Fenice Venezia Mestre – La promozione in A2 nelle parole di Alessandro Meo “Un sogno diventato realtà….in A coi giovani del vivaio. Mr.Pagana il migliore che c’è in Italia”

La Fenice Venezia Mestre scrive il suo nome nella storia del Futsal Italiano. La squadra veneta, completamente formata da ragazzi provenienti da quel vivaio che negli ultimi anni si è contraddistinto come il miglior settore giovanile d’Italia , raggiunge la storica promozione in serie A2 vincendo i play off. Nella squadra di Mister Pagana, che mette l’ennesimo sigillo di una carriera che lo evidenzia come uno dei migliori allenatori d’Italia capace di valorizzare al massimo i giovani ragazzi che passano sotto le sue direttive tecnico tattiche, tra i tanti c’è il Capitano Alessandro Meo, già campione con questi colori di scudetti e grandi vittorie giovanili, che corona un sogno. Lo abbiamo intervistato.

Buongiorno ad Alessandro Meo tra i protagonisti della promozione del FVM di Pagana. Quali le sensazioni dopo la vittoria?

MEO: “Sono sensazioni incredibili che ti restano dentro, tutti ci dobbiamo godere questi momenti perché non succedono spesso. Si è avverato un sogno. Abbiamo avuto un percorso incredibile. Abbiamo fatto un campionato fantastico senza mai perdere una partita. C’è chi sale in Serie A con gli euro e i naturalizzati, noi lo abbiamo fatto con i ragazzi del vivaio.”

In quale momento della stagione avete capito che questo poteva essere l’anno giusto?

MEO: “Aldilà di quanto si possa pensare, questa per noi non è stata affatto una stagione fortunata. Abbiamo perso Ortolan dalla seconda giornata per la rottura del legamento crociato, ci hanno sottratto punti conquistati sul campo con un ricorso a dir poco ridicolo, Tenderini è rimasto fuori 7 giornate per squalifica, inoltre si sono aggiunte diverse influenze, malattie e acciacchi fisici che non ci hanno mai permesso di essere al completo; io compreso durante le finali play off ho dovuto fare i conti con una lesione al quadricipite che mi ha ridotto a mezzo servizio. Nonostante tutto questo però, non abbiamo mai perso una partita, il gruppo ha sempre risposto presente e la gara d’andata contro lo Sporting Altamarca mi ha fatto capire che questo poteva essere per davvero l’anno giusto: con soli 5 giocatori di movimento a disposizione, abbiamo portato a casa tre punti fondamentali e tanta consapevolezza nei nostri mezzi, niente più ci sembrava irraggiungibile. ”

Qual’è il segreto di questa squadra oltre le grandi qualità tecnico/tattiche?

MEO: “La costruzione di questo successo va ricercata nelle ultime 4-5 stagioni precedenti. Si tratta di un lavoro pluriennale, abbiamo imparato dalle gioie e dalle delusioni passate. Negli anni la società ha fatto una selezione dei ragazzi che erano pronti per disputare questo tipo di campionato e il gruppo di questa stagione era quello destinato a scrivere la storia. Poi, dietro a tutto questo c’è tantissimo lavoro. Da sei anni a questa parte ci alleniamo 4 volte alla settimana e facciamo di media 2 partite a week end, per non parlare dei periodi di preparazione (estiva ed invernale) dove le sedute di allenamento diventano anche due al giorno per tutta la settimana. ”

L’importanza di Mr.Pagana che conferma ancora le sue grandi capacità?

MEO: “Mister Pagana oltre ad essere il miglior tecnico nel panorama nazionale, è per noi una guida importante anche fuori dal parquet. Anche nei suoi confronti la sorte non è stata benevola e per motivi di salute è rimasto assente diverse settimane, riuscendo comunque ad incentivarci e stimolarci pur non potendo essere fisicamente presente. ”

Da anni la tua società è un modello da seguire per quanto riguarda lavorare coi giovani Italiani e portarli in prima squadra….e sappiamo che tu sei molto attento a questo movimento….quale è la politica del FVM e secondo te quella vincente?

MEO: ” La politica della Fenice Veneziamestre è quella di formare atleti pronti per l’alto livello. Non si deve trattare di una questione di nazionalità, a tutti infatti vanno date le stesse opportunità. L’importante è che fin da piccoli i ragazzi si divertano e crescano al fianco di allenatori preparati, che diano loro tutte le carte necessarie per arrivare, non senza sudore e sacrificio, a giocare un giorno in prima squadra. Non so dirti adesso dove potrà arrivare negli anni questa società ma, so per certo, che la Fenice nel futsal nazionale deve essere un punto di riferimento per tutte le società che vogliono fare attività giovanile in un certo modo e raccogliere poi i frutti in Prima Squadra con risultati di prestigio. Assieme agli Scudetti Giovanili conquistati, questa promozione può considerarsi oggi l’apice del progetto tecnico e societario. ”

Alessandro Meo e la Fenice Venezia Mestre……un rapporto d’amore indelebile…..a chi vanno i tuoi ringraziamenti dopo questa esaltante promozione?

MEO: “Conquistare la Serie A con questa maglia per me è un grande sogno che diventa realtà. Negli anni passati ho ricevuto proposte da altre squadre che mi avrebbero fatto salire di categoria, ma ho sempre rifiutato per l’amore che ho per questa società. Per concludere vorrei fare un ringraziamento speciale alla mia ragazza ed alla mia famiglia che mi hanno sempre supportato e sopportato. A tutti i miei compagni, con i quali ho vissuto dei momenti che non scorderò mai e faranno sempre parte di me. A tutto l’ambiente Fenice Veneziamestre ed in particolare a Mister Pagana.”

TODIS LIDO DI ROMA – Confermato Maurizio Grassi come vice Matranga e mister della 19

Il Todis Lido di Ostia Futsal è lieto di annunciare la conferma di Maurizio Grassi, che farà parte dello staff tecnico anche nella stagione 2019-20.

Ancora un doppio incarico per l’ex giocatore lidense, che, oltre a ricoprire il ruolo di vice Matranga per il terzo anno consecutivo, resterà al timone dell’Under 19.

DAVID CEPPI porta l’ACTIVE NETWORK in A2

L’Active Network Viterbo di Mr.Ceppi conquista meritatamente la promozione in serie A2

Finisce 3-3 contro l’Atletico New Team , dopo allo 0-1 dell’andata. Risultato che sancisce la vincitrice dei playoff del girone E di serie B. Sono i ragazzi di David Ceppi a festeggiare al termine di una partita giocata in pieno equilibrio e che è andata avanti con un gol per parte per tutti i 40 minuti effettivi.

Un successo meritato per i viterbesi arrivati terzi nella regular season con 17 successi, 0 pareggi e solamente 5 sconfitte, per poi eliminare prima il Pomezia e poi l’Atletico New Team negli spareggi per la promozione diretta.


ORVIETO FC – Svanisce il sogno F4 per l’under 19

ORVIETO – Termina il sogno della Final Four nazionale dell’Under 19 del calcio a 5 per l’Orvieto FC, che viene sconfitta nell’ultimo match del triangolare play off in casa dell’Atletico Urbino per 5-1. “Una partita in cui il passivo è forse un po’ troppo pesante – commenta il vice presidente Maurizio Bellagamba – visto come è andato il match”.Anche se i padroni di casa dell’Atletico Urbino, si erano fatti pericolosi sin da subito…“Ci ha aspettato un palazzetto caldo, loro hanno un bel tifo, e tanti supporters e dopo cinque minuti del primo tempo eravamo sotto per 2-0, poi siamo riusciti ad accorciare con il gol di Ferrante, e da lì fino ai primi minuti del secondo tempo abbiamo dominato la partita, non riuscendo però, nonostante le tantissime occasioni, a trovare la via del gol sia per la bravura del loro portiere, sia per imprecisione nostra. Nella ripresa, nell’occasione più nitida che poteva portarci il pareggio, loro in ripartenza ci hanno fatto il 3-1, da lì il match è stato duro, noi ci siamo dovuti scoprire per cercare di accorciare, e loro ci hanno segnato in contropiede altre due volte”.Peccato, poteva essere l’impresa…“Purtroppo è andata così, facciamo i complimenti agli avversari che hanno vinto meritatamente il match, e voglio ringraziare tutti i nostri ragazzi. Si sono impegnati tantissimo per arrivare pronti all’appuntamento, e sono stato impeccabili. Un grazie allo staff tecnico della squadra composto da Luca Palmerini, Luca Fringuello e Andrea Alesi, e a tutti quelli che sono venuti a tifare per i ragazzi ad Orvieto e a Urbino. Abbiamo comunque raggiunto un traguardo importante, la vittoria del campionato regionale, e arrivare a giocarsi il passaggio in Final Four nell’ultimo match, ora chiediamo la stagione, ma se lo spirito è questo ci proveremo anche nella prossima stagione, vogliamo continuare a crescere e far crescere sempre più il nome di Orvieto”.

Alfredo Valente saluta l’Askl e il ruolo di D.S. – “Ritorno a fare l’allenatore”

Alfredo Valente saluta e ringrazia la società ASKL e il Pres. Massimo Cottilli per la stagione difficile ma culminata con la soddisfazione del raggiungimento della salvezza al primo colpo.
Valente ha deciso di intraprendere un’ altra via nel futsal, quella di allenatore che sente più sua.

Buongiorno Valente…..prima di parlare della sua scelta facciamo il punto su quello che è stato….

“È stata una stagione dura , difficile, ma allo stesso tempo ESALTANTE con l’ obbiettivo finale raggiunto e cioè SALVEZZA con un Roster totalmente italiano e la media età di 24,5 anni ( la più bassa del girone). “

Ci accenni qualcosa sulla sua scelta e sul suo futuro?

“Ho preso questa decisione nonostante la società mi aveva rinnovato la fiducia anche per il prossimo anno perché ho voglia di ritornare di nuovo sul parquet da Allenatore.
E lavorero’ sodo per questo mio personalissimo obbiettivo.”


ANNI NUOVI CIAMPINO…..Anche Becchi sarà ancora rossoblu


Becchi c’è: il rinnovo per la stagione 2019/2020

La A.S.D. Ciampino Anni Nuovi C5 è lieta di annunciare la conferma, per la terza stagione consecutiva, di Daniele Becchi. Dal gioco funambolico e dall’indole mai doma, Becchi con le sue doti atletiche sa incantare e trascinare il pubblico che ormai lo ha eletto come uno dei giocatori più emblematici del roster ciampinese.

Daniele Becchi: “gli obiettivi per la prossima stagione saranno di sicuro quelli di migliorare dal punto di vista individuale e di squadra e ovviamente di ottenere un posizionamento in classifica più alto rispetto a quest’anno. Personalmente ritengo che siamo anche un po’ in debito visti i risultati conseguiti quindi l’intento è di condurre una stagione diversa alla fine della quale non dovremmo avere rimpianti. Vorrei ringraziare mister Paolo Lupi per il notevole lavoro che ha svolto guidandoci in una seconda parte di stagione particolarmente impegnativa alla fine della quale siamo riusciti tutti insieme a mantenere la categoria. Che stagione mi aspetto? In questo momento è presto per dirlo e non conoscendo ancora i movimenti di mercato non posso fare pronostici ma per quanto ci riguarda sono sicuro che daremo il massimo per il Ciampino Anni Nuovi.”

La presidenza, felice di poter continuare a far affidamento su Daniele Becchi augura lui una nuova stagione ricca di soddisfazioni rossoblù.

Ufficio stampa A.S.D. Ciampino Anni Nuovi C5

FUTSAL COBA – CINTIO nuovo Direttore del settore giovanile

Dopo l’annuncio delle nuove cariche che comporranno dello Staff tecnico delle giovanili targate Futsal Cobà, la società sangiorgese scommette su Francesco Cintio e la sua esperienza per rilanciare un settore che tanto bene ha fatto negli scorsi anni ma che punta a fare di più.

“Ricoprirò il ruolo che mi carica di responsabilità e credo sia una grande opportunità che mi è stata data dalla società. Spero di continuare a fare bene e di proseguire in un percorso di ulteriore crescita tanto a livello personale quanto a livello tecnico” – queste le parole di Francesco Cintio al suo esordio nelle vesti di direttore del settore giovanile.

Un mister che, nonostante le indiscusse qualità tecnico-tattiche di alto livello, continua ad investire le sue energie nei settori giovanili con una passione impareggiabile: “Mi piace seguire le giovanili perché mi fanno sentire giovane – scherza Cintio – “In verità amo seguire questi ragazzi nella loro crescita come sportivi e soprattutto come uomini. Quando a fine anno ti ringraziano per i valori e gli insegnamenti che gli hai trasmesso, senti ripagato tutto lo sforzo e le energie spese”.

“Dal futuro mi aspetto di fare le cose al meglio” – conclude il neo-direttore del settore giovanile –“Poi magari raccogliere i frutti più in là nel tempo, e perché no, con molta umiltà e sacrificio, sperare in una crescita professionale sportiva ad alti livelli”.

CARRÈ CHIUPPANO – ANTONIO VOLPATO ANCORA VICE MISTER DELLA PRIMA SQUADRA!

Il Carrè Chiuppano Alto Vic. è lieto di annunciare che Antonio Volpato sarà l’allenatore in seconda della Prima Squadra anche nella stagione sportiva 2019-2020, durante la quale la compagine biancoazzurra militerà nuovamente nel campionato di A2.

Ex giocatore del Carmenta e del Cittadella e collaboratore della Luparense sia nelle formazioni giovanili che in Prima Squadra, Antonio arriva a Carrè assieme a mister Ferraro nella stagione sportiva 2016/2017.

Il duo citato porta i ragazzi biancoazzurri prima a disputare la Final Eight di categoria e poi a vincere il girone B del campionato di serie B. L’anno successivo la Prima Squadra disputa la finale Playoff per la serie A, mentre l’anno scorso mantiene la categoria come da obiettivo stagionale.

Volpato commenta così il suo quarto incarico: “Rimanere qui a Carrè vuol dire molto per me. Ringrazio la società per la fiducia data al mio lavoro, la ricambierò con il massimo impegno!”.

La società intende fare un grosso in bocca al lupo ad Antonio ed augurargli un buon lavoro: ben rimasto!

Ufficio Stampa ASD Carrè Chiuppano Alto Vic.

ORVIETO FC – La 19 di Palmerini sabato ad Urbino va a caccia della Final Eight scudetto

ORVIETO – L’Orvieto continua a sognare e a sperare di continuare a scrivere la storia con la sua Under 19 del futsal. Sabato scorso i ragazzi di mister Luca Palmerini, campioni regionali, si sono imposti per 7-1 nel secondo turno del triangolare che vede coinvolte le vincenti dei campionati regionali U19 di Veneto, Umbria e Marche. “Vincere 7-1 contro Schio – commenta mister Palmerini – è stato sicuramente un gran colpo, i ragazzi si sono comportati benissimo e hanno giocato veramente da grandi. Sappiamo che a loro mancavano due elementi importanti, ma questo fa parte del gioco, così come a noi, nel prossimo match, mancherà un giocatore uscito infortunato proprio dalla gara di sabato, ma sicuramente avremo il morale alle stelle”.

Già, questo sabato, ci si gioca il tutto per tutto in casa dell’Atletico Urbino, un match decisivo per il passaggio in Final Four nazionale, visto che i marchigiani si sono imposti per 4-5 nel primo turno a Schio, ed entrambe le squadre sono a quota tre punti nel girone…

“Stiamo preparando molto bene questa partita, allenandoci duramente e i ragazzi si stanno impegnando al massimo, così come i miei collaboratori Fringuello e Alesi che si stanno mettendo a disposizione dei ragazzi, e il nostro super vice presidente Maurizio Bellagamba che si sta prodigando affinché ragazzi e staff tecnico abbiano tutto ciò di cui necessitano. Li ringrazio tutti, uno per uno, per quanto stanno spendendo fisicamente e mentalmente per questo impegno”.

Ad Urbino, l’impegno non sarà facile…

“Sabato scenderemo in campo alle 15.00, e penso che sarà una partita difficilissima loro hanno vinto 4-5 in Veneto contro un avversario tosto come lo Schio, e hanno un ottimo roster con 2-3 elementi di spicco che hanno disputato la finale del Torneo delle Regioni. Inoltre hanno il vantaggio di giocarsi in casa la qualificazione. Noi comunque andremo ad Urbino consci delle nostre capacità e della nostra volontà di fare bene, vogliamo dare il massimo per provare a rientrare nelle prime quattro d’Italia, e ringraziare degnamente la società e tutti quelli che ci supportano”.

NAZIONALE FEMMINILE – Tre gare in Croazia per le ragazze di Salvatore

Dopo il doppio test-match in terra svedese, coronato con il bel successo della seconda amichevole, la Nazionale di Francesca Salvatore è chiamata all’ultimo impegno stagionale. L’Italia sarà ospite a Varazdin in Croazia per la Women Futsal Week Summer Cup dal 27 al 30 giugno. Le azzurre si raduneranno la mattina del 23 giugno per volare direttamente in Croazia: alla Palasport Arena affronteranno quattro giorni di preparazione per poi esordire giovedì 27 giugno alle ore 17 contro la Moldova. Venerdì alle 16 la sfida alla Polonia, sabato riposo e domenica 30 alle 18 la chiusura con le padrone di casa della Croazia. Per l’occasione sono state convocate 19 giocatrici: prima chiamata per Ana Carolina Sestari e Renata Adamatti.

L’elenco dei convocati

Portieri: Ana Carolina Caliari Sestari (Città di Montesilvano), Arianna Tirelli (S.S. Lazio), Maria Fontana Mascia (FF Cagliari)

Giocatrici di movimento: Cecilia Barca (S.S. Lazio), Alessia Grieco (S.S. Lazio), Aida Xhahxo (S.S. Lazio), Arianna Pomposelli (Olimpus Roma), Bruna Borges (Città di Montesilvano), Ersilia D’Incecco (Città di Montesilvano), Benedetta De Angelis (Città di Falconara), Sofia Luciani (Città di Falconara), Federica Belli (Kick Off), Sabrina Marchese (FF Cagliari), Ludovica Coppari (Futsal Salinis), Sara Boutimah (Futsal Breganze), Renata Adamatti (Futsal Florentia), Jessica Troiano (Real Grisignano), Roberta Giuliano (Real Statte), Nicoletta Mansueto (Real Statte)

Staff – Ct: Francesca Salvatore; Viceallenatore: Cinzia Benvenuti; Segretario: Fabrizio Del Principe; Preparatore atletico: Fabrizio Pallocchia; Preparatore dei portieri: Fabrizio Bombelli; Video Analista: Riccardo Manno; Medico: Andrea Gattelli; Fisioterapista: Francesco Marcellino

Ufficio Stampa FIGC