AMARCORD – STAGIONE 96-97 IL grande MILANO prova a rompere l’egemonia romana

Continua la nostra finestra sul passato, dopo aver ricordato le grandi gesta della Bnl, vogliamo ricordare una delle prime squadre che ha provato a interrompere quella che al momento era legemonia delle romane, in primis proprio la Bnl. La squadra dei bancari vinse anche nella stagione che stiamo per ricordare ma per la prima volta col campionato a girone unico la finale non è giocata tra due squadre della capitale.

Racconteremo quindi la stagione della squadra del Milano c5, attraverso risultati, classifica, gare  e soprattutto grazie alla voce di molti protagonisti del tempo.

La stagione 1996/1997 parte  con regolamento variato rispetto alla stagione precedente nella formula per stabilire i Campioni d’Italia: fermo restando il girone unico a diciotto squadre, nella seconda fase il regolamento prevedeva un primo play – off con le squadre tra la 7ª e la 10ª classificata in serie A e quattro formazioni di seconda divisione, le due squadre vincenti affrontavano la 5ª e 6ª classificata, le vincenti di questi due confronti si scontravano per decidere chi affrontare la quarta classificata. Alla poule scudetto al Foro Italico a Roma dal 26 giugno al 1º  luglio 1997, giungevano quindi la prima, la seconda e la terza classificata della stagione regolare, e la vincente di questo complicato play – off, per disputare semifinali e finale. La finale viene disputata sulla distanza delle due gare.

La stagione conferma la superiorità delle squadre romane ma questa forza appare logorata da due formazioni che rappresentano le grandi città del Nord: Milano e Torino, seppure distanziate dalla capolista BNL, concludono la stagione regolare al secondo e terzo posto. Il cammino delle due pretendenti si incrocia in semifinale; per la prima volta dall’istituzione della Serie A e a nove stagioni di distanza dall’unico precedente assoluto rappresentato dal Millefonti Torino (1987-88), una squadra non romana raggiunge la finale scudetto. La vittoria sarà tuttavia appannaggio dei bancari di Piero Gialli, che si confermano per la quarta volta campioni d’Italia.

Torniamo a parlare della squadra di Milano, a cui vogliamo dedicare questo spazio. La società nella stagione precedente si era posizionata 12° in classifica, appena sopra la zona retrocessione. Per la stagione 1996/1997 la famiglia Gencarelli, proprietari della società decidono di allestire una grande squadra con gli arrivi di Bearzi Piccinini, Esposito, D’Ignazio, Mariano Lima e tanti altri.

Ecco la classifica finale al termine della regular season

1.BNL Calcetto 84

2.Milano 77

3.ITCA Torino 73

4.Ladispoli 72

5.Lazio 70

6.Augusta 57

7.Arca Academy Tours Roma 54

8.Icobit Pescara 52

9.Del Verde Chieti 49

10.Città di Palermo 49

11.Roma RCB 43

12.Pro Ficuzza 38

13.Atesina Verona 36

14.ITA Palmanova 34

15.Roma Calcetto 28

16.Aosta Calcio a Cinque  21

17.Marino Calcetto 18

18.Villa Marchesa TE 17

Primo turno

  • Petrarca – Città di Palermo 4-3 (DTS)
  • Icobit Pescara – Jesina 5-2
  • Panapesca Reggio Calabria – Del Verde Chieti 1-7
  • Ist. Ferro Pomezia – Academy Tours Roma 4-1

Secondo turno

  • Petrarca – Icobit Pescara 2-3
  • Ist. Ferro Pomezia – Del Verde Chieti 5-2

Terzo turno

  • Icobit Pescara – Lazio 2-2; 2-3
  • Ist. Ferro Pomezia – Augusta 2-0; 5-1 (DTS)

Quarto turno

  • Lazio – Ist. Ferro Pomezia 3-1

Semifinali al Foro Italico di Roma

Milano – ITCA Torino 4-1

26/06/1997

ITCA Torino:  Fimognari, Visconti, Milani, Dettori, Giuliani, Arcilesi, Stefania, Rana, Donnangelo, Vassallo, Menghini, Calabria. ALL.MOSSIO

MILANO: FRADELLA, D’IGNAZIO, ESPOSITO, CARACCIOLO, FRACCI, FOGLIA, BEARZI PICCININI, LIMA, FRACCHIOLA, MARTIC, ZARANTONIELLO, SIRONI.   ALL. QUATTI

Marcatori: 7 e 34 BEARZI PICCININI, 31 D IGNAZIO, 33 ARCILESI, 39 MARTIC

 

27/06/1997

ITCA Torino – Milano 3-1

ITCA Torino: Calabria, Visconti, Milani, Dettori, Stefania, Arcilesi, Quattrini, Rana, Donnangelo, Vassallo, Menghini, Fimognari. ALL.MOSSIO

MILANO: FRADELLA, D’IGNAZIO, ESPOSITO, CARACCIOLO, FRACCI, FOGLIA, BEARZI PICCININI, LIMA, FRACCHIOLA, MARTIC, ROSSI, SIRONI. ALL.QUATTI

 

  • BNL Calcetto – Lazio 5-3; 4-5

Finale 3º-4º posto

  • ITCA Torino – Lazio 1-3

Finale Scudetto

BNL Calcetto – Milano 3-2

 30/06/1997

BNL: Rinaldi, Fasciano, Ferrazzoli, Riscino, Ivano Roma, Plini, Mannino, Giovanni Roma, Rondoni, Vujovic, Caleca, Vettori. ALL GIALLI

MILANO: FRADELLA, D’IGNAZIO, ESPOSITO, CARACCIOLO, FRACCI, FOGLIA, BEARZI PICCININI, LIMA, FRACCHIOLLA, MARTIC, ZARANTONIELLO, SIRONI. ALL QUATTI

Marcatori: 16 LIMA, 17 Rondoni, 18 Caleca, 21 Riscino, 24 BEARZI PICCININI.

Milano – BNL Calcetto 2-4

01/07/1997

MILANO: FRADELLA, D’IGNAZIO, ZARANTONIELLO, CARACCIOLO, FRACCI, FOGLIA, BEARZI PICCININI, LIMA, FRACCHIOLLA, MARTIC, ROSSI, SIRONI. ALL.QUATTI

BNL: Rinaldi, Fasciano, Ferrazzoli, Riscino, Ivano Roma, Plini, Mannino, Giovanni Roma, Famà, Vujovic, Caleca, Vettori. ALL. GIALLI

 

BNL  CAMPIONE D’ITALIA

 

A seguire domani l’intervista dell’allora capitano del Milano e attuale allenatore del Real Cornaredo Renato Fracci.