LA STORIA DELLA NAZIONALE DI FUTSAL DALL’ESORDIO DEL 1984 AD OGGI: DUE TITOLI EUROPEI PER GLI AZZURRI

Sempre presente nelle dieci edizioni del Campionato Europeo sin qui disputate, la Nazionale Italiana di Calcio a Cinque si è laureata per due volte Campione d’Europa (nel 2003 a Caserta e nel 2014 in Belgio), piazzandosi al secondo posto nel 2007 in Portogallo e arrivando terza in tre occasioni: nel 1999 in Spagna, nel 2005 in Repubblica Ceca e nel 2012 in Croazia. Nell’ultima edizione disputata nel 2016 in Serbia è stata eliminata ai quarti di finale dal Kazakistan. Alle spalle della Spagna, Campione d’Europa per sette volte, è la seconda nazionale europea ad aver vinto di più a livello continentale, mentre nelle sette edizioni della Coppa del Mondo disputate ha ottenuto un 2° posto (2004 Taipei Cinese) e due terzi posti (2008 Brasile e 2012 Thailandia). A Hengelhoef, piccola frazione della cittadina belga di Houthalen-Helchteren, la Nazionale disputò il primo incontro della sua storia il 10 novembre 1984, superando 4-0 l’Olanda nel Torneo ‘Quattro Nazioni’. Alla guida di quella Nazionale c’è Enzo Trombetta, che prima di assumere la carica di Commissario Tecnico aveva guidato la storica formazione romana della Tevere Remo. Con Trombetta, l’Italia centra anche la storica vittoria sul Brasile (2-1) il 18 novembre del 1986. È il torneo Fifa di Budapest e la Nazionale fa la sua prima grande apparizione internazionale, cogliendo l’unico successo conquistato fino ad oggi contro i tre volte campioni del mondo. Da allora l’Italia ha giocato 400 partite (264 vittorie, 63 pareggi e 73 sconfitte) e sulla panchina degli Azzurri si sono avvicendati cinque Commissari Tecnici: Enzo Trombetta (37 partite), Carlo Facchin (61 gare in due mandati), Vasco Tagliavini (15 partite), Alessandro Nuccorini (151 gare) e l’attuale allenatore Roberto Menichelli (136 gare), che ha fatto il suo esordio in panchina il 19 marzo 2009 battendo 10-1 la Georgia in un incontro valido per le qualificazioni europee, avviando un nuovo corso basato sul vivaio italiano dopo la conclusione del Mondiale 2008 in Brasile. I due titoli europei che rappresentano il palmares degli Azzurri portano la firma degli ultimi due CT, Nuccorini e Menichelli: nel 2003 l’Italia si tolse la soddisfazione di alzare la coppa davanti ai propri tifosi in occasione del torneo organizzato a Caserta e Aversa, vinto grazie al gol realizzato da Vinicius Bacaro nella finale con l’Ucraina; l’8 febbraio del 2014 ad Anversa la Nazionale si laureò Campione d’Europa per la seconda volta grazie al successo per 3-1 in finale con la Russia al termine di una gara decisa nel primo tempo: vantaggio azzurro con il capitano Gabriel Lima, pareggio di Eder Lima e nuovo allungo dell’Italia firmato da Murilo e Giasson. Nel biennio in corso, dopo la conclusione del Mondiale 2016 in Colombia agli ottavi di finale (ko con l’Egitto), la Nazionale di Futsal ha collezionato 10 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte (2 volte con la Croazia, poi Ucraina e Spagna) nelle 15 gare disputate, di cui 12 amichevoli e 3 di Qualificazione all’Europeo. Relativamente al Main Round disputato in Georgia, l’Italia ha chiuso al 1° posto con 7 punti in 3 gare grazie ai successi con Olanda e Bielorussia e al pareggio con i padroni di casa a qualificazione ormai ottenuta.

SERIE A2 – Ultima giornata, la CAPITOLINA corsara a Castello giocherà il play out con il ritorno in casa. il META di SAMPERI AI PLAY OFF. SAMMICHELE salvo all’ultimo giro di orologio

GIRONE A

Cagliari
B&A Sport Orte 6 – 6
Milano
Aosta 8 – 0
Ciampino Anni Nuovi
Atlante Grosseto 9 – 4
Castello
Capitolina Marconi 6 – 8
Olimpus Roma
F.lli Bari Reggio Emilia 4 – 3
Bubi Alperia Merano
Nuova Comauto Prato 4 – 4
Italservice Pesarofano
Real Arzignano 3 – 3

Classifica

Squadra Pt
Italservice Pesarofano 69
Milano 59
Real Arzignano 52
Nuova Comauto Prato 50
B&A Sport Orte 45
Olimpus Roma 44
Ciampino Anni Nuovi 39
Atlante Grosseto 37
Cagliari 32
Capitolina Marconi 28
Bubi Alperia Merano 28
F.lli Bari Reggio Emilia 17
Castello 12
Aosta 4

GIRONE A
PROMOSSA IN SERIE A: ITALSERVICE PESAROFANO
PLAYOFF: MILANO, REAL ARZIGNANO, NUOVA COMAUTO PRATO, B&A SPORT ORTE
PLAYOUT: CAPITOLINA MARCONI, BUBI ALPERIA MERANO
RETROCESSE IN SERIE B: F.LLI BARI REGGIO EMILIA, CASTELLO, AOSTA

GIRONE B

Block Stem Cisternino
Cristian Barletta
6 – 3 
Catania
Avis Borussia Policoro
8 – 3
Real Dem
Futsal Bisceglie
4 – 3
Salinis Sammichele
 4 – 5
Sefim Matera

Augusta

0 – 9
Virtus Noicattaro
Meta
3 – 0 

Classifica

Squadra Pt
Block Stem Cisternino 58
Augusta 47
Avis Borussia Policoro 44
Feldi Eboli 41
Meta 39
Cristian Barletta 36
Futsal Bisceglie 35
Salinis 35
Sammichele 30
Virtus Noicattaro 30
Real Dem 26
Catania 19
Sefim Matera 1

GIRONE B
PROMOSSA IN SERIE A: BLOCK STEM CISTERNINO
PLAYOFF: AUGUSTA, AVIS BORUSSIA POLICORO, FELDI EBOLI, META
PLAYOUT: VIRTUS NOICATTARO, REAL DEM
RETROCESSE IN SERIE B: CATANIA, SEFIM MATERA

 

PLAYOFF PROMOZIONE

1° TURNO (GARA UNICA) – 15/04/2017
(1) MILANO-B&A SPORT ORTE
(2) REAL ARZIGNANO-PRATO
(3) AUGUSTA-META
(4) AVIS BORUSSIA POLICORO-FELDI EBOLI

SEMIFINALI (ANDATA E RITORNO) – 22-29/04/2017
(5) VINCENTE 1-VINCENTE 2
(6) VINCENTE 3-VINCENTE 4

FINALE (ANDATA E RITORNO) – 6-13/05/2017
(7) VINCENTE 5-VINCENTE 6

 

PLAYOUT – GIRONE A

ANDATA E RITORNO – 15-22/04/2017
CAPITOLINA MARCONI-BUBI MERANO

PLAYOUT – GIRONE B

ANDATA E RITORNO – 15/22/04/2017
VIRTUS NOICATTARO-REAL DEM

SERIE A2 GIRONE A – LE BIG VINCONO ANCORA, GRANDI VITTORIE DI GROSSETO E CAPITOLINA

L uomo della giornata è Carlo Houneou, il giocatore dell Arzignano ha poco meno di un minuto e mezzo dalla fine con la squadra Veneta sotto di un goal al Palatezze contro un ottimo Ciampino trova prima la rete del pareggio, poi a pochi secondo dal suono della sirena è ancora decisivo realizzando la rete che tiene vivo l inseguimento al PesaroFano. La squadra di Cafu vince in casa col Cagliari e mantiene le distanze dalla squadra di Stefani che col colpo di coda finale conferma di essere viva e di non voler mollare. E ancora una doppietta di Hector, che apre e chiude le reti del PesaroFano, ad essere decisiva per la capolista. Il Milano di Sau non soffre e conquista Castello. Sette reti che permettono gli uomini del capoluogo lombardo. Tripletta di un fantastico Fantacele. Lo scontro play off tra Orte e Prato va a favore dei toscani. Ad un primo tempo di marca Orte risponde nella ripresa il Prato trascinato da un fantastico Murilo che con una tripletta sposta gli equilibri a discapito della squadra di Di Vittorio. Gli umbri vengono agganciati dall Atlante Grosseto. Grande vittoria della squadra di Chiappini. Caverzan e Keko sugli scudi. Nella ripresa il 3-0 di Sugimoto Kio, che vince il personale derby giapponese contro Gen Ito, taglia le gambe a Reggio Emilia. Alla risposta di Dudu Costa replicano definitivamente Barelli, Baluardi e ancora Keko. Pari tra Aosta e Olimpus. I Valdostani giocano il tutto per tutto contro i più quotati Romani. Accade tutto nella ripresa dove alle reti di Di Maio e Pellegrino rispondono Luca Pizzoli, al suo primo goal in A2 e Francesco Milani. La grande vittoria è quella della Capitolina che priva di alcuni elementi importanti come Cerchiari e De Pascasio affronta in casa il Bubi Merano di Vanin, anche lui decimato tra infortuni e squalifiche. La squadra di Beregula, in rete anche oggi,  deve soccombere ai giovani Romani che presi per mano dal solito Rubei trovano i tre punti con una prova superlativa dove al solito pepe di Ugherani va aggiunta la brillantezza del giovane Biasini autore di una bellissima rete a tu per tu col portiere Romanelli ( subentrato all espulso Vanin, rosso esagerato) e la velocità e fiuto del goal del protagonista Luca Alfonso , autore di una doppietta decisiva per le sorti della squadra di Beccaccioli.

 

 

Risultati 16° Giornata

Aosta Olimpus Roma 2 – 2
Atlante Grosseto F.lli Bari Reggio Emilia6 6 – 1
Capitolina Marconi
 
Bubi Alperia Merano  5 – 4 
Italservice Pesarofano
 
Cagliari  4 – 1 
Castello Milano  2 – 7 
B&A Sport Orte Prato  4 – 5 
Real Arzignano Ciampino Anni Nuovi  4 – 3

Classifica

Classifica

Squadra Pt
Italservice Pesarofano 41
Real Arzignano 37
Milano 32
Prato 31
B&A Sport Orte 27
Atlante Grosseto 27
Olimpus Roma 25
Ciampino Anni Nuovi 24
Bubi Alperia Merano 21
Cagliari 17
Capitolina Marconi 14
F.lli Bari Reggio Emilia 13
Aosta 4
Castello 3

 

SERIE A2 GIRONE A – BEFFA FINALE PER L’ARZIGNANO, IL PESAROFANO ALLUNGA. OLIMPUS E CIAMPINO CI SONO

Risultati 15° Giornata 

A dieci secondi dalla fine dopo essersi portata in vantaggio fino al 4-1 arriva la doccia gelata per l’Arzignano. Il Milano di Sau dimostra di non mollare e la rete di Marcello Esposito porta un punto d’oro in Lombardia visto che il Prato batte Reggio Emilia e risponde presente. Tornando alla squadra di Stefani, che anche oggi ha dimostrato quanto di grande sta facendo in questa stagione, un punto che “consolida” la seconda piazza ma vede allungare il PesaroFano  che batte a domicilio gli ultimi della classe il Castello grazie ai soliti Lamedica, Tonidandel e Hector. Doppiette per questi ultimi due. Pari anche tra  Bubi Merano e Orte. Filippo Parisi, tra i tanti giovani lanciati da Di Vittorio, trova a poco più di un minuto dalla fine la rete del pareggio. Ancora una volta Gabriele Ugherani sulla sirena regala un punto alla Capitolina Marconi di Beccaccioli.  Doppietta per il ragazzo romano, le altre reti sono di Russo, Ciaralli, Cerchiari e Rubei. Importanti le vittorie di Olimpus contro il Grosseto, trova la rete anche il portiere Del Ferraro oltre a Marchetti, Milani e Bacaro. Vince anche il Ciampino Anni Nuovi contro l’Aosta con Dall’Onder che apre e chiude la sfida.

 

Ciampino Anni Nuovi
Aosta 6 – 4
Milano Real Arzignano
4 – 4
Castello
Italservice Pesarofano 1 – 5
Olimpus Roma
Atlante Grosseto 4 – 0
Bubi Alperia Merano
B&A Sport Orte 5 – 5
Cagliari
Capitolina Marconi 6 – 6
Prato F.lli Bari Reggio Emilia
6 – 1

Classifica

Squadra Pt
Italservice Pesarofano 38
Real Arzignano 34
Milano 29
Prato 28
B&A Sport Orte 27
Atlante Grosseto 24
Ciampino Anni Nuovi 24
Olimpus Roma 24
Bubi Alperia Merano 21
Cagliari 17
F.lli Bari Reggio Emilia 13
Capitolina Marconi 11
Castello 3
Aosta 3

SERIE A2 GIRONE A – Classifica, Risultati Tabellini e il punto sulla 14° Giornata

Classifica

Squadra Pt G V Pa Pe Gf Gs Diff
Italservice Pesarofano 35 14 11 2 1 65 36 29
Real Arzignano 33 14 10 3 1 65 29 36
Milano 28 14 9 1 4 64 40 24
B&A Sport Orte 26 14 8 2 4 68 61 7
Prato 25 14 8 1 5 53 39 14
Atlante Grosseto 24 14 8 0 6 58 54 4
Ciampino Anni Nuovi 21 14 6 3 5 49 52 -3
Olimpus Roma 21 14 6 3 5 56 61 -5
Bubi Alperia Merano 20 14 6 2 6 50 59 -9
Cagliari 16 14 4 4 6 34 43 -9
F.lli Bari Reggio Emilia 13 14 3 4 7 58 67 -9
Capitolina Marconi 10 14 2 4 8 36 53 -17
Castello 3 14 0 3 11 38 65 -27
Aosta 3 14 1 0 13 31 66 -35

Risultati 14° Giornata

Atlante Grosseto
 –
Prato 4 – 2
Aosta
 –
Bubi Alperia Merano 3 – 5
Capitolina Marconi
 –
Ciampino Anni Nuovi 4 – 4
Italservice Pesarofano
 –
Milano 4 – 2
B&A Sport Orte Olimpus Roma 6 – 4
Real Arzignano
 –
Cagliari 5 – 2
F.lli Bari Reggio Emilia
 –
Castello 7 – 7

 

L’Atlante Grosseto vince il derby nell’anticipo di giornata contro il Prato rilanciandosi fortemente per la zona play off, dove il Milano è costretta a frenare sconfitta dal PesaroFano di Cafu, che continua ad essere inseguita dall’Arzignano di Stefani che non perde un colpo e batte anche il Cagliari. Frenata brusca del Olimpus che perde in quel di Orte. La squadra di Di Vittorio continua a sorprendere positivamente. Anche Micheli e il suo Anni Nuovi Ciampino perdono terreno, causa una Capitolina coracea che però non va oltre l’ennesimo pareggio. Pareggio anche tra Reggio Emilia e Castello, con la squadra di Checa che non riesce a portare bottino pieno tra le mura amiche. Mura casalinghe scomode anche all’Aosta che esce sconfitta contro il Bubi Merano di Vanin.

 

ATLANTE GROSSETO-PRATO 4-2 
ATLANTE GROSSETO: Borriello, De Oliveira, Barelli, Keko, Alex, Ducci, Bender, Baluardi, Toni, Gianneschi, Caverzan, Izzo. All. Chiappini

PRATO: Perez, Fumes, Josiko, Rosati, Murilo, Iacona, Karaja, Pini, Mangione, Balestri, Morganti, Buti. All. Suso

MARCATORI: 5’03” p.t. Keko (A), 11’29” Rosati  (P), 18’15” Barelli (A), 2’44” s.t. Josiko (P), 7’40” Caverzan (A), 17’03” Alex (A)

AMMONITI: Alex (A), Fumes (P)

 

AOSTA-BUBI ALPERIA MERANO 3-5
AOSTA
: Luberto, Calli, Iurmanò, Sanchez Fernandez, Birochi Filho, Di Maio, Estedadishad, Mazzi, Rosa, Texeira Mirabelli, Pellegrino, Veronesi. All. Rosa

BUBI ALPERIA MERANO: Vanin, Guerra, Beregula, R.Mustafov, Sviercoski, Mair, Manzoni, E.Mustafov, Moretti, De Araujo, Romanato. All. Vanin

MARCATORI: 7′ p.t. Rosa (A), 8’24” Beregula (BM), 10’17” Guga (BM), 16’18’ Rosa (A); 5’30” R.Mustafov (BM), 10’17” Guga (BM), 13’20” Calli (A), 17’15” Guga (BM)

AMMONITI: Manzoni (BM), R.Mustafov (BM), Birochi Filho (A), Guga (BM), Teixeira Mirabelli (A)

ESPULSI: al 6’30” s.t. R.Mustafov (BM), al 16’14” Birochi Filho (A)

 

CAPITOLINA MARCONI-CIAMPINO ANNI NUOVI 4-4
CAPITOLINA MARCONI: Rossi Merighi, Cerchiari, Ciaralli, Ugherani, Alfonso
, Pio, Lauri, Leandri, Costi, Rubei, Becchi, Passarelli. All. Beccaccioli
CIAMPINO ANNI NUOVI: Giannone, Lunardi, De Vincenzo, Dall’Onder, Papù, Djelveh, Covelluzzi, Mattarocci, Lemma, Angeli, Dominici, Vailati. All. MicheliMARCATORI: 2’30” p.t. Dall’Onder (CI), 6’54” Papù (CI), 10’23” Cerchiari (CM), 18′ Ciaralli (CM), 8′ s.t. Becchi (CM), 9′ aut. Alfonso (CM), 14′ Pio (CM), 17’30” Dall’Onder (CI)

ESPULSI: al 9’19” s.t. Giannone (CI), al 15’35” Becchi (CM)

ITALSERVICE PESAROFANO-MILANO 4-2
ITALSERVICE PESAROFANO: Weber, Tonidandel, Hector, Stringari, Tres
, Vagnini, Egea, Cuomo, Halimi, Burato, Lamedica, Gentiletti. All. Cafù
MILANO: Tondi, Gargantini, Luciano Mendes, Leandrinho, Fantecele, Juanpe, Esposito, Brioschi, Alan, Ghezzi, Mauri, Murdaca. All. SauMARCATORI: 3′ s.t. Leandrinho (M), 4’51” Gargantini (M), 8’27” Tres (PF), 9’35” Burato (PF), 19′ Tonidandel (PF), 19’59” Halimi (PF)

AMMONITI: Stringari (PF), Leandrinho (PF)

ESPULSI: al 19′ s.t. Leandrinho (M), al 19’23” Alan (M)

B&A SPORT ORTE-OLIMPUS ROMA 6-4
B&A SPORT ORTE: Marcio, Batata Alves, Santos, Rossi, Sanna
, Lanzotti, Varela, Di Schiena, Lepadatu, De Camillis, Parisi, Doumi. All. Di Vittorio
OLIMPUS ROMA: L. Del Ferraro, Osni Garcia, M. Del Ferraro, Bacaro, Milani, Cintado, Marchetti, A. Pizzoli, L. Pizzoli, Atzori, Di Eugenio, Bardoscia. All. RanieriMARCATORI: 1’18” p.t. e 7’50” Santos (B&A), 10’30” e 11’46” Rossi (B&A), 19’51” Marcio (B&A), 4’59” s.t. Milani (O), 13’06” aut. Lanzotti (B&A), 15’30” Milani (O), 17’10” Santos (B&A), 19’48” M. Del Ferraro (O)

AMMONITI: Di Eugenio (O), M. Del Ferraro (O), Rossi (B&A), Batata Alves (B&A), Pizzoli (O)

ARZIGNANO-CAGLIARI 5-2
ARZIGNANO: Urbani, Houenou, Marcio, Manzalli, Yabre
, Canto, Negro, Rosa, Santana, Amoroso, Major, Marzotto. All. Stefani
CAGLIARI: Murru, Serginho, Piaz, Vìctor Lopez, Segura, Barbieri, Dessì, Mura, Costa, Atzori. All. CoccoMARCATORI: 00’09” p.t. Segura (C), 8’07” Santana (A), 12’38” aut. Manzalli (A), 13′ Santana (A), 14’49” Major (A), 12’18” s.t. Yabre (A), 12’57” Major (A)

AMMONITI: Mura (C), Vìctor Lopez (C), Houenou (A), Santana (A), Piaz (C)

F.LLI BARI REGGIO EMILIA-CASTELLO 7-7
F.LLI BARI REGGIO EMILIA: Vezzani, Ito, Amarante, Dudù Costa, Salerno
, Nozzolino, Akram, Giardino, Cellato, Ferrari, Aieta, Castellini. All. Checa
CASTELLO: Alessandrini, Drago, Miglioranza, Lopez Escobar, Sanchez, Rouibi, Margelli, Cavina, Giordano, Straface, Salles, Nicolò. All. GiordanoMARCATORI: 3’10” p.t. Drago (C), 5’05” Dudù Costa (RE), 7’20” Drago (C), 17’56” Sanchez (C), 18’09” Aieta (RE), 19’55” Amarante (RE), 00’26” s.t. Drago (C), 6’32” e 10’40” Salerno (RE), 13’11” Salles (C), 1546” Ito (RE), 17’43” Castellini (RE), 18’38” e 18’50” Lopez Escobar (C)

LE PRIME DICHIARAZIONI DEL NUOVO ACQUISTO DELL ’OLIMPUS VINICIUS BACARO

E ufficiale da ieri, anche se più di dieci giorni fa, nella nostra redazione, VINICIUS BACARO ci aveva anticipato che si stava muovendo qualcosa e che se avesse dovuto fare un passo verso l’alto (si parla di categoria) avrebbe sposato il progetto OLIMPUS in A2.

Per correttezza nei suoi confronti non abbiamo fatto trapelare nulla. Anche perchè non amiamo fare scoop, non è questo il sito…….FUTSALPLAYERS ha lo scopo di dare voce e visibilità ai protagonisti. E allora ecco le prime parole da giocatore del  Olimpus, Campione Europeo 2003,  VINICIUS BACARO.

 

Come mai la scelta di lasciare la Mirafin…..questione di categoria o altro?

BACARO:”Avevo bisogno di nuovi stimoli e come un professionista ho sempre guardato le condizioni globali migliori e l’olimpus è una società con un’organizzazione impressionante.”

Pensi che questo tuo nuovo gruppo possa recuperare il gap e provare a giocarsi I play off?

BACARO:”Sicuramente proveremo ad entrare ai play off, devo dire che non ho seguito per niente la serie A2, ma da quello che mi dicono e che la squadra crea tanto ma manca uno che possa trasformare queste azioni in gol, spero di poter dare ciò che attendono.”

Sei uno dei giocatori che ha fatto la storia di questo sport sia in italia che in campo international dove trovi ancora la voglia e I stimoli x lanciarti in questa avventura molto impegnativa?

BACARO: “Molto impegnativa ? Io la chiamerei stimolante, impegnative sono altre cose nella vita è lo stimolo lo trovi quando vedi l’impegno che una società ci mette per ingaggiarti , quando vedi le persone che lavorano per te , quando ami quel che fai , a quel punto gli stimoli vanno al di là di vincere o perdere un campionato ma di ripagare queste persone per i sacrifici fatti per te .”

Vuoi spendere due parole x salutare e ringraziare qualcuno della Mirafin?

BACARO: “Alla Mirafin faccio un in bocca al lupo per il proseguimento del campionato e per tutto. I rapporti finiscono nella vita , l’importante è lasciarsi prima che siano finiti e che qualcuno si faccia male, finisce quello lavorativo o di collaborazione ma rimane assolutamente quello umano… vorrei ringraziare Maurizio Salustri che è stato colui  che mi ha convinto ad arrivare alla Mirafin e a farmi rimanere anche quest’anno. Grazie a lui , con cui sin da subito si è instaurato un rapporto di profondo affetto stima ed ammirazione , ho potuto conoscere persone tante fantastiche . Grazie mister , padre ed amico Mauri…”

Grazie al Campione Bacaro e alla splendida persona Vinicius, ha chiuso la parentesi Mirafin regalando una cinquina che permette alla squadra di Maurizio Salustri di rimanere in corsa per il primo posto…….attendiamo che l’ inizio di questa nuova avventura sia entusiasmante allo stesso modo….e siamo certi che sarà così!!!!!!

SERIE B GIRONE E – La cinquina di BACARO rallenta un SUPER LIDO DI OSTIA, FONDI E BRILLANTE alle stelle

Non basta un ottimo Lido di Ostia, la squadra di MATRANGA deve fare i conti con VINICIUS BACARO in gran giornata. Il gioiello di casa Mirafin trascina con cinque reti la squadra ad un pareggio che a pochi minuti dalla fine, sul 5-3 per i lidensi sembrava insperato. La squadra di SALUSTRI ha la forza di reagire e lottare fino alla fine, nel secondo tempo il portiere dell’Ostia Mazzuca più volte ha tenuto in piedi la propria squadra, sia su Fratini sia sul solito sinistro micidiale di Bacaro. Il Lido di Ostia, soprattutto nella prima frazione di gioco ha dimostrato di valere il primato capitalizzando le occasioni costruite e frenando la Mirafin che continua cosi ad essere imbattuta in casa da due anni. Una partita bellissima, La Mirafin parte forte nei primi minuti di gioco, Bacaro non sbaglia un colpo e  si arriva sul 3-1 per i padroni di casa . L’Ostia non molla e caparbiamente ribalta il risultato con  doppio Sordini (tra i migliori), Cutrupi, De Cicco e Fred. Poi il sinistro di Bacaro sale in cattedra nei  due tiri liberi  che permette alla Mirafin di mantenere le distanze di classifica restando a -3 dalla vetta.

Ne approfitta il Gymnastic Fondi che accorcia il gap con la capolista. Vittoria interna nel derby contro il Virtus. La squadra di Treglia vince il primo storico derby di Fondi nel nazionale. Con gran diritto e merito tra le grandi della classifica c’è anche la Brillante Torrino di Venditti, che espugna il difficile campo di Viterbo dell’Active Network in una gara bellissima, equilibrata e intensa decisa solo sul finale da Sanchez. I padroni di casa recriminano per un calcio di rigore negato  che poteva, secondo loro,  essere fischiato. La squadra dei giovani ragazzi di Venditti, ha giocato un ottima gara e addirittura complici due pali poteva vincere con un risultato diverso anche se i Viterbesi hanno giocato bene e il pareggio poteva starci. Finisce cosi una serie importante di vittorie casalinghe per l’Active Network che rallenta la corsa play off.

Nelle zone basse importante vittoria della Tombesi che sbanca Venafro e complici le sconfitte di Casoria, Marigliano, Virtus Fondi e il pareggio tra Pratola e Ferentino si ributta nella mischia per tentare di evitare la retrocessione. Le reti per la squadra di Ortona sono realizzate da Dell’Oso, Morelli, Amelii e Pasquini.

 

10° Giornata 
Venafro Tombesi Ortona
1 – 4
Ferentino Sagittario Pratola
3 – 3
Alma Salerno Lpg Casoria 3 – 1
Gymnastic Fondi Virtus Fondi 3 – 0
Active Network Brillante Torrino
1 – 2
Mirafin Todis Lido di Ostia
5 – 5
Città di Carnevale Saviano Futsal Marigliano 5 – 3

Classifica

Squadra Pt
Todis Lido di Ostia 23
Gymnastic Fondi 22
Brillante Torrino 20
Mirafin 20
Alma Salerno 15
Active Network 14
Città di Carnevale Saviano 14
Ferentino 13
Futsal Marigliano 13
Virtus Fondi 13
Lpg Casoria 12
Sagittario Pratola 12
Tombesi Ortona 9
Venafro 0

SERIE B Girone E – Risultati Classifica e il punto della 2° GIORNATA

Brillante Torrino Futsal 3-3
Insieme Ferentino Gymnastic Studio C5 5-3
Lido Di Ostia Active Network Futsal 3-2
Sagittario Mirafin 2-8
Tombesi C5 Alma Salerno 2-2
Venafro C5 Saviano Città del Carnevale 4-5
Virtus Fondi Real Ottaviano 5-4
 
Mirafin 6
Virtus Fondi 6
Tombesi C5 4
Active Network Futsal 3
Gymnastic Studio C5 3
Insieme Ferentino 3
Real Ottaviano 3
Lido Di Ostia 3
Saviano Città del Carnevale 3
Sagittario 3
Alma Salerno 1
Brillante Torrino Futsal 1
L. P. G. Futsal Casoria 1
Venafro C5 0

 

Virtus Fondi e Mirafin fanno la voce grossa. La squadra di Fondi batte il Marigliano, la squadra campana deve arrendersi al goal di Galletto ( doppia per lui) nel finale. La Mirafin di Salustri batte agevolmente fuori casa la squadra abruzzese del Sagittario, 4 reti per Alonso Ramos e tripletta per Matheus Ferreira, già a segno entrambi alla prima giornata. Trova la vittoria il Lido di Ostia di Roberto Matranga che voleva dimenticare presto la sconfitta di sabato scorso in terra campana. Decisiva la tripletta di De Cicco. Sabato prossimo sempre in casa ci si aspetta una grande prova contro la capolista Virtus Fondi. La squadra abruzzese di Ortona, il Tombesi è pronta ad inseguire le grandi, ma deve fermarsi al pari contro l’Alma Salerno. Vincono Ferentino e Saviano, la squadra di Mattone supera in casa l’altra squadra di Fondi allenata da Treglia per 5-3. Nelle parti basse della classifica importante vittoria del Saviano a Venafro, mentre finisce pari tra Brillante e Casoria. La squadra di Venditti è andata due volte in vantaggio per poi trovarsi sotto e trovare il pareggio finale di Edoardo Savi autore di tutte tre le reti romane. La compagine capitolina esce dal campo con un po di rammarico per una vittoria mancata che il mister attribuisce alla perdita di lucidità e un atteggiamento a tratti sbagliato ma vede anche il bicchiere mezzo pieno sottolineando le capacità di una squadra che se riesce a mettere in campo i concetti da lui richiesti può giocarsela con tutti e ambire a posizioni di classifica importanti.