L’ORTE DIVENTA ROMA CALCIO A 5. Le parole del presidente BRUGNOLETTI

Una società storica, vincitrice di 2 scudetti, i primi da quando il “calcetto” è entrato a far parte della Lega Nazionale Dilettanti. Una storia vera, anche se oggi sono tantissime le realtà che vorrebbero estirparne le radici, cambiare la realtà. Ma chi almeno capisce un po’ di questo sport, chi lo ha vissuto, ricorda quei giorni al Foro Italico, nella Repubblica di San Marino con quella maglia. La Roma ha vinto 2 scudetti, il primo nel 1984, il secondo l’anno dopo, e non più, mai più.

La storia di anno in anno la vedeva relegata sempre più giù, ai margini, fino ad arrivare alla serie D. Anche se bisogna dire che il longevo Presidente Marco Ciardi ci ha messo tutte le sue forze sia fisiche sia mentali e soprattutto economiche per far si che la storica società giallorossa non scomparisse e non fosse preda di sciacallaggio. Uno sforzo immenso, lodevole, da chi ama il calcetto (vecchio termine usato alla genesi di questo sport, nato nei circoli romani con il grande promotore Gustavo “Babbo”  Valiani).

I pionieri della Roma Barilla, quelli della stagione 1983/84 fino all’89/90 dove il campionato di serie A venne disputato con la formula di una fase interregionale a gironi eliminatori, con una poule scudetto in sede unica. I primi due scudetti (1984 e 1985), giocati rispettivamente sul Centrale del Foro Italico di Roma e nella Repubblica di San Marino, vanno alla Roma Barilla presieduta da Ettore Viola (figlio di Dino, allora presidente della A.S. Roma calcio). Nell’1985/86 la Roma Barilla deve però arrendersi all’Ortana Griphus, società formata da molti atleti l’anno prima in giallorosso. L’anno successivo è invece proprio l’Ortana a dover cedere in finale il titolo italiano al Marino Calcetto, che trionfa nella poule di Palermo.

E’ tempo di cambiare, tempo di rinnovare, tempo di passare la mano a chi ora ha più energia, energie totali. Il grande progetto si sta realizzando;  pur rimanendo nello staff con la loro esperienza, la vecchia società targata Ciardi lascerà che “la storia continui”.

Facciamo un passo indietro per dar modo a chi non sapesse questa enorme e immutabile leggenda del Calcio a 5, la Roma: la A.S.D. ROMA CALCIO A 5 denominata anche come da Atto Costitutivo A.S.D. ROMA CALCETTO e A.S.D. ROMA FUTSAL, è stata costituita il 18 gennaio 1983 per volontà dell’Avv. Ettore Viola, figlio dell’indimenticato e indimenticabile Ing. Dino Viola, grandissimo Presidente della A.S. Roma, insieme a Marco Ciardi che dal 1986 ad oggi ne è stato Presidente. Nell’ambito del Calcetto è stata la prima Associazione Sportiva in Italia ad imporsi con una struttura di livello professionale nella sua dirigenza e nel settore tecnico e sportivo, nata con l’obiettivo di competere nel più puro spirito dilettantistico nello sport più praticato in Italia a livello amatoriale e nello stesso tempo promuovere il calcetto quale esemplare disciplina sportiva adatta per ogni età e condizione, impegna dosi ad un sempre più crescente interesse di mass media, di sponsor e di spettatori. Questo è quanto.

Lo sa, e vuole continuare questo percorso affascinante portandola agli antichi splendori, l’Avvocato Massimialiano Brugnoletti, Presidente della  B&A Sport che già di fatto è stato insignito, del passaggio dei poteri da Marco Ciardi, oggi Presidente Onorario, di tutti i poteri che saranno ufficializzati il 25 giugno.

Quella dell’Ortana della B&A Sport, che ha trovato in maniera “pesante” una realtà non troppo favorevole all’espansione per il piccolo centro del Lazio, è altra storia. Riportiamo il testo integrale dell’intervista che è stata rilasciata ieri al portale tusciaweb.eu così da parte del maggiore responsabile del “grande progetto”:

La B&A Sport cambia nome e forse anche città. La società di calcio a 5 ortana, da varie stagioni militante nelle divisioni nazionali e campione d’Italia Under 21 nel 2017, nella prossima stagione avvierà una nuova fase della sua storia, attraverso la fusione con la Roma.

L’accordo sarà formalizzato nei prossimi giorni, entro il termine massimo del 25 giugno. Una decisione che il presidente Massimiliano Brugnoletti definisce “l’unica soluzione per avere un futuro”, perché “la nostra categoria è sproporzionata rispetto a un paese come Orte”.

In cosa consiste nel dettaglio questa fusione? “Continueremo l’attività che facevamo fino a oggi come B&A Sport Orte e Virtus Romanina con il nome della Roma calcio a 5. Parteciperemo al campionato di A2 e a tutte le competizioni giovanili con questa nuova denominazione”.

In pratica, la Roma mette il nome e voi mettete tutto il resto. Non sembra un accordo molto equo, o c’è dell’altro? “Noi non perdiamo nulla: siamo sempre la stessa società, con gli stessi giocatori e gli stessi titoli, ma in più possiamo contare su un marchio potente come quello della Roma. Del resto non c’erano molte alternative, perché a Orte non abbiamo sponsor e non abbiamo futuro”.

Quindi è una scelta di sopravvivenza? “Sì. Facciamo una categoria che è sproporzionata per una realtà come Orte. O tentavamo una svolta di questo tipo, oppure rischiavamo la fine di tante altre squadre di calcio a 5, che vivono i fasti per qualche anno e poi spariscono”.

Entrerete a far parte dell’universo Roma a tutti gli effetti? “La Divisione calcio a 5 fu fondata negli anni ’80 dal figlio del presidente Viola come parte della polisportiva AS Roma, tant’è vero che i colori sociali e lo stemma sono gli stessi. Attualmente si può dire che la squadra fa parte del mondo Roma, anche se formalmente non ci sono rapporti”.

E non c’è possibilità che questi rapporti s’intensifichino? “Non nascondo che è uno dei miei obiettivi a lungo termine: piano piano, in punta di piedi, mi piacerebbe diventare a tutti gli effetti una costola della Roma. D’altronde, tantissime grandi società di calcio hanno squadre importanti anche in altri sport. Ma chiaramente di questo non ho ancora nemmeno parlato, quindi siamo nel mondo dei sogni”.

La B&A Sport subentrerà in blocco a gestire la Roma oppure dovrete condividere le decisioni con i vecchi dirigenti? “Il vecchio presidente Marco Ciardi diventerà presidente onorario, e con lui resteranno in società altri due suoi collaboratori, che sono molto legati al mondo Roma e sicuramente potranno aiutarci a instaurare rapporti importanti. Tutte le figure decisionali, però, restano in capo alle persone che guidavano la B&A Sport”.

Continuerete ad avere in qualche modo legami con Orte? “Non lo abbiamo ancora definito. Stiamo aspettando già da qualche giorno una risposta dall’amministrazione comunale per sapere se potremo continuare a giocare a Orte oppure dovremo cercare un’altra sistemazione”.

E i ragazzi della scuola calcio a 5 di Orte? “Per loro non cambia nulla. Continueranno a fare attività qui, sempre legati a noi”.

Parliamo dei risultati del campo. La B&A Sport quest’anno non è riuscita a bissare lo scudetto giovanile conquistato nella scorsa stagione, ma il bilancio è comunque positivo. “Non siamo riusciti a confermare il titolo tricolore, ma devo dire che soltanto l’eliminazione in Coppa Italia contro il Carmagnola mi lascia con un po’ di amaro in bocca, perché abbiamo perso contro un avversario alla nostra portata. Nei playoff scudetto Under 19 siamo usciti contro il Maritime Augusta, che è una squadra fortissima, mentre con l’Under 18 abbiamo perso la finale scudetto solo all’ultimo minuto”.

Anche la prima squadra è andata bene, sebbene a un certo punto sembrava potesse addirittura salire in Serie A. “Avevamo una squadra giovanissima, non eravamo strutturati per puntare alla vittoria del campionato. Il nostro obiettivo era salvarci il meglio possibile: sono arrivati addirittura i playoff, per cui va bene così”.

Con questa fusione con la Roma, però, possono cambiare le prospettive? “Certo. La Roma calcio a 5 ha vinto due scudetti e porta un nome che impone necessariamente ambizioni importanti. Non ho mai abbandonato l’idea di arrivare in serie A e a Roma, con il marchio della Roma, conto di poter trovare quei partner che a Orte sono sempre mancati per organizzare una stagione a certi livelli”.

Ufficio Stampa Roma Calcio a 5

A2 Girone A – Nel posticipo della 20°giornata l’ORTE DI DI VITTORIO strappa il pass per i play off e al PRATO la matematica salvezza

LEONARDO-B&A SPORT ORTE 5-7 (3-3 p.t.)
LEONARDO: Lecca, Piaz, Deivison, Tidu, Murgia, Podda, Deplano, Demurtas, Billai, Etzi, Pani, Cossu. All. Catta

B&A SPORT ORTE: Ganho, Batata, Santos, Rocha, Siqueira, Pagno, Parisi, Marcio, Silvitelli, Unger, Tarenzi, Lo Conte. All. Di Vittorio

MARCATORI: 6’15” p.t. Siqueira (O), 7’38” rig. Santos (O), 8′ Deivison (L), 10’54” Deivison (L), 13’40” Siqueira (O), 19’09” Deivison (L), 0’26” s.t. Santos (O), 6’57” Silvitelli (O), 8’17” Siqueira (O), 10’05” Marcio (O), 10’46” Etzi (L), 19’53” Murgia (L)

 

A due giornate dal termine festeggia la B&A Sport Orte, che  nel posticipo della 20° giornata di Serie A2 esce vittoriosa I viterbesi di Di Vittorio, dopo l’amaro epilogo con la 19 nella final eight di coppa Italia di categoria, vincono 7-5 in terra sarda contro il Leonardo e si aggiudicano il pass  per i playoff, salendo al quarto posto. Al PalaDante di Sestu, decisive la tripletta di Siqueira e la doppietta di Santos. 

Questo risultato, inoltre permette al Prato la matematica certezza della permanenza nella categoria.

Classifica

Squadra Pt G V Pa Pe Gf Gs Diff
Civitella Sicurezza Pro 38 18 12 4 2 78 49 29
Carrè Chiuppano 37 19 11 4 4 123 69 54
Real Arzignano 37 18 11 4 3 67 52 15
B&A Sport Orte 32 19 10 2 7 85 70 15
Città di Sestu 31 18 9 4 5 64 48 16
Bubi Alperia Merano 25 18 7 4 7 66 60 6
Olimpus Roma 24 18 7 3 8 63 67 -4
Atlante Grosseto 22 18 6 4 8 64 67 -3
Nuova Comauto Prato 16 18 3 7 8 55 84 -29
Ossi San Bartolomeo 11 18 3 2 13 53 97 -44
Leonardo 5 18 1 2 15 51 106 -55

COPPA ITALIA UNDER 19 – IL VIA OGGI, L’ORTE DI DIVITTORIO TRA LE FAVORITE….OCCHIO AL COBA’ DI CINTIO E AL KAOS DI CHECA

Da oggi ad Urbino al via  la 1° edizione della COPPA ITALIA Under19. 

 

IL PROGRAMMA – Il viaggio verso l’ambito trofeo scatta dal Palasport Mondolce, prima di trasferirsi al PalaFiera. Sarà Futsal Fuorigrotta-Kaos ad aprire i quarti di finale: campani ai playoff da secondi grazie al successo di misura contro la capolista Napoli, emiliani (unico club con due roster in terra rossiniani) hanno vinto meritatamente il gruppo E dopo un appassionante testa a testa con l’Imolese. A seguire Futsal Cobà-Asti, classifiche alla mano, una delle sfide più interessante, fra capolista dei rispettivi campionati, con l’Errebì Auto unica squadra ad aver vinto 22 partite in altrettanti incontri. Anche il terzo quarto mette a confronto due grandi protagoniste della fase a gironi, la Fenice e il Maritime, il match clou della prima giornata di Coppa Italia. Dulcis in fundo B&A Sport Orte-Carmagnola: solo successi per i viterbesi (20 su 20) i piemontesi sono la grande sorpresa della Final Eight (ai playoff da quarti nel girone A) e vogliono continuare a stupire. Un po’ come tutti.

FORMULA E VISIBILITA’ – Come per la #FinalEightSerieA, anche per l’Under 19, in caso di parità ai quarti e alle semifinali, si andrà subito ai tiri di rigore. In finale, invece, ci potrebbero essere i supplementari. Tutte le gare saranno trasmesse in diretta streaming sulla pagina Facebook della Divisione.

 

FINAL EIGHT COPPA ITALIA UNDER 19
QUARTI DI FINALE – VENERDÌ 23 MARZO (Palasport Mondolce, Urbino)


1) 
FUORIGROTTA FUTSAL-KAOS REGGIO EMILIA ore 11
ARBITRI: Daniele Filannino (Jesi), Giovanni Varola (Olbia) CRONO: Gianfrancesco Sorci (Pesaro)

2) FUTSAL COBÀ-ERREBI’ AUTO ASTI ore 13
ARBITRI: Luca Levis (Ravenna), Sonny Vidali (Adria) CRONO: Alessandro Cannizzaro (Ravenna)

3) FENICE VENEZIAMESTRE-MARITIME AUGUSTA ore 15
ARBITRI: Davide Zingariello (Prato), Demetrio Scarfone (Genova) CRONO: Andrea Colombo (Modena)

4) B&A SPORT ORTE-ELLEDÌ CARMAGNOLA ore 17
ARBITRI: Fabio Capaldi (Isernia), Domenico Donato Marchetti (Lanciano) CRONO: Angelo Vocino (Ancona)


SEMIFINALI – SABATO 24 MARZO
X) 
VINCENTE 1-VINCENTE 2 ore 11

Y) VINCENTE 3-VINCENTE 4 ore 13

 

FINALE – DOMENICA 25 MARZO

VINCENTE X-VINCENTE Y ore 11

Final Eight di Coppa Italia Under 19 – Questi i sorteggi

Questi i sorteggi della Final Eight di Coppa Italia Under 19, che si giocherà – in concomitanza con la Final Eight di Serie A – al Palafiera di Pesaro da venerdì 23 a domenica 25 marzo.

 

FINAL EIGHT COPPA ITALIA UNDER 19
QUARTI DI FINALE – VENERDI’ 23 MARZO 2018 (Palasport Mondolce di Urbino)
1) FUORIGROTTA FUTSAL-KAOS REGGIO EMILIA ore 11
2) FUTSAL COBÀ-ORANGE FUTSAL ASTI ore 13
3) FENICE VENEZIAMESTRE-MARITIME AUGUSTA ore 15
4) B&A SPORT ORTE-ELLEDÌ CARMAGNOLA ore 17


SEMIFINALI – SABATO 24 MARZO 2018
X) VINCENTE 1-VINCENTE 2 ore 11
Y) VINCENTE 3-VINCENTE 4 ore 13

FINALE – DOMENICA 25 MARZO 2018
VINCENTE X-VINCENTE Y ore 11

COPPA ITALIA UNDER 19 – Al via oggi la seconda fase. Tra i match clou COBA-PESCARA, MARITIME – META, ANIENE 3Z – OLIMPUS e KAOS – IC FUTSAL

Erano in sessantaquattro, sono rimaste in trentadue. La corsa alla Final Eight di Coppa Italia di #Under19futsal prosegue in un febbraio senza respiro con il secondo turno: sedici gare secche, che esprimeranno altrettante qualificate alla terza e decisiva fase per l’accesso alla kermesse nella quale si battaglierà per la coccarda tricolore. Si parte oggi con tre anticipi: Fenice-PadovaBarletta-Cisternino e Maritime e Meta. Sfide clou quelle tra il Coba di Cintio e il Pescara di Di Vittorio, il Kaos di Checa contro l’IC Futsal, Orte -Latina, Aniene  – Olimpus e il Real Dem di Festa contro il CastelFilardo

 

Asti
07/02/2018
 20:00
L 84
Aosta
08/02/2018
 18:30
Elledì Carmagnola
Fenice Veneziamestre
06/02/2018
 21:00
Padova
Bubi Alperia Merano
07/02/2018
 20:00
 
Futsal Giorgione
Kaos Reggio Emilia
07/02/2018
 20:00
 
IC Futsal
Imolese
07/02/2018
 19:00
 
Olimpia Regium
Futsal Cobà
08/02/2018
 19:00
 
Pescara
Real Dem
07/02/2018
 20:00
 
Tenax Castelfidardo
B&A Sport Orte
07/02/2018
 19:00
 
Axed Latina
Virtus Aniene 3Z 1983
07/02/2018
 19:00
 
Olimpus Roma
San Paolo Cagliari
07/02/2018
 19:00
 
Futsal Futbol Cagliari
Lollo Caffè Napoli
15/02/2018
 16:30
 
Cataforio
Stregoni Five Soccer
07/02/2018
 19:00
 
Futsal Fuorigrotta
Futsal Capurso
07/02/2018
 20:30
Futsal Bisceglie
Cristian Barletta
06/02/2018
 19:00
Block Stem Cisternino
Maritime Augusta
06/02/2018
 18:30
Meta

A2 – Grande vittoria del Bubi di Vanin, il Grosseto di Chiappini mette a dura prova l’Orte, che è da sola in testa

La vittoria della giornata è del Bubi Merano di Vanin che nel debutto casalingo regola un sei a zero i sardi del Leonardo. Capitan Beregula e compagni conVincono e rafforzano le loro credenziali dando importanza al pareggio di Prato nella prima giornata. Pari tra Chiuppano e Civitella, che azzera cosi il gap, e tra Ossi e Olimpus, con la squadra romana che registra una doppietta di Luca Pizzoli. A Follonica una grande gara tra Grosseto e Orte dove la squadra di Di Vittorio ha la meglio solo dopo aver sudato più di quanto si pensasse. Il Team di Chiappini recuperati Keko e Alex, entrambi a segno, dimostra di poter dire la sua durante la stagione e si arrende alla doppietta di Matheus Santos  

 

A2 Girone A

2°Giornata

Atlante Grosseto B&A Sport Orte  3 – 4
Bubi Alperia Merano Leonardo  6 – 0
Carrè Chiuppano Civitella Sicurezza Pro  3 – 3
Città di Sestu Nuova Comauto Prato  5 – 1
Ossi San Bartolomeo Olimpus Roma  3 – 3

Classifica

Squadra Pt G
B&A Sport Orte 6 2
Bubi Alperia Merano 4 2
Real Arzignano 3 1
Città di Sestu 3 2
Olimpus Roma 1 1
Carrè Chiuppano 1 2
Atlante Grosseto 1 2
Nuova Comauto Prato 1 2
Leonardo 1 2
Ossi San Bartolomeo 1 2
Civitella Sicurezza Pro* 0 2

* Penalizzazioni: Civitella Sicurezza Pro (-4).

UNDER 21 NAZIONALE – L’ORTE DI DI VITTORIO CON MEZZO SCUDETTO IN TASCA – BATTUTO IL KAOS ALL’ANDATA PER 6-1

La finale di andata dello  scudetto Under 21 va alla B&A Sport Orte: la squadra di Emanuele Di Vittorio supera 6-1 il Kaos Futsal. Sotto di una rete la squadra ortana ribalta nettamente il risultato mettendo una seria ipoteca sull’esito finale del campionato italiano. Nel finale espulso Santos, che sarà una grave perdita nella gara di ritorno dove i ragazzi di Andreijc dovranno tentare l’impresa.

B&A SPORT ORTE-KAOS FUTSAL 6-1 (3-1 p.t.)
B&A SPORT ORTE: Marcio, Santos, Lepadatu, Rossi, Varela,
Parisi, Di Schiena, Silvitelli, De Camillis, Mariani, Lanzotti, Doumi. All. Di Vittorio

KAOS FUTSAL: Timm, Guilherme, Tiago, Di Guida, Salas, Bueno, Gabriel, Felipe, Leo, Mateus, Manfron, Evandro. All. Andrejic

MARCATORI: 3’44’’ p.t. Mateus (K), 3’59’’ rig. Santos (O), 6’11’’ e 15’19’’ Varela (O), 8’13’’ s.t. Santos (O), 12’27’’ Lepadatu (O), 19’03’’ De Camillis (O)

il B&A Orte vola alla post-season grazie al 3-3 contro il Ciampino Anni Nuovi

Il suo ex giocarore Covelluzzi spaventa Mr.Di Vittorio, ma l‘Orte riesce nella ripresa ad andare in vantaggio e nonostante il pareggio finale di Mattarocci gli umbri conquistano i play off grazie anche alla vittoria del  Prato, che supera 8-3  l’Olimpus Roma ed estromette Bacaro e compagni dalla corsa play off che per via degli scontri diretti non può più superare la squadra di Mr. Emanuele Di Vittorio che riesce in questa impresa di portare a giocarsi la promozione alla massima serie un gruppo di ragazzi molto giovani che ha espresso un ottimo calcio a 5 per buona parte di questa regular season.

Ecco le parole di gioia del Mister sulla propria pagina facebook: ” Eccoci arrivati ad un traguardo bellissimo fatto di sudore e lavoro,  mille sacrifici fatti da parte di ognuno di noi per centrare qualcosa di straordinario la possibilità di giocarci la serie A1 con un gruppo di ragazzi giovanissimi e due colonne come Sanna e Alves.  Credetemi oggi abbiamo centrato un sogno…Ancora grazie a tutti,  tifosi,  dirigenza,  staff ognuno ha lavorato senza mai fermarsi ora viene il bello e io con i miei ragazzi terribili non ci vogliamo fermare vamossss orteeeee..

 

B&A SPORT ORTE-CIAMPINO ANNI NUOVI 3-3 (1-2 p.t)
B&A SPORT ORTE: Marcio, Batata, Santos, Rossi, Sanna
, Silvitelli, Lanzotti, Varela, Di Schiena, Lepadatu, De Camillis, Lo Conte. All. Di Vittorio

CIAMPINO: Vailati, Lunardi, Djelveh, Mattarocci, Dall’Onder, Terlizzi, Covelluzzi, De Vincenzo, Papù, Lemma, Dominici, Giannone. All. Micheli

MARCATORI: 11’40” p.t. Mattarocci (C), 15’30” Varela (O), 18’09” Covelluzzi (C), 5’32” s.t. Santos (O), 13’08” Batata (O), 15’08” Mattarocci (C)

SERIE A2 GIRONE A – LE BIG VINCONO ANCORA, GRANDI VITTORIE DI GROSSETO E CAPITOLINA

L uomo della giornata è Carlo Houneou, il giocatore dell Arzignano ha poco meno di un minuto e mezzo dalla fine con la squadra Veneta sotto di un goal al Palatezze contro un ottimo Ciampino trova prima la rete del pareggio, poi a pochi secondo dal suono della sirena è ancora decisivo realizzando la rete che tiene vivo l inseguimento al PesaroFano. La squadra di Cafu vince in casa col Cagliari e mantiene le distanze dalla squadra di Stefani che col colpo di coda finale conferma di essere viva e di non voler mollare. E ancora una doppietta di Hector, che apre e chiude le reti del PesaroFano, ad essere decisiva per la capolista. Il Milano di Sau non soffre e conquista Castello. Sette reti che permettono gli uomini del capoluogo lombardo. Tripletta di un fantastico Fantacele. Lo scontro play off tra Orte e Prato va a favore dei toscani. Ad un primo tempo di marca Orte risponde nella ripresa il Prato trascinato da un fantastico Murilo che con una tripletta sposta gli equilibri a discapito della squadra di Di Vittorio. Gli umbri vengono agganciati dall Atlante Grosseto. Grande vittoria della squadra di Chiappini. Caverzan e Keko sugli scudi. Nella ripresa il 3-0 di Sugimoto Kio, che vince il personale derby giapponese contro Gen Ito, taglia le gambe a Reggio Emilia. Alla risposta di Dudu Costa replicano definitivamente Barelli, Baluardi e ancora Keko. Pari tra Aosta e Olimpus. I Valdostani giocano il tutto per tutto contro i più quotati Romani. Accade tutto nella ripresa dove alle reti di Di Maio e Pellegrino rispondono Luca Pizzoli, al suo primo goal in A2 e Francesco Milani. La grande vittoria è quella della Capitolina che priva di alcuni elementi importanti come Cerchiari e De Pascasio affronta in casa il Bubi Merano di Vanin, anche lui decimato tra infortuni e squalifiche. La squadra di Beregula, in rete anche oggi,  deve soccombere ai giovani Romani che presi per mano dal solito Rubei trovano i tre punti con una prova superlativa dove al solito pepe di Ugherani va aggiunta la brillantezza del giovane Biasini autore di una bellissima rete a tu per tu col portiere Romanelli ( subentrato all espulso Vanin, rosso esagerato) e la velocità e fiuto del goal del protagonista Luca Alfonso , autore di una doppietta decisiva per le sorti della squadra di Beccaccioli.

 

 

Risultati 16° Giornata

Aosta Olimpus Roma 2 – 2
Atlante Grosseto F.lli Bari Reggio Emilia6 6 – 1
Capitolina Marconi
 
Bubi Alperia Merano  5 – 4 
Italservice Pesarofano
 
Cagliari  4 – 1 
Castello Milano  2 – 7 
B&A Sport Orte Prato  4 – 5 
Real Arzignano Ciampino Anni Nuovi  4 – 3

Classifica

Classifica

Squadra Pt
Italservice Pesarofano 41
Real Arzignano 37
Milano 32
Prato 31
B&A Sport Orte 27
Atlante Grosseto 27
Olimpus Roma 25
Ciampino Anni Nuovi 24
Bubi Alperia Merano 21
Cagliari 17
Capitolina Marconi 14
F.lli Bari Reggio Emilia 13
Aosta 4
Castello 3

 

SERIE A2 GIRONE A – BEFFA FINALE PER L’ARZIGNANO, IL PESAROFANO ALLUNGA. OLIMPUS E CIAMPINO CI SONO

Risultati 15° Giornata 

A dieci secondi dalla fine dopo essersi portata in vantaggio fino al 4-1 arriva la doccia gelata per l’Arzignano. Il Milano di Sau dimostra di non mollare e la rete di Marcello Esposito porta un punto d’oro in Lombardia visto che il Prato batte Reggio Emilia e risponde presente. Tornando alla squadra di Stefani, che anche oggi ha dimostrato quanto di grande sta facendo in questa stagione, un punto che “consolida” la seconda piazza ma vede allungare il PesaroFano  che batte a domicilio gli ultimi della classe il Castello grazie ai soliti Lamedica, Tonidandel e Hector. Doppiette per questi ultimi due. Pari anche tra  Bubi Merano e Orte. Filippo Parisi, tra i tanti giovani lanciati da Di Vittorio, trova a poco più di un minuto dalla fine la rete del pareggio. Ancora una volta Gabriele Ugherani sulla sirena regala un punto alla Capitolina Marconi di Beccaccioli.  Doppietta per il ragazzo romano, le altre reti sono di Russo, Ciaralli, Cerchiari e Rubei. Importanti le vittorie di Olimpus contro il Grosseto, trova la rete anche il portiere Del Ferraro oltre a Marchetti, Milani e Bacaro. Vince anche il Ciampino Anni Nuovi contro l’Aosta con Dall’Onder che apre e chiude la sfida.

 

Ciampino Anni Nuovi
Aosta 6 – 4
Milano Real Arzignano
4 – 4
Castello
Italservice Pesarofano 1 – 5
Olimpus Roma
Atlante Grosseto 4 – 0
Bubi Alperia Merano
B&A Sport Orte 5 – 5
Cagliari
Capitolina Marconi 6 – 6
Prato F.lli Bari Reggio Emilia
6 – 1

Classifica

Squadra Pt
Italservice Pesarofano 38
Real Arzignano 34
Milano 29
Prato 28
B&A Sport Orte 27
Atlante Grosseto 24
Ciampino Anni Nuovi 24
Olimpus Roma 24
Bubi Alperia Merano 21
Cagliari 17
F.lli Bari Reggio Emilia 13
Capitolina Marconi 11
Castello 3
Aosta 3