Intervista al preparatore dei portieri del LECCO C5, CHRISTIAN CURCI

 

Dal sito del LECCO C5, prendiamo e riportiamo L’intervista: oggi il nuovo preparatore dei portieri Christian Curci

Dopo l’interessante chiacchierata delle scorse settimane con la nuova guida tecnica bluceleste, mister Marco Seghetti, abbiamo voluto contattare anche colui che nella prossima annata svolgerà il ruolo di preparatore dei portieri, ovvero quel Christian Curci che per i tutti lariani appassionati di futsal rappresenta già un importante pezzo di storia della società della presidentessa Ionel.

Si perché come molti ricorderanno Curci ha già avuto modo di allenare i portieri del Lecco Calcio a 5 nella stagione 2014/15, quando la squadra raggiunse il miglior risultato della propria storia, il sesto posto in serie A2.

Christian qual è il ricordo legato a quella fantastica stagione?

E’ inutile nascondere che ripensando a quell’annata vengano ancora i brividi. A Lecco ho passato sicuramente uno degli anni più belli della mia carriera e il fatto di tornare in questa piazza, dopo le due stagioni al Cornaredo, mi dà già una grande carica d’entusiasmo. Il rapporto che ho potuto mantenere con la dirigenza anche dopo la mia partenza ha permesso che questo ritorno si concretizzasse definitivamente. Ho ricevuto chiamate anche da altre città, una in particolare da Arona che per un attimo devo ammettere mi ha fatto vacillare, ma la possibilità di restare nel giro del campionato nazionale e di prendere parte ad un progetto che reputo di assoluto livello mi ha fatto propendere per la causa bluceleste.

– Le sensazioni alla vigilia della stagione. Hai già avuto modo di confrontarti col mister su quello che sarà il lavoro sul campo?

Come detto la piazza e la società in primis trasmettono sensazioni positive. Sicuramente l’obiettivo minimo è quello di migliorare l’ultimo posizionamento in classifica. Con l’allenatore ho già avuto qualche contatto: a mio parere il nostro lavoro deve, per forza di cose, andare di pari passo. La collaborazione e la sinergia tra le parti sarà fondamentale per raggiungere buoni risultati. Sugli avversari c’è da dire che in generale negli ultimi anni, anche in serie B, il livello è sempre stato buono oltre che in crescita rispetto al passato.

Parliamo di chi difenderà i pali del Lecco: conosci già i portieri che andrai ad allenare?

Sono orgoglioso e al tempo stesso entusiasta di poter lavorare con due ottimi prospetti come Boschiggia e Quarenghi. Guilherme non lo conosco personalmente ma per lui penso parli il suo curriculum. Non c’è certo bisogno di ulteriori presentazioni dato che è un portiere conosciuto sia in Italia che all’estero. Di Pietro invece ho un bel ricordo anche se, a causa dell’infortunio al crociato, nella stagione 2014/15 non ha praticamente quasi mai potuto allenarsi.

Come intendi impostare il lavoro?

La mia esperienza, ormai quasi decennale, in questo ruolo mi porta a proporre un tipo di allenamento tecnico svolto sempre alla massima intensità. L’impegno e la determinazioni certo non dovranno mai mancare, penso sia però fondamentale anche l’aspetto psicologico. Proprio sotto questo punto di vista intendo insistere molto, cercando di trasmettere la massima sicurezza nei loro mezzi ai nostri ragazzi.

Un’ ultima domanda: l’obiettivo che ti prefiggi a livello di squadra e personale.

Sarà anche scontata come risposta ma io sinceramente ho una gran voglia di vincere. Ovvio che la stagione sarà lunga e impegnativa, la concentrazione non dovrà mai calare e solo verso la prossima primavera si potrà iniziare a ragionare concretamente sui risultati. A livello personale mi piacerebbe riuscire a garantire un salto di qualità importante ai nostri portieri, portandoli ad essere determinanti a fini del risultato della squadra.

CHRISTIAN CURCI È IL NUOVO PREPARATORE DEI PORTIERI DEL LECCO C5

Rendere facile un ruolo difficile. Non accontentarsi mai, cercando di migliorare sempre. Vi presentiamo il nuovo preparatore dei portieri blu celesti Christian Curci

“Ho avuto il piacere di conoscere Christian ad uno dei miei corsi fatti in Italia e mi ha subito colpito la sua alta attenzione alle informazioni. Dedizione, passione, capacità, attenzione al particolare sono le doti che ho potuto ammirare in Christian”.
Esordisce così David Calabria, (ex portiere della disciplina, giocatore della nazionale, tecnico, allenatore unanimemente conosciuto come stratega nel suo ruolo che dal 2010 e’ Tecnico di I livello a Coverciano ed in seguito diventato docente ai Corsi Master di I Livello presso il Settore Tecnico sempre di Coverciano) parlando di Christian Curci, il nuovo preparatore dei portieri della società blu celeste.

Sono molto contento di tornare a Lecco dopo esserci stato in Serie A2 nella miglior stagione della sua storia coincisa con l’ottimo sesto posto. Ora non vedo l’ora di ripartire per tornarci il piu’ in fretta possibile perchè LECCO merita di stare tra le grandi del Futsal Italiano. Il progetto e l’ambizione della società mi hanno subito affascinato. Credo che quest’anno ci toglieremo delle gran belle soddisfazioni.

 

 

Dalla pagina Facebook del Lecco c5

CHRISTIAN CURCI all’addio: “grazie Real Cornaredo”

Si interrompe il rapporto tra CHRISTIAN CURCI e il REAL CORNAREDO.

Nella prossima stagione CHRISTIAN CURCI non sarà più il preparatore dei portieri del REAL CORNAREDO.

L’Addio nelle parole dello stesso CURCI: “ringrazio tutto il Real Cornaredo per questi 2 anni passati insieme. Un grazie speciale a tutti, dal primo all’ultimo. Presidenza, Dirigenza staff tecnico e medico, giocatori e sopratutto ai miei portieri che ho fatto sudare in questo biennio: Simone Trust Prisma, Gianamarco Macchi, Alberto Lonati,Paolo Murdaca, Ivan Luca Vavassori,Alessandro Basta, Giuseppe Zambello, Andrea Comito. Un grazie particolare va a RENATO FRACCI per l’intensa  collaborazione che dovrebbe sempre esserci tra un allenatore e un preparatore. In bocca al lupo a tutti e alla prossima avventura!!!”

 

SERIE B – Girone A , il programma e la voce dei protagonisti contro, CURCI del CORNAREDO e BATTAIA del FUTSAL MONZA

Ecco il programma del Girone A:

 

BERGAMO – CITTA’ DI ASTI

FUTSAL CITTA’ DI SESTU – PAVIA

FUTSAL MONZA – REAL CORNAREDO

L84 – DOMUS BRESSO

LECCO – MEDITERRANEA

SAINTS PAGNANO – CLD CARMAGNOLA

SAN BIAGIO MONZA – RHIBO FOSSANO

 

Abbiamo ascoltato  alla vigilia del primo turno, i protagonisti della gara FUTSAL MONZA – REAL CORNAREDO  chiedendo loro le impressioni della squadra durante questo mese pre-campionato e le sensazioni sulla gara di sabato.

 

CHRISTIAN CURCI (Preparatore Portieri Real Cornaredo): ” Finalmente si inizia. La squadra ha lavorato tanto e non è ancora al 100%, come si è visto anche durante le ultime amichevoli. Siamo un po imballati, ma l’adrenalina dei tre punti possa sciogliere questi problemi. Allenando i portieri posso dire che anche se non sono al top sarà importante fare bene visto che per noi è come se fosse un piccolo derby, e i miei portieri sono certo che saranno pronti. Il futsal Monza è una squadra nuova allenata da Battaia che ha sempre fatto il secondo ad Alberto Ferri alla Domus. E’ alla sua prima esperienza come primo allenatore, e come tutti vorrà fare bene e il suo entusiasmo che avrà trasmesso alla squadra è la cosa più pericolosa di cui preoccuparci sabato. Le nostre ambizioni sono sempre alte come le ultime stagioni passate hanno dimostrato centrando sempre i play off, sarà difficile perchè il girone è difficile e le mie favorite sono Carmagnola e Sestu, squadre importanti per questa categoria. La sorpresa invece ti indico il Lecco che anche se una squadra giovane potrebbe essere la sorpresa con l’entusiasmo dei giovani. Anche se l’esperienza di altre società potrebbe risultare decisiva.

ALESSANDRO BATTAIA (All. Futsal Monza ): “Sono molto soddisfatto del lavoro fatto fin ora. E’ un gruppo di persone mature, ambiziose e piene di entusiasmo. Non potrei desiderare di più. Conosciamo l’avversario e la sua capacità di finalizzazione negli ultimi 10 metri di campo. Tuttavia conosciamo anche le loro debolezze. La mia ambizione più grande non è vincere ma vedere degli individui giocare insieme come se fossero le cinque dita di una mano. La crescita è il mio obiettivo, e giocare nel modo giusto. Il girone è molto equilibrato, forse sulla carta la favorita è il Sestu. La sorpresa vorrei fossimo noi”

curci-300-cornice-1      facebook_1475126559899

 

 

INTERVISTA A CHRISTIAN CURCI, tra i migliori preparatori dei portieri in ITALIA

 

Abbiamo raggiunto ai nostri microfoni Christian Curci tra i migliori preparatori dei portieri che ci sono in Italia.
Buongiorno Mister Curci, il ruolo di preparatore dei portieri è cresciuto molto negli ultimi anni, ci vuole dire cosa pensa di questo Ruolo?

 

C.C. Buongiorno a Voi… finalmente il ruolo del Preparatore dei Portieri sta volgendo in una direzione importante. Le società incominciano a capire l’importanza del ruolo: il Portiere con un allenamento dedicato da un interprete del VERO ruolo (IL PREPARATORE) può permettere alla squadra di vincere 1-0 o 6-5 ed è questo che conta poi alla fine.

 

Sappiamo che nel corso degli ultimi anni ha seguito molti corsi e master. E sono state spese su di lei ottime parole anche da David Calabria cosa pensa di questo?

C.C. Devo solo ringraziare David, perché è grazie a Lui che mi sono appassionato a questo Ruolo. Quando la cartilagine del ginocchio sancì definitivamente il mio addio ai “guanti”, e quasi per caso andai a vedere un suo stage in Trentino mi aprì un fantastico universo. E da allora è diventato un mio punto di riferimento sia dal punto di vista sportivo che umano. Poi solo il fatto che ad ogni suo corso mi fa partecipare “attivamente” facendomi proporre dei miei esercizi, mi rende orgoglioso e consapevole che qualcosa di buono ho fatto nel corso degli anni.

 

Anche quest’anno lavorerà con il Real Cornaredo. Renato Fracci ha scritto la storia di questo sport, come si trova a lavorare con il Mister?

 

C.C. Molto bene…la nostra collaborazione è continua e costante anche fuori dal campo. In modo da programmare e preparare al meglio la stagione e la squadra. Credo sia fondamentale che il Preparatore dei Portieri abbia un confronto continuo con il Mister per poter agevolare il lavoro di uno e dell’altro.

 

Sappiamo che ci sarà anche una piccola collaborazione con la società sportiva Cometa, nello specifico con i giovani. Ci può dire di più?

 

C.C. Si si non ci sono segreti… Il Direttore Ostinelli della Società Cometa, mi ha contattato per far crescere dei portieri della categoria ESORDIENTI e il progetto mi ha subito affascinato. Il fatto di poter allenare dei portieri così piccoli è per me una nuova avventura e non vedo l’ora di iniziare.

 

L’anno scorso ha allenato in Swiss Premier League e nello specifico il portiere della Nazionale Elvetica. Come è stata questa esperienza?

 

C.C. E’ stata molto interessante che mi ha permesso di fare un’ulteriore esperienza internazionale nel Futsal. E colgo l’occasione di ringraziare la società Lugano Pro Futsal per l’opportunità concessami. Ho allenato con piacere Consoli, che è un ottimo portiere e spero che possa raggiungere ottimi risultati con la sua nuova squadra nel preliminare di Uefa Futsal Cup e soprattutto in Nazionale.

 

Nel calcio a 5 di oggi il ruolo di preparatore dei portieri non è molto riconosciuto. serve ancora qualcosa per valorizzare questa figura?  

 

C.C Attendo ogni anno buone notizie da David Calabria e dall’ A.I.P.P.F (Associazione Italiana Preparatori Portieri Futsal) come un bambino che aspetta Natale. Attendiamo con fiducia (e molta direi) che il Settore Tecnico prenda in carico la richiesta di David nel riconoscere finalmente la nostra figura. La quale sta diventando fondamentale anno dopo anno.

 

Obiettivi per la prossima stagione e per il suo futuro da Preparatore?

 

C.C Mah.. gli obiettivi sono sempre gli stessi cioè migliorare la stagione precedente e se, in quest’ultima, siamo arrivati secondi… l’equazione è facile. Sicuramente scambierei la miglior difesa del girone (come la stagione scorsa) con la promozione in A2. Vedremo… solo il campo e il duro lavoro porteranno ai risultati. Niente e nessuno regala nulla.

Come obiettivi personali mi piacerebbe riportare ancora qualche ragazzo in Nazionale U21 come feci nella stagione 2012-2013 con il PCG Bresso (Tommaso Bianchi n.d.r) e magari poter allenare un giorno in categorie superiori e collaborare con professionisti anche nel calcio a 11.

 

Cosa ne pensa del sito www.futsalplayers.it?

 

C.C. Penso che sia un ottima iniziativa digitale… mancava una specie di “wikipedia del futsal”. La possibilità di vedere un ampio database di giocatori, allenatori e staff dell’intero panorama di futsal farà capire a istituzioni e sponsor che il FUTSAL non è uno sport minore… ma anzi, uno sport che può crescere e soprattutto DEVE crescere. Complimenti a tutti voi! Continuate così!

 

Grazie mille a Mr. Curci, la sua voglia, la passione e la competenza contribuiscono alla crescita di un ruolo che crediamo sia fondamentale per far crescere questo sport. In bocca al lupo per tutto