La ricetta di Alessio Vinci: “Lavoro ed organizzazione”

La ricetta di Alessio Vinci: “Lavoro ed organizzazione”

Si ferma il campionato, ma non il lavoro dell’Aniene 3Z. La formazione di Mauro Micheli sta portando avanti un inteso programma sotto il profilo atletico e tattico in vista della ripresa del 9 febbraio, quando i gialloblù saranno impegnati a Pistoia. Approfittando del momento di pausa, il presidente virtussino Alessio Vinci traccia un primo bilancio e guarda al futuro della stagione: “Siamo forse un po’ al di sotto di quello che ci aspettavamo. Venivamo da un primo semestre del 2018 che ci aveva visto vincere un campionato di B molto duro ed una seconda metà di anno in A2 più complicata. La società deve fare mea culpa, perché ci sono stati, forse, troppi sconvolgimenti. Nell’ultimo periodo, con il mercato e con degli assestamenti interni, abbiamo raddrizzato la situazione e ad abbiamo ottenuto risultati positivi”. Nell’ultimo match prima della sosta l’Aniene 3Z ha impattato contro il Lido di Ostia: “Per come è arrivato, alla fine, il punto è guadagnato, ma per quella che è la nostra mentalità, il match con il Lido è stata un’occasione persa. Guardando alla classifica nulla è compromesso. Siamo una società ed una squadra che vuole arrivare a certi livelli e la ricetta che conosco è solo una: lavoro, campo, silenzio e organizzazione. Cercheremo di farci trovare pronti fino al termine della stagione. Sono contento del lavoro dello staff dirigenziale, però dobbiamo chiedere di più a noi stessi, perché possiamo e dobbiamo dare di più per la società e per i nostri tifosi”.

Giovani Il presidente Alessio Vinci, quindi, rivolge un pensiero ai giovani e al settore giovanile. “Voglio fare un augurio di pronta guarigione al nostro Dario Filipponi e allo stesso tempo fare i complimenti a lui, a Luca e Riccardo Ciciotti e a Matteo Di Paolo, che ha esordito in A2 con gol, per come si stanno calando in questa realtà. Il bilancio del settore giovanile è certamente positivo e sono felice per quanto fatto da tutti i ragazzi. Auguro a loro e ai tecnici di dare sempre il massimo, anche perché il lavoro resta mentre le parole se le porta via il vento”.

Ufficio Stampa Virtus Aniene 3Z 1983

HORNETS – Svolta in classifica dopo la grande vittoria sulla FENICE. GALLETTI: “Spero sia il primo di una serie di goal pesanti per la salvezza”

Un fine settimana davvero da incorniciare in casa Sporting Hornets, prima la bella notizia della decisione del giudice sportivo che ha deciso di irrogare al Tc Parioli la sconfitta a tavolino per 6-0 contro i gialloneri per l’irregolare impiego in campo dell’ex Frangipane, poi la vittoria determinante…voluta e ottenuta dopo una gara fatta di forza e carattere in campo contro la Fenice. 6 punti che hanno stravolto non solo la classifica ma anche le motivazioni del gruppo. I ragazzi di Fiori hanno superato la Fenice per 7 – 5. Tripletta per capitan Battistacci, doppietta per Alessio Mottes e le reti di Di Bisceglie e Galletti firmano questa che potrebbe essere la vittoria della svolta. In attesa fra 3 giorni di affrontare una trasferta, quella col CCCP, che potrebbe con una vittoria rilanciare i ragazzi del Presidente De Santis.

Ne abbiamo parlato con uno dei protagonisti di Sabato, che ha realizzato il suo primo goal di una stagione ricca di insidie, Edoardo Galletti

Buongiorno Edoardo, è arrivata finalmente una vittoria molto importante ai fini della classifica ma anche a livello psicologico, capace di rilanciare gli Hornets….che gara è stata e cosa secondo te avete messo in campo che fino ad oggi era mancato?

GALLETTI: “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile, con la caratteristica della fisicità. L’abbiamo preparata molto bene. Sapevamo che sarebbe stato l’ultimo treno forse per continuare a lottare per la salvezza. Abbiamo impiegato un po di tempo ad assimilare quello che ci chiede il nuovo mister, ma ultimamente abbiamo fatto sempre ottime prestazioni e questo ci ha aiutato a rimanere in piedi. Abbiamo messo in campo tutto quello che serviva.”

In settimana tra l’altro la buona notizia del ricorso vinto che stravolge la classifica proprio contro una vostra concorrente diretta alla salvezza?

GALLETTI: “Non mi piace parlare di cose che accadono fuori dal campo, personalmente importa poco. Sappiamo quale sono le nostre capacità e quale l’obiettivo da centrare. Giocheremo fino alla fine per provare a salvarci….non posso assicurare che ce la faremo ma che ci proveremo fino alla fine si!”

Per problemi vari non sempre sei potuto essere a disposizione della squadra ma finalmente adesso stai trovando continuità e sabato è arrivato anche il tuo primo goal in C1. Quanto pensi possa essere importante il tuo contributo da qua fino alla fine?

GALLETTI: “Dal punto di vista personale ho avuto qualche problema esterno, un infortunio. Sabato sono riuscito a segnare e sono contento, spero sia il primo di diversi goal che mi auguro possano essere determinanti per raggiungere la salvezza.Mi sto allenando con più costanza e anche la fiducia che mi sta dando il mister mi aiuta a fare sempre meglio…mi sento sempre più in forma e voglio essere d’aiuto per i miei compagni”

UMBRIA – Futsal Day, un grande successo con oltre 120 bambini. Ortenzi: “Grande soddisfazione al di la delle aspettative”

Oltre 120 bambini di scuole calcio umbre partecipanti alla manifestazione di calcio a 5 svoltasi a Magione

Grande partecipazione al FUTSAL DAY presso il Palazzetto dello Sport di Magione. La manifestazione, organizzata dal Settore Giovanile e Scolastico, dalla Divisione di Calcio a 5 e dal Comitato Regionale Umbria della LND ha visto coinvolti i bambini delle categorie di base, in particolare Primi Calci, Pulcini ed Esordienti, delle Scuole Calcio e delle Scuole Calcio Élite del Comitato Regionale Umbria con un numero complessivo di 121 atleti coinvolti. 

A coordinare il tutto il selezionatore regionale Under 15 Calcio a Cinque Federico Mariotti, ed i tecnici del SGS nello specifico il delegato Calcio a cinque Riccardo Rosselli ed il delegato provinciale attività scolastica Emanuele Rossi, coadiuvati dal Responsabile Regionale di Calcio a 5, Simone Ortenzi.

Presente inoltre il Coordinatore FIGS SGS Umbria Giacomo Parbuoni

I bambini si sono confrontati in giochi tecnici e partitine 3 vs 3 durante tutta la mattinata oltre a esercitazioni tecniche 1 contro 1 e minipartite 5 contro 5.

L’evento è il risultato della stretta collaborazione regionale tra delegazione di calcio a 5 ed il coordinamento regionale SGS nell’ottica di uno sviluppo della pratica e della tecnica calcistica in ambito di settori giovanili ed attività di base. 

“La manifestazione ha avuto una riuscita al di là delle aspettative visto la grande partecipazione riscossa, frutto della sinergia e collaborazione con il Coordinatore SGS Giacomo Parbuoni instaurata sin dall’inizio dell’insediamento” queste le parole di Simone Ortenzi Responsabile Regionale di Calcio a 5, che ha continuato “Il progetto che stiamo portando avanti di concerto con l’SGS prevede una serie di incontri presso le società umbre con un programma di sviluppo delle funzionalità del futsal presso le scuole calcio stesse. L’intento successivo è quello di estendere il progetto negli istituti scolastici”.

Umbria – Programma gare C1-C2-C Femminile

C1 20°Giornata

ASSISI SUBASIOCALVI ACADEMY
CITTA’ DI NORCIACTS GRAFICA
GRIFONICLT
LIBERTAS TACITO TERNICITTA’ DI ORTE
MIRIANOMONTELEONE
ORVIETO FCPONTE SAN LORENZO
REAL NOCERAREAL CANNARA
Riposa Gubbio Burano

C2 Girone A 13°Giornata

MONTEBELLOVIRTUS WALDUM
POLISPORTIVA SAN MARIANOATLETICO COSTACCIARO
RIVODERUTA
VIRTUS TIFERNUMFUTSAL LIDARNO
FORTIS BALANZANOPONTE PATTOLI
OSMA MARSCIANOATLETICO GUALDO FOSSATO

C2 Girone B 13°Giornata

EDEN PARKALFINA FABRIZIO LUPI
VIRTUS CHIANCIANOOLIMPIA COLLEPEPEPENTALLA
ORTE FUTSALVASANELLO
FUTSAL LAURENTINAFUTSAL TERNANA
OLIMPIA MONTERUBIAGLIESE
SUGANOSAN GIOVENALE

Serie C Femminile 16°Giornata

COLLESANTO ANTRIAGIOVE
REAL MASTERAMC 98
VIS GUBBIOORVIETO FC
ATLETICO FOLIGNOCLT
MONTEBELLO REAL TADINO
RiposanoGADTCH 2000
REAL CANNARA

Umbria – C FEMMINILE

La seconda di ritorno rilancia il Real Cannara tra le pretendenti al titolo. Dodici reti in trasferta col Giove per la squadra di Grazia Scopa. Sette reti in trasferta anche per la Vis Gubbio in casa dell’ultima in classifica Amc 98.– Molto più equilibrata la gara tra la Clt di Ugolini e il Montebello, che ha la meglio di misura contro le giovani gialloblu ternane. Il Collesanto Antria vince il match clou di giornata e si riprende la vetta approfittandone del turno di sosta dell’Atletico Foligno. Battuto l’Orvieto per 6 – 4 grazie alle doppiette di Natalizi e Moscatelli.

lARisultati 15°Giornata

CIRCOLO LAVORATORI TERNIMONTEBELLO2 – 3
ORVIETO FCCOLLESANTO ANTRIA4 – 6
GIOVEREAL CANNARA0 – 12
AMC 98VIS GUBBIO0 – 7
REAL TADINOREAL MA.STER.Rinviata
RiposavanoATLETICO FOLIGNOGADTCH 2000

Classifica

SquadraPuntiGare Giocate
COLLESANTO ANTRIA3513
ATLETICO FOLIGNO3412
REAL CANNARA3013
GADTCH 20002211
VIS GUBBIO2213
ORVIETO2112
MONTEBELLO1913
REAL MA STER1912
CLT1013
REAL TADINO612
GIOVE313
AMC 98013

Umbria C2 – Il MONTEBELLO agguanta la vetta….la FUTSAL TERNANA continua la sua marcia! Lidarno, Ponte Pattoli, San Giovenale e Olimpia vittorie play off. Sugano una grande vittoria per salutare Gaddi

Nel girone A di C2 la Polisportiva San Mariano cede in trasferta contro l’Atletico Gualdo Fossato e si fa raggiungere in vetta alla classifica dal Montebello di Ferranti che supera l’Atletico Costacciaro. Bianchi, Merli, Tosti e Felici firmano una vittoria importante. Il Ponte Pattoli supera facilmente l’Osma Marsciano e conquista la terza posizione ai danni del Balanzano che cede contro il Lidarno, che a sua volta conquista tre punti decisivi per la lotta play off. Il Deruta vince in casa superando il fanalino di coda Virtus Tifernum. importante la vittoria del Waldum sul Rivo.

Risultati 12°Giornata GIRONE A

ATLETICO COSTACCIAROMONTEBELLO8 – 9
FUTSAL LIDARNOFORTIS BALANZANO5 – 2
ATLETICO GUALDO FOSSATOPOLISPORTIVA SAN MARIANO4 – 3
DERUTAVIRTUS TIFERNUM5 – 3
PONTE PATTOLIOSMA MARSCIANO8 – 2
VIRTUS WALDUMRIVO4 – 3

Classifica

POLISPORTIVA SAN MARIANO31
MONTEBELLO31
PONTE PATTOLI24
FORTIS BALANZANO23
FUTSAL LIDARNO20
DERUTA 17
RIVO16
ATLETICO GUALDO FOSSATO16
VIRTUS WALDUM12
OSMA MARSCIANO7
ATLETICO COSTACCIARO5
VIRTUS TIFERNUM4

Nel girone B vincono tutte le grandi. La Futsal Ternana in rimonta batte l’Olimpia e mantiene i cinque punti di distanza dalla seconda, l’Alfina Fabrizio Lupi che supera l’Orte Futsal con le doppiette di Mari, Mizumoto e La Vecchia. Vince anche il San Giovenale spinto dalla tripla di Venturini. Va al Collepepe Pentalla lo scontro con l’Eden Park con reti di Mari e la doppietta di Atanasi. Vince il Sugano contro il Monterubiagliese grazie alle reti di Angelozzi, Delli Poggi e Gaddi con quest’ultimo super festeggiato per la sua ultima gara. Si rilancia in zona play off la Futsal Laurentina che vince 6-0 in casa del Vasanello.

Risultati 12°Giornata GIRONE B

ALFINA FABRIZIO LUPIORTE FUTSAL8 – 3
SAN GIOVENALEVIRTUS CHIANCIANO6 – 5
VASANELLOFUTSAL LAURENTINA0 – 6
FUTSAL TERNANAOLIMPIA6 – 3
OLIMPIA COLLEPEPEPENTALLAEDEN PARK3 – 2
MONTERUBIAGLIESESUGANO1 – 3

Classifica

FUTSAL TERNANA32
ALFINA FABRIZIO LUPI27
SAN GIOVENALE24
OLIMPIA22
OLIMPIA COLLEPEPEPENTALLA21
FUTSAL LAURENTINA20
EDEN PARK16
ORTE FUTSAL13
SUGANO13
VASANELLO8
MONTERUBIAGLIESE6
VIRTUS CHIANCIANO4

UMBRIA C1 – Colpo grosso del REAL CANNARA, CTS E ORTE spaccano il campionato. Al MONTELEONE lo scontro salvezza

Serie C1 – 19°Giornata

Il grande risultato di giornata lo fa il Real Cannara. La squadra di Pagnottini veniva da una serie di risultati negativi e ha saputo reagire contro la squadra più in forma in questo periodo. Il coraggio e la voglia di vincere premia Pagnottini che dopo il doppio vantaggio nel primo tempo sul 2 -2 a 3′ minuti dalla fine schiera il portiere di movimento e trova la vittoria ad un minuto dalla fine. Risultato che al momento spacca la classifica perchè le due di testa continuano a correre. Il Città di Orte conferma la sua forza superando il Miriano di Marchettini. La Cts Grafica fa suo anche il difficile duello coi Grifoni di Spello. Al momento i 10 punti di vantaggio dalle terze taglia fuori il discorso play off, nella quale potrebbe rientrare il Calvi Academy che batte in grande stile il Città di Norcia con la tripletta di Natili, la doppietta di Urbanetti e le reti Pagliaro, Pinardi e Ferraioli. La doppietta di Testa regala i tre punti al Clt di Silvi che supera l’Orvieto Fc, che continua a faticare ad uscire dalle zone basse di classifica. In zona retrocessione importanti le vittorie del Ponte San Lorenzo che supera la Libertas Tacito Terni per 6 -1. Stesso identico risultato a favore del Monteleone che piega il Real Nocera di Bonucci conquistando tre punti determinanti per la lotta alla salvezza.

Calvi AcademyCittà di Norcia8 – 3
Circolo Lavoratori TerniOrvieto Fc2 – 1
Città di OrteMiriano Calcio a 54 – 1
Cts GraficaGrifoni5 – 4
MonteleoneReal Nocera6 – 1
Ponte San LorenzoLibertas Tacito Terni6 – 1
Real CannaraGubbio Burano3 – 2

Classifica

ClassificaPunti Grae Giocate
CTS GRAFICA4818
CITTA’ DI ORTE4218
GUBBIO BURANO3218
GRIFONI3118
CALVI ACADEMY3118
CIRCOLO LAVORATORI TERNI2718
REAL CANNARA2617
ASSISI SUBASIO2617
MIRIANO C52118
CITTA’ DI NORCIA2117
PONTE SAN LORENZO 2018
ORVIETO FC1518
LIBERTAS TACITO TERNI1418
MONTELEONE 1317
REAL NOCERA718

UN DOOGLE IN COSTANTE CRESCITA BATTE 4-1 IL FUTSAL RIPA – La squadra di mister Zuccarini gioca una partita perfetta e conquista tre punti d’oro –

Il Doogle gioca una partita perfetta e batte il Futsal Ripa 4-1. Un match senza storia nel quale i padroni di casa hanno dominato mettendo sotto i quotati avversari che ben poco hanno potuto contro i ragazzi di mister Zuccarini apparsi in forma smagliante e sempre più in crescita.

Dopo la vittoria sfuggita nei secondi finali contro l’Atletico Roccascalegna, Di Girolamo e compagni sono scesi in campo concentrati sin dall’inizio prendendo saldamente in mano le redini del gioco con un Futsal Ripa che ha sofferto per tutta la partita.

Nota di merito per i gemelli del gol Sigismondi e Di Girolamo (quest’ultimo sempre più leader e trascinatore in campo), il guerriero Colalongo che sta tornando ai suoi livelli, il solito Camillo D’Onofrio e Bevilacqua autore di una doppietta d’autore, ma tutta la squadra ha offerto una prestazione maiuscola.

Tre punti d’oro per il Doogle che scavalca così il Minerva, distacca il Delfino e si tira fuori dalla zona calda candidandosi a diventare la probabile sorpresa del girone di ritorno.

Nelle ultime cinque partite 10 punti per la truppa di mister Zuccarini, una media decisamente incoraggiante che lascia ben sperare in vista del futuro.

Il Doogle è atteso sabato prossimo dall’impegnativa trasferta a Lanciano contro una delle grandi favorite del campionato, ma a questo punto sognare è lecito: sempre piedi ben saldati per terra,

però con la consapevolezza di potersela giocare con tutti gli avversari.

LA CRONACA DELLA PARTITA:

Il Doogle parte con Merra, Camillo D’Onofrio (capitano per l’occasione), Colalongo, Di Girolamo e Sigismondi.

Il Futsal Ripa risponde con Di Felice, Fargione, Di Tella,Toscano e Giacomo Luciani.

Dopo le prime fasi di studio, il Doogle si rende pericoloso per la prima volta al 5′ con il diagonale di Sigismondi che finisce a lato. Un minuto dopo il Futsal Ripa risponde con un gran tiro di Toscano che fa la barba al palo lontano.

Padroni di casa in vantaggio al 7′: dirompente azione di Colalongo, palla a Di Girolamo che non lascia scampo a Di Felice. Gli ospiti reagiscono e poco dopo mettono apprensione a Merra che deve impegnarsi non poco per salvare con un grande interevento su Fargione.

Al quarto d’ora un indiavolato Di Girolamo se ne va in velocità ed impegna severamente Di Felice. Al 16′ il Doogle raddoppia: Camillo D’Onofrio recupera un ottimo pallone, lancia verso Bevilacqua che ci crede caparbiamente e beffa Di Felice in uscita.

I ragazzi di mister Zuccarini sono in palla e insistono mettendo alle corde gli avversari.

Al 28′ Mincone ruba palla e si invola verso la porta, ma a due passi da Di Felice manda incredibilmente a lato dopo aver evitato anche un difensore.

Sul finale del primo tempo il Futsal Ripa porta al tiro Giacomo Luciani a seguito di uno schema da calcio piazzato, ma Merra chiude bene lo specchio.

Si va dunque al riposo con il Doogle in vantaggio per 2-0.

Ad inizio ripresa avvicendamento fra i pali dei padroni di casa: entra Centofanti per Merra.

Al 4′ arriva la terza rete del Doogle: apertura magistrale di Sigismondi che taglia tutta la difesa avversaria e pesca Bevilacqua che piazza la palla all’incrocio sul palo lontano con un tiro potente e preciso. Grande gioia per il bomber di casa che griffa la sua ottima prestazione con una bella doppietta. Centofanti si fa trovare prontissimo in tre occasioni nell’arco di pochi secondi: prima è provvidenziale in uscita su Giacomo Luciani, poi esce bene su Colonna ed infine chiude lo specchio di nuovo a Giacomo Luciani.

Al 9′ Di Girolamo libera al tiro Daniele Luciani, ma è bravissimo Di Felice a negargli la gioia del gol. Due minuti dopo Mincone prova la gran botta, ma è ancora una volta pronto alla risposta Di Felice. Di Girolamo si fa valere anche in fase difensiva sbrogliando una pericolosissima situazione al 12′. Colalongo regala un ottimo pallone a Camillo D’Onofrio che tira bene, ma la palla viaggia verso la linea di porta, ma esce di poco a lato.

Al 13′ Centofanti si oppone alla conclusione di Forte. Il Futsal Ripa ha una grande occasione per accorciare le distanze al 16′ quando Colonna angola bene la conclusione, ma Centofanti tocca di quel tanto per deviare il pallone sul palo.

Bevilacqua cerca la tripletta al 18′, ma angola troppo la mira e mette a lato.

Il Futsal Ripa prova la carta del portiere di movimento ma la cosa non sortisce gli effetti sperati.

Andrea Centofanti al 26′ vede Di Felice fuori dai pali e ci prova tirando dalla sua porta, il portiere ospite si salva in due tempi. La rete per lui è però solo rimandata perché al 29′ ci riprova e stavolta il pallone finisce in rete per il 4-0.

Nei secondi finali del match il Futsal Ripa accorcia le distanze con Colonna ben servito da Giacomo Luciani. Finisce dunque 4-1 per il Doogle che festeggia una vittoria importantissima.

Queste le impressioni a fine gara:

Camillo D’Onofrio:

“Abbiamo giocato una partita perfetta sia in fase difensiva che di attacco e siamo stati anche un po’ingenui a non chiudere prima la partita in alcune occasioni. Fortunatamente rispetto ad altre volte ci è andato tutto bene e abbiamo vinto. Nelle ultime cinque partite abbiamo conquistato 10 punti. La sfortuna ci ha perseguitato, ora la ruota sta girando, la squadra gioca a livelli alti: molti ci davano forse già per spacciati, ora sono sicuro invece che potremo dare fastidio a tante squadre fino alla fine per lottare magari anche per il quinto posto. Se arrivasse ben venga, altrimenti saremmo comunque soddisfatti. Considerando che la scorsa giornata abbiamo lasciato per strada due punti nei secondi finali su un campo ostico contro una bella e corretta squadra che spero si salvi, forse ora staremmo a parlare anche di altro. La crescita della squadra è arrivata anche grazie agli acquisti sul mercato invernale: Mincone, Merra e Luciani sono tre ottimi elementi che ci stanno dando una grossa mano. Stiamo ora facendo allenamento quasi sempre al completo e questo giova a tutti. Vorrei fare un applauso al mister che sta crescendo sempre di più: in quattro anni ha fatto tanti sacrifici. Il Doogle sta crescendo insieme a lui. Un altro applauso va anche al presidente. Quest’anno mi sta dando tantissima forza mio fratello: è la prima stagione che non giochiamo insieme, ma per me c’è sempre. Lui rimane il nostro capitano anche se ora lo siamo io e Diego. Dedico questa vittoria proprio ad Andrea. Ringrazio anche Diego per avermi dato la possibilità di essere capitano: c’è grandissima stima reciproca. Lui è un amico, un ottimo giocatore che si è adattato a questo sport arrivandoci tardi: sta tornando ai suoi livelli e sono sicuro che ci aiuterà sempre di più nelle prossime partite. Essere capitano di questa squadra per me è una soddisfazione enorme. Spero che arriverà un bel risultato alla fine della stagione per dimostrare che il gruppo e l’amicizia a volte possono fare veramente la differenza anche in queste categorie”.

Stefano Bevilacqua:

“Il primo gol è stato di rapina: ci ho solo creduto, il portiere non usciva, mi sono buttato, ho messo il piede anticipandolo ed è andata bene. Il secondo è stato bello: mi ha messo in movimento una grande apertura di Sigismondi, il portiere copriva il primo palo e io l’ho messa dove lui non sarebbe potuto arrivare piazzando la palla all’incrocio. Dieci punti in cinque partite: il nostro obiettivo resta comunque una salvezza tranquilla, evitare i playout perché non ce li meritiamo.

Non siamo una squadra da vincere il campionato, ma neanche da stare sotto in classifica.

Se dovessimo invece arrivare ai playoff credo che non ruberemmo nulla: abbiamo lasciato tanti punti per strada, ad esempio il pareggio con l’Atletico Roccascalegna che spero non peserà a fine stagione. Sono stati due punti persi, visto che ora saremmo a soli due dal Futsal Ripa.

Abbiamo giocato benissimo questa partita con il Ripa pressando dall’inizio alla fine.

La squadra sta finalmente girando e ci sta arrivando anche un po’ di fortuna: nel girone di andata parlavamo sempre di grandi prestazioni, ma mancavano i risultati, ora le cose stanno cambiando.

Stiamo esprimendo un ottimo gioco: attacchiamo costantemente dall’inizio alla fine, segniamo di più. Ci sono squadre più attrezzate di noi, però vogliamo rimanere fuori dalla zona calda ed essere una spina nel fianco per tanti avversari. All’andata abbiamo perso partite nelle quali non meritavamo: anche con il Lanciano o nel derby nel quale i Lions sono stati solo molto più cinici di noi non meritavamo la sconfitta.

La vittoria con il Ripa è stata del gruppo. Dentro lo spogliatoio all’intervallo è successa una cosa bellissima: abbiamo litigato anche se eravamo in vantaggio per 2-0 e questo testimonia la voglia di andare ancora oltre. Ci teniamo tantissimo alla maglia: tutti giocano per tutti, agli allenamenti siamo in tanti. La litigata in senso buono negli spogliatoi è sinonimo di mentalità vincente. L’obiettivo era vincere, ma farlo bene e ci siamo riusciti.

Giocheremo sabato prossimo contro il Lanciano: per me è la compagine più attrezzata del campionato, ma non abbiamo paura, li rispettiamo con la voglia però di andarcela a giocare”.      

A.S.D. Doogle c/5


IL REAL RIETI DI FESTUCCIA E ABATI TRIONFA IN COPPA DIVISIONE – superato il Pesaro ai rigori

Trionfo Real! Al “Pala Nino Pizza” di Pesaro, il Real Rieti conquista la Coppa della Divisione 2018/2019 battendo l’Italservice dopo la lotteria dei calci di rigore, al termine di una sfida infinita, chiusasi sul 3-3 all’extratime.

Decisivo l’errore dal dischetto di Honorio o, se preferite, la parata di Putano “lo specialista” premiato come miglior giocatore della finale dai giornalisti presenti. Ma l’apoteosi i tifosi del Real, arriva quando Alemao si presenta sul dischetto e spacca la traversa: l’ex Jhons la tocca, ma la sfera finisce in rete.

Tifosi in campo ad abbracciare gli eroi amarantoceleste, poi è festa grande sulla passerella della premiazione, sulle note di “We are the Champions”.

“E’ una gioia indescrivibile – commenta il patron Roberto Pietropaoli – questo è un gioiello di squadra, che vince e conquista trofei. E’ una vittoria che vorrei condividere con tutti, dal primo all’ultimo, ora ci godiamo questa splendida serata, poi torneremo a pensare ai prossimi obiettivi stagionali.

Dalla felicità di Pietropaoli a quella del tecnico David Festuccia, che chiude il suo intervento con una dedica speciale:

“Sfida ad altissima intensità – dice – tre volte sotto, tre volte capaci di recuperare, segno tangibile di forza e spirito di gruppo. Non abbiamo mai mollato e alla fine siamo stati premiati. Il portiere di movimento sul 2-2? Con cinque falli da gestire, abbiamo provato ad alleggerire la loro pressione. Permettetemi di dedicare questa vittoria alla memoria di Stefano Colasanti e tutta la famiglia: lui stasera sarebbe stato qui con noi e avrebbe esultato”.

SCELTE TATTICHE – Rispetto alla semifinale di ieri, Festuccia tiene in tribuna Abdala preferendogli Jeffe e nel quintetto-base parte con Kakà pivot. L’Italservice, privo di Salas (squalificato) parte con Honorio e Marcelinho, tenendo Caputo “caldo” per l’ingresso eventuale di Chimanguinho.

PRIMO TEMPO – Dopo un avvio di studio, il Real porta il primo pericolo nell’area di rigore di Pesaro: al 4’, infatti, Chimanguinho si gira bene sul sinistro, piazzato in diagonale che si stampa sul palo con Miarelli battuto. Al 5’ l’Italservice passa in vantaggio: punizione di Mancuso, conclusione potente sul primo palo che aggira anche Jeffe e non lascia scampo a Putano (1-0). La risposta del Real sta nel destro di Kakà, che al 7’ chiama Miarelli a respinta di ginocchia, sugli sviluppi di una punizione. Ancora il brasiliano al 10’ con una bella girata di prima intenzione, ma Miarelli (ex di turno) intuisce e devìa in corner. Al 12’ ci prova a Rafinha sull’ennesima punizione dal limite, ma anche stavolta, sul destro del capitano, Miarelli c’è.

Gli sforzi del Real, fiaccato di cinque falli già al 15’, sortiscono gli effetti sperati al 18’: azione manovrata, apertura di Kakà per Rafinha che da destra lascia partire un missile terra-aria sul quale stavolta Miarelli deve arrendersi (1-1). A 17” dalla sirena, gli arbitri fischiano un inspiegabile sesto fallo a Chimanguinho, dal dischetto va Marcelinho, ma la conclusione termina a lato. Finisce il primo tempo sull’1-1.

SECONDO TEMPO – Inizio di assoluto equilibrio, una conclusione per parte, poi al 6’ prima Putano salva sulla conclusione ravvicinata di Honorio, ma sulla prosecuzione dell’azione, Borruto sullo scarico di Tondinandel indovina l’angolino giusto e riporta avanti l’Italservice (2-1).

Ma il Real è vivo e dopo qualche scaramuccia tra Kakà e Honorio, la formazione reatina trova il pari: Alemao recupera palla a centrocampo, arriva fino in fondo, mette al centro dove Taborda involontariamente beffa Miarelli (2-2).

Al 14’ episodio-chiave del match: Honorio va giù, l’arbitro giudica da simulazione il gesto del brasiliano ed estrae il secondo giallo. Italservice in inferiorità numerica, ma dopo neanche 30” anche il Real resta con un uomo in meno (e quinto fallo) per un’infrazione su Taborda. Al 15’ è show sotto la porta dell’Italservice: uno contro uno Chimanguinho-Miarelli, scarico su Jeffe e respinta del portiere, palla a Chimanguinho, sforbiciata volante e salvataggio ancora dell’ex Real. Al 18’ squadre di nuovo 5 contro 5 e sempre in perfetta parità, risultato che resiste fino al 20’. Si va ai supplementari.

EXTRATIME – Si riparte dal 2-2 ma dopo appena un minuto e mezzo il Real si gioca la carta del portiere di movimento: indecisione difensiva di Alemao, palla a Borruto, Jeffe in scivolata tenta l’intervento disperato, ma il numero dieci pesarese segna a porta vuota e riporta Pesaro avanti (3-2). E’ l’unica vera emozione del primo tempo supplementare.

Nel secondo, al 2’ Miarelli dalla propria porta sfiora il gol del doppio vantaggio sfiorando il palo di un niente. E su capovolgimento di fronte Chimanguinho trova gol e capoeira per il 3-3. Nel finale l’Italservice si gioca Mateus come portiere di movimento, ma al di là del possesso-palla, non sortisce gli effetti desiderati. Si va ai rigori.

RIGORI – Inizia l’Italservice e Marcelinho realizza, risponde subito Kakà e si resta in parità, poi la svolta. Honorio si fa neutralizzare la conclusione da Putano, Jeffe insacca, Mateus tiene viva la speranza dei padroni di casa, ma Alemao piazza il gol del trionfo: 6-5 e può esplodere la festa.

IL TABELLINO DEL MATCH:

ITALSERVICE PESARO-REAL RIETI 6-5 dcr (3-3 dts)

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Marcelinho, Honorio, Taborda, Tondinandel, Del Grosso, Caputo, Fortini, Borruto, Mateus, Jhons, Mancuso. Allenatore: Colini.

REAL RIETI: Putano, Alemao, Rafinha, Jefferson, Kakà, Jeffe, Joaozinho, Chimanguinho, Micoli, Rafinha, Esposito, Stentella, De Michelis. Allenatore: Festuccia.

ARBITRI: Giuseppe Parente (Como), Riccardo Davì (Bologna), Angelo Galante (Ancona).

CRONO: Natale Mazzone (Imola)

RETI: 4’57” Mancuso, 18’32” Rafinha, 6’37”st Borruto, 9’08”st Taborda, 1’19”pts Borruto, 2’40”st Chimanguinho.

SEQUENZA RIGORI: Marcelinho (I) gol; Kakà (R) gol; Taborda (I) parata; Jeffe (R) gol; Mateus (I) gol; Alemao (R) gol.

NOTE: spettatori 1500 circa, di cui un centinaio provenienti da Rieti. Al 14’04”st espulso Honorio (I) per doppia ammonizione. Ammoniti: Joaozinho, Jefferson, Rafinha, Kakà, Chimanguinho, Jeffe (RR).

UFFICIO STAMPA

FINAL FOUR – Il REAL RIETI stata il tabù CAME e vola in finale contro il Pesaro

Il Real Rieti batte 3-1 la Came Dosson nella semifinale di Coppa della Divisione e accede alla finale di domani in programma alle 19,30 al “Pala Nino Pizza” contro i padroni di casa dell’Italservice Pesaro, che aveva inaugurato la Final Four dilagando sul Todis Lido di Ostia (7-0).

Una partita perfetta, aperta al 5’ da Kakà su suggerimento di Alemao (1-0), poi il raddoppio di Jefferson al 13’ con una rasoiata dal limite che spacca la porta (2-0). La Came ci prova, ma Putano chiude ogni varco e il primo tempo si chiude col doppio vantaggio per il Real.

Nella ripresa la Came alza il ritmo per cercare di recuperare il match, ma la fase difensiva del Real è buona: al 12’ Sylvio Rocha decide di giocarsi la carta del portiere di movimento e al 13’ la riapre con Sviercoski (2-1). Gli ultimi 7’ sono di un’intensità incredibile, la Came insiste coi cinque di movimento, il Real attende, Putano si supera due volte e a 12” dal suono della sirena Chimanguinho la chiude mettendo il sigillo sull’accesso alla finale di domani.

Soddisfatto il tecnico David Festuccia al termine della gara: “Innanzitutto complimenti alla Came Dosson – dice rendendo onore ai vinti – Ora ci giocheremo questa finale a testa alta, cercando stanotte di recuperare quante più energie possibile”.

Il capitano Rafael Rizzi Rafinha si gode la vittoria, ma la testa è già rivolta a domani. “E’ stata una partita molto difficile, soprattutto nella ripresa. La Came è una formazione molto importante, ha giocatori di assoluto valore, ma nonostante tutto ce l’abbiamo fatta. Ora pensiamo a domani: contro l’Italservice sarà durissima, ma noi siamo lì e la affronteremo a viso aperto”.

Appuntamento domani sera, quindi: alle ore 19,30 al “Pala Nino Pizza” di Pesaro, il Real Rieti sfida l’Italservice. In palio l’edizione 2018/2019 della Coppa della Divisione.

CAME DOSSON-REAL RIETI 1-3 (0-2 p.t.)
CAME DOSSON: Pietrangelo, Bellomo, Bertoni, Igor, Schiochet, Belsito, Fusari, Sviercoski, Grippi, Rosso, Ronzani, Morassi. All. Rocha 
REAL RIETI: Putano, Chimanguinho, Alemao, Jefferson, Rafinha, Esposito, Stentella, De Michelis, Joaozinho, Kakà, Abdala, Micoli. All. Festuccia 
MARCATORI: 5’11” p.t. Kakà (RR), 13’50” Jefferson (RR), 13’41”st Sviercoski, 19’48”st Chimanguinho.
ARBITRI: Ferruccio Prisma (Crotone), Fabrizio Burattoni (Lugo di Romagna), Lorenzo Cursi (Jesi) CRONO: Ciro Oliviero (Pesaro)

NOTE: ammoniti: Schiochet (CD)

Inviato da Posta per Windows 10