasferta di Pomezia contro la Mirafin prima in classifica….come state preparando la gara e credi che potrete ripetere la prestazione di sabato scorso?

IMMORDINO:“Sicuramente è un avversario tosto ma daremo tutto per portare a casa punti e credo in ogni mio compagno quindi si, sono sicuro che  faremo un ottima prestazione “

Da queste prime giornate e vedendo anche i risultati delle altre….la squadra può puntare a fare un campionato di alta classifica?

IMMORDINO:” Il nostro primo obbiettivo è mantenere la categoria ma se dovessero scappare i playoff ci faremo trovare pronti “

Dopo un grande girone d’andata l’anno scorso per qualche guaio fisico non sei riuscito a confermarti nel ritorno….qual’è il tuo obiettivo personale in questa stagione?

IMMORDINO:“Nonostante tutto alla fine 20 gol sono usciti fuori anche l’ anno scorso…quest anno punto a fare bene e centrare i miei obbiettivi che ho fissato con la società “

intervista ad ALESSIO IMMORDINO: ” conclusa una grande stagione…..pronto ad una nuova avventura all’ATLETICO NEW TEAM”

Pronto per una nuova avventura Alessio Immordino….dopo aver sfiorato il triplete quest’anno con la Virtus Aniene il bomber romano ha già l’accordo con l’Atletico New Team per la prossima. Sarà un ritorno nel nazionale, in cui Alessio desidera fortemente confermarsi.

 

Buongiorno Alessio…..conclusa la stagione con un pieno di successi a cui è mancata la ciliegina sulla torta. Continui ad arricchire il tuo curriculum con vittorie importanti….puoi darci un giudizio sulla tua stagione?

IMMORDINO: “una stagione fantastica, unica che rimarrà scritta nella storia per sempre. Record nel Lazio, 26 su 26 mai nessuno prima di noi…… è stata una soddisfazione. Personalmente ho chiuso con 20 gol stagionali in campionato e 15 tra coppa Lazio e coppa Italia. Peccato per la finale di coppa Italia dove tra due squadre alla pari potevamo fare di più”

Consensualmente con la società avete deciso di prendere strade diverse…..Quali sono le tue motivazioni?

IMMORDINO: “Le mie motivazioni sono ancora più grandi,mi sono messo in testa di puntare in alto,ritorno nel campionato nazionale partendo dalla prima categoria che è la B. Voglio riuscire ad arrivare in serie A.”

Sembra ormai scontata la tua firma all’Atletico New Team in B. Ci puoi confermare questo e il perché di questa scelta?

IMMORDINO: “Si è stata la mia priorità, ho conosciuto il Pres. Abbate e siamo diventati subito amici essendo due persone che la pensano allo stesso modo. Mi sento a casa qui….. è lo stimolo giusto che mi serviva sarà un anno che sicuramente ci toglierà soddisfazioni”

Quali sono le tue sensazioni e le tue speranze per la prossima stagione?

IMMORDINO: “Stiamo allestendo la squadra per il prossimo anno tutti italiani di quantità e qualità. Non ci siamo fissati un obbiettivo specifico partiamo per salvarci e nel corso dell’opera vedremo cosa accadrà. Credo fortemente in questo progetto e sono sicuro che ci divertiremo”

LA COPPA ITALIA LA ALZA IL PETRARCA PADOVA MA LA VIRTUS CHIUDE A TESTA ALTA UNA STAGIONE CHE RIMANE TRIONFANTE

Non riesce il triplete a Mr.Baldelli, la sua squadra tiene testa ad un grande Italian Coffee Petrarca ma i padovani alla lunga hanno la meglio.

La Coppa Italia di Serie C la alza la Coffee Petrarca. Al PalaGozzano di Padova, trionfo della squadra di Mr. Giacon che, in una finale equilibrata più di quanto dica il risultato, batte 4-1 la Virtus Aniene. Dopo il trionfo nel campionato regionale, ecco anche la Coppa Italia (assegnata per la prima volta con la formula della Final Four).

VIRTUS ANIENE: Ottaviani, Cittadini, Taloni, Leonaldi, Beto, Immordino, Medici, Santonico, Monni, Galbiati, Di Sabatino, Forattini. All Baldelli

ITALIAN COFFEE PETRARCA: Sapia, Ortega, Franceschini, Digao, Cleber, Parize, Medeiros,  Turiaco, Tosato, Mazzuccato, Gastaldelli, Maiorino. All. Giacon

MARCATORI: 6’15” p.t. Turiaco (P), 0’31” s.t. Taloni (V), 4’02” e 13’40”Ortega (P), 15’39” Digao (P)

AMMONITI: Ortega (P), Cleber (P), Immordino (V), Parize (P)

ESPULSI: Cittadini (V) al 17’34” s.t. per gioco scorretto

 

Mestichella: “Bravi ragazzi. Condannati dai nostri errori”

Si ferma in finale il sogno della Virtus Aniene di mettere le mani sulla Coppa Italia di C1. La formazione di mister Baldelli cede al cospetto dei padroni di casa del Petrarca Padova. I neroverdi escono dal campo a testa alta, ma con più di un rimpianto per una sfida giocata alla pari e condizionata da qualche errore individuale. A tracciare il bilancio della sfida e della stagione è il direttore generale Andrea Mestichella: “Purtroppo ci siamo condannati da soli con due errori, regalando i primi due gol ai nostri avversari. Loro si sono dimostrati un’ottima squadra, composta da grandi individualità. Noi abbiamo avuto molte occasioni, anche se non siamo riusciti a giocare come al solito sotto il profilo della manovra. Alla fine resta il rammarico per aver perso una partita in questo modo, senza aver demeritato in alcun modo. In ogni caso facciamo i complimenti al Padova e rendiamo onore ai vincitori”. Lo stop nell’ultimo match della stagione non ridimensiona in alcun modo la stagione del team neroverde: “A nome di tutta la società ringrazio e faccio i complimenti ai nostri ragazzi per un’annata semplicemente da incorniciare. La sconfitta non mina minimamente quanto fatto quest’anno. Ora ci riposeremo una settimana, quindi la società inizierà a muoversi per rendere la Virtus Aniene di  nuovo protagonista anche nella prossima stagione”.

Petrarca22-150x150

COPPA ITALIA C1 LA FINALE è VIRTUS ANIENE – PETRARCA PADOVA stasera ore 19.30

Saranno Virtus Aniene e Italian Coffee Petrarca a giocarsi la prima edizione della Final Four della Coppa Italia di Serie C. Le due squadre, dominatrici dei rispettivi campionati regionali, vincono le semifinali con risultati netti: nel pomeriggio, i romani di Baldelli superano 7-2 la Videoton Crema, mentre in serata i padroni di casa non steccano davanti al proprio pubblico battendo 6-2 i siciliani del Mascalucia. In caso di parità al 40′, a differenza di quanto sarebbe potuto succedere in semifinali, si disputerebbero due tempi supplementari di 5′ ciascuno. In caso di ulteriore parità, tiri di rigore.

 

VIDEOTON CREMA-VIRTUS ANIENE 2-7

VIDEOTON CREMA Sardi, Pagano, Maietti, Longari, Tosetti, Nolli, Cassetta, Porta, Vanelli, Negroni, Anelli, Mastrangelo ALLENATORE Uccheddu

VIRTUS ANIENE Ottaviani, Cittadini, Taloni, Leonaldi, Beto, Immordino, Medici, Santonico, Monni, Iacobelli, Di Sabatino, Galbiati ALLENATORE Baldelli

MARCATORI 6’29” Medici (A), 17’55” Maietti (C), 19’02” Taloni (A) nel p.t., 3’44” Maietti (C), 5’30” e 11’06” Taloni (A), 12’13” Leonaldi (A), 14’22” Beto (A), 16’27” Monni (A) nel s.t.

 

ITALIAN COFFEE PETRARCA -MASCALUCIA 6 – 2 

ITALIAN COFFEE PETRARCA: Sapia, Franceschini, Ortega, Digao, Cleber, Parize, Medeiros, Turiaco, Rosato, Mazzucato, Gastaldello, Maiorino ALLENATORE Giacon

MASCALUCIA: Rapisarda, Marchese, Tornatore, Buzzanca, Finocchiaro, Privitera, Riolo, Sciacca, Spina, Leotta ALLENATORE Bosco

MARCATORI: 4’12” p.t. Ortega (P), 16’03” Franceschini (P), 19’38” Turiaco (P), 19’50” t.l. Franceschini (P), 4’23” s.t. Medeiros (P), 4’20” aut. Cleber (P), 16’15 Marchese (M), 18’41” Digao (P)

 

 

La Virtus Aniene vince e convince nella semifinale di Coppa Italia. La formazione di Baldelli stende con un secco 7-2 la Videoton Crema e strappa il pass per la finale di domani sera. I neroverdi prendono subito in mano l’iniziativa e sfiorano il gol con Cittadini e Beto. La reazione di Crema è con Pagano, il più attivo dei suoi. Al 6′ la Virtus si porta in vantaggio con Medici, che insacca con un tocco ravvicinato. La Virtus sfiora più volte il raddoppio, colpisce il palo con Taloni e subisce nel finale il pareggio di Maietti, che sfrutta l’assist di Pagano. Il tempo di riprendere il gioco, Beto serve Taloni che insacca il 2-1 di metà gara. Nella ripresa è ancora la Virtus a fare la partita, ma sulla sua strada trova un Sardi in grande giornata che si oppone a Beto e Leonaldi. Al 4′ la Videoton impatta nuovamente la sfida con un’azione simile a quella del primo gol. Ad andare a segno è sempre Maietti, ma l’assist questa volta è di Tosetti. La Virtus non ci sta, sfiora il tris con Taloni e lo trova con lo stesso bomber neroverde, che da posizione defilata riceve palla da Beto e sorprende Sardi. A questo punto la Virtus ha la partita in mano, rischia solo su una insidiosa ripartenza, che Vanelli conclude di poco sul fondo, quindi dilaga. Beto serve Taloni per il poker. Un minuto più tardi Leonaldi fa tutto da solo e mette dentro il 5-2 che, di fatto, chiude la gara. La Videoton è al tappeto e deve arrendersi ancora ai gol di Beto e Monni. Neanche la tattica del portiere di movimento porta i frutti ai ragazzi di Uccheddu, che prima trovano un super Ottaviani, quindi subiscono anche due rossi.

 

Le parole del vicepresidente. Subito dopo la partita è Gabriele Vinci, vicepresidente nero-verde a parlare della prestazione dei suoi ragazzi: “E’ stata una gara complicata. Il Videoton si è dimostrata una squadra valida, non a caso ha vinto il campionato con 4 turni di anticipo. Inoltre sono stati cinici a punire ogni nostro errore. Per quanto riguarda la nostra partita, penso che la vittoria sia stata meritata, forse avremmo dovuto chiuderla prima, anche se ad onor del vero siamo stati anche sfortunati con i legni. Una volta subito il 2-2, abbiamo iniziato a giocare come sappiamo ed abbiamo trovato l’allungo decisivo. Sicuramente si è fatta sentire anche un po’ di emozione e siamo scesi in campo più contratti, ma penso sia normale vista l’importanza della gara”. Domani sera la Virtus Aniene scenderà in campo per la finale, ultimo impegno ufficiale di una stagione lunga e ricca di soddisfazioni: “ E’ chiaro che sarà in ogni caso un match complicato e aperto a qualsiasi risultato. E’ naturale che i padroni di casa del Padova avranno una marcia in più, perché possono sfruttare la spinta del pubblico. Noi daremo il massimo per cercare di coronare la stagione e concluderla nel migliore dei modi”.

 

 

 

IMMORDINO 2

VIRTUS ANIENE TRAVOLGENTE – IMMORDINO: “OLTRE CHE ESSERE MOLTO FORTI SIAMO MOLTO AMICI….UN GRUPPO UNITISSIMO A CACCIA DEL TRIPLETE “

Poteva starci un periodo di rilassatezza dovuta all’appagamento dopo aver raggiunto gli obiettivi prefissati. Ma cosi non è in casa Aniene. Manuel Baldelli chiede ai ragazzi di provare a vincerle tutte per mantenere alta la concentrazione ed arrivare fino all’ultimo con la testa pronta per affrontare l’eventuale final four di Coppa Italia e tentare un “triplete” fantastico

Triplete della quale in un intervista ad inizio anno ci parlò uno dei giocatori della Virtus Aniene ALESSIO IMMORDINO, che aveva promesso ai tifosi che la squadra avrebbe vinto tutto. Centrati due su tre obiettivi la caccia alla prestigiosa Coppa Italia di categoria è aperta.

Abbiamo ascoltato Immordino 

Buongiorno Alessio…le vostre vittorie non fanno più notizia….ad inizio hanno avevi promesso ai tifosi che avreste provato a vincere le tre competizioni. Due sono state centrate….cosa serve adesso x centrare anche la coppa italia?

ALESSIO IMMORDINO: “Serve essere Uniti come lo siamo stati tutto l’ anno. Questa squadra oltre ad avere campioni ha anche un gruppo di amici,la marcia in più è proprio questo essere un gruppo unitissimo”

Stai vivendo un periodo meno brillante per colpa di un infortunio che non ti permette di giocare…..come stai? E se puoi rassicurarci che durante la F4 sarai disponibile per mister Baldelli?

ALESSIO IMMORDINO: “Si una distrazione al collaterale ma sono guarito,ieri infatti contro il vis fondi abbiamo scelto insieme il mister e il fisioterapista di non rischiare ma sabato a parioli sarò in campo”

Secondo te quali sono stati gli ingredienti giusti per  raggiungere questi obiettivi?

ALESSIO IMMORDINO: “La consapevolezza di essere molto forti 

La società sta facendo da anni un grande lavoro e dovrà affrontare anche il mercato estivo x rafforzare la rosa x renderla competitiva in B….è prematuro o possiamo dire che Alessio Immordino farà ancora parte di questo progetto?

ALESSIO IMMORDINO: “Io credo di sì se la società punterà ancora su di me da parte mia c’è grande voglia di rimanere qui e di ripeterci anche in b” 

 

Di seguito la cronaca e il tabellino della gara fornitoci dall’ufficio Stampa.

Nel giorno dei festeggiamenti per la promozione in serie B ottenuta la scorsa settimana, la Virtus Aniene supera anche la Vis Fondi e centra la ventunesima vittoria consecutiva. Un match che i padroni di casa prendono subito in mano e che, dopo un paio di occasioni firmate Leonaldi e Cittadini, sbloccano con Taloni, che riceve da Beto e pesca l’incrocio. La Vis ha una reazione d’orgoglio e all’8′ pareggia con Napolitano, che tocca di testa sotto porta una botta di Teseo. La Virtus torna in avanti, ma sulla sua strada trova un Napolitano sempre attento, mentre Taloni in diagonale non trova lo specchio per un soffio. La Vis risponde con Teseo, che si invola in contropiede, ma calcia sul fondo. Al 15′ Beto serve Monni che calcia di prima intenzione, ma Napolitano è superlativo. Il gol è nell’aria e negli ultimi quattro minuti arriva l’allungo che spezza in due la gara. Taloni fissa il raddoppio al 16′, mentre un minuto più tardi è Cittadini a trovare la botta al volo, su assist di Leonaldi, che vale il tris. Il tempo di riprendere il gioco ed è ancora Taloni ad andare a segno per il 4-1 di metà gara.

Nella ripresa la Virtus spinge subito sull’acceleratore e in 7′ dilaga. Al 2′ Santonico ribadisce in rete una respinta su tiro di Cittadini. Al 4′ assist di Santonico e tocco vincente di Medici, al 5′ ancora Santonico in veste di rifinitore per la volée di Monni. Al 7′ Monni trova Santonico, che sigla l’8-1. La Vis non reagisce, mentre la Virtus allunga ancora e tra l’11’ e il 12′ una doppietta di Leonaldi e una conclusione da fuori di Santonico portano il punteggio sull’11-1. Il match si avvia verso la conclusione, ma la Virtus va ancora a segno con Leonaldi e Taloni per il 13-1 a 4′ dalla sirena. Le reti della staffa sono di Galbiati e Medici che insaccano il 15-1 finale.

Incamerati altri tre punti, la Virtus Aniene si ritroverà nella consueta cornice del Papero Giallo di via Vaglia  per festeggiare alla grande anche fuori dal campo la splendida promozione in serie B.

 

VIRTUS ANIENE – VIS FONDI 15-1

VIRTUS ANIENE Ottaviani, Immordino, Medici, Cittadini, Santonico, Taloni, Leonaldi, Monni, Beto, Galbiati, Forattini, Di Sabatino ALLENATORE Baldelli

VIS FONDI Napolitano L., Napolitano C., Conte, Fantin, Triolo, Di Martino, Teseo, Rosati, Pestillo, Bicaku, L’Amante, D’ Alterio ALLENATORE Stravato

MARCATORI Taloni 5’pt, 16’pt, 17’pt, 17’st (A), Napolitano C. 8’pt (F), Cittadini 17’pt (A), Santonico 2’st, 7’st, 12’st (A), Medici 4’st, 19’st (A), Monni 5’st (A), Leonaldi 11’st, 12’st, 16’st (A), Galbiati 19’st (A)

 

Ufficio Stampa ASD Virtus Aniene

www.facebook.com/AsdVirtusAniene

La Virtus Aniene vola ai quarti: Futsal Cobà sconfitto di misura

VIRTUS ANIENE – FUTSAL COBA 1-0

MARCATORI 1’pt Taloni

VIRTUS ANIENE Ottaviani, Immordino, Medici, Cittadini, Santonico, Taloni, Leonaldi, Monni, Beto, Galbiati, Di Sabatino, Forattini ALLENATORE Baldelli
FUTSAL COBA Di Leonardo, Di Gioacchino, Giorgi, Mindoli, Gabaldi, Palmieri, Bottolini, Lignite, Serantoni, Cassaro, Bagaglini, Fortuna ALLENATORE Rocchi

ARBITRI Colangeli di Aprilia e Tescarollo di Roma 1
NOTE Ammoniti Leonaldi, Beto, Forattini, Taloni, Santonico,  Medici, Mindoli, Bottolini Falli 5-6, 5-6 Rec. 1’pt – 4st

Missione compiuta! La Virtus Aniene batte 1-0 il Futsal Cobà e accede ai quarti di finale di Coppa Italia. Al team di Baldelli basta il guizzo di Taloni alla prima azione del match per avere la meglio della formazione marchigiana. Una gara equilibrata, divertente e vibrante che ha visto di fronte due formazioni che non sfigurerebbero neanche in serie B.
Alla Virtus basterebbe anche il pareggio, ma i neroverdi dimostrano sin dallinizio di non voler fare calcoli. Alla prima azione, infatti, arriva il gol che decide la sfida e la qualificazione. Un lancio lungo diventa preda di Di Leonardo in presa bassa. Il portiere ospite, però, sullo slancio rischia di finire fuori area e lascia la sfera. Taloni è lesto ad approfittarne per appoggiare a porta vuota l1-0. La reazione del Cobà non tarda ad arrivare: Ottaviani è bravo su Gabaldi, poco dopo è Beto a salvare sulla linea una punizione di Mindoli, mentre all8 è Serantoni a creare scompiglio nell’area Virtus. Passata la sfuriata ospite, lAniene prende in mano il pallino delle operazioni e sfiora in più riprese il raddoppio. Dopo un tentativo di Taloni, al 14 Cittadini calcia a colpo sicuro, Di Leonardo respinge in uscita e sul tap in Medici non inquadra la porta. Al 18 azione spettacolare di Leonaldi. Il brasiliano mette a sedere prima il diretto avversario, quindi supera il portiere ospite, ma da posizione defilata non trova la porta vuota. Ancora Virtus al 21: Cittadini premia linserimento di Santonico, che a porta spalancata manda sul fondo. Nel finale di frazione, Di Leonardo salva su Taloni, quindi la Virtus ottiene un tiro libero, ma Immordino non supera l’attento portiere avversario.
Nella ripresa il Cobà prova a forzare i ritmi e si fa vedere al tiro con Serantoni e Bagaglini, ma Ottaviani si fa sempre trovare pronto. Al 18 la Virtus Aniene parte in contropiede 3 contro 1, con Leonaldi che attacca centralmente. Il giocatore brasiliano, però, si accorge che nellazione precedente il portiere ospite era rimasto a terra e mette la sfera in fallo laterale. Il Cobà è quindi costretto a cambiare portiere, con linserimento di Fortuna, che si presenta al meglio. La necessità di ribaltare la situazione, infatti, costringe il team di Rocchi a qualche fallo di troppo e al 21 la Virtus ottiene un altro tiro libero. Immordino cerca la potenza, ma Fortuna si salva con un grande riflesso. Al 24 il tecnico marchigiano rompe gli indugi e si gioca la carta del portiere di movimento. Al 27 Cassaro ci prova dalla sinistra, ma manda sul fondo. Al 30 break del Cobà, Bottolini calcia a colpo sicuro, Ottaviani si supera in corner. Gli arbitri assegnano 4 minuti di recupero e la spinta ospite si fa sempre maggiore. Al 33 Bottolini deve solo spingere la sfera in porta, ma Ottaviani compie il miracolo, mentre subito dopo è Bagaglini a mancare la deviazione a porta vuota un istante prima del triplice fischio finale. La Virtus vola ai quarti di finale e dovrà aspettare domenica pomeriggio per conoscere la sua avversaria. Il Cobà lascia la competizione a testa alta con la promessa di affrontarsi nuovamente il prossimo anno nel campionato nazionale.

Ufficio Stampa ASD Virtus Aniene www.facebook.com/AsdVirtusAniene

COPPA ITALIA DI C – VIRTUS ANIENE CORSARA A PERUGIA. BATTUTO IL GADTCH 2000

 

GADTCH 2000 – VIRTUS ANIENE 1-3

GADTCH 2000 Sciarra, Cristarella. Vittori, Caloni, Amendola, Nataloni, Caldarelli, Bonoro, Marcucci, Margiotta, Fiorucci, Menconi ALLENATORE Veschini

VIRTUS ANIENE Ottaviani, Immordino, Medici, Cittadini, Santonico, Taloni, Leonaldi, Monni, Beto, Galbiati, Di Sabatino, Forattini ALLENATORE Baldelli (Squalificato)

MARCATORI Santonico 16’pt (V), Medici 24’pt (V), Immordino 28’pt (V), Margiotta 19’st (G)

ARBITRI Ricci di Viterbo, Bernardino di Terni

NOTE Ammoniti Fiorucci, Margiotta, vittori Falli 6-0, 3-3 Rec. 1’pt – 2’st

 

 

La Virtus Aniene espugna il Pala Pellini di Perugia 3-1 e, in virtù di una migliore differenza reti, le basterà anche un pareggio nell’ultima sfida del triangolare contro il Futsal Cobà, in programma il 7 febbraio al Palalevante. Un risultato che va stretto al team di mister Baldelli, capace di costruire e sciupare numerose palle gol per chiudere in anticipo la sfida.

Parte subito in avanti la Virtus Aniene, pericolosa con Taloni al 2’. Al 6’ grande chance per i neroverdi per sbloccare il match. Leonaldi supera con un numero Fiorucci in uscita, la palla colpisce il palo, ma l’arbitro assegna comunque il rigore per fallo del portiere sul giocatore della Virtus. Sul dischetto si porta lo stessa brasiliano, che si lascia ipnotizzare da Fiorucci. Il pericolo scuote il Gadtch che si fa vedere in avanti con Caldarelli, che manda sul fondo, e Cristarella, chiuso da Ottaviani. Al 16’ arriva la rete che sblocca la gara. Santonico controlla sul fondo e da posizione defilata manda la sfera sotto la traversa. Il gol spacca definitivamente in due la partita. Al 23’ la Virtus sfiora due volte il raddoppio, ma la difesa umbra si salva in affanno. E’ il preludio della rete che arriva al 25’: Santonico serve Medici, che supera Fiorucci in uscita. Al 27’ i padroni di casa commettono il sesto fallo e dai dieci metri Immordino insacca il 3-0 che manda le squadre negli spogliatoi.

Nella ripresa è sempre la Virtus a sfiorare a ripetizione il gol due volte con Medici, quindi Beto e Taloni, ma la difesa di casa si salva in qualche modo. Al 14’ torna a farsi vedere il Gadtch, ma Ottaviani salva in spaccata su Vittori. A questo punto il team di Veschini prende un po’ di coraggio, ma su una ripartenza Santonico va ad un soffio dal poker. Al 19’ una palla persa sulla trequarti permette a Margiotta di superare Ottaviani in uscita e riaprire il match. A 7’ dalla fine il tecnico umbro si gioca il tutto per tutto inserendo Nataloni nel ruolo di portiere di movimento. Gli umbri chiudono la Virtus nella sua area di rigore, ma al 29’ è Cittadini a sfiorare il gol con un diagonale che sibila vicino al palo. Dopo due minuti di recupero arriva il triplice fischio che sancisce la vittoria della Virtus. Martedì prossimo al Palalevante arriva il Futsal Cobà e ai neroverdi servirà un pareggio per accedere ai quarti di finale di Coppa Italia.

 

Ufficio Stampa ASD Virtus Aniene
www.facebook.com/AsdVirtusAniene

Virtus Aniene travolgente, espugnata Cisterna ora la Coppa

CISTERNA – VIRTUS ANIENE 5-14

CISTERNA London, D’Auria, Anyadike, Capasso, Oumar, Barbazza, Ponso, Bellisari, Leone, Gizzi, Troiano, Spadon ALLENATORE Valente

VIRTUS ANIENE Ottaviani, Immordino, Medici, Cittadini, Santonico, Taloni, Leonaldi, Monni, Beto, Grasso, Galbiati, Di Sabatino ALLENATORE Baldelli

MARCATORI Taloni 1’pt, 16’pt, 18’pt, 12’st, 15’st (V), Leonaldi 1’pt (V), Beto 3’pt (V), Santonico 7’pt (V), Monni 11’pt, 1’st, 2’st (V), Ponso 14’pt, 5’st (C), Oumar 17’pt (C), Medici 6’st, 7’st (V), Immordino 8’st (V), Anyadike14’st, 15’st (C)

ARBITRI Mella di Roma 1, Treglia di Latina

NOTE Ammoniti Ponso, Anyadike Falli 2-1, 6-1

Nessuna sorpresa a Cisterna di Latina. La Virtus Aniene supera i ragazzi di Valente e centra la diciassettesima vittoria consecutiva. I neroverdi, quindi, non si fanno distrarre dall’imminente impegno di Coppa. La gara di viale Adriatico dura metà frazione. Tanto basta alla capolista di mister Baldelli per portarsi sul 5-0 con le reti di Taloni e Leonaldi nel primo minuto, quindi Beto, Santonico e Monni. I padroni di casa accorciano con una punizione di Ponso, ma la sostanza non cambia. Prima dell’intervallo un botta e risposta tra Taloni e Oumar porta il punteggio sul 6-2 Virtus. L’ultima rete della prima frazione è ancora di Taloni, che chiude la tripletta e fissa il 7-2 di metà gara. La ripresa si apre con l’immediata doppietta di Monni, che in poco più di un minuto sigla il 9-2. I pontini trovano la terza rete con Ponso, il più attivo dei suoi, ma in meno di due minuti Medici, allunga nuovamente le distanze con una doppietta, quindi Immordino insacca il dodicesimo gol della Virtus. Al 12′ Taloni, al rientro dopo lo stop della scorsa settimana, chiude il suo poker personale. La Virtus abbassa la guardia e Anyadike mette dentro una doppietta per il 13-5, ma al 15′ Taloni dal dischetto dei dieci metri segna la sua quinta rete personale e fissa il 14-5 finale. Al suono della sirena, la Virtus Aniene incamera così altri tre punti e può ora concentrarsi sulla gara di martedì, quando i ragazzi di Baldelli sfideranno il Gadtch 2000, nella prima gara della fase nazionale di Coppa Italia.

La VIRTUS ANIENE continua a correre: travolta l’History Roma 3Z 1983


VIRTUS ANIENE – HISTORY ROMA 3Z 8-1

VIRTUS ANIENE Ottaviani, Immordino, Medici, Cittadini, Santonico, Marcone, Leonaldi, Monni, Beto, Ballati, Galbiati, Di Sabatino ALLENATORE Baldelli

HISTORY ROMA 3Z Apollonio, Alviti, Cimei, Carlettino, Galante, Volponi, Guitaldi, Scuderi, Didonè, Leone, Colocci, Corvino ALLENATORE Scaccia (squalificato)

MARCATORI Leonaldi 6’pt (V), Medici 12’pt, 8’st (V), Santonico 13’pt, 15’pt (V), Monni 1’st (V), Cittadini 2’st (V), Beto 14’st (V), Guitaldi 20’st (H)

ARBITRI Manchi di Roma 2, Marino di Roma 1

NOTE Ammoniti Carlettino, Didonè, Cittadini, Galante Falli 4-4, 4-4

 

La Virtus Aniene archivia anche la pratica History, centra la sedicesima vittoria in campionato e prosegue il suo percorso netto in campionato. Match che i padroni di casa mettono al sicuro già nel primo tempo, chiuso con quattro reti di vantaggio, per poi dilagare ulteriormente nella ripresa.

Priva del suo bomber Taloni, la Virtus Aniene parte subito con il piede sull’acceleratore e si rende pericolosa con Medici e Beto. Lo stesso giocatore brasiliano serve Leonaldi, che costringe Apollonio al grande intervento. È il preludio del gol che arriva al 6′: Leonaldi se ne va sulla destra e dal limite pesca l’incrocio per l’1-0 Virtus. Subìto il gol, l’History prova a reagire con una puniziona di Galante, respinta da Ottaviani, ma il pallino resta sempre in mano al team di Baldelli, che prima sfiora il raddoppio con Cittadini, sul quale si supera Apollonio, quindi lo trova con la botta di Medici che si insacca sotto la traversa. Passa un minuto e la Virtus Aniene trova anche il tris con Santonico, che ribadisce in rete una incerta respinta di Apollonio su palla di Monni. La Virtus continua a spingere, Medici centra la traversa al 15′ mentre un minuto più tardi è Santonico a calare il poker con una botta dal limite.

Nella ripresa le cose non cambiano. In meno di due minuti la Virtus trova il 5-0 con Monni e subito dopo il 6-0 con Cittadini, al termine di uno schema su calcio piazzato. La gara, di fatto, si chiude qui anche perché i ritmi si abbassano notevolmente, anche se la Virtus sfiora più volte il gol ancora il gol prima di trovare il settimo con Medici all’8′. L’History prova a rendere meno pesante la sconfitta con Didonè ma è ancora la squadra di casa ad andare a segno con Beto che insacca l’8-0, mentre sulla sirena è Guitaldi ad insaccare la rete della bandiera per il 3Z.

 

Ufficio Stampa ASD Virtus Aniene
www.facebook.com/AsdVirtusAniene

SERIE C1 Girone B – Il punto sul Girone

Prosegue il suo campionato solitaria la Virtus Aniene. L’ ennesima  vittoria, la quattordicesima su quattordici gare,   porta il nome di Tiago Leonaldi, autore di un poker che ha battuto un Albano che conferma le uscite dell ultimo periodo e che piano piano sta risalendo la china per provare a evitare i play out. Seppure in svantaggio la squadra di Baldelli, non appagata dalla doppia vittoria di Coppa, ha saputo riorganizzare forze e idee e ha vinto ancora. Non ci sono purtroppo neanche outsiders che possono dare testa al Team del Presidente Vinci, lo conferma infatti il fatto che il Parioli di De Fazi inciampa in un pareggio contro il nuovo Savio di Del Papa. Come da pronostico di inizio stagione i valori stanno tornando su carta e la Forte Colleferro trascinata da Collepardo doppietta e le reti di Stefano e Lorenzo Forte ottiene la sua quinta vittoria di fila e si stabilizza in seconda posizione in condominio con i Pariolini e in attesa che la History Roma 3Z di Fabrizio Scaccia recuperi due gare. Oltre al Parioli, pareggia anche la Vigor Perconti di Cignitti che fatica a ritrovare la verve di un mese e mezzo fa, quando aveva raggiunto la seconda posizione. Solo 5-5 per i rossoblu contro una coracea Vigor Cisterna. Tripletta del sempre presente Mauro Scaccia. Importante vittoria del Gavignano che grazie ad uno scatenato Alessio Sinibaldi, 4 reti in giornata e capocannoniere con 28 reti, batte nettamente il Cisterna e ottiene il 6° risultato utile consecutivo . Vittoria facile anche per il Vis Fondi (poker di Troilo) che in casa batte per 5 reti a 0 il fanalino di coda Città di Colleferro che in settimana ha cambiato la guida Tecnica affidando a Tonino Cedrone l arduo compito di tentare di evitare una retrocessione che appare difficile.

Risultati 14°Giornata
TC PARIOLI SAVIO 6 – 6
VIRTUS ANIENE ALBANO 4 – 2
VIS GAVIGNANO CISTERNA FC 7 – 2
VIS FONDI CITTA DI COLLEFERRO 5 – 0
FORTE COLLEFERRO MINTURNO 4 – 1
ROCCA DI PAPA HISTORY ROMA 3Z rinviata
VIGOR CISTERNA VIGOR PERCONTI 5 – 5
Classifica 
Squadra                               Punti     Gare
VIRTUS ANIENE                   42     14
TC PARIOLI                            27      14
FORTE COLLEFERRO         27      14
MINTURNO                           26       13
VIGOR PERCONTI               22      14
HISTORY ROMA 3Z             21      12
VIS GAVIGNANO                 20      14
VIGOR CISTERNA               17       14
VIS FONDI                             17       14
ALBANO                                 16       14
CISTERNA FC                       12       12
ROCCA DI PAPA                  10       13
SAVIO                                       9       14
CITTA DI COLLEFERRO     4       14