DIMISSIONI RESPINTE, FULVIO COLINI RESTA L’ALLENATORE DEL PESCARA

La società si riserva di valutare la situazione dopo l’Elite Round

L’Asd Pescara comunica di aver respinto le dimissioni presentate ieri da mister Fulvio Colini, che resta dunque alla guida della prima squadra. Nonostante tutte le vicissitudini che hanno interessato il club a partire da Gara 1 della serie Scudetto, la società – prima tra le italiane nel Ranking Uefa e la più vincente nei confini nazionali nell’ultimo lustro – ha allestito ancora una squadra per provare a vincere tutte le competizioni ed ha compreso ed apprezzato l’importante atto del proprio allenatore nei confronti del club che, in questo momento, si sente ingiustamente perseguitato ed attaccato da chi invece dovrebbe tutelarlo.

La società, pertanto, si riserva di valutare la situazione complessiva dopo l’Elite Round di Uefa Futsal Cup, che si terrà in città dal 21 al 26 novembre.

PESCARA C5 – MISTER FULVIO COLINI HA RASSEGNATO LE DIMISSIONI

Mister Fulvio Colini ha rassegnato le proprie dimissioni da allenatore dell’Asd Pescara. L’allenatore, che dal 2014 alla guida dei biancazzurri ha conquistato 5 titoli (uno Scudetto, 2 Coppa Italia e 2 Supercoppa Italiana), ha comunicato la propria decisione alla società in data odierna.

Queste le parole di Fulvio Colini: «Ho deciso di rassegnare le mie dimissioni in un momento molto difficile, per non mettere ulteriore pressione al club che da un anno a questa parte è stato falcidiato da più situazioni. Le 12 giornate di squalifica, vale a dire metà campionato, non mi consentono di dare risposte concrete alla società in merito a quello che accade in campo e fuori. I rapporti con la società sono rimasti ottimi, ma la mia è una presa di coscienza di una situazione della quale mi assumo le mie responsabilità».

UEFA FUTSAL CUP – LUPI OK PESCARA KO. I VENETI ALL’ELITE ROUND…..IL PESCARA PUO’ ANCORA SPERARE

Nella seconda giornata del  Main Round di Uefa Futsal Cup,  Luparense e Pescara ancora in campo.

LUPARENSE OK –  grazie alla vittoria per 5-0  sul Gyor,centrata  la qualificazione all’Elité Round, entrando cosi tra le migliori sedici d’Europa. Ancora doppietta per capitan Honorio, accompagnata anche dai gol di Rafinha, Taborda e Miarelli. Nell’altra gara del girone il Barcellona ha invece superato il Chrudim con il risultato finale di 2-0. Spagnoli qualificati insieme alla Luparense, con le due squadre che saranno l’una di fronte all’altra sabato in diretta su Fox Sports.

PESCARA  KO – Dopo la sconfitta di ieri contro il Kairat, ne arriva  un’altra contro i padroni di casa del Minsk con il finale di 6-4. Ai biancazzurri non basta la doppietta di Rosa e gol di Borruto e Morgado. Nonostante le due sconfitte in altrettante partite però c’è ancora speranza: la vittoria del Kairat per 7-2 sulla Dynamo infatti, da l’opportunità agli uomini di Colini di qualificarsi anche con un pareggio, in virtù di una migliore differenza reti contro i russi, prossimi avversari nel match di chiusura di sabato. Passano  all’Elité con un turno di anticipo Kairat e Minsk.

tabellini e tutti i risultati su http://it.uefa.com/futsalcup/index.html

PARTE OGGI LA UEFA FUTSAL CUP – Pescara a Minsk contro il Kairat. Alla Kioene Arena di Padova Luparense – Chrudim

Stasera il Pescara di Fulvio Colini sarà di scena a Minsk:  alle ore 18.15 italiane, i biancoazzurri sfideranno il Kairat,  domani  alle 19.30 sarà la volta dei padroni di casa del Minsk, mentre chiuderà il programma il match di sabato 14 ottobre alle ore 10 contro la Dynamo.

La truppa biancazzurra è  arrivata nella giornata di lunedì a Minsk. Tra i convocati per la trasferta continentale ci sono Ricardo Caputo, Titi Borruto e Maxi Rescia. Sono rimasti in Italia Giuseppe Mentasti, Alvise Tenderini e l’infortunato Diego Burato.
L’elenco dei convocati: Capuozzo, Ercolessi, Romano, Fernandao, Caputo, Salas, Rescia, Borruto, Morgado, Saad, Pietrangelo, Rosa, Cuzzolino, Azzoni.

Anche la Luparense campione d’Italia in carica esordirà stasera: alle 20.30 i Lupi se la vedranno col Chrudim. Domani alla stessa ora, sarà la volta del Gyor. Chiusura spettacolare sabato alle ore 20.30, con la sfida al Barcellona in diretta su Fox Sports.

Main round groups
Path A

Group 1 (11–14 October): Kairat Almaty (KAZ), FC Dynamo (RUS), Pescara (ITA), Stalitsa Minsk (BLR)

Group 2 (11–14 October): Inter FS (ESP), Dina Moskva (RUS), Braga/AUUM (POR), Brezje Maribor (SVN)

Group 3 (11–14 October): Sporting CP (POR), Ekonomac Kragujevac (SRB), Nikars Riga (LVA), MFC Kherson (UKR)

Group 4 (11–14 October): Barcelona (ESP), EP Chrudim (CZE), Győr (HUN), Luparense (ITA)

Path B
Group 5 (12–15 October): Nacional Zagreb (CRO), Garges Djibson (FRA), Leo Futsal Club (ARM), FC Liburn (KOS)

Group 6 (10–13 October): Slovan Bratislava (SVK), Georgians Tblisi (GEO), Bielsko-Biała (POL), ‘t Knooppunt (NED)

Group 7 (11–14 October): Halle-Gooik (BEL), Sievi FS (FIN), SSV Jahn 1889 Regensburg (GER), Futsal Minerva (SUI)

Group 8 (11–14 October): Araz Naxçivan (AZE), FC Deva (ROU), Luxol St Andrews (MLT), Mostar SG (BIH)

LUPARENSE NELLA STORIA: E’ SCUDETTO

Luparense nella storia.

Sesto scudetto e record di campionati vinti per la società del presidente Zarattini.

Al PalaPrometeo Estra di Ancona, il Pescara non riesce a pareggiare la serie e perde per 5-4 dopo i rigori.

La luparense passa in vantaggio dopo 5 minuti con la rete di Honorio dopo una splendida serpentina e un destro che finisce sotto le gambe di Capuozzo. Il Pescara reagisce e sfiora il pari con Morgado ma la squadra di mister Marin raddoppia con un contropiede perfetto: Ramon scarica per Taborda che fa passare ancora sotto le gambe di Capuozzo per il 2-0.

Miarelli, superlativo come al solito, devia un tiro libero di Cuzzolino sul palo. La pressione pescarese è alta e il tecnico della Luparese inserisce Foglia come portiere di movimento per abbassare i ritmi, ma la scelta non paga e Chimanguinho accorcia a 30’’ dalla fine del primo tempo.

Il secondo tempo si apre nuovamente con la Luparense sugli scudi. Prima un palo di Bertoni (alla sua ottava finale scudetto consecutiva) e poi un’occasione di Foglia sfiorano il terzo goal dei Lupi.

La Luparense è padrona del campo, ma Capuozzo prima salva su Brandi e poi manda sul palo un tiro di Taborda.

Il Pescara non si arrende e va anche lei più volte vicino al pari. La gara è bellissima ma l’espulsione di Chimanguinho che stende Coco Wellington lanciato in contropiede sposta inesorabilmente l’ago della bilancia.

Nel finale la partita è vibrante, prima con la traversa di Rosa (che gioca come portiere di movimento) e poi con il palo di Foglia per la Luparense.

Al 17°è Rosa che stabilisce la parità con un tiro micidiale dalla distanza che non lascia scampo a Miarelli.

Gli ultimi due minuti sono epici: al 28°’ perché Ramon  segna il gol del 3-2. Ma a 10’’ dalla fine Azzoni fa 3-3, deviando in porta un tiro di Salas.

Si va ai calci di rigore dove sbagliano Salas e Cuzzolino: per la Luparense è il sesto storico scudetto.

 

 

PESCARA-LUPARENSE 4-5 d.t.r. (3-3 al 40′, 1-2 p.t.)

PESCARA: Capuozzo, Duarte, Cuzzolino, Morgado, Chimanguinho, Rosa, Leggiero, Ghiotti, Tenderini, Azzoni, Salas, Pietrangelo. All. Colini

 

LUPARENSE: Miarelli, Taborda, Honorio, Coco, Brandi, Lara, Bertoni, Foglia, Khouc, Moufaddal, Ramon, Morassi. All. Marin

 

MARCATORI: 5’07” p.t. Honorio (L), 16’41” Taborda (L), 19’33” Chimanguinho (P), 17’01” s.t. Rosa (P), 17’29” Ramon (L), 19’50” Azzoni (P)

SCUDETTO AD UN PASSO: La Luparense vince anche gara2

Luparense ad un passo dallo scudetto dopo gara 2 di ieri sera al PalaSind di Bassano del Grappa .

La squadra di Marin, dopo la vittoria in gara-1 ai tiri di rigore, dimostra una netta superiorità e stavolta lo fa nei 40 minuti di gioco.

Stavolta la Luparense batte il Pescara nei 40’, con un netto 5-2.

Le assenze pescaresi pesano ma nella prima parte di gara la squadra di Colini gioca un bel futsal e passa in vantaggio con Rosa, che mette in porta un diagonale dopo un’azione confusa in area. Poco dopo, Chimanguinho sfiora il 2-0, ma il suo pallonetto finisce alto.

La Luparense inizia ad affacciarsi verso la porta di Capuozzo ed è solo il palo che salva il Pescara sul pallonetto di Taborda. Poco dopo è una conclusione di Brandi a sfiorare il goal per la Luparense.

Tra il 13° e il 15° minuto però la svolta della gara prima con la rete di Brandi e poi con  Mancuso che firma il il 2-1.

Nel secondo tempo la gara è molto equilibrata con entrambe le squadre che vanno vicine al goal ma è ancora la Luparense ad andare in rete con Coco Wellington sul quale Capuozzo non può far nulla.

Il Pescara non molla e prima con Duarte (rete annullata giustamente) e poi con Rosa va vicinissima alla rete ma un fantastico Miarelli lascia il risultato invariato.

Gli abruzzesi ricorrono al portiere di movimento con Tenderini, ma Ia squadra di Marin difende benissimo  l’inferiorità numerica  e addirittura calano il poker, con un rinvio di Miarelli, che finisce in porta e fa esplodere il PalaSind.

A nulla serve il 2-4 di Duarte, prima del 5-2 di Mancuso, che chiude il match a 3 secondi dalla fine.

Decisiva potrebbe esser gara 3 per la Luparense che potrebbe chiudere la serie e vincere lo scudetto ma potrebbe essere importantissima anche per il Pescara che vincendo avrebbe le successive due gare da giocare in casa.

Questo il tabellino della gara:

LUPARENSE-PESCARA 5-2 (2-1 p.t.)

LUPARENSE: Miarelli, Taborda, Honorio, Mancuso, Foglia, Coco, Lara, Khouc, Moufaddal, Brandi, Ramon, Morassi. All. Marin (squal., in panchina Lovo)

 

PESCARA: Capuozzo, Duarte, Morgado, Azzoni, Rosa, Cuzzolino, Tenderini, Ghiotti, Salas, Leggiero, Chimanguinho, Pietrangelo. All. Colini (squal., in panchina Forte)

 

MARCATORI: 1’58” p.t. Rosa (P), 13’31” Brandi (L), 15’14” Mancuso (L), 6’42” s.t. Coco (L), 18’25” Miarelli (L), 18’45” Duarte (P), 19’57” Mancuso (L)

SERIE A : LA FINALE SARA’ PESCARA – LUPARENSE. OTTAVA FINALE SCUDETTO PER BERTONI

E’ stata la finale di Coppa Italia e sarà anche la finale scudetto. Pescara e Luparense la spuntano in gara-3, aggiudicandosi il diritto di accedere all’ultimo atto della stagione di SerieA. Il Pescara ha vinto il match contro la Lollo Caffè Napoli, battendo 5-2 e raggiungendo la sua seconda finale scudetto in tre anni. La Luparense, ancora priva di Bertoni (per lui sarà l’ottava finale scudetto di fila ), invece, ha pareggiato ai tempi supplementari contro l’Acqua&Sapone. Il 5-5 premia la squadra di Marin, che va in finale per il miglior piazzamento in regular season. Pescara e Luparense accedono direttamente alla prossima edizione della Uefa Futsal Cup.

Il Napoli inizia con il portiere di movimento e la squadra di Cipolla passa in vantaggio con il sinistro di De Bail, liberato alla conclusione da una super finta di Fornari. Il Pescara non molla e il Napoli esaurisce il bonus falli: a pochi minuti dalla fine del primo tempo è Borruto a raddrizzare il match, sfruttando una respinta difettosa di Garcia Pereira su un tiro-cross di Rosa. Poco dopo Morgado sfiora il sorpasso, colpendo una clamorosa traversa. Il primo tempo finisce 1-1, ma Borruto morde ancora in apertura di ripresa, firmando il 2-1 su assist di Rosa. Cipolla inserisce il portiere di movimento, ma incassa il 3-1 di Duarte, che segna dalla sua porta. La Lollo Caffè molla e Fornari viene espulso per un fallo su Borruto. Poco dopo Morgado firma il 4-1, mettendo il mattone definitivo sulla finale. De Bail colpisce il palo, ma è il preludio al gol del 5-1, firmato ancora da Duarte. Inutile il gol del 2-5 di Andrè Ferreira.

PESCARA-LOLLO CAFFE’ NAPOLI 5-2 (1-1 p.t.)
PESCARA
: Capuozzo, Leggiero, Caputo, Rosa, Morgado, Ghiotti, Tenderini, Duarte, Cuzzolino, Azzoni, Borruto, Pietrangelo. All. Colini

LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Andrè, De Bail, Pedotti, Fornari, Davì, Avolio, Botta, Milucci, De Luca, Manfroi, Pasculli, Garcia Pereira. All. Cipolla

MARCATORI: 8’08” p.t. De Bail (N), 17’19” Borruto (P), 00’58” s.t. Borruto (P), 4’55” Duarte (P), 7’13” Morgado (P), 14’50” Duarte (P), 16’14” André (P)

AMMONITI: De Bail (N), Borruto (P)

ESPULSI: al 6’35” s.t. Fornari (N) per comportamento non regolamentare

L’Acqua&Sapone è molto aggressiva all’inizio del match e esaurisce immediatamente il bonus falli. Ramon centra il palo, ma Taborda gira in porta con un super sinistro, per l’1-0 della Luparense. Ricci corre subito ai ripari e inserisce Jonas come portiere di movimento. La mossa è azzeccata (anche se non è un atteggiamento costante). Murilo strappa la sfera a Ramon e mette in porta per l’1-1. I veneti prendono in mano il gioco, ma Casassa para tutto. A 44’’ dal termine del primo tempo ci pensa Foglia, che piazza un diagonale mancino alle spalle del portiere. Poco dopo Lukaian sbaglia da pochi passi e la prima frazione finisce così. All’inizio della ripresa è altissima la pressione abruzzese. Ci provano Lukaian e Lima, ma Miarelli risponde. Dall’altra parte ci provano Taborda e Coco (in campo aperto), ma non trovano la porta. Taborda rischia di far esplodere il PalaLupi e va vicino al gol dopo un tiro dalla sua area. Ma il meglio deve ancora venire: a 17’’ dalla fine Tobe mette nella sua porta un tiro-cross di Jonas. Si va ai supplementari, dove De Oliveira porta subito in vantaggio l’A&S. Mancuso si mette la casacca del portiere di movimento e fa 3-3. De Oliveira viene espulso per somma di ammonizioni, Ramon sciupa un tiro libero. Succede qualsiasi cosa, con la Luparense che non sfrutta la superiorità numerica, ma punge con Mancuso e Taborda. Sul 5-3 la finale sembra scritta, ma Lima segna una doppietta in pochi secondi, ammutolendo il PalaLupi. La Luparense resiste in ogni modo possibile e raggiunge il traguardo.

LUPARENSE-ACQUA&SAPONE UNIGROSS 5-5 d.t.s. (3-3 p.t.s., 2-2 al 40′, 2-1 p.t.)
LUPARENSE
: Miarelli, Tobe, Taborda, Honorio, Mancuso, Khouc, Moufaddal, Lara, Ramon, Foglia, Coco, Morassi. All. Marin

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Casassa, Murilo, Jonas, Lima, De Oliveira, Zanella, Lukaian, Ruiz, Bordignon, Romano, Rocha, Mammarella. All. Ricci

MARCATORI: 8’18” p.t. Taborda (L), 13’10” Murilo (A), 19’16” Foglia (L), 19’43” s.t. aut. Tobe (L), 2’38” p.t.s. De Oliveira (A), 3’05” e 2’10” s.t.s. Mancuso (L), 3’11” Taborda (L), 3’27” Lima (A)

AMMONITI: De Oliveira (A), Jonas (A), Ramon (L), Lima (A), Mancuso (L), Lukaian (A), Taborda (L)

NOTE: al 4’02” p.t.s. Ramon (L) calcia un tiro libero sul palo

ESPULSI: al 3’45” p.t.s. De Oliveira (A) per somma di ammonizioni

 


FINALE (1-7-9-ev.14-ev. 16 giugno, gara-1, gara-4 e gara-5 in casa della meglio piazzata)

gara-1 PESCARA-LUPARENSE, giovedì 1 giugno, ore 20.30 (diretta Fox Sports)

gara-2 LUPARENSE-PESCARA, mercoledì 7 giugno, ore 20.30 (diretta Fox Sports)

gara-3 LUPARENSE-PESCARA, venerdì 9 giugno, ore 20.30 (diretta Fox Sports)

ev. gara-4 PESCARA-LUPARENSE, mercoledì 14 giugno, ore 20.30 (diretta Fox Sports)

ev. gara-5 PESCARA-LUPARENSE, venerdì 16 giugno, ore 20.30 (diretta Fox Sports)

SPETTACOLO PLAY OFF: ai quarti solo la LUPARENSE, le altre tutte a gara3

Emozioni a non finire nelle gare di ritorno dei Play off.

Tre gare su quattro dei quarti di finale del campionato di Serie A di calcio a 5 andranno allo spareggio che si giocherà sabato sera.

Su tutte brilla la stella di Piero Basile e la sua Axed Group Latina che al Pala Rigopiano di Pescara batte gli uomini di Colini.

I nerazzurri battono 2-1 i vincitori della regular season, grazie a una splendida prestazione.

Una vittoria che alla vigilia sembrava impossibile e invece i pontini hanno realizzato con pieno merito.

Partita noiosa nel primo tempo data anche dal fatto che il Latina gioca dal primo minuto con il portiere di movimento. Nella ripresa il gioco è più vivace e la gara viene sbloccata da Battistoni, ma dopo un minuto il Pescara trova il pareggio con Morgado. Il giocatore pescarese è croce e delizia della serata perché poco dopo si fa espellere cambiando le sorti del match.

A circa due minuti dal termine infatti il Latina trova il goal del vantaggio su autogoal di Salas che porta la serie a gara 3

Finisce in parità la gara fra Lollo Caffè Napoli e Ma Group Imola.

Partita bellissima e piena di emozioni con il Napoli avanti di due goal nei primi otto minuti di gara con le reti di Crema, De Luca. L’ Imola riesce ad accorciare le distanze con Jelavic, ma la squadra di Cipolla si riporta sul doppio vantaggio con la rete di Fornari che chiude il primo tempo sul 3-1.

Nella ripresa è ancora Fornari ad andare in goal portando i partenopei in vantaggio addirittura di tre goal.

Quando la gara sembrava archiviata gli uomini di Vanni Pedrini invece compievano l’impresa rimontando e passando in vantaggio con le reti di Revert Cortes, Napoletano, Jelavic e Castagna.

Ad un minuto dal termine e a salvare la Lollo Caffè Napoli ci pensa il solito Crema che bissa il  pareggio dell’andata e porta la serie a gara 3.

Vince l’Acqua&Sapone Unigross che batte 2-0 la Cioli Cogianco e porta anche qui la sfida alla gara decisiva. I goal sono stati realizzati da Lima e Jonas nel primo tempo

L’ultima gara invece decreta il passaggio del turno della Luparense che batte il Kaos per 6-4 rischiando un po dopo aver concluso il primo tempo sul 4-1 con reti di Mancuso, Bertoni e Honorio e l’autogoal di Titon alle quali ha risposto solo la rete di Saad. Nella ripresa invece il kaos impensieriva a più riprese la Luparense ma la doppietta di Mancuso (tre reti totali nel match) fermavano le velleità della squadra di Andrejic che era andata a segno con la doppietta di Fernandao e la rete di Ercolessi.

 

Questi i tabellini dei match:

LUPARENSE-KAOS FUTSAL 6-4 (3-1 p.t.)

LUPARENSE: Morassi, Taborda, Honorio, Bertoni, Mancuso, Kovacevic, Tobe, Lara, Coco, Brandi, Khouc, Miarelli. All. Marin

KAOS FUTSAL: Putano, Saad, Tuli, Ercolessi, Fernandao, Nora, Schininà, Titon, Salas, Di Guida, Peric, Timm. All. Andrejic

MARCATORI: 2’14’’ p.t. Mancuso (L), 2’55’’ Saad (K), 13’18’’ Bertoni (L), 18’55’’ aut. Titon (K), 0’57’’ s.t. Honorio (L), 2’28’’ Ercolessi (K), 13’05’’ Fernandao (K), 15’29’’ Mancuso (L), 17’47’’ Fernandao (K), 19’51’’ Mancuso (L)

 

PESCARA-AXED GROUP LATINA 1-2 (0-0 p.t.)

PESCARA: Capuozzo, Salas, Morgado, Rosa, Duarte, Leggiero, Tenderini, Cuzzolino, Azzoni, Borruto, Chimanguinho, Pietrangelo. All. Colini

AXED GROUP LATINA: Chinchio, Corso, Battistoni, Avellino, Maina, Simeone, Di Rita, Pica Pau, Terenzi, Amoedo, Landucci. All. Basile

MARCATORI: 5’21’’ s.t. Battistoni (L), 6’07’’ Morgado (P), 18’16’’ aut. Salas (P)

AMMONITI: Morgado (P)

 

ACQUA&SAPONE UNIGROSS-CIOLI COGIANCO 2-0 (2-0 p.t.)

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, Ruiz, Lima, De Oliveira, Jonas, Bordignon, Romano, Rocchigiani, Murilo, Zanella, Lukaian, Casassa. All. Ricci

CIOLI COGIANCO: Molitierno, Fusari, Mazoni, Paulinho, Fits, Ippoliti, Vinicius, Brizzi, Vizonan, Raubo, Pol Pacheco, Basile. All. Juanlu

MARCATORI: 3’04’’ p.t. Lima (A), 13’10’’ rig. Jonas (A)

 

LOLLO CAFFE’ NAPOLI-MA GROUP IMOLA 5-5 (3-1 p.t.)

LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Garcia Pereira, Bocao, De Luca, Manfroi, Fornari, Botta, Milucci, De Bail, Andrè, Crema, Molaro, Pasculli. All. Cipolla

MA GROUP IMOLA: Juninho, Jelavic, Revert Cortes, Marcio Borges, Castagna, Matteuzzi, Fabinho, Napoletano, Trerè, Tedesco. All. Pedrini

MARCATORI: 4’04’’ p.t. Crema (N), 8’54’’ De Luca (N), 11’20’’ Jelavic (I), 13’43’’ Fornari (N), 2’39’’ s.t. Fornari (N), 4’33’’ Revert Cortes (I), 6’20’’ Napoletano (I), 16’20’’ Jelavic (I), 18’23’’ Castagna (I), 18’48’’ Crema (N)

IL PESCARA ALZA NUOVAMENTE LA COPPA ITALIA – E’ il quinto trofeo dell’era Colini

Il Pescara conquista la seconda Coppa Italia consecutiva ai rigori, dopo quella dello scorso anno vinta contro l’Asti. Dopo una partita difficilissima, contro una Luparense che era andata in vantaggio e che dopo una rimonta finale da 2-4 a 4-4, ha sfiorato il gol del sorpasso a pochi istanti dalla fine, salvata due volte dalle prodezze di Antonio Capuozzo.

PESCARA-LUPARENSE 7-6 d.t.r.

PESCARA: Capuozzo, Caputo, Canal, Cuzzolino, Azzoni, Pulvirenti, Leggiero, Ghiotti, Salas, Rosa, Morgado, Pietrangelo. All. Colini

LUPARENSE: Morassi, Mancuso, Honorio, Taborda, Bertoni, Khouc, Lara, Foglia, Brandi, Coco, Miarelli, Kovacevic. All. Marin

MARCATORI: 2’33” p.t. Mancuso (L), 11’50” Salas (P), 15’40” Rosa (P), 17’53” Canal (P), 18’17” Taborda (L), 4’56” s.t. Leggiero (P), 11’05” rig. Bertoni (L), 15’17” Coco Wellington (L)

SEQUENZA RIGORI: Foglia (L) gol, Canal (P) gol, Taborda (L) parato, Salas (P) gol, Bertoni (L) gol, Cuzzolino (P) gol

AMMONITI: Salas (P), Cuzzolino (P), Bertoni (L), Ghiotti (P), Caputo (P), Taborda (L)

ESPULSI: all’11’04” s.t. Caputo (P) per somma di ammonizioni

 

Una stupenda finale. La  Luparense  passa  in vantaggio con una grande  giocata di Mancuso, che mette palla sul sinistro e scarica in porta con violenza per l’1-0. I Lupi  sfiorano il 2-0 con la punizione di Coco, ma il Pescara trova il pari con il contropiede messo in porta da SalasMati Rosa raddoppia e fa esplodere i tifosi del Pescara . Canal inventa un capolavoro e porta il Pescara sul 3-1. Passano pochi secondi e Taborda accorcia, calciando da posizione ravvicinata, il primo tempo si chiude 3-2 per gli abruzzesi.

Ad avvio ripresa Leggiero beffa con un tiro  Morassi e fa  4-2. Caputo colpisce con la mano sulla linea, si prende il doppio giallo e il rosso. Bertoni trafigge Pietrangelodal dischetto e fa 3-4. La Luparense prende possesso della metà campo avversaria, con un 5 vs 4 continuo e Coco trova la via giusta  segnando il 4-4. La Luparense chiude in attacco e sfiora il gol del 5-4 con Coco e Foglia, sui quali Capuozzo si supera. I tempi supplementari scorrono senza grandi note e si arriva ai tiri di rigore.  Lorenzo Pietrangelo, sostituisce Capuozzo   parando il rigore di Taborda. Per i biancazzurri segnano Canal, Salas e Cuzzolino, che regala la coppa al Pescara

LUPARENSE E PESCARA APRONO LA FUGA NEGLI ANTICIPI DI SERIE A

Negli anticipi della 17ª giornata del campionato di Serie A di calcio a cinque vincono le prime due della classe . La Luparense batte   6-5 il Real Rieti al PalaMalfatti. Nonostante il vantaggio del Real Rieti con Suazo la squadra di MARIN supera quella di PATRIARCA trascinata dalle doppiette di di Mancuso, Honorio e Taborda. Il Rieti rimonta da 6-2 a 6-5, ma non basta. La Luparense resta a 6 punti di distanza dal Pescara di  Mati Rosa,  che vince 6-1 sul campo della Cioli CogiancoMati Rosa segna due gol in 6 minuti. Poi nella ripresa la squadra di Colinicon i  gol di Morgado, Caputo,Canal e Cuzzolino chiude definitivamente la pratica. Oggi alle 18, Came Dosson-Lazio e alle 18.30 Acqua&Sapone Unigross-Lollo Caffè Napoli e Futsal Isola-Axed Group Latina. Domani  Kaos Futsal e Ma Group Imola.

 

TABELLINI

 

REAL RIETI-LUPARENSE 5-6 

REAL RIETI: Micoli, Jeffe, Duio, Rafinha, Suazo, Corsini, Romano, Scappa, Cesaroni, Paulinho, Guennounna, Patrizi. All. Patriarca

LUPARENSE: Miarelli, Taborda, Honorio, Bertoni, Mancuso, Coco, Foglia, Brandi, Khouc, Longobardo, Etilendi, Morassi. All. Marin

MARCATORI: 0’45” p.t. Suazo (R), 4’16” e 11’09” Mancuso (L), 16’46” Paulinho (R), 1’50” e 2’27” s.t. Honorio (L), 4’33” e 13′ Taborda (L), 15’43” Rafinha (R), 18’15” Duio (R), 19’58” Paulinho (R)

AMMONITI: Foglia (L), Suazo (R)

 

 

CIOLI COGIANCO-PESCARA 1-6 
CIOLI COGIANCO: Basile, Fusari, Yeray, Fits, Brizzi, Ippoliti, Vinicius, Mazoni, Vizonan, Raubo, Pacheco, Tarenzi. All. Alonso

PESCARA: Pietrangelo, Caputo, Morgado, Cuzzolino, Rosa, Leggiero, Ghiotti, Salas, Falcetta, Tenderini, Canal, Chiavaroli. All. Colini

MARCATORI: 3’46” e 9’25” p.t. Rosa (P), 3’40” s.t. Morgado (P), 9’35” Caputo (P), 13’20” Canal (P), 18’08” Cuzzolino (P), 19’29” Mazoni (C)

AMMONITI: Brizzi (C), Ghiotti (P), Ippoliti (C)

 

CLASSIFICA

Classifica

Squadra Pt G
Pescara 42 17
Luparense 36 17
Acqua&Sapone Unigross 30 16
Lollo Caffè Napoli 29 16
Ma Group Imola 29 16
Axed Group Latina 24 16
Cioli Cogianco 24 17
Kaos Futsal 22 16
Real Rieti 16 17
Lazio 10 16
Came Dosson 9 16
Futsal Isola 6 16