VIRTUS CIAMPINO, UNA SCONFITTA DA CUI RIPARTIRE

Forza Virtus, tirati su! Nella tua storia e nel tuo passato se ne incontrano pochi di momenti così difficili, ma le tante rivoluzioni che hai affrontato quest’estate, non ultima la separazione da Capatti che ha portato un nuovo gioco da assimilare, stanno presentando il conto.
Niente paura, i conti si pagano e poi si ricomincia, i punti si recuperano, visto che anche chi comanda ogni tanto inciampa, il sorriso tornerà di casa.

Chi oggi lo ha fatto passare alla Virtus ha un nome e un cognome: Emanuela Marsili. Nel primo tempo serve l’assist a Cantisano e raddoppia all’11°, dopo la rete di Lucentini e due traverse colpite dalle giallorosse, crea ancora scompiglio e regala sempre a Cantisano l’assist del 3-1 in favore delle ospiti.

Nella ripresa le giallorosse si portano sul 2-3 grazie a Centola, servita da De Luna, ma ancora la numero 18 nero-verde con due azioni in solitaria, degne della miglior Deborah Compagnoni, gela il PalaTarquini e apre una distanza importante tra le due squadre a 5 minuti dal suono della sirena.

Da qui deve ripartire la Virtus per il futuro che l’aspetta. Dal carattere dimostrato nel voler recuperare a tutti i costi il risultato, dalle reti di De Luca e Mogaverorealizzate con il portiere di movimento nel giro di neanche un minuto, perché il lavoro darà i suoi frutti, la sfortuna girerà trasformando quelle traverse in gioie, ma tu Virtus non mollare, tirati su e riprendi a correre. Il sorriso tornerà.

 

Teana Tittoni
Ufficio Stampa A.S.D. Virtus Ciampino

ORVIETO FC – Giocata l’andata della semifinale di Coppa Femminile. La maschile attende il nuovo allenatore

Ufficio Stampa Orvieto Fc

ORVIETO – La vittoria per 2-1 della prima squadra di calcio a 11 dell’Orvieto FC, per 2-1, contro lo Sporting Terni ha chiuso ufficialmente il week end della società orvietana, che ha avuto il suo picco venerdì sera, con il successo per 14-0 delle ragazze del calcio a 5, sconfitte invece quelle del calcio a 11 a San Benedetto del Tronto domenica.

“La gara di venerdì sera – commenta mister Egisto Seghetta, tecnico del femminile calcio a 5 – è stata una gara ben giocata dalle nostre ragazze, sia da un punto di vista tattico che dell’organizzazione di gioco, hanno soddisfatto appieno le mie aspettative contro una squadra vogliosa e che non ha comunque mollato durante tutto il match”.

Durante la settimana, però, le ragazze di mister Seghetta avevano anche disputato l’andata della semifinale della Coppa Italia di categoria, contro il CLT…

“E’ stata una partita dai due volti, un primo tempo dominato da noi dal punto di vista delle occasioni da gol e del gioco, di contro è corrisposta una ripresa che ha visto il forte ritorno da parte delle ragazze di mister Ugolini, che con temperamento sono rimaste sempre in partita sorprendendoci e riuscendo a raggiungere un meritato 3-2. Ovviamente, da parte nostra, rimane il rammarico di aver gettato al vento le numerose occasioni da gol che abbiamo creato durante il match”.

Tutto rimandato al match di ritorno quindi…

“Esattamente, la gara dovrebbe giocarsi 12 dicembre a Terni, ma di comune accordo con il CLT abbiamo chiesto di posticipare il match al 27 dicembre, ora siamo in attesa della risposta della Figc”.

Intanto giovedì sera la squadra maschile affronterà nell’anticipo di campionato i Grifoni di Spello, ma ancora la squadra è senza un allenatore…

“Questo week end la prima squadra del calcio a 5 maschile ha riposato, ma non per questo si è fermata, ora siamo in attesa di trovare il nuovo allenatore, la società sta cercando una figura per questo ruolo, guardando anche all’interno se ci sono risorse tali per poter condurre la squadra verso gli obiettivi prefissati, o affidarsi a qualcuno di esterno”.

L’ ASD Olimpus Roma supera il Futsal Breganze (4-1). Doppietta per Sgarbi

 

ROMA – L’Olimpus Roma, orfana di Blanco (squalificata, ndr), supera per 4-1 in casa un Breganze rimaneggiato causa infortuni e squalifiche. Apre le marcature Pomposelli, cosa che è diventata ormai una costante in casa blues; nella ripresa vanno a segno Sgarbi (doppietta) e Lisi. A 4” dal fischio finale accorcia le distanze Rebe.
Il film della partita. Dopo appena 2’36” il Breganze si trova sotto. Arianna Pomposelli coglie in controtempo Castagnaro e porta avanti l’Olimpus con un tiro dalla distanza (1-0). La reazione della formazione biancorossa non tarda e passa per i piedi di Soldevilla che per ben due volte apre a sinistra, la prima per Boutimah, la seconda per Campanile ma in entrambe le occasioni il Breganze non riesce ad andare a segno. A 6’25” Lisi chiude un triangolo con Benvenuto e calcia in porta, Castagnaro devia in angolo. Poco dopo, l’estremo difensore della formazione ospite lancia lungo per Boutimah, la sua conclusione termina al lato. Ci prova l’Olimpus con Sgarbi dalla distanza, palla di poco alla sinistra del palo. A 12’58” la brasiliana taglia per Benvenuto, la giocatrice, spalle alla porta, supera Castagnaro ma calcia fuori. Ci prova ancora il Breganze con Ana Alves, la sua conclusione è centrale. In chiusura di frazione, Olimpus ancora pericolosa con Lisi che parte da sola in contropiede, attraversa tutto il campo ma, arrivata a tu per tu con il portiere, vede respinta da Castagnaro la sua conclusione. Nella ripresa Salinetti esce a chiudere su Boutimah lanciata a rete. A 6’21” tiro di Pomposelli, Castagnaro respinge, è pronta Elisane Sgarbi che non sbaglia e calcia a rete (2-0). Dopo tre minuti, punizione per l’Olimpus, Pomposelli calcia sul secondo palo, pronta al tap-in c’è ancora lei, Sgarbi, che non sbaglia (3-0). Il Breganze sale con Castagnaro nelle vesti di portiere di movimento e va vicino al goal con Ana Alves. Al 15′ Giulia Lisi conquista palla nella propria metà campo e, approfittando della porta avversaria rimasta sguarnita, calcia a rete la palla del poker: 4-0 per l’Olimpus. Breganze ancora a trazione anteriore e vicino alla rete con una conclusione dall’out di destra di Castagnaro che non centra lo specchio della porta. A 19’56” spunto di Soldevilla che serve Rebe, l’ex Lazio non sbagli a due passi dalla porta (4-1). Per l’Olimpus è la terza vittoria in campionato. Dopo la sosta la formazione blues farà visita allo Statte.

#seriea #femminile #futsal Divisione Calcio a cinque

DOPPIA USCITA: PIERMARINI E SOLDANO IN PRESTITO ALL’ITALPOL

La S.S. Lazio comunica di aver ceduto l’estremo difensore Alessandro Piermarini e il laterale Alessandro Soldano all’Italpol, entrambi con la formula del prestito.

Doppia operazione in uscita, dunque, per la società biancoceleste, che ha scelto di mandare i due classe ’99 a farsi le ossa nel campionato di Serie B. Categoria differente, ma stesso campo per Piermarini e Soldano, che continueranno al PalaGems il proprio percorso di crescita.

Triplo colpo di mercato dell’Aniene 3Z: Chilelli, Scheleski e Douglas

La Virtus Aniene 3Z mette a segno tre pesantissimi colpi di mercato in vista della ripresa del campionato. La società gialloblù è lieta di annunciare l’arrivo a titolo definitivo al Tolive di Tiziano Chilelli, Iuri Miguel Scheleski Gomes e di Douglas Dos Santos Alvaral.
Chilelli, pivot classe ‘94, ex Lazio, è reduce dall’esperienza a Rieti in Serie A e garantirà a mister Micheli potenza, fisicità e presenza sotto porta.
Scheleski è un laterale brasiliano classe ‘92 di grande dinamismo e velocità, arriva dalla Lazio dove ha disputato le ultime due stagioni nel massimo campionato nazionale. Scheleski è dotato di grande imprevedibilità senza dimenticare un ottimo feeling con il gol.
Douglas, laterale brasiliano classe ‘85, ha iniziato la stagione nel campionato cadetto con la maglia del Futsal Cobà mentre lo scorso anno ha giocato con il Carré Chiuppano. La sua intelligenza e la capacità di sfornare assist gli sono valsi il nome di “A enciclopedia”.
I tre giocatori vanno così a rinforzare una rosa già competitiva e saranno a disposizione di mister Micheli già per la trasferta di Ortona in casa della capolista Tombesi.

 

Ufficio Stampa Virtus Aniene 3Z 1983

Una FUTSAL TERNANA RIMANEGGIATA NON VA OLTRE IL PARI CONTRO L’ALFINA FL

 

E’ terminato con un pareggio 4-4 il big match giocato a Castelgiorgio tra l’Alfina Fabrizio Lupi e la ASDF Futsal Ternana ma quanto rammarico per i rossoverdi, tra l’altro scesi in campo con Costantini, Capotosti e Carpinelli in condizioni fisiche precarie e grazie alle infiltrazioni a cui si sono sottoposti. Per parte della gara in campo anche Federico Pellegrini in considerazione anche dell’assenza di Picotti, infortunato.

In casa rossoverde, però, ci si lamenta per l’arbitraggio dell’orvietano Leonardo Cretaio,                     che sul 4-2 in favore dei rossoverdi, nella parte finale del match, non ha preso provvedimenti su due interventi da dietro punibili con l’espulsione.

La partita è stata dominata nel primo tempo dai rossoverdi con un gioco brillante che ha portato alla realizazione di 3 gol con Costantini, Pellegrini, Introppico e, solo nel finale, la squadra di casa ha accorciato le distanze con La Vecchia con un tiro deviato da un rossoverde che ha messo fuori gioco Carpinelli.

Nella ripresa i locali accorciavano ulteriormente lo svantaggio ancora con La Vecchia ma la Futsal Ternana andava ancora in gol con Costantini e a questo punto entrava in scena il direttore di gara che, in un palazzetto gremito fino all’inverosimile, prendeva delle decisioni che penalizzavano la squadra di Pellegrini. Palmucci realizzava il terzo gol e nel finale una Ternana stanca a causa della panchina corta e, quindi, dell’impossibilità di effettuare cambi, subiva la rete del pareggio realizzata ancora da Palmucci.

Resta, comunque, una buona prestazione e la dimostrazione che il primo posto in classifica è meritato. Non era assolutamente facile pareggiare in casa della seconda in classifica in condizioni ambientali non certo facili.

“ Sono dispiaciuto-ha affermato Pellegrini a fine partita- per l’esito dell’incontro soprattutto per i ragazzi che hanno disputato un’ottima partita. Hanno espresso un gran bel calcio a 5 nel primo tempo salvo accusare un calo nella parte finale perchè, voglio ricordarlo, alcuni dei miei non erano in condizioni fisiche normali tanto che ci sono volute delle infiltrazioni per averli in campo. Sono dispiaciuto, poi, perchè abbiamo subìto un arbitraggio discutibile  con alcune decisioni che mi hanno lasciato basìto. Comunque restiamo sempre primi in classifica tenendo dietro l’Alfina Fabrizio Lupi che è una bella squadra con giocatori che hanno giocato anche in categorie superiori. Noi, però, meritavamo la vittoria. Se giochiamo con questo spirito non è facile vincere contro di noi