MIRACOLO ROMA CALCIO FEMMINILE: Il team di Capatti accede alla Final Four

Chiamatelo miracolo (sportivo), chiamatela impresa o più semplicemente voglia di una squadra di non mollare fino alla fine e che è andata sul campo della Fenice convinta di poter ribaltare il pesante passivo (1-5) della partita di andata. Questa è stata la Roma Calcio Femminile che è riuscita ad imporsi per 6 a 2 accedendo alle Final Four, al termine di una partita combattutissima, a tratti rocambolesca.

Il primo tempo si è concluso con il risultato di 1 a 1 (gol di Mellal) con le giallorosse che non brillano e vengono tenute a galla dal portiere Ricci che limita il passivo con parate decisive. Tutta altra musica il secondo tempo, le ragazze della Roma cambiano marcia, aumentano la pressione e in quindici minuti riescono a segnare 3 reti (2 Mellal, 1 Bartolini).

La partita si ferma, poi, per ben 7 minuti a causa dell’infortunio a Mellal portata in ospedale, ma la pausa non spezza l’incanto.

Si riprende con il goal di Santilli per le giallorosse e due parate di Ricci su tiro libero. Ad un minuto dalla fine succede l’incredibile, le giallorosse prendono la rete che taglierebbe le gambe a chiunque, perché è quella che farebbe dire addio alla Final Four dopo tanta fatica, ma la partita non sì è ancora conclusa, Santilli non si arrende e riesce nell’impresa segnando il 6 a 2 che regala alla Roma cf la qualificazione alla finale di Coppa. La vittoria è anche per Fabiana Alessandro, giocatrice giallorossa che dovrà operarsi per la rottura del crociato.

Le giallorosse han messo in campo tutto: cuore, grinta, tecnica, forza, orgoglio, bravura… Così hanno avuto la meglio sulla Virtus Fenice che dopo la gara vittoriosa dell’andata pensava probabilmente di avere la qualificazione in tasca. Le arancionere, però, non hanno considerato il grande carattere e voglia di vincere della squadra di quest’anno di Capatti che ha fatto vedere che in nessun caso, neanche partendo da uno svantaggio di 5 a 1,  si sente una vittima sacrificale. Peccato per l’infortunio a Mellal che ha guastato la festa finale. Dell’entità dell’infortunio alla caviglia ne sapremo di più oggi dopo tutti gli esami strumentali, ma comunque sembrerebbe meno grave del previsto. In bocca al lupo a lei.

Ecco i commenti finali di mister Capatti: “Lo avevo detto dopo la gara di sabato: regaliamoci un sogno chiamato Final Four e lo abbiamo fatto. Le ragazze hanno fatto qualcosa di straordinario, ribaltando un 5 a 1 difficile da digerire per chiunque. Lo hanno fatto a modo loro, giocando, soffrendo, rischiando… ma lo hanno fatto.
Siamo soddisfatti del percorso che stiamo facendo e questa Final Four è il giusto premio per tanti sacrifici.
Ho ancora negli occhi le lacrime del primo anno dopo il ritorno dei quarti a Rieti e lì mi promisi che le avrei portate a giocare una Final Four. Promessa mantenuta.
Voglio dedicare questa qualificazione a due ragazze (e non me ne vogliano le altre): Mellal uscita per infortunio e Silvia Ricci, estremo difensore che finora in Coppa ha sostituito degnamente Valeriani, portandoci all’atto finale.”
Senza troppo entusiasmo, però, perché sabato ci aspetta un’altra battaglia da vincere.”

FUTSAL ROSA al via il Nations Women’s International Tournament: ecco le convocate

Nuovo appuntamento per la Nazionale Futsal Femminile.

Quattordici Azzurre sono state convocate per il Nations Women’s International Tournament che si svolgerà a Guadalajara dall’8 al 10 dicembre e che sarà preceduto dal raduno di preparazione a Roma. Il ritiro inizierà martedì 5, l’ultimo allenamento si terrà giovedì, giorno della partenza per la Spagna.

A Guadalajara le Azzurre di Francesca Salvatore affronteranno venerdì 8 il Portogallo (ore 19), sabato 9 incontreranno la Spagna (ore 21.15) e domenica 10 la Russia (ore 10).

Elenco delle convocate
Portieri: Angelica Dibiase (KickOff), Mascia Maria Fontana (Ternana CF), Arianna Tirelli (SS Lazio);
Giocatrici di movimento: Ludovica Coppari (Ternana CF), Jessica Exana (Pescara Futsal), Benedetta De Angelis (Olimpus Roma), Arianna Pomposelli (Olimpus Roma), Roberta Giuliano (Lokrians), Marcella Violi (Lokrians), Bruna Borges da Silva (Montesilvano), Ersilia D’Incecco (Montesilvano), Cecilia Barca (SS Lazio), Aida Xhaxho (SS Lazio), Federica Belli (Kick Off).

Staff
Tecnico federale: Francesca Salvatore; Collaboratori Tecnici: Cinzia Benvenuti; Preparatore dei portieri: Alessandro Arpinelli; Medico: Giuseppe Maccauro; Fisioterapista: Francesco Marcellino; staff: Vincenzo Vecchio

NAZIONALE: Menichelli in Ucraina per testare l’Italia

A poco più di due mesi dal debutto nella Fase finale UEFA Futsal Euro 2018, la Nazionale di futsal si appresta a sostenere l’ultimo impegno dell’anno affrontando l’Ucraina in un doppio test in programma a Kharkhiv il 5 e 6 dicembre prossimi. Tra i 16 calciatori convocati dal Commissario tecnico Roberto Menichelli figurano quattro novità rispetto al gruppo sceso in campo nella Slovak Futsal Week a settembre: il portiere Stefano Mammarella, assente dal Main round in Georgia; Gabriel Lima, costretto al forfait nel corso dell’ultimo impegno a Bratislava, e infine Massimo De Luca e Paolo Cesaroni.
Il gruppo azzurro si radunerà la mattina di domenica 3 dicembre a Roma, da dove partirà alla volta di Kharkhiv via Kiev. Il programma prevede due sessioni di allenamento nella giornata di lunedì e una rifinitura il martedì mattina, giorno del primo incontro in calendario al Palace of Sport Lokomotiv (ore 17 locali-CET +2). Mercoledì 6 alle 18.30 locali, il secondo e ultimo test. La squadra farà rientro in Italia nel pomeriggio di giovedì 7 dicembre.
Su invito della Federazione ucraina, Roberto Menichelli terrà un clinic per gli allenatori della FFU la mattina di lunedì 4 dicembre.
L’elenco dei convocati
Portieri: Stefano Mammarella (Acqua&Sapone), Michele Miarelli (Luparense), Francesco Molitierno (Kaos RE).
Giocatori di movimento: Giacomo Azzoni (Pescara), Nicolò Baron (Eboli), Fabricio Calderolli (Acqua&Sapone), Paolo Cesaroni (PesaroFano), Massimo De Luca (Napoli), Julio De Oliveira (Acqua&Sapone), Marco Ercolessi (Pescara), Murilo Ferreira (Acqua&Sapone), Giuliano Fortini (SS Lazio), Gabriel Lima (Acqua&Sapone), Alex Merlim (Sporting Lisbona), Sergio Romano (Pescara), Angelo Schininà (Kaos RE).
Staff – Commissario tecnico: Roberto Menichelli; Ass. allenatore: Carmine Tarantino; Segretario: Fabrizio Del Principe; Coll. Tecnico: Davide Marfella; Preparatore dei portieri: Mauro Ceteroni; Preparatore atletico: Valerio Viero; Medico: Nicola Pucci; Fisioterapista: Vittorio Lo Senno.
Il programma
Domenica 3 dicembre
10.00  Raduno presso Aeroporto di Roma FCO
20.30 Arrivo previsto a Kharkhiv
Lunedì 4 dicembre
11:00 Allenamento  c/o Palace of Sport “Lokomotiv”
17:00 Allenamento c/o Palace of Sport “Lokomotiv”
Martedì 5 dicembre
10:00 Allenamento di rifinitura
18.30 UCRAINA vs ITALIA – Palace of Sport “Lokomotiv”
Mercoledì 6 dicembre
10:00 Allenamento
18.30 UCRAINA vs ITALIA – Palace of Sport “Lokomotiv”
Giovedì 7 dicembre
In mattinata rientro in Italia

SEMIFINALE COPPA UMBRIA C1 – IN TRASFERTA E IN RIMONTA, L’ANDATA VA AL BURANO

Città di Orte-Gubbio Burano 3-4

 

MARCATORI: 7’ Fernandes (O), 11’ Fernandes (O), 32’ Cecchetti, 42’ Stagi, 46’ Radicchi, 56’ Fernandes (O), 58’ Tomassini L.

CITTA’ DI ORTE: Micciani, Pieri, Menichetti, Ariza, Fernandes, Canestrini, Matticari, Bonelli, Loi, Corpetti, Tavoloni, Palazzi, Gonsalves, Rallini. All.Russo

GUBBIO BURANO: Radicchi, Gambini, Merangola, Stagi, Cecchetti, Radicchi, Tomassini R., Tomassini L., Nicchi, Tomassoni, Pannacci, Allegrucci. All.Fumanti.

 

Come nel derby contro la Vis Gubbio, il Gubbio Burano, chiude la prima frazione sotto di due goal, ma nella ripresa gli eugubini si trasformano e portano a casa una vittoria importantissima. Sul difficilissimo campo dell’Orte, squadra ben organizzata e con obiettivi importanti, i ragazzi di Fumanti vincono 4 a 3 nell’andata della semifinale di Coppa Italia. Il ritorno, fra una settimana nella città dei Ceri, si prevede difficile e bellissimo da vivere, perché le due squadre giocano un bellissimo calcio a 5. Eugubini, che potrebbero accontentarsi anche di un pareggio, ma fare calcoli non è nella mente di mister Fumanti, anche perché come detto sopra, di fronte si troverà una squadra organizzata molto bene e che cercherà il colpaccio per volare in finale. GubbioBurano che sta attraversando un grande periodo di forma, anche per l’ottimo lavoro che sta svolgendo il preparatore atletico Prof. Leonardo Corbucci.

Partono meglio i locali di Mister Russo, che al 7’ passano in vantaggio con Fernandes al termine di una bella azione. Il GubbioBurano prova a reagire, ma al minuto 11’ ancora uno scatenato Fernandes trova il 2 a 0 in contropiede. Prima del riposo gli eugubini potrebbero riaprire il match, ma la conclusione di Merangola si stampa sul palo.

Nella ripresa, esce un Gubbio Burano ancora più battagliero e al 32’ Cecchetti Andrea con un tiro dalla distanza, con la complicità del portiere, riapre la gara. Le due squadre giocano un buon futsal, le azioni non mancano, ma bisogna aspettare il 42’ per vedere un altro goal: lo sigla Riccardo Stagi con un bel tiro che beffa l’estremo difensore. Sul punteggio di parità i ragazzi di Fumanti prendono ulteriore coraggio e al 46’ al termine di una grande giocata del giovane Nicchi, Andrea Radicchi non può sbagliare. E’ sorpasso degli eugubini, ma i laziali non ci stanno e a quattro minuti dal termine ancora una volta lo scatenato Fernandes beffa il numero uno eugubino. Nel finale, entrambe le squadre vogliono trovare il goal vittoria, che arriva al 58’ ed è di marca ospite: Radicchi calcia, la sua conclusione è respinta, ma sulla sfera si avventa Luca Tomassini che non può sbagliare. E’ il goal vittoria, nonostante il forcing finale dei padroni di casa che però non porta al pareggio.

POLEMICA FOLIGNO – VIS GUBBIO, la puntualizzazione dei folignati

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato Stampa del Foligno calcio a 5, a seguito della diatriba nata dopo la gara di sabato scorso contro il Vis Gubbio dove a seguire ci sono state prima le dichiarazioni del Presidente del Foligno poi un comunicato stampa del Vis Gubbio.

 

In merito al Comunicato Stampa della Società Vis Gubbio diramato in data odierna si precisa quanto segue.

Non è nostro interesse entrare nelle questioni arbitrali o nei rapporti istituzionali della società Vis Gubbio. Vogliamo però evidenziare che l’attenzione che i tesserati eugubini pongono in alcune circostanze, tipo la provenienza degli arbitri o l’organizzazione dei campionati, viene meno quando si tratta di leggere regolamenti o comunicati.

Nel loro comunicato ribadiscono l’impossibilità per l’A.S.D. Foligno C5 di essere ripescata nel massimo campionato regionale indicando quanto riportato nel C.U. 03-bis, non accorgendosi, però, che nello stesso veniva citato il C.U. 161-bis del 16/04/2017. Che – citiamo testualmente – prevedeva: “la preclusione di cui al punto 1 (Società che al 30 Giugno 2017 non hanno maturato tre anni ininterrotti di iscrizione ai Campionati Dilettantistici di Calcio a 5, escluso il Campionato Juniores Regionale), non opererà qualora siano esaurite anche le domande di società di cui al punto N.2 e N. 6”.

Pertanto, stante la decisione del CRU di ripristinare la composizione del campionato di C1 regionale a 16 squadre (decisione che non ci ha coinvolto in nessun modo!), la A.S.D. Foligno Calcio a 5 ha il pieno diritto di parteciparvi. 

Il fatto che la Vis Gubbio contesti, ed abbia contestato anche in tempi non sospetti, tale decisione è una cosa che non ci riguarda ma che non deve in alcun modo tirarci in ballo, soprattutto in una narrazione fatta di sospetti e trame occulte che non esistono e che non hanno ragione di esistere. Se non nella mente di chi vive lo sport in maniera inadeguata e dannosa.

Ufficio stampa Foligno c5

IL MONTEBELLO RIAPRE LA CACCIA AL PRIMO POSTO E CONQUISTA LA FINALE DI COPPA

Giorni importanti in casa Montebello. Nel fine settimana la squadra di Pagnottini ha vinto in campionato in trasferta contro il Virtus Tifernum con un secco 5-0 grazie alla doppietta di Leandri, le reti di Alunni Solestizi, Ciurnella e un autogol. Vittoria che permette, anche grazie al pari tra Lidarno e San Mariano di rimanere in scia con le prime. Sono cinque squadre in 4 punti alla caccia del primato.

Ieri sera il team di Mr.Pagnottini nella gara di ritorno di Coppa si è ripetuto vincendo contro il Lidarno per 5-3 dopo la grande vittoria dell’andata per 9-4. Reti di Alunni Solestizi in doppietta, Tini, Tosti e Sabatini Lorenzo. 

Un’ altra finale di coppa, che anticiperà la finalissima tra i due gironi, per mister Pagnottini che lo scorso anno conquistò la finale di coppa di C1.

GAP – Sconfitta contro la Pro Calcio che complica la classifica. Sesta vittoria su sei per gli Allievi.

Nel match contro la Pro Calcio di Mister Galante arriva una sconfitta che pesa ai fini della classifica. La squadra di Pomposelli si arrende agli avversari in casa per 2- 4. Una gara ben giocata dai rossi che rimangono in partita fino alla fine contro una squadra piena di giocatori di qualità. Continuano a vedersi i miglioramenti ma purtroppo i punti mancati iniziano a pesare.

GAP:Caiazzi, Rispoli, Alviti, Mariello Marco, Mariello Massimiliano, Cimei, Longo, Felaco, De Carolis, Carrarini, De Cicco, Cistaro. All.Pomposelli
Marcatori: Longo, De Cicco
Un momento difficile per la squadra di Mariello che non riesce a far conciliare prestazioni e punti. Nelle parole di De Cicco il post gara: “E’ stata una grande gara, loro hanno alcuni giocatori molto bravi che in alcuni momenti della partita sono stati determinanti. Noi ci siamo giocati la partita fino alla fine e probabilmente se l’arbitro avesse concesso un rigore netto ai miei danni il risultato sarebbe stato diverso. Abbiamo fatto passi avanti importanti rispetto ad un mese fa……..manchiamo purtroppo di personalità, abbiamo tanta qualità ma siamo molto giovani e dobbiamo continuare a dare retta al Mister. Le prossime due partite sono importanti e spero di fare 6 punti. Stiamo migliorando come gioco e paghiamo qualche calo di concentrazione. Stiamo lavorando in allenamento su questo e purtroppo in un campionato come questo serve anche l’esperienza nella quale  noi purtroppo manchiamo.” 
Gli Allievi di Mister Mariello continuano incessantemente la grande corsa che li ha portati sabato a battere il Pigneto Team e a vincere la sesta gara su sei giornate. Vittoria netta e meritata per i giovani ragazzi del Gap che battono 10 – 5 i pari età gialloneri.
GAP: Malaspina, Lucangeli, Mosiello, Cosentino, Corona, Saba, Maculani, Thau, Federici, Peroni, Maculani.
Marcatori:Saba 6,Cosentino 1Thau 1Peroni 1 Corona 1
Il giovane Edoardo Thau ci rilascia le proprie impressioni: “La gara di domenica secondo me insieme a quella della scorsa settimana è stata una gara difficile che però ha fatto vedere anche un altro aspetto della nostra squadra sappiamo resistere e aspettare il momento giusto abbiamo saputo tenere botta anche nei momenti più difficili quando le squadre avversarie pensavano di averci recuperati e chiudere la partita e invece abbiamo reagito come sappiamo fare.la forza della nostra squadra siamo noi e il mister siamo ragazzi che ci conosciamo da quando stiamo all’asilo e il mister lo conosciamo da quasi 9 anni ormai sappiamo capirci con lo sguardo.Penso che la GAP sia una società che in campo calcistico si stia rinnovando molto e ci stia anche puntando molto credono molto in noi e noi faremo di tutto per non smentirli”
IMG-20171126-WA0009

Intervista a FABRIZIO SCACCIA, mister della rivelazione REAL CIAMPINO

E’ stato sicuramente il protagonista dello scorso fine settimana il Real Ciampino di Mister Scaccia Fabrizio, che ha saputo superare brillantemente un esame difficile come il Castel Fontana ben più quotato. Una vittoria netta e pesante che lancia il gruppo di Scaccia tra le migliori. Il lavoro settimanale e la gestione delle risorse, le scelte estive e la sagacia tattica del Mister non coincidono casualmente con gli ottimi risultati a livello di prestazioni e di numeri del proprio gruppo. Lo abbiamo intervistato.

 

Buongiorno Mister Scaccia….un commento sulla schiacciante vittoria contro il Castel fontana per 5-12?

SCACCIA: “Penso che la vittoria di sabato sia  stata legittimata da una grandissima prestazione da parte di tutta la squadra.Siamo entrati in campo con una tale determinazione dimostrata sin dall’inizio della gara.”

Avete avuto un piccolo passaggio a vuoto con due sconfitte consecutive, ma ormai sembra tutto alle spalle avendo conquistato 7 punti nelle ultime tre gare.La non continuità può esser un difetto di questa squadra?

SCACCIA: “Le due partite in oggetto sono con la Nordovest e il Savio. Ti dico subito che la partita con la Nordovest, se uno guarda il risultato,potrebbe sembrare una partita a senso unico,ma non è così. E’ stata una partita bella, giocata a viso aperto e persa per molta sfortuna. Per quanto riguarda  il Savio è stata una partita bella ed avvincente.. Partita a ritmi altissimi . il risultato dice tutto (7 8)”

Quali sono i margini di miglioramento che intravede in questo momento?

SCACCIA: “I margini di miglioramento di questa squadra sono nella costanza e nella voglia di dare sempre di più.”

Al momento la squadra è a due soli punti dalla zona play off. E’ lecito pensare alla possibilità di giocarsi la promozione in serie B?

SCACCIA: “Voglio essere sincero, questa è una squadra che potrebbe giocare con tutti; il nostro obbiettivo è salvare la categoria; più avanti faremo le dovute conclusioni.”

Parlando di singoli è sotto gli occhi di tutti le prestazioni di un giovane come Tiziano Biasini. Ci da un giudizio sul ragazzo?

SCACCIA: “Tiziano è un giocatore che ho voluto fortemente con me a Ciampino. Lo conosco da molto tempo, è un giocatore devastante sia in fase di possesso e non..”

E’ decisamente un Real Ciampino targato Fabrizio Scaccia, dove molte scelte tecniche fatte in estate sono state dettate da lei. E’ contento fino ad oggi dei giocatori che lei già conosceva e che ha voluto fortemente anche qui a Ciampino?

SCACCIA: “Come sapete bene con me ho portato giocatori giovani di mia conoscenza  (Biasini,Carlettino e Volponi). Carlettino è un giocatore che sta beneficiando della nuova aria;  Volponi è un giocatore che si affacciato a questo sport da poco tempo ma i margini di miglioramento sono molteplici..”

Parlando sempre della rosa,ci si può aspettare qualche intervento nel mercato per migliorare ancora la rosa? 

SCACCIA: “Della mia rosa sono abbastanza soddisfatto, ma non nascondo che ci stiamo guardando intorno e se capita la ciliegina ci faremo trovare pronti per assaporarla..Top secret.”

Il Savio ad oggi sembrerebbe avere una marcia in più rispetto alle altre.Quali sono le vostre rivali più insidiose?

SCACCIA: “Il Savio è una squadra composta da  giocatori esperti e giovani interessanti, allenata da Alessio Medici, che reputo un grandissimo allenatore da nazionale e non da regionale..Per quanto riguarda le nostre rivali? Ti rispondo Real Ciampino.”

Il campionato è veramente molto equilibrato e nella zona play off ci sono ad oggi 8 squadre in soli 6 punti.Cosa farà la differenza ?

SCACCIA:  “Savio è la squadra più regolare di tutte. Ora vediamo cosa succederà in seguito, dicembre è alle porte, mercato invernale. Prevedo un rientro da parte della Nordovest.”

CONTINUA IL BIG MATCH TRA VIS GUBBIO E FOLIGNO. Comunicato degli egubini in risposta alle parole del Presidente del foligno

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO UN COMUNICATO UFFICIALE DELLA SQUADRA VIS GUBBIO in risposta alle parole del Presidente del Foligno che ieri sulle pagine del proprio Sito aveva rilasciato alcune dichiarazioni che riportiamo a seguire il comunicato.

Intendiamo precisare che Futsal Players non entra in merito a nessun discorso che vada oltre il semplice commento sportivo, ma avendo letto, comunicato e dichiarazioni e non avendo nessun tipo di rapporto col CrU e il Delegato Ortenzi ci teniamo a sottolineare che quando in fase di elezioni si fanno “promesse” come quelle citate nel comunicato del Gubbio è giusto che le stesse vengano giudicate a lungo termine poichè cambiamenti di questo tipo hanno bisogno di diverso tempo per essere realizzati.

 

 

La società Vis Gubbio Calcio a 5 A.S.D. si sente in dovere di diramare questa nota ufficiale in risposta alle dichiarazioni del presidente dell’A.S.D Foligno Calcio a 5 che la chiamano in causa. Premesso che la pagina Facebook della Vis Gubbio non è gestita direttamente dalla società, vogliamo precisare quanto segue:

– questione arbitraggi. Ringraziamo i tanti che ci hanno espresso solidarietà e vicinanza ma non vogliamo ritornare sugli episodi arbitrali che ci hanno penalizzato nelle ultime gare, ci limitiamo a sottolineare solo una circostanza oggettiva: non si capisce perché spesso a dirigere le nostre gare sono stati designati arbitri di Foligno, nonostante avessimo chiesto al responsabile regionale di avere giudici di gara di altre sezioni per assicurare la serenità di tutti

– questione ripescaggio. La società Foligno Calcio a 5 non poteva essere ripescata. Non siamo noi a dirlo ma un Comunicato Ufficiale del CRU:“non ha diritto ad essere ripescata perché non ha tre anni di iscrizioni ai campionati dilettantistici di calcio 5” (cfr. pag. 128 / C.U. N. 03-Bis). In tempi non sospetti e non ora, come detto dal presidente del Foligno, al delegato del calcio a 5 e al rappresentante del CRU presenti alla riunione, avevamo espresso i nostri dubbi su tale ripescaggio, perchè era l’occasione giusta per una riforma dei campionati e per fare la C1 a 14 squadre come nella maggior parte delle regioni, garantendo una maggiore competitività e un minore esborso economico da parte delle società. C’era la possibilità, inoltre, di fare un girone di C2 e uno di D, come avviene nelle altre regioni, evitando che squadre rinunciatarie ai campionati nazionali possano accedere, senza vincere nulla, al massimo campionato regionale.

Cogliamo l’occasione anche per sottolineare che molte erano le promesse del programma elettorale dell’attuale delegato regionale del calcio a 5 che, da Foligno,annunciava una ventata di novità che finora non hanno trovato attuazione. Si parlava di eliminazione dei campi all’aperto per la C1, tempo effettivo, impossibilità ad iscriversi per società senza tecnico federale, ecc…. A distanza di tempo non sono state minimamente messe in atto e quindi si rende necessaria una riflessione sul suo operato. Detto questo, da oggi fino al termine, cercheremo di onorare il campionato come abbiamo sempre fatto grazie alla serietà di un gruppo che si è posto come obiettivo la crescita del movimento del calcio a 5 nel nostro territorio e che lo sta portando avanti con azioni concrete: da quest’anno, infatti, dopo aver vinto il Campionato regionale di C2 e la Coppa Italia regionale, abbiamo allestito una squadra juniores ed una femminile che partecipano ai rispettivi campionati regionali senza aver ricevuto l’aiuto e neppure una telefonata di incoraggiamento da parte di nessuno

Gubbio, 28/11/2017

 

PRESIDENTE del FOLIGNO FRANCESCO PONTI «Abbiamo vinto una partita bellissima con un punteggio sicuramente troppo severo per la Vis Gubbio che, soprattutto ad inizio secondo tempo, ci ha messo in grande difficoltà. Chiaramente sul risultato ha pesato l’espulsione del loro portiere Beltrami. Una cosa che mi è particolarmente piaciuta è la maturità che ha dimostrato la squadra che ha gestito bene ogni fase della partita, anche quando con l’uscita di Giardini abbiamo vacillato consentendo a loro di avere due o tre occasioni limpidissime». La Vis Gubbio ha messo nel mirino, in particolare, un presunto rigore non concesso immediatamente prima del 3-2 di Proietti, arrivato anch’esso su rigore: «Mi dispiace che una partita così bella, alla fine, sia stata ridotta ad un singolo episodio. Il tocco con la mano di Giardini, che lamentano gli eugubini, è stato del tutto involontario e causato dalla scivolata dello stesso giocatore che stava ripartendo in contropiede dopo aver conquistato palla. Ho letto che da parte della Vis Gubbio si parla di “svista”. Per me, invece, è stata una giusta interpretazione del regolamento che per sanzionare un fallo di mano richiede l’intenzionalità di toccare la palla. Probabilmente il fatto che poco dopo sia stato espulso Beltrami ha accentuato le proteste degli eugubini». Un episodio che ha cambiato la gara? «Credo che sull’espulsione di Beltrami ci sia poco da dire, se non, forse, che il portiere avrebbe dovuto essere espulso già al 10′ del primo tempo quando un suo intervento sulla tre quarti con Raspa che lo aveva saltato rientra, a mio avviso, nella casistica del fallo antisportivo da punire con il rosso». In un comunicato apparso su Facebook la Vis Gubbio contesta che il Foligno, ripescato in estate, non avrebbe avuto titolo per giocare in C1: «Il riferimento al ripescaggio è una cosa che non fa onore alla Vis Gubbio. Capisco la delusione ma tirarla fuori dopo una sconfitta la trovo una cosa poco elegante. Noi abbiamo semplicemente “approfittato” dell’esigenza del CRU di riportare il campionato di C1 a 16 squadre. Insieme a Ponte San Lorenzo e all’Eden Park, siamo stati gli unici a dare la disponibilità. Bastava che ce ne fossero altre due e non saremmo stati ripescati per il motivo che gli eugubini stanno in queste ore pubblicando sulla loro pagina social. Voglio comunque precisare che noi avevamo fatto la squadra per vincere il campionato di C2 a cui avremmo partecipato senza problemi come era nei programmi estivi». Invece adesso il Foligno è primo in C1 dopo averle vinte tutte: «Essere a punteggio pieno, ed avendo vinto anche tutte le partite di Coppa, è qualcosa di straordinario che non pensavamo mai di poter raggiungere all’inizio della stagione. Il merito di questo strepitoso cammino è del tecnico Bevilacqua, dello staff che collabora con lui e di tutti i ragazzi che ci stanno dimostrando serietà disponibilità e grande attaccamento alla maglia. Il campionato è ancora lungo, sicuramente non riusciremo a tenere questa media e tutto si deciderà nelle ultime partite, probabilmente nella gara di ritorno con la Vis Gubbio che si è dimostrata, come sapevamo, la squadra più forte fin qui incontrata». Una gjornata perfetta sportivamente con una “chicca”… «La “sfilata” delle nostre squadre giovanili che parteciperanno ai campionati federali è stata davvero bella. Sta prendendo forma il progetto pensato qualche anno fa dalla nostra società che ha investito sull’allestimento di un settore giovanile considerandolo l’unico modo per dare un futuro a questo sport. Mi ha fatto piacere che la folta presenza al Palasport abbia coinciso con una partita stupenda ed emozionante fra due squadre di altissimo livello».

IL FOLIGNO VINCE SEMPRE ANCHE IN COPPA, MA IL REAL CANNARA VUOLE LA FINALE, IL VERDETTO E’ RIMANDATO AL RITORNO

La gara d’andata di semifinale di Coppa Umbra tra il Foligno capolista in campionato e il Real Cannara è finita 4 -3. Ennesima vittoria dei falchi di Bevilacqua che però hanno trovato difficoltà maggiori rispetto al solito per vincere la gara. Di fronte un grande Real Cannara che Mister Ercolanoni ha preparato al meglio e il risultato di misura lascia ben sperare gli ospiti che nel ritorno in casa avranno l’occasione di poter acciuffare una finale storica.  Per il Foligno le reti sono di Trapasso con una doppietta, Krasniqi e Sorbelli. Il Cannara ha risposto con una doppietta di Pignetti e una rete di Giorgetti. Una gara giocata bene dai padroni di casa e superbamente dagli ospiti che nel finale hanno avuto anche diverse occasioni per trovare il pari, dopo che il Mister ha dovuto cambiare portiere perchè causa infortuni ha perso i fuoriquota.