SPORTING HORNETS – BATTISTACCI: “scelta di carattere lavorativo… lusingato dalle parole del pres questa è la mia famiglia “

Oltre 200 gare giocate con questa maglia….più di 60 reti, 62 per l’esattezza, delle quali molte importanti alcune decisive. Come quella che ha portato alla salvezza dello scorso anno nel momento in cui tutti davano per spacciato quel gruppo. Lui, Daniele Battistacci lo ha condotto,come solo i grandi capitani sanno fare, in acque sicure lottando contro una grande tempesta. Ed oggi che per motivi lavorativi decide di levarsi quella fascia dal braccio e sfilarsi la maglia da dosso, lo Sporting Hornets lo celebra con onore lasciandogli le porte aperte anche in futuro.

Queste le sue parole…. Che sanno più di un arrivederci che di un addio!!!

Sono lusingato dalla proposta del Presidente… lo SPORTING HORNETS é la mia casa…. Loro sono la mia famiglia. Ancora mi sento giocatore e per motivi familiari ho accettato un’altra proposta che mi permetta di dare il 100% sia in campo che a lavoro e soprattutto a casa. Ci tengo a precisare che non ci sono motivi di malumore ma soltanto la presa di coscienza che non sarei potuto essere un esempio di impegno e dedizione per questi ragazzi. Questo che lascio é un gruppo forte che continuerò a seguire e tiferò per loro. Di ricordi bellissimi ne ho tanti….. Voglio lasciare tre flash.. Il goal all’ultimo secondo che ci ha fatto vincere la Coppa in D e salire…. Quello che é valso la salvezza in C2 l’anno dopo contro la Roma e i due contro il Fabbrica che ci hanno aperto le porte della C1. Poi quello della scorsa stagione che é valso la salvezza.”

Segni tangibili di una scalata che lo ha visto protagonista sia come giocatore che come uomo. Un uomo HORNETS che rimarrà indelebilmente nella storia di questo club.

REAL CANNARA – Vigilia di Coppa MR. PAGNOTTINI: “Pronti per una grande stagione!! “

Domani si parte….. Il Real Cannara di MR. PAGNOTTINI debutta contro il temibile Città di Norcia, nella gara valida per la Coppa Italia alla quale secondo le parole del mister perugino la società di Morici tiene molto. Di seguito una piccola intervista alla guida tecnica del Real Cannara

Vigilia del debutto stagionale… Turno di coppa contro il Norcia. Come arriva dal punto di vista fisico e mentale la tua squadra a questo appuntamento?


PAGNOTTINI: “Innanzi tutto buongiorno e finalmente si inizia!! Dal punto di vista fisico la squadra arriva a questo primo appuntamento della stagione pronta al 100% e per questo devo ringraziare una delle nuove figure entrate a far parte della famiglia Real Cannara C5, il nostro preparatore Sereni Vanni che con i ragazzi ha fatto un lavoro top iniziato il 5 agosto, per il fresco! ahahah. Anche dal punto di vista mentale la squadra ci arriva pronta ma con la consapevolezza che ad ogni partita ci sara da lottare con i denti.”

Come ha operato la tua società in fase di mercato?

PAGNOTTINI: “Secondo me la societa ha fatto molto bene, dopo una riunione si e deciso di non stravolgere in modo radicale la squadra che lo scorso anno aveva ben fatto e di rimpiazzare solo i giocatori non confermati e quelli che alla fine non hanno creduto nella continuita del progetto Cannara e questo devo dire che personalmente mi é dispiaciuto.”


L’anno scorso la squadra è arrivata a ridosso delle prime compromettendo uno straordinario campionato a cavallo tra la sosta per le feste invernali….. Dove può arrivare quest anno il tuo CANNARA e cosa servirà per non commettere gli errori della scorsa stagione?

PAGNOTTINI: “L’anno scorso abbiamo un po compromesso il nostro cammino per colpe nostre, non allenandosi mai per la sosta natalizia e ne abbiamo pagato le conseguenze nel girone di ritorno, comunque concluso con un ottimo terzo gradino del podio se si considera che per il Cannara era la sua 2 stagione nel massimo campionato regionale; quest anno con la societa ci siamo posti come obbiettivo di fare meglio dello scorso anno in campionato e coppa, consapevoli delle nostre possibilita e di pari passo di far crescere la societa sotto il profilo tecnico dove abbiamo inserito, come sopra detto, un preparatore atletico di livello Vanni Sereni e Mr Simone Valeri che collaborera con me come mio “Vice”. Un allenatore giovane e preparato che ho voluto fortemente con me. In chiusura vorrei ringraziare tutti voi per quello che fate per il nostro sport e fare un in bocca al lupo a tutti.”

Il nuovo corso della BRILLANTE riparte con un campione d’Europa, SALVATORE ZAFFIRO

Con Orgoglio, l’ASD BRILLANTE 1986, comunica ai propri Atleti e ai suoi sostenitori, dell’ entrata nel proprio staff ,come Direttore tecnico del Settore Agonistico e dell’ attivita’ di base ,del Ex Capitano della Nazionale Italiana, Campione Europeo nel 2003 e Vice Campione del Mondo nel 2004, SALVATORE ZAFFIRO.
Oltre all’ immenso Prestigio , tale cooperazione , sara’ per i ragazzi biancoverdi ,un importante occasione di crescita ,sia sotto l ‘aspetto tecnico che sotto quello Umano.

MIRAFIN – IL D. G. PAOLO PETRUZZI: “Obiettivo play off…. Salustri il nostro fuoriclasse”

Obiettivo play off, questo è il pensiero di Paolo Petruzzi, direttore generale della Mirafin che abbiamo il
piacere di intervistare.

Allora Paolo, obiettivo ambizioso:

Particolarmente ambizioso, ci sono 4 o 5 squadre con organico da serie A ed altrettante che partiranno con
le nostre stesse ambizioni. Come hanno riconosciuto tutti gli addetti ai lavori difficilmente si ricorda un
girone così competitivo, ma avere tante squadre di altissimo livello può essere anche un vantaggio
.

Cosa intendi dire:

Stimoli e la possibilità di sbagliare. Se non hai obiettivi sfidanti, la voglia di dimostrare di essere il ‘primus
inter pares’, fai fatica ad allenarti con la giusta concentrazione, soprattutto se hai nelle tue fila giocatori che
hanno vinto tanto ed hanno calcato palcoscenici di primissimo livello. In questo girone tutte le partite
rappresenteranno una sfida di quelle che a giocatori di carattere piace giocare e giocare bene, per i ragazzi
sarà più facile dare quel famoso 110% che fuori dal rettangolo di gioco tutti chiedono. Inoltre, in un
campionato di alto livello, finalmente tornato a 14 squadre, un passo falso non compromette nulla.

Quali squadre partono con il favore del pronostico e perchè:

Partirà favorita chi dimostrerà di avere non solo un ottimo organico ma di essere grande società sotto tutti i
punti di vista. Probabilmente qualche tecnico riuscirà a fare la diferenza, ma anche lo staf sanitario, i vari
preparatori, la possibilità di essere seguiti da un nutrizionista o da un mental coach, potrebbero
rappresentare il valore aggiunto determinante. In ogni caso, a bocce ferme, non vedo una squadra in grado
di ammazzare il campionato così come non vedo squadre cuscinetto. Le ‘campane’ hanno grandissimi
giocatori ed un fattore campo da non trascurare, le ‘laziali’ hanno esperienza e grande voglia di tornare
protagoniste, Tenax, Tombesi e Cobà si fa fatica a non vederle tra le prime 5 mentre conosco poco la Buldog
Lucrezia ma sarà sicuramente una trasferta insidiosa.

Con quale valore aggiunto si presenta la Mirafin:

Mister Salustri come al solito ci regalerà più di qualche punto, lo abbiamo convinto a declinare offerte
importanti e continuerà ad essere il nostro fuoriclasse. Lo staff tecnico di supporto è stato confermato ed
impreziosito da Emanuele Fratini, di anno in anno stiamo facendo dei passi in avanti in tutte le componenti
dell’organizzazione e miglioriamo alcune scelte tecniche. Ad esempio, quest’anno abbiamo deciso di avere
in rosa 6 giocatori ‘non formati’, questo genererà maggiore competizione tra di loro e consentirà al mister di
scegliere secondo le esigenze e le condizioni di forma.

Dopo dieci giorni di lavoro che sensazioni hai:

Grazie al lavoro del nuovo DS Stefano Rocchi ad inizio luglio avevamo già la squadra completa in tutti i ruoli,
costruita anche in base alle indicazioni del mister. Solo Roberto Fratini è stato acquisito a mercato inoltrato
e debbo dire che è rivelata una gran bella sorpresa di cui dobbiamo ringraziare il fratello Emanuele. I ragazzi
sono tornati dalle ferie in buone condizioni per poter iniziare il lavoro di preparazione, in particolare ho
visto Marcelo ed Emer veramente tirati a lucido, tutti si allenano con intensità e concentrazione, hanno la
consapevolezza che il ventesimo anno di vita della Mirafin potrebbe essere un anno storico.

A che punto è il recupero atletico di Carlinhos:

Carlinhos è un grande professionista, lavora mattina e pomeriggio per recuperare la condizione dopo
l’infortunio dello scorso anno, sa perfettamente quale è il suo ruolo in questa squadra ed il contributo che ci
aspettiamo da lui. A metà settembre dovrebbe essere pronto ed allora le quotazioni della Mirafin
saliranno…non di poco.

La Mirafin coglie l’occasione per inviare a mamma Mary ed a papà Rodrigo i migliori auguri per la nascita di
Helena, seconda principessa di casa Emer.

Ufficio Stampa Mirafin

:

Particolarmente ambizioso, ci sono 4 o 5 squadre con organico da serie A ed altrettante che partiranno con
le nostre stesse ambizioni. Come hanno riconosciuto tutti gli addetti ai lavori difficilmente si ricorda un
girone così competitivo, ma avere tante squadre di altissimo livello può essere anche un vantaggio.

Cosa intendi dire:

Stimoli e la possibilità di sbagliare. Se non hai obiettivi sfidanti, la voglia di dimostrare di essere il ‘primus
inter pares’, fai fatica ad allenarti con la giusta concentrazione, soprattutto se hai nelle tue fila giocatori che
hanno vinto tanto ed hanno calcato palcoscenici di primissimo livello. In questo girone tutte le partite
rappresenteranno una sfida di quelle che a giocatori di carattere piace giocare e giocare bene, per i ragazzi
sarà più facile dare quel famoso 110% che fuori dal rettangolo di gioco tutti chiedono. Inoltre, in un
campionato di alto livello, finalmente tornato a 14 squadre, un passo falso non compromette nulla.

Quali squadre partono con il favore del pronostico e perchè:

Partirà favorita chi dimostrerà di avere non solo un ottimo organico ma di essere grande società sotto tutti i
punti di vista. Probabilmente qualche tecnico riuscirà a fare la differenza, ma anche lo staff sanitario, i vari
preparatori, la possibilità di essere seguiti da un nutrizionista o da un mental coach, potrebbero
rappresentare il valore aggiunto determinante. In ogni caso, a bocce ferme, non vedo una squadra in grado
di ammazzare il campionato così come non vedo squadre cuscinetto. Le ‘campane’ hanno grandissimi
giocatori ed un fattore campo da non trascurare, le ‘laziali’ hanno esperienza e grande voglia di tornare
protagoniste, Tenax, Tombesi e Cobà si fa fatica a non vederle tra le prime 5 mentre conosco poco la Buldog
Lucrezia ma sarà sicuramente una trasferta insidiosa.

Con quale valore aggiunto si presenta la Mirafin:

Mister Salustri come al solito ci regalerà più di qualche punto, lo abbiamo convinto a declinare offerte
importanti e continuerà ad essere il nostro fuoriclasse. Lo staff tecnico di supporto è stato confermato ed
impreziosito da Emanuele Fratini, di anno in anno stiamo facendo dei passi in avanti in tutte le componenti
dell’organizzazione e miglioriamo alcune scelte tecniche. Ad esempio, quest’anno abbiamo deciso di avere
in rosa 6 giocatori ‘non formati’, questo genererà maggiore competizione tra di loro e consentirà al mister di
scegliere secondo le esigenze e le condizioni di forma.

Dopo dieci giorni di lavoro che sensazioni hai:

Grazie al lavoro del nuovo DS Stefano Rocchi ad inizio luglio avevamo già la squadra completa in tutti i ruoli,
costruita anche in base alle indicazioni del mister. Solo Roberto Fratini è stato acquisito a mercato inoltrato
e debbo dire che è rivelata una gran bella sorpresa di cui dobbiamo ringraziare il fratello Emanuele. I ragazzi
sono tornati dalle ferie in buone condizioni per poter iniziare il lavoro di preparazione, in particolare ho
visto Marcelo ed Emer veramente tirati a lucido, tutti si allenano con intensità e concentrazione, hanno la
consapevolezza che il ventesimo anno di vita della Mirafin potrebbe essere un anno storico.

A che punto è il recupero atletico di Carlinhos:

Carlinhos è un grande professionista, lavora mattina e pomeriggio per recuperare la condizione dopo
l’infortunio dello scorso anno, sa perfettamente quale è il suo ruolo in questa squadra ed il contributo che ci
aspettiamo da lui. A metà settembre dovrebbe essere pronto ed allora le quotazioni della Mirafin
saliranno…non di poco.

La Mirafin coglie l’occasione per inviare a mamma Mary ed a papà Rodrigo i migliori auguri per la nascita di
Helena, seconda principessa di casa Emer.

Ufficio Stampa Mirafin

CALVI ACADEMY – IL DIKTAT DI MR. MANNI: “Fare meglio della scorsa stagione…. I presupposti ci sono tutti”

A Calvi si respira una gran voglia di partire per fare bene. Mister Manni per il secondo anno alla guida della squadra biancorossa é positivo anche per il fatto che tra conferme e arrivi importanti la rosa é competitiva e promette divertimento. Ecco le prime parole della stagione del mister laziale.

Buongiorno Mr. Manni, parte la seconda stagione sotto la sua guida tecnica….. Quali sono le aspettative e le ambizioni da parte sua?

MR. MANNI: “Le ambizioni sono quelle di migliorare quanto fatto nella stagione precedente, per punti e posizione in classifica.”

Lavorare in una società che non ha mai fatto pressioni per raggiungere particolari risultati l’aiuta nella possibilità di lavorare e far crescere il gruppo in modo omogeneo?

MR. MANNI: “Vero, la società non chiede risultati esagerati ma non per questo non si auspica di fare bene. Sicuramente è una società sana formata da gente che mette passione e serietà, cercando sempre di fare il meglio possibile ogni anno e sia io che i ragazzi dobbiamo essere orgogliosi di far parte di questo progetto, far crescere il gruppo è importate ai fini dei risultati anche se la qualità individuale per me fa sempre la differenza.”

Il mercato estivo cosa ha regalato al suo gruppo e crede che la squadra sia migliorata dal punto di vista tecnico?


MR. MANNI: “Dal mercato sono arrivati innesti importanti sono tornati a casa Loi e Fiorucci cercati e voluti fortemente, in più abbiamo puntellato rosa con altri acquisti.. Vedi Giogli Provvedi e un giovane come Venarubea(2003) che può crescere e imparare tanto nel vedere giocare gente come Loi e Mulas… Arrivo dell’ultim’ora Di Tommaso dal Fabrica di Roma. Importante la riconferma del gruppo quasi in toto della passata stagione capitan Ceccotti, bomber Natili, Urbanetti, Monesi e altri hanno deciso di continuare qui con noi nonostante avessero richieste in giro da altre società…I presupposti per fare bene ci sono…voglio ringraziare due ragazzi, Bruni e Pinardi, che ci hanno lasciato per scelte diverse, ma si sono comportati in modo serio fino all’ultima giornata della passata stagione e auguro a loro di continuare a divertirsi e raccogliere soddisfazioni.”

Triangolare di coppa con Orte e Orvieto due delle migliori squadre del campionato…. Con la possibilità di vederle contro già sabato e poterle studiare. Chi secondo lei parte favorita in questo campionato e dove può arrivare il Calvi?

MR. MANNI: “Orte e Orvieto squadre forti sicuramente, rispettiamo tutte ma sul campo in casa o fuori con il Calvi dovranno dannarsi l’anima tutte…il livello del campionato secondo me si è alzato nel sentire e vedere i nomi che girano ci sarà da divertirsi e sudare per fare punti. Il Calvi deve fare sicuramente meglio della stagione passata.”

REAL DI MISURA SULL’OLIMPUS: FINISCE 1-0 LA “PRIMA” DI DUDA AL PALAMALFATTI. VENERDÌ REPLICA A L’AQUILA

Si conclude col punteggio di 1-0 in favore del Real Rieti la prima uscita stagionale della rinnovatissima formazione allenata da Duda contro l’Asd Olimpus, formazione che parteciperà al prossimo campionato di A2. Autore del gol-partita, nonché del primo in assoluto 2019/2020, Rafael Rizzi, che apre le danze a metà del primo tempo con una conclusione delle sue. Gara nel complesso intensa ed equilibrata, complici i carichi di lavoro accumulati in queste prime due settimane dai ragazzi del Real e la caparbietà degli uomini di Budoni, in partita fino alla fine e bravi nel saper disinnescare le bocche di fuoco amarantoceleste. Venerdì si torna in campo: alle 18 a Monticchio (AQ) contro il Free Time di Mario Patriarca.

PRIMO TEMPO – Per due quinti, il Real Rieti schierato da Duda in avvio di gara è formato dalla “vecchia guardia”: Micoli tra i pali e Jeffe in difesa, con Rafinha e Ramon esterni a supporto di Fortino. Venti minuti caratterizzati dalla pressione sul portatore di palla avversario, tante conclusioni nello specchio della porta ed un’ampia rotazione dei quattordici a referto (out solo De Michelis). Il gol del vantaggio al 13’ lo realizza Rizzi con una conclusione dal limite sulla quale Ducci capitola. Nel finale di tempo la traversa di Jelovcic.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il copione non cambia: l’Olimpus cerca quanto più possibile di tenere alto il Real e di ricacciarlo dietro tenendo il pivot a ridosso della porta, ma quando la squadra di Duda recupera il pallone e si riporta sotto, la difesa dei capitolini deve chiudere ogni varco nonostante le scorribande di Rafinha, Fortino e Romano, oltre alla conclusioni dal limite di Ramon, sempre pericolose.

PROSSIMI IMPEGNI – Il Real Rieti tornerà in campo venerdì alle 19 presso il centro sportivo Area Sport, località Monticchio (AQ) contro il Free Time c5 allenata da Mario Patriarca. Poi domenica 1° settembre alle ore 18 il “Memorial Pizza” contro l’Italservice Pesaro al “PalaNino Pizza” teatro, lo scorso 27 gennaio, del trionfo in Coppa della Divisione.

APP REAL RIETI – Domani sera, invece, alle 19,30 presso il centro sportivo Asso Sporting Club, verrà presentata la “App Real Rieti” scaricabile su tutti i dispositivi dotati di sistemi Android e Ios. Al termine della conferenza stampa la società offrirà un apericena a tutti i presenti, che avranno anche l’opportunità di cimentarsi in mini-partite di padel nel nuovissimo impianto di cui è dotato il centro sportivo. A tal proposito, il Real Rieti ringrazia anticipatamente l’amico Sergio Battisti per la disponibilità e l’accoglienza.

IL TABELLINO DEL MATCH:

REAL RIETI-OLIMPUS 1-0 (p.t. 1-0)

REAL RIETI: 12 Micoli, 5 Fortino, 8 Jeffe, 11 Rafinha, 13 Ramon, 1 Pasculli, 2 Moura, 4 Rizzi, 6 Marinovic, 7 Romano, 9 Baroni, 10 De Luca, 14 Relandini, 15 Jelovcic. All.: Duda.

OLIMPUS: 13 Ducci, 5 Kamel L., 7 Pizzoli A., 12 Cittadini, 23 Di Eugenio A., 6 Pizzoli L., 17 Corsini, 11 Luciano, 90 Iubei, 10 Di Eugenio F., 8 Achilli, 16 Palfreeman, 14 Vassetti, 24 Pompa, 22 Parigi. All.: Budoni

ARBITRI: Patacchiola e Lancia sez. Opes di Rieti.

RETI: 12’49” Rizzi.

Ufficio Stampadivsionecalcioa5,featured,futsal,serieaCONDIVIDIFacebookTwitterEmailShare

LEAVE A COMMENT

Devi essere connesso per inviare un commento.

REAL RIETI

Fondata nel 1999, Real Rieti calcio a 5 è l’unica squadra della provincia di Rieti a competere ai massimi livelli nazionali. Orgoglio di tutta la città, i suoi colori sociali amaranto celesti vengono portati con passione e lealtà sportiva da tutti i tesserati.

SPONSOR TECNICI
CONTATTI
  • Via L. Padronetti 126 – 02100 Rieti (RI)
  • 0746.202764 (dalle 09.00 alle 13.00)
    Luca Palombi (Vice Presidente) 349.6351729
  • info@realrieti.it

Real Rieti Srl – Società sportiva dilettantistica – PIVA: 01077700571
Sito realizzato da Fdesign

FUTSAL TERNANA – Sconfitta in amichevole dall’Active Network, ma la società piazza il colpo DANILO TRAPASSO


Ancora un acquisto in casa dell’ASD FUTSAL TERNANA che apporta nel suo organico un giocatore esperto, che ha militato in categorie importanti.

Si tratta di DANILO TRAPASSO, classe 1984, che ha giocato in serie A con il Perugia, in serie B con il Montecastelli e con la Grifo Caminetti e, poi, dopo una stagione in C1 con la Nursia, è passato nella Maran Nursia con cui ha disputato due campionati di B ed uno di A indossando anche la fascia di capitano.

Nelle ultime tre stagioni, prima di approdare alla ASD Ternana, Daniele ha giocato in serie B con la maglia dell’Angelana, dell’Active Network e del Foligno.

E’ stata una trattativa condotta dal direttore sortivo Michele Carpinelli che è riuscito a convincere il giocatore ad indossare la maglia rossoverde superando la concorrenza di altre società di categoria superiore.

Martedì sera, intanto, la squadra di Pellegrini ha giocato in amichevole a Viterbo contro la Active Network , formazione di A2, e il risultato è stato di 8-2 ( primo tempo 5-1 ) per i laziali. Le due reti rossoverdi portano la firma di Almadori e di Introppico.

Da segnalare in apertura di partita l’infortunio occorso a Simone Capotosti  che ha rimediato una gomitata allo zigomo che gli provocato una ferita lacero contusa che non gli ha consentito di tornare in campo.

Pellegrini, purtroppo, non ha potuto schierare contro la formazione viterbese 

diversi giocatori per problematiche fisiche insorte in settimana e nello specifico  non ha potuto disporre di Costantini, Paolucci, Eddy Giardini, Piantoni, Bonelli e Persichetti.

                        ASD FUTSAL TERNANA

SPORTING HORNETS – Il presidente De Santis: “ONORATI DI POTER PARTECIPARE AL MEMORIAL SANDRI”

Arrivano le parole di un grande laziale, il Presidente dello Sporting Hornets Fabrizio De Santis per la possibilità di onorare il nome di Gabriele Sandri, partecipando con la sua squadra in quello che sarà il 6° Memorial dedicato al tifoso biancoceleste organizzato dalla S.S. Lazio calcio a 5. Ecco le parole del presidente “Una grandissima emozione partecipare con la mia squadra, un onore condividere il campo e gli spalti con chi parteciperà a ricordare il tuo nome. Un grazie enorme alla S.S. Lazio Calcio a 5 nella persona di Daniele Chilelli per averci permesso di partecipare. Forza Lazio, Forza Hornets, ma soprattutto… GABRIELE UNO DI NOI.”

La società giallonera nelle ultime settimane si è resa attiva dal punto di vista sociale anche con un’altra bellissima iniziativa schierandosi al fianco al progetto “LEUCEVIA” e “PLAY HOSPITAL” per la cura contro la leucemia.

PRATO C5 – E’ Nico Lami il nuovo allenatore della prima squadra

La Società Prato Calcio a 5 annuncia che mister Nico Lami, tecnico di primo livello e con ampia esperienza nel futsal e nel beach soccer, è il nuovo allenatore della prima squadra maschile. della squadra toscana, che al momento dovrebbe militare in B in attesa di eventuale vittoria nel ricorso per poter giocare l’A2.

UMBRIA – Sorteggiati i gironi e gli accoppiamenti di C1. La vicinorietà regala derby importanti

Coppa Italia di Serie C1 di Calcio a 5 – Stagione Sportiva 2019/2020

Regolamento e formazione dei gironi

R E G O L A M E N T O

ART. 1) – PARTECIPAZIONE DELLE SOCIETÀ Alla competizione sono iscritte d’ufficio tutte le squadre componenti l’organico del suddetto Campionato.

ART. 2) – FORMULA La competizione, per la Stagione Sportiva 2019/2020, si svolgerà secondo la seguente formula: Le 14 squadre iscritte sono suddivise in n.2 raggruppamenti formati ognuno da tre squadre che si incontreranno in gare di andata e n.4 raggruppamenti formati ognuno da due squadre che si incontreranno in gare di andata e ritorno ad eliminazione diretta. Tali composizioni sono stabilite in base a criteri di vicinorietà. Si qualificheranno per i quarti di finali le prime due squadre classificate dei due raggruppamenti formati da tre squadre e le squadre vincenti i 4 raggruppamenti formati da due squadre. Per le gare dei quarti e delle semifinali è previsto lo svolgimento di gare di andata e ritorno ad eliminazione diretta. Tali composizioni sono stabilite in base a criteri di sorteggio. La gara di finale verrà disputata in campo neutro. Per la gara di finale, In caso di parità di punteggio, al termine dei tempi regolamentari, per determinare la squadra vincente si procederà all’effettuazione dei tempi supplementari. In caso di ulteriore parità si procederà all’effettuazione di tiri di rigore con le modalità stabilite dalle “Regole del Giuoco del Calcio a Cinque”. Alle due finaliste verranno riconosciuti i seguenti premi: – Trofeo Campione Regionale Coppa Italia Calcio a Cinque Serie C1 alla squadra prima classificata; – n.20 medaglie ai calciatori ed ai tecnici delle squadre.

ART. 3) – PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI Alle gare di Coppa Italia Dilettanti di Serie C1 possono partecipare tutti i calciatori regolarmente tesserati per le rispettive Società. Le Società hanno l’obbligo di includere negli elenchi di gara: Pag. 265 / C.U. N. 17-BIS – un calciatore nato dal 1/1/1997 in poi, – un calciatore nato dal 1/1/1998 in poi, – un calciatore nato dal 1/1/1999 in poi. L’inosservanza di tale obbligatorietà, comporterà per le Società inadempienti la sanzione disciplinare della perdita della gara con il risultato di 0 = 6, come previsto dall’art.10 comma 1 del Codice di Giustizia Sportiva. – INOLTRE NELLE STESSE GARE LE SOCIETA’ HANNO L’OBBLIGO DI IMPIEGARE, SIN DALL’INIZIO E PER L’INTERA DURATA DELLE STESSE, UN GIOCATORE NATO DAL 1.1.1997 IN POI. Nel caso di inosservanza di tale obbligatorietà all’inizio e/o durante la gara, vale quanto fissato dalla Regola 3 e 4 del Regolamento di Gioco – Decisioni Ufficiali F.I.G.C..

ART. 4) – ORGANIZZAZIONE E DISCIPLINA SPORTIVA L’organizzazione della manifestazione è demandata, per la fase regionale, a ciascun Comitato Regionale. Pertanto la disciplina della competizione, relativa alla fase regionale, è demandata agli organi disciplinari del Comitato Regionale Umbria.

ART. 5) – ORARI Gli orari ufficiali delle gare sono quelli stabiliti dal Comitato Regionale Umbria.

ART. 6) – ARBITRI Gli arbitri, per le gare delle fasi regionali, saranno designati dal Comitato Regionale Arbitri.

ART. 7) – NORME DI SVOLGIMENTO – GRADUATORIE GARA DI ANDATA E RITORNO La squadra che disputerà la prima gara in trasferta sarà determinata tramite sorteggio, a cura della Segreteria del Comitato Regionale Umbria In caso di parità di punteggio, al termine dei tempi regolamentari, per determinare la squadra vincente si terrà conto, nell’ordine: 1. – Dei punti ottenuti negli incontri disputati, 2. – Della migliore differenza reti. Persistendo ulteriore parità, si procederà all’effettuazione di tiri di rigore con le modalità stabilite dalle “Regole del Giuoco del Calcio a Cinque”. TRIANGOLARI: La squadra che riposerà nella prima giornata e la squadra che disputerà la prima gara in trasferta verranno determinate tramite sorteggio, a cura della Segreteria del Comitato Regionale Umbria. Riposerà nella seconda giornata la squadra che avrà perso la prima gara o, in caso di pareggio, quella che avrà disputato la prima gara in trasferta. Nella terza giornata si svolgerà la gara fra le due squadre che non si sono incontrate in precedenza. Per determinare le squadre che accederanno al turno successivo si terrà conto nell’ordine: a) Dei punti ottenuti negli incontri disputati. b) Della migliore differenza reti. c) Del maggior numero di reti segnate. d) Del maggior numero di reti segnate in trasferta. Pag. 266 / C.U. N. 17-BIS Persistendo ulteriore parità o nell’ipotesi di completa parità fra le squadre, per determinare le squadre che accederanno al turno successivo, si effettuerà un sorteggio a cura dalla Segreteria del Comitato Regionale alla presenza delle Società interessate.

ART. 8) – RINUNCIA A GARE Nel caso in cui una Società rinunci, per qualsiasi motivo, alla disputa di una gara, verranno applicati nei suoi confronti le sanzioni di cui all’art. del Codice di Giustizia Sportiva (gara persa per 0 – 6). Inoltre la stessa Società verrà esclusa dal proseguimento della manifestazione. A suo carico saranno altresì applicate adeguate sanzioni pecuniarie. Verranno anche escluse dal prosieguo della manifestazione le Società che utilizzano calciatori in posizione irregolare e che comunque si rendano responsabili di fatti in riferimento ai quali viene applicato nei loro confronti l’art.10 comma 1 del Codice di Giustizia Sportiva.

ART. 9) – SVOLGIMENTO FASE NAZIONALE La vincente, la Fase Regionale della Coppa Italia di Serie C1, acquisirà il diritto a partecipare alla Fase Nazionale.

ART. 10) – APPLICAZIONE REGOLAMENTI FEDERALI Per quanto non previsto nel presente regolamento, si fa espresso richiamo agli articoli delle N.O.I.F. della F.I.G.C., del Codice di Giustizia e del Regolamento della L.N.D.

Coppa Italia di Serie C1 di Calcio a 5 – Stagione Sportiva 2019/2020

Formazione dei gironi

La Segreteria del C.R. Umbria, alla chiusura delle iscrizioni, ha provveduto alla composizione dei gironi che di seguito si riportano:

GIRONE A)

A.S.D. CALVI ACADEMY – A.S.D. CITTA’ DI ORTE – A.S.D. ORVIETO F.C.

GIRONE B)

POL.D. CITTA’ DI NORCIA – S.C.D. GRIFONI – ASD REAL CANNARA CALCIO A 5

GIRONE C)

A.S.D. FUTSAL TERNANA – CIRCOLO LAVORATORI TERNI

GIRONE D)

MIRIANO CALCIO A 5 – A.S.D. PONTE SAN LORENZO

GIRONE E)

ASD GUBBIO BURANO – A.S.D. MONTEBELLO

GIRONE F)

A.S.D. GADTCH 2000 – S.D. POLISPORTIVA SAN MARIANO

Coppa Italia di Serie C1 di Calcio a 5 – Stagione Sportiva 2019/2020 – Calendario gare

1° GIORNATA TRIANGOLARI

GIRONE A CITTA’ DI ORTE / ORVIETO F.C. Sabato 31/08/19 – ore 15.30

GIRONE B REAL CANNARA / CITTA’ DI NORCIA Sabato 31/08/19 – ore 15.00

1° GIORNATA ANDATA ACCOPPIAMENTI

GIRONE C CIRCOLO LAVORATOI TERNI / FUTSAL TERNANA Sabato 07/09/19 – ore 15.30

GIRONE D PONTE SAN LORENZO / MIRIANO CALCIO A 5 Venerdì 06/09/19 – ore 21.00

GIRONE E) GADTCH 2000 / POLISPORTIVA SAN MARIANO Sabato 07/09/19 – ore 15.30

GIRONE F) MONTEBELLO / GUBBIO BURANO Venerdì 06/09/19 – ore 21.00

2° GIORNATA TRIANGOLARI DA DETERMINARE IN BASE AI RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA.

2° GIORNATA RITORNO ACCOPPIAMENTI

GIRONE C FUTSAL TERNANA / CIRCOLO LAVORATORI TERNI Venerdì 13/09/19 – ore 21.15

GIRONE D MIRIANO CALCIO A 5 / PONTE SAN LORENZO Sabato14/09/19 – ore 16.00

GIRONE E) POLISPORTIVA SAN MARIANO / GADTCH 2000 Sabato 14/09/19 – ore 15.00

GIRONE F) GUBBIO BURANO / MONTEBELLO Sabato 14/09/19 – ore 15.00

3° GIORNATA TRIANGOLARI DA DETERMINARE IN BASE AI RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA.