FILIPPO CAPATTI – VIRTUS CIAMPINO È DIVORZIO

E’ finita così, senza un vero perché.
Recitava così una vecchia canzone del 1965, non c’è infatti oggi una motivazione scatentante che ha portato alla separazione tra Filippo Capatti e la Virtus, non un contrasto, non una serie di risultati negativi, ma una distanza di idee che il tempo non avrebbe potuto colmare.

Inutile quindi aspettare o indugiare ancora, già da oggi nell’impegnativo incontro tra Virtus Ciampino e Brc Balduina di Coppa Italia che deciderà il passaggio al prossimo turno, la guida tecnica è affidata a Marco Fenni e Gina Capogna. Una soluzione interna che per Paola Marcone è sinonimo di affidabilità e soprattutto conoscenza del gruppo.
La società Virtus Ciampino ringrazia Filippo per il lavoro svolto e gli augura il meglio per suo futuro.

Teana Tittoni
Ufficio Stampa A.S.D. Virtus Ciampino

La Virtus Ciampino di CAPATTI fa cinquina al Real Praeneste in Coppa

La Virtus batte 5-1 il Real Praeneste e la qualificazione alla fase successiva di Coppa Italia si deciderà nell’ultima gara che domenica vedrà opposte al PalaTarquini le giallorosse alla Brc Balduina.
La squadra allenata da Bianchi aveva battuto 3-1 le ragazze di mister Galantini nella prima giornata di Coppa Italia giocata il 30 settembre, in virtù del risultato ottenuto quindi la Virtus ha a disposizione due risultati su tre per raggiungere il secondo turno.

Occorrono 12 minuti alle ragazze di mister Capatti per passare in vantaggio grazie alla rete di De Luca, puntuale sul secondo palo sulla forte conclusione di Segarelli. Superata la reazione delle ospiti con Livi, sulla quale Centola salva sulla linea di porta, la gara si mette in discesa per le giallorosse che raddoppiano con De Luna, su una ripartenza condotta magistralmente da Segarelli e Carullo, e vanno sul 3-0, a 3 minuti dalla fine del primo tempo, con capitan Centola, servita da De Luca.

Il monologo giallorosso prosegue nella ripresa con l’occasione mancata da De Luca, chiusa da Di Pierro, che si fa perdonare appena un minuto dopo, con un delizioso tocco sotto sulla corta respinta della numero 1 nero-verde.
L’ultima ad alzare bandiera bianca per il Real Praeneste è Marsili, che prima manda a lato dopo essersi ottimamente liberata e infine batte Taccaliti.

Nell’ultimo giro di lancette è De Luca a servire a Pacchiarotti la palla del definitivo 5-1. Salomone e compagne salutano la Coppa, mentre la Virtus si giocherà tutto nel remake della prima di campionato. Meno di un mese fa una brutta Virtus perse 3-1, le successive incoraggianti prove fanno sperare in una prestazione migliore, non c’è che da aspettare le ore 16 di domenica 4, l’appuntamento è al PalaTarquini.

 

Teana Tittoni
Ufficio Stampa A.S.D. Virtus Ciampino

Intervista a FILIPPO CAPATTI – Mr.della VIRTUS CIAMPINO: “Orgoglioso delle mie ragazze…a Ragusa trasferta insidiosa”

Dopo la sconfitta nella prima giornata arrivano due vittorie importanti e confortanti in casa Virtus Ciampino. Ultima quella casalinga contro la neopromossa Città di Valmontone dove le aeroportuali hanno superato le avversarie per 6-1. Abbiamo ascoltato ai nostri microfoni Mr.Filippo Capatti, sulla quale ad inizio anno la Virtus Ciampino a puntato per la guida tecnica della squadra.

Buongiorno Mister…..Seconda vittoria consecutiva, 6-1 al Città di Valmontone. Risultato a parte possiamo parlare di una bella prestazione della squadra?

CAPATTI: “Il risultato è importante contro un avversario che non ha mai mollato. Al di là di questo la prestazione mi è piaciuta molto sia dal punto di vista caratteriale, reagendo ad uno svantaggio maturato nei primi 6 secondi di gioco, sia tecnico,avendo trovato numerose soluzioni dalla panchina che ci hanno permesso di tenere in mano l’incontro. Mi è piaciuto molto anche come abbiamo interpretato la lunga fase del portiere di movimento”

Alla luce di quanto fatto fino ad ora, come procede il processo di apprendimento della squadra delle idee del nuovo mister?

CAPATTI: “La squadra si sta dimostrando disponibile ad apprendere, approfondire e apprezzare il nuovo modello di gioco che stiamo sviluppando. Di settimana in settimana cerchiamo di interpretarlo meglio, affinché i risultati ci diano ragione su quanto fatto. Ho un gruppo numeroso e che si sta affiatando. E sono molto orgoglioso di come si stanno comportando.”

Cosa è cambiato dopo la sconfitta nella prima giornata ad opera della BRC BALDUINA?

CAPATTI: “La sconfitta ha cambiato poco nelle ragazze ma molto nel modo in cui io ho gestito il lavoro. Loro non avevano meritato una sconfitta ma, forse, io ero stato poco chiaro sul mio modo di pensare e sui concetti trasmessi. Dopo quel risultato è stato importante analizzare tutto e ripartire.”

Prossima gara si va in Sicilia contro il Ragusa. Che partita si aspetta?

CAPATTI: “Il Ragusa ha avuto ottimi risultati finora e a noi spetta il turno della trasferta con le sue insidie di fatica e distanza. Ma spero che si riesca con l’aiuto di tutti a rendere la prossima gara un ulteriore passo avanti per la nostra crescita. Se così sarà sarò soddisfatto io in primis e sicuramente tutti gli altri”

Prima vittoria casalinga per le ragazze della VIRTUS CIAMPINO di CAPATTI

Fateci largo che passiamo noi e le giovanotte di questa Roma bella ottengono la loro prima vittoria stagionale tra le mura amiche del PalaTarquini. Una vittoria rotonda e netta più sulla carta e nel tabellino dell’arbitro che sul campo dove occorre aspettare quasi tutta la prima frazione di gioco per vedere la Virtus in vantaggio.

Dopo appena 6 secondi è infatti il Valmontone a sbloccare il risultato con Brandolini da una palla lunga sulla quale Taccaliti sbaglia il tempo di uscita. Una rete che gela il palazzetto e lascia interdette le giallorosse che concedono un’altra occasione a Bertini prima di rientrare in partita.

E’ Segarelli a suonare la carica, segnare la rete del pareggio e sfiorare quella del raddoppio sventata da un salvataggio sulla linea a Delfi ormai battuta.
Il sorpasso si concretizza in ogni caso, a 4 minuti dalla fine del primo tempo, angolo di Di Ventura per Signoriello, conclusione precisa a fil di palo e 2-1 per le padroni di casa.

Nella ripresa, al 5°, Segarelli riconquista palla sulla metà campo e serve a De Luca l’assist per il 3-1. Nel disperato tentativo di riaprire la gara con il quinto di movimento, mister Pacioni in realtà la chiude definitivamente, il Valmontone non riesce mai a rendersi pericoloso in zona Taccaliti e anzi subisce nei minuti finali le reti di Segarelli, per la sua doppietta personale, De Luca e Turnone, alla prima realizzazione in maglia giallorossa.

Domenica prossima la Virtus volerà in Sicilia dove è attesa dalla Virtus Ragusa, a punteggio pieno ma a braccetto delle giallorosse in classifica a quota 6, avendo già osservato il turno di riposo. Tre punti per decidere chi sia, tra le due, la vera inseguitrice della Coppa d’Oro.

Teana Tittoni
Ufficio Stampa A.S.D. Virtus Ciampino

FILIPPO CAPATTI nuovo allenatore della Virtus Ciampino: le prime parole del mister

A seguito dell’addio di David Calabria sulla panchina della Virtus Ciampino, la dirigenza non si è fatta trovare impreparata  ed ha ingaggiato per il prossimo anno FILIPPO CAPATTI, ex tecnico della Roma Calcio Femminile.

FILIPPO CAPATTI, finalista quest’anno di Coppa Lazio, ci ha rilasciato qualche battuta dopo l’annuncio.

 

Buongiorno Filippo,

Un avventura molto stimolante quella della Virtus Ciampino che ha sfiorato la serie A.

  • Quali sono le sensazioni e i motivi di questa scelta?

“Come detto in sede di presentazione mi sento come un bimbo davanti alla ruota panoramica…Non vedo l’ora di salire e iniziare a fare il giro! Sarà un’esperienza elettrizzante e stimolante. Un banco di prova importante anche per testare la mia crescita professionale.”

 

  • Quali sono i programmi e gli obiettivi per la nuova stagione?

“Per programmi e obiettivi è presto. Ma la Virtus è una società che ha una storia e un blasone da rispettare. Le finali appena raggiunte non possono non essere un metro di valutazione. Ma ripeto ci siederemo a tavolino per ragionare sul da farsi nei prossimi giorni. Di certo farò del mio meglio per portare la Virtus più in alto possibile.”

 

  • Come giudica la sua stagione passata con la Roma Calcio a 5 Femminile e c’ è voglia di riscattarsi ?

“La stagione appena conclusa è stata un successo del gruppo. Raggiungere la finale di Coppa Lazio era un obiettivo e lo abbiamo raggiunto. Peccato il calo finale che ci ha lasciato l’amaro in bocca ma se oggi il mio ex presidente vuole tentare la scalata alla Serie C è merito del triennio che si è appena concluso, il quale ha consacrato la Roma come una squadra importante nel regionale.

 “Vorrei ringraziare Paola Marcone per la fiducia riposta. Una scelta coraggiosa che spero di ripagare al meglio”

ROMA CALCIO FEMMINILE – La lettera di mister Capatti alle sue ragazze

La Roma calcio femminile di calcio a 5 perde per 3 a 2 coll Villa Aurelia. Non sono bastati i goal di Pannaci e Santilli per regalare i playoff ad una squadra che, per impegno e voglia messa in campo durante tutta la stagione, lo avrebbe meritato. Mister Filippo Capatti,squalificato, soffre e segue la partita in tribuna poi non rilascia interviste, ma scrive una sentita lettera scritta col cuore (in cui parla del triennio che si sta concludendo e delle sue ragazze e del suo staff) che consegna all’ufficio stampa della società giallorossa affinché venga pubblicata.

Capatti: “Chiudiamo con un turno di anticipo un campionato che per lunghi tratti ci ha visto protagonisti e, ad un certo punto, anche capolista. Credo che le ragazze meritino un plauso per quanto hanno dato in questa e nelle precedenti due stagioni. Il ringraziamento personale a questo gruppo è doveroso perché la maggior parte di chi oggi chiude questo campionato tre campionati fa usciva dai playout e oggi è la finalista di Coppa Lazio. Ragazze che per anni sono state comprimarie hanno guadagnato sul campo il rispetto delle grandi giocatrici. E questo è stato solo merito loro: dal capitano Cioccia alla piccola Cecilia Piancaldini, passando per Santilli, Pannacci, Ciucci, Alessandro, Bartolini, Columbo, Bocci, Di Clavio, Paolantoni, Ricci, Valeriani, Mellal, Gunnella, Gurrieri.

Hanno creduto in un progetto tecnico che io e uno staff grandioso abbiamo portato avanti con sacrificio e passione. Bertozzini, Lufrani, Tomassetti e Andreini sono stati scudieri favolosi grazie ai quali ho potuto lavorare con grande professionalità.

Sono orgoglioso di questo triennio e ancor di più per aver raggiunto al 75% gli obiettivi prefissati. Peccato solamente per questi playoff sfuggiti, ma sarebbe riduttivo non incorniciare questa come una grande stagione.
Da qui ognuno di noi ripartirà essendo più cosciente dei propri errori per non ripeterli in futuro.
Ora ci aspetta l’ultima fatica a Valmontone prima del meritato riposo…e di pensare al futuro.
Grazie ragazze per quanto mi avete concesso.

Il Mister”

Le Giallorosse di Capatti terze e a 3 punti dalla seconda

Arriva una fondamentale vittoria per la Roma calcio femminile di calcio a 5 che, battendo la Virtus Fenice per 3 a 2, si mantiene a soli due punti dalla Sabina Lazio Calcetto seconda in classifica e prossimo avversario, per uno scontro diretto che già solo sulla carta si preannuncia elettrizzante. Le ragazze di Mister Filippo Capatti, ancora qui squalificato, ma pronto al rientro, sin da subito hanno indirizzato la gara a loro favore. Sono infatti tutti figli del primo tempo i gol di Mellal, Di Clavio e Paolantoni. La seconda frazione di gioco è stata il frutto di un calo di tensione per le giallorosse. Sul 3 a 0 hanno creduto troppo di aver raggiunto il risultato subendo così le individualità delle avversarie che vanno in gol con Sias e Mascoli, atlete esperte ed agonisticamente molto forti. Gli errori del passato non si sono però ripetuti, le giallorosse non hanno subito il gol beffa dell’ultimo minuto riuscendo a portare a casa, pur con una certa apprensione finale, i tre punti. Ora l’attesa è tutta per sabato prossimo, per quella che potrebbe essere la partita più importante della stagione.

Maria Quintarelli

Giornalista

Resp. Comunicazione Roma Calcio Femminile

ROMA CALCIO FEMMINILE – Vittoria in rimonta col CCCP

Roma cf – CCCP 1987 5 – 3.

Marcatrici giallorosse Columbo, Di Clavio, Mellal, Santilli e Paolantoni.

Con mister Filippo Capatti assente in panchina perché doveva scontare la prima delle tre giornate di squalifica, le giallorosse hanno comunque dato vita ad una partita intensa e divertente.

Le giallorosse sono andate in svantaggio 2 a 0, hanno poi rimontato fino al 4 a 2. È poi arrivato il goal del 4 a 3 del Cccp e finalmente il 5 a 3 per la vittoria romanista.

Vittoria meritata in vista del proseguimento del campionato.

ROMA CALCIO A 5 FEMMINILE : battuta d’arresto contro l’Atletico Torrenova

Purtroppo la Roma calcio femminile di calcio a 5 guidata da mister Filippo Capatti non ripete, con l’Atletico Torrenova, la gara dell’andata  che terminò con la vittoria per 4 a 2,  bensì perde per 4 a 1. Il goal della bandiera giallorosso è di Columbo.
Sconfitta (la quarta stagionale) meritata contro un TBM che ci ha messo grinta e voglia di vincere.
La Roma non ha mai messo in difficoltà le avversarie e solo ad inizio secondo tempo ha fatto qualcosa per impensierire la difesa dell’Atletico Torrenova.
Non soddisfatto, ovviamente, mister Capatti del comportamento della sua squadra e alla fine del match così commenta: “Siamo tornati sull’ ottovolante con risultati alterni. Mi sembra di essere tornato all’ inizio della mia avventura qui alla Roma dove i risultati erano molto alterni.
Questo risultato ci allontana nuovamente dal nostro obiettivo e ora inizio a pensare che dovremo fare un’impresa per arrivare ai playoff. “

La Roma calcio femminile di calcio a 5 di mister Capatti vince per 1 a 0 a casa del Borussia con goal di Cioccia.

Vittoria con dedica per Sara Gunnella che, infortunatasi nella partita precedente, dovrà essere operata per la rottura del crociato. A lei va un grande “in bocca al lupo”.

Risultato stretto col Borussia per quanto le giallorosse hanno prodotto. Costruite numerose azioni da goal e dominato la partita dall’inizio alla fine. Il peccato è stato non concretizzare praticamente nulla di quanto prodotto. “Ed è un problema su cui dobbiamo ragionare seriamente in vista del proseguimento del campionatodichiara mister Capatti -. I goal li puoi sempre prendere e non possiamo rischiare di buttare all’aria il nostro buon lavoro.  Faccio comunque i complimenti al gruppo perché nelle difficoltà  della gara e viste le assenze di 5 giocatrici, ha saputo gestire al meglio la gara. Vedo qualche miglioramento rispetto alle ultime settimane e spero che si riesca definitivamente ad uscire dal tunnel in cui siamo entrati lo scorso dicembre con qualche risultato sprecato”.