GADTCH PERUGIA 2000 – il Presidente Gaggia: “L’obiettivo è la salvezza ma siamo carichi e vogliamo fare bene”

PERUGIA – In attesa dell’inizio del campionato di serie B, previsto per sabato prossimo, la Gadtch Perugia 2000 pensa al prossimo impegno, quello di Coppa Italia di serie B. Impegno, che vedrà i ragazzi del presidente Gabriele Gaggia affrontare la Vis Gubbio, a Gubbio, per la seconda partita del gironcino. “Nel primo match – commenta Gaggia – il Lucrezia, che affronteremo nella nostra seconda partita, ha vinto per 3-0, quindi ora ci sarà subito il derby. Ma siamo in attesa della conferma della data, in quanto potrebbe esserci qualche problema con la disponibilità dell’impianto di gioco. Ci stiamo comunque accordando con la Vis per trovare una soluzione quanto prima”.
Sabato però, c’è già l’esordio stagionale nel campionato di serie B, girone D…
Giocheremo alle 15.30 al PalaPellini contro il Corinaldo, e sarà il match che darà il via alla stagione. Le premesse per fare bene ci sono e i ragazzi sono pronti e carichi ad affrontare la nuova avventura. Anche se, dovremo ancora fare a meno di Amendola che ha un residuo di squalifica dallo scorso anno”.
Quale sarà l’obiettivo da perseguire?
“Ovviamente la salvezza, è il nostro primo obiettivo, mantenere la categoria per noi è importantissimo. Se poi, gara dopo gara, dovremo vedere che possiamo aspirare a qualcosa di più allora vivremo match dopo match. Il gruppo si sta amalgamando giorno dopo giorno, e il mister sta prendendo le misure ai ragazzi, sono convinto che piano piano vedremo la vera Gadtch”.
Intanto anche l’Under 19 sta sudando sul parquet…
“Anche loro avranno il proprio campionato nazionale da affrontare, la squadra è sempre agli ordini di Errico Salvatori e quest’anno devo dire che c’è stata una buona risposta da parte del territorio, siamo aumentati numericamente e c’è tanto entusiasmo da parte dei ragazzi. Ora spetta al mister creare un buon gruppo fuori e dentro dal campo”.

COPPA LAZIO C2 – La Lositana deve arrendersi al Grande Impero. Real Fiumicino corsaro a Nettuno. Santa Marinella, Palestrina e Gavignano si ripetono e passano il turno.

Gare di ritorno del primo turno di Coppa Lazio di C2.Il passaggio del turno va all’Atletico Grande Impero che con Cerri e Santangelo supera la Lositana di Zannino nel match più difficile di questo turno. Rimonta del Real Fiumicino di Consalvo corsaro a Nettuno e del Monte San Giovanni che in casa fa 9 reti all’Arca. Il Palestrina di Mr. Scaccia rifila 7 reti come all’andata al Latina MMXVII. Tripletta di Valentino Butnaru, doppietta di Brecci e reti singole per Pennacchiotti e Filippo Cellitti. Si ripete anche il Gavignano tra le mura amiche trascinata dal solito Sinibaldi. Ancora una vittoria per il Santa Marinella di Di Gabriele con le reti di Maggi, Nistor e Petito e per il Gap di Pomposelli. Si ripete anche l’Eur Massimo del Presidente Cirillo che  dopo la netta vittoria dell’andata per 6-0 batte 4-0 in casa il Flora 92. Passaggio del turno anche per il Lepanto di Mr.Bardelloni che dopo il pari dell’andata, vince 3-0 a Marino. Eliminate le neopromosse Atletico 2000 e Città di Zagarolo che nulla possono contro Buenaonda e Eagles Aprilia.

 

 

SERIE C2 – COPPA LAZIO

PRIMO TURNO – RITORNO

 

Monte San Giovanni-Arca 9-1 (and. 1-5)

AMB Frosinone-Lido Il Pirata Sperlonga 1-4 (6-4)

Atletico Grande Impero-Lositana 2-1 (1-1)

Santa Severa-Nazareth 5-6 (1-3)

Sporting Terracina-Nuova Paliano 3-1 (5-7)

Lele Nettuno-Real Fiumicino 2-6 (4-3)

Polisportiva Supino-Real Fondi 9-2 (2-2)

La Pisana-Real Arcobaleno 09/10 ore 21 (3-2)

Sport Country Club-Real Città dei Papi 2-0 (1-3)

Santa Marinella-San Vincenzo de Paoli 3-0 (7-1)

Atletico 2000-Buenaonda 5-5 (2-5)

Virtus Anguillara-Vicolo 5-1 (2-2)

Ardea-Virtus Faiti 5-1 (5-4)

Sporting Club Palestrina-Latina MMXVII Futsal 7-3 (7-0)

Atletico Gavignano-L’Airone 6-4 (7-1)

Valentia-Atletico Tormarancia 02/10 ore 21 (4-3)

Atletico Ciampino-United Pomezia 0-4 (5-5)

Gap-Blue Green 6-5 (6-4)

Lepanto-Bracelli Club 3-3 (3-0)

Cures-Compagnia Portuale 03/10 ore 21 (2-4)

Eagles Aprilia-Città di Zagarolo 5-2 (1-3)

Città di Pontinia-Frassati Anagni 01/10 ore 21 (0-8)

Eur Massimo-Flora 92 4-0 (6-0)

Laurentino Fonte Ostiense-Legio Sora n.d. (4-5)

PGS Santa Gemma-Futsal Academy 4-2 (3-1)

Virtus Palombara-Futsal Ronciglione 30/09 ore 10.30 (4-2)

Città di Colleferro-Heracles 0-2 (4-3)

Real Roma Sud-Virtus Monterosi 01/10 ore 21 (3-3)

COPPA ITALIA A2 . UN SUPER BACARO LANCIA IL CIAMPINO….SETTEBELLO CEFALU’, PARI TRA CHIUPPANO E MANTOVA. VITTORIA PER IL MERANO DI MARIN

COPPA ITALIA SERIE A2
TRIANGOLARI
1A GIORNATA 

 

GIRONE A

1) BUBI MERANO-FUTSAL VILLORBA 4-2 (1-1)
MARCATORI: 12’46’’ pt Bortolini (V), 16’20’’ Caverzan (B), 0’09’’ st Caverzan (B), 13’43’’ aut. Bortolini (B), 17’30’’ Hasaj (V), 19’46’’ Trunzo (B)
RIPOSA: PETRARCA

2) OSSI-CITTA’ DI SESTU 1-4 (1-1)
MARCATORI: 10’ pt Cau (CS), 17’ Paulinho (O), 6’ st aut. (CS), 13’ Rufine (CS), 17’ Digao (CS)
RIPOSA: LEONARDO

3) CDM FUTSAL GENOVA-L84 3-4 (2-1)
MARCATORI: Ortisi, Mazzariol, Leandrinho (G) / El Adlani, Marchiori, Cerbone, Turello (L)
RIPOSA: CITTA’ DI ASTI

4) CARRE’ CHIUPPANO-MANTOVA 5-5 (1-3)
MARCATORI: 0’20’’ pt Hernandez (C), 11’26’’ Mancini (M), 15’04’’ Da Silva (M), 18’20’’ Mancini (M), 7’39’’ Pedrinho (C), 11’45’’ Ziberi (M), 14’27’’ Pedrinho (C), 17’55’’ Hernandez (C), 18’33’’ Carvalho (M), 19’29’’ Hernandez (C)
RIPOSA: MILANO

GIRONE B

5) GISINTI MONTECATINI-PRATO 3-3  (1-2)
MARCATORI: 2’ pt Berti (P), 4’ Anos (G), 15’ Berti (P), 10’ st Daga (G), 14’ Abel (P), 19’ Perez (G)
RIPOSA: ATLANTE GROSSETO

6) TOMBESI-VIRTUS ANIENE 3Z 5-4 (3-3)
MARCATORI: 2’53’’ pt Sanna (V), 6’35’’ e 10’01’’ Lara (T), 13’20’’ Sanna (V), 15’12’’ Pizzo (T), 16’51’’ Sanna (V), 4’40’’ st Burato (T), 14’50’’ Taloni (V), 17’17’’ Pizzo (T)
RIPOSA: OLIMPUS ROMA

7) CIAMPINO ANNI NUOVI-MIRAFIN 4-2 (1-1)
MARCATORI: 11’25’ pt aut. (M), 14’48’’ Bacaro (C), 14’08’’ st aut. (C), 17’09’’ Bacaro (C), 19’20’’ Moreira (M), 19’57’’ Bacaro (C)
RIPOSA: ROMA

8) REAL CEFALU’-CIOLI ARICCIA VALMONTONE 7-2 (5-1)
MARCATORI: 5’ pt Lopez (RC), 10’ Raubo (C), 12’ Fabinho (RC), 13’, 17’ e 19’ Lopez (RC), 1’ st Peroni (C), 4’ Guerra (RC), 13’ Fortuna (RC)
RIPOSA: LIDO DI OSTIA

GIRONE C

9) SALINIS-MARIGLIANO 3-3 (3-2)
MARCATORI: 8’28’’ pt Riondino (S), 9’41’’ Cadini (S), 12’44’’ Francini (M), 13’33’’ Pulvirenti (S), 19’29’’ Francini (M), 6’54’’ st Diluccio (M)
RIPOSA: SANDRO ABATE

10) FUTSAL COBA’-BARLETTA domenica 30 settembre ore 15
MARCATORI:
RIPOSA: TENAX CASTELFIDARDO

11) REAL ROGIT-SIGNOR PRESTITO CMB partita definitivamente sospesa al 14’ st sul risultato di 1-4
MARCATORI: 3’ pt e 13’ Zancanaro (C), 4’ st Caruso (C), 11’ Bracci (R), 13’ Zancanaro (C)
ESPULSI: Soso (R), Bavaresco (R), Sanchez (C)
RIPOSA: ATLETICO CASSANO

12) FUTSAL BISCEGLIE-VIRTUS RUTIGLIANO 3-4 (2-2)
MARCATORI: 7’17’’ pt Juninho (B), 10’32’’ Ferrucci (B), 12’39’’ Leggiero (V), 18’01’’ Ferdinelli (V), 8’45’’ st Pozzi (V), 16’40’’ Paz Bahillo (V), 18’55’ Juninho (B)
RIPOSA: SAMMICHELE

COPPA ITALIA DI B – CADONO LE UMBRE, SAVIO A VALANGA SUL CLUB ROMA. Tra le altre vittorie importanti quelle di REGALBUTO, IMOLESE E REAL DEM.Tutti i risultati

Primo turno in programma tra ieri e oggi, secondo atto mercoledì 3 ottobre e ultimo turno mercoledì 7 novembre. Le trentadue compagini che vinceranno il proprio triangolare saranno poi impegnate nel secondo turno, in gara unica. Final-eight in programma dal 15 al 17 marzo 2019

 

 

1) AOSTA-ELLEDI CARMAGNOLA 6-5 (2-1)

2) AVIS ISOLA-PAVIA C5 1-5 (0-4) ore 18

3) SAINTS PAGNANO-DOMUS BRESSO 4-4 (1-2)

4) LECCO-REAL CORNAREDO 2-3 (2-1) ore 19

5) IMOLESE KAOS-VICENZA 8-3 (3-1)

6) FUTSAL ATESINA-CANOTTIERI BELLUNO 5-3 (0-2)

7) MITI VICINALIS-CITTA’ DI MESTRE 4-1 (1-0)

8) SPORTING ALTAMARCA-PORDENONE 5-6 (3-1) ore 17

9) ELBA 97-MONTECALVOLI 0-7 (0-4)

10) ATHLETIC C5-REGGIO EMILIA 1-4 (0-2) giocata a Reggio Emilia

11) SANGIOVANNESE-POGGIBONSESE 9-5

12) SANT’AGATA-PRO PATRIA SAN FELICE 3-5 (1-3)

13) CUS ANCONA-REAL DEM 3-5 (1-3)

14) FAVENTIA-CORINALDO 2-1 (1-1)

15) BULDOG LUCREZIA-VIS GUBBIO 3-0 (0-0)

16) CITTA’ DI CHIETI-CHAMINADE 2-2

17) FOLIGNO-SPORTING JUVENIA 2-5 (1-2)

18) PGS CLUB SAN PAOLO-FORTITUDO POMEZIA 5-5

19) AEMME SAVIO-CLUB ROMA FUTSAL 15-1

21) LAUSDOMINI-JUNIOR DOMITIA 6-1

22) ALMA SALERNO-ATHLETIC FOOTBALL 1-4 (1-1)

23) MANFREDONIA-AQUILE MOLFETTA 4-5 (2-1)

24) FUTSAL CAPURSO-VOLARE POLIGNANO 2-0 (0-0)

25) CITTA’ DI BISIGNANO-LA SPORTIVA TRAFORO 3-5 (1-3)

26) GUARDIA PERTICARA-NEW TARANTO 3-4 (1-1)

27) FUTSAL ALTAMURA-DIAZ 4-0 (1-0)

28) FUTURA MATERA-REAL TEAM MATERA 2-9 (1-3)

29) POLISPORTIVA FUTURA-FUTSAL POLISTENA 3-5 (2-3)

30) AKRAGAS FUTSAL-MABBONATH 3-3 (3-0) ore 17

31) ARCOBALENO ISPICA-ASSOPORTO MELILLI 2-2 (1-1)

32) REGALBUTO-CATANIA 6-2 (3-2)

20) UNITED APRILIA-FORTE COLLEFERRO domenica 30 settembre ore 11.30

COPPA ITALIA A2 – Vince la TOMBESI di RICCI contro la VIRTUS ANIENE 3Z – Di Renan Pizzo il goal vittoria

Avanti gli ospiti con Sanna, pareggio abruzzese con un rigore di Lara. Nel finale di gara Taloni sigla il 4-4 ma a poco più di due minuti dalla sirena Renan Pizzo segna il gol vittoria con uno splendido pallonetto.

La Tombesi parte con il piede giusto anche in Coppa Italia e batte 5-4 la Virtus Aniene al termine di una gara dalle mille emozioni. Dopo il vantaggio ospite siglato da un perfetto destro sotto l’incrocio dei pali di Sanna (il migliore dei suoi, al minuto 2.53), Silveira e compagni hanno trovato il pari grazie a un calcio di rigore fischiato per un fallo di mano in area laziale e freddamente trasformato da Lara (6.35). Da qui in poi, la Tombesi passa costantemente in vantaggio, venendo però sempre incalzata dagli avversari: al 2-1 ancora di Lara (ma con decisiva deviazione di Taloni, 10.01) è seguito il 2-2 di Sanna, così come al 3-2 di Pizzo (grande gioco di gambe e destro sul secondo palo al minuto 15.12) ha risposto ancora una volta Sanna, sfruttando un clamoroso contropiede della Virtus (16.51). Di nuovo avanti a inizio secondo tempo grazie alla prima rete in gialloverde di Diego Burato (4.40), la Tombesi si è divorata più volte la palla del 5-3, vedendo invece crescere, allo stesso tempo, il conto dei falli commessi. Dal quarto fallo fischiato ai gialloverdi è nata la punizione che ha portato al 4-4 di Taloni (14.50), ma è stato ancora Renan Pizzo, stavolta con un delizioso pallonetto dalla propria area di rigore, a beffare nuovamente il portiere ospite (5-4 a 17.17). Dopo il quinto fallo commesso dagli ortonesi a un minuto e mezzo dalla fine, è arrivato anche il sesto, quando il cronometro segnava 19.19: contro il solito Sanna, Francesco Mambella si è però superato, respingendo la conclusione del brasiliano e siglando così la prima vittoria interna stagionale della Tombesi.

Ecco il goal vittoria

Ecco le parole di Mister Ricci a fine gara

“Mettiamoci in testa che le gare di quest’anno saranno tutte battaglie. La Virtus Aniene è un’ottima squadra, la tipica squadra romana che lotta su tutti i palloni, fino all’ultimo, che non si arrende mai e in cui anche i brasiliani alla fine diventano un po’ romani. I nostri avversari di campionato saranno quasi tutti così, e sul nostro campo in particolare, per le sue dimensioni ridotte che impediscono di sviluppare trame di gioco molto elaborate e penalizzano quindi la qualità, dovremo fare i conti con l’aggressività e la forza fisica dei nostri contendenti. Oggi abbiamo fornito soprattutto una grande prova a livello caratteriale, e di questo sono ovviamente molto contento, perché abbiamo reagito alle difficoltà strappando la vittoria con grande cuore. In partite così equilibrate sono poi decisivi i numeri dei tanti giocatori di qualità che abbiamo, e penso quindi alla grande prestazione e alla doppietta di Pizzo, ma anche alla parata decisiva di Mambella. Ci siamo difesi molto bene con il portiere di movimento, a tratti abbiamo fatto vedere buone trame di gioco, ma d’altra parte siamo stati spreconi sul 4-3, non riuscendo a chiudere la partita pur avendo avuto tante occasioni. C’è comunque da gioire per la vittoria, che era fondamentale, e ci porta con lo spirito giusto alla prima di campionato di sabato prossimo: una sfida che in parte sarà diversa, perché Pistoia dovrebbe avere una mentalità differente rispetto all’Aniene, ma in parte identica, perché mi aspetto un’altra battaglia”.

UMBRIA – C1 4°Giornata – Il CANNARA DI PAGNOTTINI E’ REAL E STENDE IL BURANO A GUBBIO, IL CALVI VINCE A NORCIA E PUNTA LA VETTA, VINCE IL MONTELEONE A NOCERA PARI TRA ORVIETO E CLT. DOMANI MATCH CLOU TRA GRIFONI E LA CTS

4°Giornata Risultati

CITTADINORCIA CALVI ACADEMY6 – 9
GUBBIO BURANOREAL CANNARA4 – 6
LIBERTAS TACITO TERNIPONTE SAN LORENZO0 – 1
MIRIANO CITTA’ DI ORTE4 – 6
ORVIETO FCCLT3 – 3
REAL NOCERA MONTELEONE3 – 5
GRIFONICTS GRAFICADomani
RiposaASSISI SUBASIO

Classifica

PuntiGare Giocate
CTS GRAFICA93
CALVI ACADEMY94
CLT84
PONTE SAN LORENZO64
GRIFONI63
CITTA’ DI ORTE63
REAL CANNARA63
GUBBIO BURANO64
ASSISI SUBASIO63
MONTELEONE33
CITTA’ DI NORCIA33
MIRIANO34
REAL NOCERA33
LIBERTAS TACITO TERNI14
ORVIETO FC14

 

 

E’ la giornata del REAL CANNARA che a Gubbio contro il BURANO trascinata da un super MANOLO SORBELLI stende i padroni di casa e rilancia le ambizioni di alta classifica. La squadra di Pagnottini supera gli Eugubini con una prova super che evidenzia un ottimo potenziale nelle mani di uno dei migliori allenatori della categoria. Altro stop per il Burano di Fumanti in quello che potrebbe essere l’anno giusto per tentare il salto, ma è necessario trovare continuità. A Norcia riparte la grande corsa del CALVI di Manni, coi soliti Natili e Baiocco sugli scudi la squadra del presidente Giacomini ottiene la terza vittoria in quattro gare e rimane saldamente sul podio di una classifica che aspetta la gara di domani tra GRIFONI e CTS per definire la pole position. E’ un CITTA’ DI ORTE che vuole recitare un ruolo importante e in attesa di recuperare la gara casalinga mercoledì contro il Nocera conquista tre punti importanti a MIRIANO…..Matticari e Fernandes confermano di essere tra i giocatori più forti di questo campionato. Il REAL NOCERA perde in casa contro i leoni gialloblu di Garilli che conquistano i primi punti della stagione. Una rete di Almadori basta al PONTE SAN LORENZO per fare bottino pieno a Terni, dove la squadra di Pierini continua ad evidenziare una buona fase difensiva ma grosse difficoltà realizzative. Solo un pari tra ORVIETO e Circolo Lavoratori TERNI, sorride più Silvi…..i biancorossi di Bellagamba hanno bisogno di una sterzata per dare un senso a questa stagione.

COPPA LAZIO – IL GAP SI RIPETE E PASSA IL TURNO – Damiano Longo: “Due vittorie importanti, possiamo recitare un ruolo importante”

“È stata una gara che ci vedeva favoriti grazie al doppio vantaggio acquisito all andata, abbiamo subito fatto capire agli avversari che il turno lo volevamo passare noi è così è stato, ci siamo portati prima sul 4-1 per poi concluderla sul 6-5 a nostro favore”.…..queste le prime parole post gara di Damiano Longo, tra gli uomini piu esperti del GAP di POMPOSELLI che supera il primo turno di Coppa Lazio superando come all’andata il Blue Green nella gara di ritorno .

 

“Posso dire ottima prestazione. Volevamo  tutti questa qualificazione dal primo all’ultimo ci tenevamo molto anche perché iniziare la stagione con due vittorie così importanti ci da ancora più convinzione della nostra forza è sono sicuro che possiamo dire la nostra in questo campionato, un passo alla volta dimostreremo a tutti cosa può fare la GAP.” Continua cosi l’autore di una doppietta..che vede questo passaggio del turno come un risultato che può essere di buon auspicio per una stagione importante.

Le altre reti della vittoria dei rossi sono state di Massimiliano Mariello e Vittorio Ghirelli che dopo il poker dell’andata ha servito stavolta una tripletta.

“Siamo una squadra che se si mette in testa che possiamo giocarcela con tutti i nostri avversari allora saremo la SORPRESA del campionato…..” conclude Longo, caricando il gruppo in attesa che domenica prossima parti il campionato.

GAP – BLUE GREEN 6-5

Gap: Pacilli, Maceratesi, Mariello Marco, Mariello Massimiliano, De Carli, Felaco, Longo, Ghirelli, Grillo, Cimei, Lucarelli, Ferrucci. All.Pomposelli

REAL RIETI, PARLA PIETROPAOLI: “ONORARE QUESTI COLORI. IL FUTSAL? LAVORA PER AVERE UNA LEGA”

Real Rieti atto VIII in serie A: come te nessuno mai!

La massima serie del futsal italiano è iniziata ieri, ancora nel segno dell’Acqua & Sapone campione d’Italia che, battendo 4-1 la neopromossa Civitella, piazza nuovamente il suo nome in cima alla classifica, in attesa del resto delle gare della prima giornata, che si concluderà col “Monday Night” del PalaMalfatti tra il Real Rieti e la Lazio (diretta Sportitalia ch 225 di Sky, ch 60 ddt).

Per il club amarantoceleste si tratta dell’ottavo anno nella massima serie, nel corso dei quali si sono succeduti campioni d’Europa, meteore, giovani di prospetto, allenatori pluridecorati e tanto altro ancora. Ma ad accomunarli è stata sempre la stessa figura: il patron Roberto Pietropaoli.

“Per me questo ottavo anno è un motivo d’orgoglio – ci racconta a pochi giorni dall’esordio in campionato – In questa città nessuna disciplina sportiva era riuscita ad inanellare così tante stagioni consecutive nella massima serie, nemmeno il mio unico punto di riferimento, ossia il compianto Renato Milardi, che col basket si è fermato a 7 stagioni. Anche per questo, dovrà essere una stagione importante: in estate abbiamo lavorato per limare il gap con le pretendenti al titolo, siamo sicuri di avercela messa tutta, ancora una volta, ma ora dovrà essere il campo a dirci se siamo stati bravi oppure no. Per me l’Acqua &Sapone resta ancora un gradino sopra a tutti, per il resto, però, ce la potremo giocare con chiunque, nonostante l’uscita dal roster di Vinicius che potrebbe penalizzarci”.

Di questi “primi” sette anni, quale ricorda con più piacere e quale invece vorrebbe rimuovere dai suoi pensieri?

“Senza ombra di dubbio la stagione che difficilmente dimenticherò è quella di tre anni fa (2015/2016) che ci ha visto protagonisti sia in Winter Cup, che in campionato: alzare un trofeo ufficiale e perdere una finale scudetto ai calci di rigore non capita sempre. A dicembre riuscimmo a trionfare, peraltro nel nostro Palazzetto, poi tra la fine di maggio e la prima settimana di giugno ci fu il duello con Asti: uscire dal campo in quel modo è come aver conquistato mezzo tricolore, tant’è che poi la stagione seguente abbiamo disputato l’Uefa Futsal Cup, ossia la Champions League di questo sporti. Quello che invece mi ha lasciato più amarezza è stato il secondo anno: eravamo noni a sei turni dalla fine, potevamo centrare una storica qualificazione ai play off e invece a tre turni dalla conclusione dovetti esonerare Ranieri e concludere con Giustozzi allenatore-giocatore, riuscendo a centrare la salvezza solo alla penultima giornata, con fatica”.

Movimento futsal: qual è secondo lei l’ingrediente mancante per completare la ricetta e sfornare un prodotto che attiri maggior attenzione?

“Avere il coraggio di varare determinate regole: ci stiamo imponendo, sotto questo aspetto, di introdurre le liberatorie e l’accordo collettivo coi giocatori, per esempio, passaggio fondamentale perché garantire credibilità e legalità al movimento. Se riusciremo in questo, sia gli sponsor, che il pubblico, che ci vede ancora come uno sport da “dopolavoro” cominceranno ad avvicinarsi sempre più. E credo che questo possa anche rappresentare la chiave di volta per arrivare ad avere una Lega tutta nostra”.

E’ tutto pronto, dunque, si attende solo il fischio dell’arbitro e poi si può cominciare: proviamo a stilare una griglia di partenza stile-Formula Uno.

“Ai primi quattro posti metterei Acqua&Sapone, Real Rieti, Maritime e Italservice Pesaro, ma non vorrei tralasciare la Feldi Eboli che a mio avviso può diventare la vera mina vagante del campionato, proprio come lo fu l’anno passato il Came Dosson. Per il resto, dipenderà da tanti fattori, da tante variabili”.

Un’ultima domanda: cosa si sente di dire ai suoi giocatori, al suo staff, ai suoi tesserati?

“L’augurio è quello di onorare la maglia e i colori del Real Rieti, che rappresentano una città e una provincia. Ripeto un concetto che sottolineo da sempre: loro non giocano per Roberto Pietropaoli, loro giocano sapendo di portarsi dietro la storia di un territorio cittadino e provinciale che merita rispetto. E nella vita quando dai tutto, il resto è relativo: si può anche uscire dal campo sconfitti, non prima però di aver gettato su quel rettangolo di gioco tutte le energie a disposizione”.

ROTINO LIVORNO – Mr AGOSTI ELOGIA I SUOI IL MERITO DELLA VITTORIA È TUTTO DEI RAGAZZI

“Sono  scesi sul campo, facendo un ottima prestazione, con spirito di sacrificio e voglia di vincere, mostrando un vero attaccamento alla maglia, il merito di questa vittoria è tutto dei ragazzi; sono contento per loro perché in questi trenta giorni si sono sempre allenati costantemente con grande intensità, arrivando pronti a giocare una gara difficilissima contro una Lastrigiana che difficilmente lascerà punti nelle partite rimanenti.
Sono soddisfatto per l’ atteggiamento dei ragazzi, e questo dovrà essere per tutte le altre gare che ci aspettano, per la qualità del gioco possiamo fare ancora meglio” .

Gli amaranto di mister Agosti vincono 2 a 0 contro la grande Lastrigiana C5 .
Mister Agosti spinge i suoi per tutta la gara…
Vittoria meritata per i labronici, contro una squadra che difficilmente lascerà per strada i punti.
Digiacomantonio,Camposeo e Gani nei 60 minuti i condottieri di Mister Agosti.
Nonostante le sei assenze (le pedine di movimento Falleni Fracassi Cani Orru Volpe Marchetti), i ragazzi del Rotino Livorno C5 non mollano neanche dopo l’espulsione ingiusta del portiere Ciurli, ha dell’incredibile il cartellino rosso inflitto al ragazzo, ma poi ci pensa l’Ariete Gani trasformatosi da giocatore di movimento a portiere, parando infatti il rigore a Balestri e facendo successivamente un intervento fuoridalnormale..
Primo tempo dei livornesi di alta intensità, peccato sul 2 a 0 sprecate almeno due/tre occasioni che potevano chiudere la gara, vicini alla rete in ben 3 occasioni ciascuno sia Digiacomantonio che Gani con quest’ ultimo che colpisce anche un palo.
Digiacomantonio Camposeo Stara Contini e Gani a mille all’ ora, bene anche Tintori Corucci Ciurli Pacicca..
Non entrati Giannoni Lenzi e DiGrande.
La formazione di Agosti stupisce subito.. l’aveva detto il tecnico livornese: “vinciamo noi!”
Le reti dei livornesi: Jonathan Digiacomantonio e Luca Gani

Prossimo impegno per il team del patron Cristiano Salvadorini in terra pratese con la Verag Prato, con Airaghi Fracassi e Falleni che torneranno a disposizione, mentre è rebus tra i pali con Ciurli sicuramente squalificato ed Arcuri out. Si pensa alla soluzione alternativa: portiere di movimento per tutti i 60 minuti.A fine gara il Dirigente amaranto Fabrizio Bacci: “vittoria ineccepibile, atteggiamento perfetto come previsto dal nostro mister, il quale ha dato già uno stampo ai ragazzi.
I nostri ragazzi sono arrivati alla gara preparati benissimo, ora mi aspetto note positive anche dagli altri ragazzi che non sono scesi in campo sia quelli che non erano nelle migliori condizioni fisiche e da quelli infortunati; la prossima gara recupereremo almeno 2/3 giocatori, con il mister certamente contento perché avrà più soluzioni”

GADTCH PERUGIA, archiviata la parentesi Coppa Divisione…pronti al debutto in Coppa Italia

Ufficio Stampa Gadtch Perugia 2000

PERUGIA – Si lavora a pieno regime in casa della Gadtch Perugia 2000, che dopo aver iniziato sabato scorso la stagione 2018-2019 con l’esordio in Coppa della Divisione, venendo eliminata dalla Roma ai rigori dopo una grande partita, e dopo essere stata in vantaggio per tutto il match, ora guarda alla settimana che verrà, quando ci saranno altri due impegni ufficiali. Intanto, i ragazzi di mister Emanuele Cistellini martedì sera hanno avuto modo di tornare in campo, ma questa volta per un’amichevole…

“Abbiamo fatto un’ottima sgambata con l’Assisi Subasio – commenta il tecnico perugino – squadra che milita nel campionato regionale di serie C1. Il risultato finale è stato di 5-2 a nostro favore, ma è stata una gara dove tutta la rosa è scesa in campo e dove sono state fatte ulteriori prove tattiche in funzione dei prossimi impegni ufficiali della stagione”.

Impegni che arriveranno già dalla settimana prossima…

“Sì, la prossima settimana avremo l’esordio in Coppa Italia di serie B, che ci vedrà impegnati contro la vincente tra Vis Gubbio e Lucrezia che fanno parte del nostro stesso girone. Sabato prossimo, al PalaPellini arriverà il Corinaldo per la prima giornata di serie B, e a quel punto la stagione entrerà nel vivo”.

E’ circa un mese che la Gadtch Perugia si è radunata ed ha iniziato a lavorare…

“E’ un inizio sicuramente positivo – continua il mister – è chiaro che in questo mese è stato fatto un reset rispetto alla scorsa stagione, la società si è allargata numericamente con nuovo figure e un nuovo staff tecnico, e con una squadra in cui sono stati inseriti sei nuovi giocatori. Il bilancio è positivo perché abbiamo lavorato sin da subito in totale armonia e serenità, abbiamo messo una base, che però sta a noi migliorare perché è una squadra che viene da una stagione come lo scorso anno e che ha cambiato molto ha sicuramente bisogno di tempo per cercare la giusta alchimia e la giusta amalgama. I ragazzi ora sono stati disponibili nel nuovo lavoro che il nostro staff propone”.

Non si può non tornare sul match contro la Roma…

“C’è dispiacere per come sono maturati i due gol dei due pareggi (nel tempo regolamentare e in quello supplementare, ndr), in entrambi i casi sono arrivati a pochissimi secondi dalla fine. Voglio anche dire che è vero che non abbiamo espresso, soprattutto in fase di costruzione, un calcio a 5 lineare o comunque una fluidità di manovra. Ma i ragazzi hanno messo in campo delle doti importanti di carattere e intensità e agonismo che unite alle doti tecnico di questi giocatori hanno fatto sì che abbiamo reso difficile la vita ad una squadra che disputa nel campionato di serie A2”.