Intervista al Leader del SAVIO GIUSEPPE GALANTE:”Un gruppo straordinario con un mister fortissimo. Abbiamo strameritato la B.”

Tra i giocatori indiscutibilmente più forti della C1, Giuseppe Galante, è stato uno dei leader del gruppo del Savio. Chiamato in estate da Mr.Alessio Medici a prendere la squadra in mano per provare a trascinarla più in alto possibile, non ha certamente sorpreso quelli che lo conoscevano  e insieme a Daniele Didonè e Sergio Medici e gli altri ragazzi della società di via delle Nespole ha fatto una stagione straordinaria, che ha permesso al Savio di arrivare in serie B, dopo i play off. Lo abbiamo intervistato.

 

Buongiorno a Giuseppe Galante…..che finale è stata contro una grande squadra come il Pomezia. Come l’avete interpretata e se avete meritato voi l’accesso alla B nazionale?

GALANTE:“E’ stata una partita bellissima, perchè abbiamo incontrato una squadra fortissima, con tutti  giocatori di livello e non mi stupisce che nel proprio girone abbiamo chiuso con un solo punto dietro all’Italpol. Questo da ancora più valore al nostro risultato. Nei 40′ credo che abbiamo meritato noi, loro sono comunque una squadra fortissima”

Era un obiettivo ad inizio stagione oppure quando durante la stagione avete capito che avreste potuto farcela?

GALANTE:“L’obiettivo era migliorare la prestazione dello scorso anno ma fin dal primo allenamento, quando abbiamo avuto di fronte Mr.Alessio Medici, abbiamo capito che se avremmo seguito le sue indicazioni potevamo fare tantissimo. Ci siamo guardati in faccia e abbiamo realizzato che avevamo un grande gruppo e un allenatore che ci avrebbe potuto portare lontano e cosi è stato. I ragazzi sono stati tutti straordinari e non ce ne è stato uno che non si sia meritato questo grande traguardo.”

Era difficile psicologicamente riprendersi dalla sconfitta in casa con lo Juvenia invece avete fatto due grandi prestazioni segno di una squadra forte…..quale secondo te sono stati i fattori determinanti per questa stagione vincente?

GALANTE:“La partita con la Juvenia, diciamo che per me non è del tutto cancellata. Abbiamo fatto i primi 14 minuti da grandissima squadra meritando il vantaggio. Loro hanno vinto e certamente gli va dato onore. Però è una partita che senza qualche decisione arbitrale non avremmo mai perso. Mi è rimasto un po di amaro in bocca per quello che è successo con me. Perchè non credo di aver meritato l’espulsione. A differenza della gara col Pomezia dove abbiamo incontrato due arbitri con la quale era possibile avere un dialogo, che credo sia alla base di tutto. Nonostante questo credo che la sconfitta con lo Juvenia ci abbia dato ancora più consapevolezza della nostra forza e la certezza che nei play off ce l’avremmo potuta fare.E cosi è stato con Cisterna e Pomezia.”

A chi dedichi questa vittoria e sei pronto a tornare nel nazionale come tanti anni fa?

GALANTE:“La dedico alla mia famiglia prima di tutto, a chi sopporta le mie arrabbiature, i miei dolori. Sicuramente la dedico a chi ha creduto a me. A chi non mi ha dato per finito e mi ha dato la possibilità di dimostrarlo, a chi mi ha detto “prendi questa squadra e aiutala a fare un ottimo campionato”, io sono fiero e orgoglioso di questi miei compagni, che sono tutti ottimi ragazzi e grandi giocatori. Alla società, a Didonè e a chi ci ha creduto in questa squadra dal primo giorno.”

Cosa serve a questa squadra per essere competitiva anche in B?

GALANTE:“Per essere competitivi in B, bisognerà ripartire dalla conferma dell’allenatore che secondo me ha grande merito di questa promozione, ha grandissime doti, ha già esperienza di un campionato nazionale. La conferma dell’intero gruppo e l’inserimento di un paio di innesti giovani che abbiano un esperienza già bel nazionale. Per quanto mi riguarda, io spero di farcela ad affrontare un campionato nazionale e presto parlerò con la società.”

SAVIO – Grande vittoria a FIDONI. Il Capitano GALANTE: “Siamo un grande gruppo. Alessio Medici è determinante “

SPES POGGIO FIDONI – SAVIO 3 – 4 

Marcatori Savio: 2 Didonè, Galante, Medici S. 

Con una prestazione superlativa il Savio di Alessio Medici vince a Fidoni, su un campo dove è difficilissimo prendere i tre punti. La squadra romana ha conquistato una vittoria che gli permette di approfittare della sconfitta del Castel Fontana e del pareggio tra Cisterna e Nordovest e volare in vetta alla classifica.

Nelle parole del Capitano Giuseppe Galante il post gara: ” E’ stata una bellissima partita, loro sono un’ottima squadra, giovane che merita il posto in classifica che occupa. Conosciamo tutti il loro palazzetto dii cui fanno la loro forza. Noi abbiamo preso subito le misure e abbiamo fatto un’ottima partita meritando di portare a casa i tre punti. I fattori che ci hanno permesso di vincere sono il lavoro, visto che facciamo tre sedute di allenamento molto intense, con grande attenzione. Tutti quanti sia i più grandi come me che i ragazzi più giovani. Cerchiamo di dare il 100% in allenamento…..conquistando un punticino ad ogni seduta. Sono convinto che il fattore determinante per queste vittorie sia il mister ALESSIO MEDICI, è maniacale e quando si lavora bene e tanto i risultati arrivano sempre. Sabato prossimo arriva il Cisterna, che sta andando forte. Fortunatamente lo incontriamo in casa. Loro sono guidati da un mister giovane e molto bravo come Luca Angeletti è stato un grandissimo giocatore e sta portando avanti le sue idee molto bene, un calcio a 5 nuovo, fresco…..noi abbiamo faticato tanto dal 21 agosto per arrivare fin qui in vetta alla classifica e dobbiamo rimanerci il più lungo possibile…fino all’ultima giornata di campionato. Speriamo che alla fine tanto lavoro ci darà una grande soddisfazione. Psicologicamente stiamo bene…abbiamo la responsabilità di essere primi e siamo la squadra da battere. Veniamo da una striscia di vittorie importanti giocando un bel calcio a 5 dinamico…..fisicamente stiamo bene perchè il mister sta lavorando bene anche sotto questo punto di vista. Sabato sarà una partita bellissima”

 

 

CLASSIFICA

SAVIO22
CASTEL FONTANA19
POGGIO FIDONI18
VIGOR CISTERNA17
JUVENIA17
CARBOGNANO16
TOP NETWORK VALMONTONE15
NORDOVEST14
REAL CIAMPINO14
ALBANO9
CCCP6
SPORTING HORNETS5
ARANOVA5
FUTSAL ISOLA1

INTERVISTA A GIUSEPPE GALANTE, LEADER DELLA HISTORY ROMA 3Z 1983

Abbiamo intervistato un’ icona del calcio a 5 laziale, un ragazzo di quasi 40 anni che ha ancora la forza di correre dietro ad un pallone come se fosse un bambino. Con lo stesso spirito e la stessa voglia di quando si ama una cosa, in questo caso questo sport, come se fosse la cosa più importante della propria vita (dopo la propria famiglia ovviamente). Questo è Giuseppe Galante.

Buongiorno Peppe…..Leader indiscusso in queste ultime stagioni della History Roma 3Z insieme a Daniele Didone…….è finito l’ennesimo campionato vuole darci un giudizio sulla vostra stagione?

GALANTE: ” Buongiorno a voi,  il leader indiscusso è Daniele Didonè. Io sono solo uno che ci mette tanta tanta passione e amore  per questo sport. La stagione è andata benissimo. Partita con l’ obiettivo di salvarci poi man mano abbiamo visto che la squadra c era e rispondeva agli input del Mister e abbiamo pensato e creduto di poter fare di più e alla fine secondo me abbiamo fatto molto di più.”

Mr.Scaccia in un intervista precedente ha detto che probabilmente qualche meccanismo all’interno dello spogliatoio non è andato come doveva….cosa pensa?

GALANTE: ” Ho letto l’ intervista del Mister, è successo quello che capita a tutte le squadre, quando qualcosa non va ci si chiude nello spogliatoio e ognuno esprime il suo punto di vista e può nascere qualche disguido. Ma giocando da 26 anni so che questo rientra nella normalità. Il problema vero della stagione, è che non abbiamo mai potuto schierare Daniele per problemi di infortunio. E quando per tutto l’ anno ti manca il tuo giocatore migliore è un problema. Anche l’ assenza di Scuderi è stata un problema, anche se qualcuno dei giovani che sono stati chiamati in causa fin dall’ inizio della stagione hanno fatto delle grandissime prestazioni , io veramente sono rimasto piacevolmente colpito”

Anche quest anno ha contribuito notevolmente con grandi prestazioni e molti goal alla causa in più diventa sempre più importante il suo ruolo e la sua esperienza per far crescere al suo fianco giovani promesse…..è un ruolo che ama questo?

GALANTE: “Grazie per le grandi prestazioni, i tanti goal soprattutto perchè i miei compagni, soprattutto Guitaldi, mi dice che gioco tanto. Le prestazioni nascono dal fatto che al di fuori di mia moglie e i miei figli il calcio a 5 è la cosa più importante per me, lo faccio con grande amore, passione e professionalità. Poi posso risultare simpatico o antipatico ma quando indosso la maglia per giocare metto sempre il 100%di quello che ho. Forse anche per quello quando gioco una gara, dal fischio d’ inizio fino alla fine gioco per la maglia e per i miei compagni. E lo farò fino a quando mi daranno l’ opportunità di farlo.Per quanto riguarda il discorso giovani a me piace quando qualche giovane chiede qualche consiglio sia tattico ma anche al di fuori del campo, sono sempre disponibile se vedo che dall’ altra parte c è disponibilità. Quando vedo che c è il mio stesso impegno e la mia stessa passione sono il primo a venire in aiuto.Purtroppo una volta era diverso, adesso sono pochi quelli che vengono e chiedono consigli, anche il modo di scherzare è diverso….prima c’ era più rispetto. Sono cambiate le cose…..ma forse è perchè sono invecchiato io “

Si sente ancora bene fisicamente per poter affrontare un altra stagione di alto livello e ha già chiaro il suo futuro?

GALANTE: “Ho finito la stagione fisicamente benissimo, ho avuto solo un piccolo acciacco al polpaccio durante l’ anno ma io già da giugno rinizio a prepararmi fisicamente perchè l’ età me lo impone e perchè voglio farmi trovare pronto. Sicuramente continuerò……vedremo quello che succederà. Voglio fare ancora un paio di anni, ancora un anno ad altissimi livelli perchè è stato un anno positivo e sono convinto di poter fare ancora meglio perchè c’ è tanta voglia e le gambe vanno finché il cuore e la testa le supportano. Ascolterò volentieri qualunque proposta.Vi ringrazio per questa piacevole chiacchierata. Un ringraziamento speciale va a Massimo Palermo che mi è sempre stato vicino, mi ha tirato le orecchie quando c’ era da farlo e mi ha fatto i complimenti quando li meritavo.”

 

Galante e il suo ruolo di leader alla 3Z: “Un privilegio lavorare con i miei giovani compagni”

Galante e il suo ruolo di leader alla 3Z: “Un privilegio lavorare con i miei giovani compagni”

LAZIO – C1 Risultati, Classifica e il punto sui due Gironi

GIRONE A 2° GIORNATA

Aranova  – Fortitudo Futsal Pomezia 4-2 2 Tortorelli, Mercuri, Bastianelli Proja, De Simoni
Atletico New Team  – Atletico Fiumicino 4-3 2 Catania, Scalambretti, Pelezinho Simoni, Mureddu, Albani
Nordovest Calcio A 5  – Italpol Calcio A 5 4-4 2 Vega, Perez, Bernal 2 Medici, Di Giuseppe, Corvino
Real Castel Fontana  – Td Santa Marinella 1-1 Priori Donati
Sporting Juvenia  – Civitavecchia Calcio A 5 4-3  Martini, Galoppi, Di Pasquo, Currò Trappolini, Nistor, Guzzone
Villa Aurelia S. C.  – Carbognano C5 6-4  3 Santomassimo, Di Maula, Costantini, Bruni 2 Carosi, Morandi, Galanti
Virtus Fenice  – Virtus Anguillara Futsal 3-7  2 Giordano, Rossi 4 Rossi,2 Ballisai, Tosoni

CLASSIFICA GIRONE   A

ARANOVA 9
ITALPOL 7
NORDOVEST 7
ATLETICO NEW TEAM 7
REAL CASTEL FONTANA 7
VILLA AURELIA 6
SPORTING JUVENIA 6
TD SANTA MARINELLA 4
VIRTUS FENICE 3
VIRTUS ANGUILLARA 3
FORTITUDO FUTSAL POMEZIA 1
CIVITAVECCHIA 0
CARBOGNANO UTD 0
ATLETICO FIUMICINO 0

Al comando del girone A dopo 3 giornate, c’è una sola squadra l’Aranova di Mr. Fasciano che batte per 4-2 la Fortitudo Pomezia. Tra i marcatori c’è ancora il nome di Marco Bastianelli che non a caso il mister prima d’inizio stagione aveva nominato come probabile giocatore rivelazione del campionato. Tra i marcatori doppietta di Tortorelli che permette alla squadra di restare  a punteggio pieno con due punti  di vantaggio su quattro squadre :Nordovest e Italpol, che pareggiano per 4-4, l’Atletico New Team di Romagnoli , che batte  per 4-3 l’ Atletico Fiumicino e il Real Castel Fontana di Checchi , che costringe all’1-1 il Santa Marinella che non riesce ancora a prendere il trand giusto. Seconda vittoria per  Zannino e il suo Sporting Juvenia e il Villa Aurelia. La formazione di Biolcati fa valere il fattore campo superando 6-4 il Carbognano che rimane in fondo alla classifica come il Civitavecchia di Nunzi .Vince la Virtus Anguillara: gli uomini di Manciuria battono per 7-3  la Virtus Fenice raggiungendo gli uomini di Volpe a 3 punti.

untitled
GIRONE B 2° GIORNATA

Aemme Savio C5  – Vigor Perconti 2 Pandalone, Poggesi, Piscedda 4 Scaccia
Albano Calcio A 5  – Tc Parioli Football  Silvestri, Fratini, Essien, Bernoni 3 Saddemi, 2 Sereni, Dionisi, Tersigni
Cisterna F. C.  – Forte Colleferro  2 Cristofoli, Ponso, Anydiake 2 Colaceci, Forte, Guerra, Collepardo, Merlo
Citta Di Colleferro  – Vigor Cisterna 1994  Nori, autogol  2 Kaci, 2 Gullì, Zacchino, D’Angelo
Citta Di Minturno  – Vis Fondi  2 Vanderlei, 2 Leandro Brossi  2 Triolo
History Roma 3Z 1983  – Virtus Aniene  Aragona  2 Leonaldi, Sanchez, Immordino
Rocca Di Papa  – Vis Gavignano 5  2 Buono  2 Sinibaldi, Lorenzo

CLASSIFICA GIRONE B

VIRTUS ANIENE 9
VIGOR PERCONTI 7
TC PARIOLI 7
VIGOR CISTERNA 6
HISTORY ROMA 3Z 6
VIS FONDI 6
MINTURNO 6
CISTERNA FC 3
ROCCA DI PAPA 3
FORTE COLLEFERRO 3
VIS GAVIGNANO 3
SAVIO 2
CITTA DI COLLEFERRO 0
ALBANO 0

GIRONE B – La vetta solitaria spetta alla Virtus Aniene di Baldelli che contro il 3z fa 3 vittorie su 3. La History di Fabrizio Scaccia conferma di essere tra le migliori squadre del momento rendendo vita difficile alla squadra del presidente Vinci che ha bisogno dell’ennesima rete di Immordino, la rete di Sanchez e una doppietta di Leonaldi per vincere. Da segnalare in casa 3z la rete del giovane Aragona e la partita sopra le righe del portiere Apollonio che in più di un occasione nega la gioia del goal all’Aniene. Ad inseguire la squadra del Palalevante ci sono il Parioli di De Fazi, che vince ad Albano, con una tripletta di Saddemi, lasciando la squadra di Sette in fondo alla classifica e la Vigor Perconti : il team di Cignitti pareggia in casa del Savio con una quaterna di Scaccia, ma esplode il caso del goal non goal sul suono della sirena. Gli arbitri dopo aver convalidato il 5-4 per la squadra di Fiorentini, dentro lo spogliatoio nega la gioia e annulla la rete fissando il risultato sul 4-4. Solo il Minturno vince in casa, dimostrando di aver smaltito la batosta di sabato scorso. Prima vittoria per il Forte Colleferro, che riparte cosi tentando la scalata con un handicap difficile da colmare. In fondo alla classifica importante vittoria per il Gavignano a Rocca di Papa e da registrare la terza sconfitta in tre gare per il Città di Colleferro che perde tra le mura amiche contro il Vigor Cisterna.
facebook_1476171819930

 

LAZIO C1 Girone B – Risultati, Classifica e la voce del personaggio della settimana GIUSEPPE GALANTE

2°Giornata

FORTE COLLEFERRO – HISTORY ROMA 3Z  4-6

ROCCA DI PAPA – CISTERNA 6-4

TC PARIOLI – CITTA DI COLLEFERRO 5-4

VIGOR CISTERNA- SAVIO 8-3

VIRTUS ANIENE – MINTURNO 10-2

VIS FONDI – ALBANO 5-3

VIS GAVIGNANO – VIGOR PERCONTI 3-5

 

Classifica

VIRTUS ANIENE 6  
HISTORY ROMA 3Z 6      
VIGOR PERCONTI 6    
VIS FONDI 6      
TC PARIOLI 4      
CISTERNA FC 3      
VIGOR CISTERNA 3      
ROCCA DI PAPA 3      
MINTURNO 3      
SAVIO 1      
CITTA DI COLLEFERRO 0      
FORTE COLLEFERRO 0      
ALBANO 0      
VIS GAVIGNANO 0  

 

Abbiamo ascoltato GIUSEPPE GALANTE, perno storico della HISTORY ROMA 3Z, che sabato ha vinto  in trasferta in casa del FORTE COLLEFERRO grazie ad una rimonta.

Gli abbiamo fatto le seguenti domande:

1) Nonostante l’assenza importante di Capitan Didonè avete ottenuto due ottimi risultati anche inaspettati come quello di Sabato, quali sono i punti di forza della vostra squadra?

G.G. ” L’assenza di Didonè pesa tantissimo, quando lui è in campo si fa sentire, non si risparmia mai, lotta su tutti i palloni, quindi quando non c’è si sente la differenza. Abbiamo avuto anche la defezione di Gino Galluzzi che in allenamento mi ha dato l’impressione che può darci veramente una mano importante. Il nostro punto di forza quest’anno secondo me è la determinazione. Vedo tutti quanti molto determinati, anche in allenamento tutti con la giusta tensione e consapevoli dei nostri limiti e dei nostri punti di forza.”

2) Parlaci un po’  della vostra rosa e dell’allenatore Fabrizio Scaccia che vi sta guidando molto bene e che tu conosci da diversi anni

G.G. ” Sarebbe ingiusto fare dei nomi rispetto ad altri, intanto perché sono tutti ragazzi umanamente eccezionali. Per quanto riguarda lo specifico tecnicamente la nostra rosa è composta da tutti ragazzi al di sopra della media. Tutti nessun escluso. Se devo dirti chi in queste due partite mi ha più stupito dico i due under Colocci e Cimei, che stanno facendo un inizio stagione buonissimo e soprattutto Apollonio Andrea, portiere under 21 che ha fatto due partite di grandissimo livello. Mister Scaccia, purtroppo o per fortuna non vede mai il bicchiere mezzo pieno, quindi cerca sempre attraverso il lavoro di migliorare ed analizzare gli errori anche dopo un’ottima prestazione. Questa sua meticolosità porta dei frutti e il lavoro lo sta ripagando.

3) Visti i risultati e le prestazioni possiamo togliere la parola salvezza dai vostri obiettivi e sostituirla con traguardi più ambiziosi?

G.G. “Assolutamente no, il nostro obiettivo è e rimane la salvezza. Lavoriamo durante la settimana per fare bene ma concentrati su quello. Poi prima arriva e meglio è, l’unica parola che deve esserci nella nostra testa è LAVORO e la salvezza ne sarà la conseguenza.

4) Qual è il tuo segreto per giocare ancora ad alti livelli ed ottime prestazioni nonostante non sei più un bambino?

G.G. ” Il mio segreto è che non esiste cosa ,al di la di mia moglie e dei miei figli, che amo di più del calcio a 5. Lo faccio con passione, col cuore e so che arrivato a 39 anni devo essere il primo ad arrivare e l’ultimo ad andare via dal campo perché questi ragazzotti corrono velocemente e diventa sempre più difficile prenderli e devo farmi trovare pronto fisicamente e mentalmente. Inoltre devo stare attento a quello che mangio, a quanto dormo, però una volta che entro dentro quel rettangolo mi sembra di avere 25 anni e mi piace troppo, e fin che avrò questo piacere dovrete sopportarmi ancora un po’ sui campi. Devo però dire che il merito di questi ultimi due anni  dove non mi sono mai fatto male e ho giocato ad alti livelli mi sento di dire che il merito è del nostro preparatore Luciano Bartoli che fa su di noi un lavoro straordinario, è un ottimo professionista, un tecnico preparatissimo   e il 90% del merito va a lui”

 

LAZIO – SERIE C1 girone B. La VIRTUS ANIENE si presenta puntuale all’appuntamento. Buono il debutto in c1 della HISTORY ROMA 3Z

GIRONE B

Parte col piede giusto la Virtus Aniene di Manuel Baldelli, che sul campo dell’Albano vince per 9-5 grazie anche alla tripletta di Alessio Immordino. Quella che dovrebbe essere l antagonista numero uno della squadra del presidente Vinci perde il primo match. Infatti il risultato a sorpresa della giornata si registra a Minturno, dove la squadra di casa batte 6-2 la Forte Colleferro e lancia un segnale forte al campionato. Vince anche il Cisterna di De Simoni battendo 8-3 il Gavignano. Buono il debutto in C1 per Fabrizio Scaccia e la sua History Roma 3Z, che in casa batte 7-3 il Rocca di Papa. Vincono anche la Vigor Perconti e il Vis Fondi, entrambe in rimonta rispettivamente 4-1 e 4-3 contro Vigor Cisterna e Città di Colleferro. L unico pareggio del girone nasce tra due delle squadre più giovani della categoria. in casa del Savio, il TC Parioli strappa un 2-2 importante.

risultati:

ALBANO – VIRTUS ANIENE 5-9

MINTURNO – FORTE COLLEFERRO 6-2

CISTERNA  – GAVIGNANO 8-3

HISTORY ROMA 3Z – ROCCA DI PAPA 7-3

VIGOR PERCONTI – VIGOR CISTERNA 4-1

CITTA DI COLLEFERRO – VIS FONDI 3-4

SAVIO – TC PARIOLI 2- 2

 

classifica

VIRTUS ANIENE, MINTURNO, CISTERNA, ROMA 3Z, VIGOR PERCONTI, VIS FONDI   3 punti

SAVIO, TC PARIOLI 1 punto

ALBANO, FORTE COLLEFERRO, GAVIGNANO, ROCCA DI PAPA, V. CISTERNA, CITTA DI COLLEFERRO 0 punti