5°edizione EUROCUP a TORTORETO – Il torneo estivo più bello dell’estate

Si è appena conclusa la 5° Edizione dell’EuroCup  a Tortoreto nelle splendide location dei villaggi Salinello e Welcome sul lungomare della cittadina turistica abruzzese.

Al di la dei vincitori, a cui va il merito di essere arrivati in fondo ad un torneo altamente competitivo, la vera vittoria è stata sicuramente quella di partecipare ad una 3 giorni favolosa ricca di società divise in 9 categorie che hanno coinvolto più di 2000 persone.

Memorabile la serata conclusiva che ha avuto inizio sul lungomare con il lancio di 7 mongolfiere a rappresentare le tante società partecipanti, fuochi d’artificio in spiaggia, la sfilata delle squadre fino ad arrivare  nel grande anfiteatro all’interno del Villaggio Salinello con una grandissima premiazione in un palcoscenico tricolore e pieno di coppe e una fantastica festa che ha preso il via con una bellissima hola dei partecipanti fino al grido finale dei tanti bambini protagonisti della manifestazione.

Un organizzazione impeccabile, uno staff sempre presente e all’altezza di gestire un torneo dai numeri mastodontici e soprattutto due location da favola che permettono durante questi quattro giorni di potersi potere oltre che il torneo estivo più bello d’Italia i migliori confort di una vacanza da sogno.

Un grande applauso va agli organizzatori, l’agenzia di viaggio EASY GOING, all’ideatore Euro Bizzarri, capace di curare perfettamente ogni dettaglio e a suo figlio Emiliano a cui è affidata sapientemente la gestione del torneo. E va sottolineato il supporto dei main sponsor  della manifestazione Medasport, Bar Rose e Almagis.

Sicuramente si sta già pensando alla 6° Edizione,che consigliamo a tutte le società di settore giovanile d’Italia di prendere in seria considerazione poiché ad un grande evento sportivo si va ad aggiungere un grande momento di vacanza ed aggregazione per i giovani di ogni età.

 

EDOARDO RACANICCHI E’ UN NUOVO GIOCATORE DEL REAL FABRICA

Mentre in casa Real Fabrica continua uno dei tornei più prestigiosi del post campionato il Memorial Cignarale, la società piazza un colpo di grande rilevanza per la stagione futura. Edoardo Racanicchi è un nuovo giocatore al servizio della squadra che proverà nuovamente a fare il salto in C1. Insieme al’ex giocatore dell’Orte arriva anche Vincenzo Gagliostro.

Di seguito le parole del giocatore Racaicchi prese direttamente dalla sua pagina facebook:

“un grande ringraziamento alla società A.S.D. Real Fabrica Di Roma C/5 che ha creduto in me e che mi ha fortermente voluto. Ho trovato delle brave persone che hanno tanto entusiasmo e tanta passione. Spero di ripagare tanta fiducia.
Un grande ringraziamento va anche alle altre società che mi hanno cercato, fa sempre molto piacere. Rifiutare qualche chiamata è stato veramente difficile , ma alla fine nella vita le priorità cambiano e bisogna anche iniziare a pensare ad altro.
Grazie ancora a tutti e speriamo che questo sport prima o poi riesca ad essere pieno di persone serie e oneste che non siano piu’ loro l’eccezione ma la normalità.”

BLOCK STEM CISTERNINO  U19 – VITO BASILE É IL NUOVO MISTER

 

Dal prossimo anno, sparirà l’U21 per lasciar posto all’U19. La dirigenza giallorossa ha affidato a Vito Basile, ex tecnico del Locorotondo, questa nuova panchina.

Mister giovane e preparato, che vanta peraltro due promozioni in tre anni, una conquistata pochissimi mesi fa in serie cadetta.

V. Basile: “Grazie Loco, lavorerò con i giovani e sarò parte dello staff della prima squadra. Faremo grandi cose”.

Rosati: “Ama lavorare con i giovani, è un ragazzo davvero in gamba. Continueremo con gli stage e vista la presenza di fuoriquota ripartiremo da Sicilia e Cardone sicuramente”.

 

INTERVISTA A MR. KIM SERANDREI:” Pronto al grande salto…..attendo un progetto professionale, in Italia o anche all’estero”

Mister Kim Serandrei intervistato dalla nostra redazione si apre a 360° tra presente e futuro. Attende un progetto professionale dopo aver investito sulla propria crescita.

Ecco le parole di uno dei nuovi aderenti all’ archivio di futsalplayers
Buongiorno mister Se­randrei…..dopo un ottima stagione con lo Spinea ha deciso di rimettersi in gio­co…..ci può spiega­re il perché di ques­ta scelta?

MR.SERANDREI. “il P5 Spinea mi cont­attò per tramite del DS Tommaso Berton, per avviare un proge­tto di rilancio della società stessa dopo le 2 stagioni prec­edenti poco gratific­anti in termini di risultati nel quale avevano rischiato anc­he la stessa permane­nza nella categoria. Il progetto ha rigu­ardato anche un migl­ioramento dell’ imma­gine societaria.”
La tempistica ha vol­uto che la congiuntu­ra di situazioni fam­iliari personali e le buone iniziative proposte, mi abbiano fatto decidere per l accettazione dell’ incarico che per cer­ti versi era meno im­pegnativo di quello che normalmente avrei voluto.
MR.SERANDREI “Com’è andata la stag­ione penso di poter dire che è evidente a tutti ed è andata ben oltre le aspetta­tive e quanto richie­sto dalla società st­essa, sfiorando di fatto la promozione ai play off.
Pur essendo stata una bellissima stagione sotto moltissimi punti di vista, devo però essere onesto che non si tratta,ora che la mia situazio­ne familiare si è no­rmalizzata, di quello che cerco, ed ecco il perchè delle mie dimissioni, consape­vole di aver contrib­uito ad avviare ed aver lasciato il P5 in un processo virtuo­so con buone possibi­lità di crescita.”
Negli ultimi anni ha dimostrato di saper vincere sia nel reg­ionale che nel nazio­nale con le femmine.­….è arrivato il mo­mento di voler  dimo­strare il suo valore nel nazionale masch­ile??
MR.SERANDREI “Si dal mio punto di vista sono pronto, dopo molti anni di in­vestimenti su me ste­sso (che continuo a fare) e di “gavetta”, sento di poter aff­rontare anche altre categorie più proban­ti, ma non si tratta solamente di catego­ria, chiaro sarei in­teressato, ma in rea­ltà sono pronto a pr­endere l’ attività di allenatore come at­tività principale ne­lla vita.  Tanto da voler valutare anche spostamenti di regi­one o addirittura di nazione nel caso in cui arrivasse qualc­he proposta interess­ante.”
Sarebbe pronto anche a rimanere fermo pur di aspettare una chiamata nel nazionale o accetterebbe sub­ito una chiamata reg­ionale?
MR.SERANDREI “Si sono pronto a sta­re fermo se necessar­io. Come detto prima, non tanto in attesa di una chiamata dal nazionale che non nascondo mi piacereb­be, ma in attesa di una società che vogl­ia affidare qualcosa di “importante” dal punto di vista dell’ impegno giornalier­o.”
Quali sono i presupp­osti che devono esse­rci affinché una pro­posta che le arrivi possa essere presa in considerazione da lei?
MR.SERANDREI “Darmi un incarico im­portante inteso in termini di tempo da potervi dedicare, per meglio spiegarmi, faccio qualche esempi­o: una prima squadra nel nazionale, oppu­re se si trattasse di regionale, una pri­ma squadra e altre squadre che potrebbero essere giovanili e/o femminile.”
Domanda tecnica…..­quale sistema di gio­co predilige e quali sono le caratterist­iche tecnico tattiche ideali della sua squadra?
MR.SERANDREI “Difesa in pressione con cambi in fase di non possesso, mentre  in fase di posses­so non mi piace mant­enermi vincolato ad un sistema. Dipende dai giocatori a disp­osizione , una squad­ra matura deve saper interpretare i mome­nti della partita, con pivot o senza piv­ot, a seconda!”
Anche lei ha aderito al sito futsalplaye­rs…..cosa pensa di questa iniziativa innovativa?

 

MR.SERANDREI “futsalplayers è uno strumento di consult­azione che non ha ug­uali per utilità, si tratta quindi di un’ ottima iniziativa che sono sicuro dive­nterà sempre più com­odo da utilizzare e consultare, lo promu­overò tutte le volte che posso”

Il Grosseto di Chiappini blinda la porta. Arriva DEL FERRARO dall’OLIMPUS

Primo acquisto in casa Grosseto del Presidente Tonelli. Dopo la conferma di Mister Chiappini arriva dall’Olimpus Leonardo Del Ferraro, classe 94, portiere giovane ma con molta esperienza. Pescara, Cogianco, Brillante Torino e Olimpus le sue squadre dove ha maturato esperienze che lo hanno visto indossare anche la maglia della nazionale under 21.

Del Ferraro dopo la firma si è dichiarato entusiasta di lavorare con Mister Chiappini e il compagno di ruolo Alessandro Izzo confermato dalla dirigenza toscana.

intervista al portiere EMANUELE SEBASTIANI: ” Sto lavorando duro per farmi trovare pronto. Cerco un progetto ambizioso, non conta la categoria”

Buongiorno Emanuele, la stagione appena conclusa è stata una stagione difficile soprattutto per l’infortunio che hai subito. Ti va di trarre un bilancio sulla stagione della tua squadra?

SEBASTIANI: ” Si e’ vero,quest anno mi sono trovato di fronte al mio primo grave infortunio e il dispiacere è tanto perché stavo facendo bene prima di quell’ultima partita del girone di andata! E devo dire che la squadra stava comunque rispondendo bene siamo stati vicinissimi a giocarci i playoff! Poi le ultime 3 partite abbiamo evidentemente accusato la fatica di tutta la stagione e di testa non siamo riusciti a reggere la pressione facendo un solo punto in tre partite che ci sono costati i play off! “

Quali sono adesso le tue condizioni fisiche in vista della prossima stagione?

SEBASTIANI: ” Io  sto lavorando duro da febbraio per farmi trovare pronto e siamo a buon punto!”

Voci di mercato dicono che non rimarrai a Fiumicino…..ci sono stati contatti con altre società o stai aspettando di ricevere la chiamata giusta?

SEBASTIANI: “Si confermo non rimarrò a Fiumicino, il gruppo si è completamente sciolto tutto e non ci sono più i presupposti per continuare! “

In quale categoria ti piacerebbe confrontarti visto che prima dell’infortunio anche quest’anno stavi dimostrando di essere un lusso per la C1?

SEBASTIANI: “Al momento il mio futuro non è ancora deciso! Siamo in attesa della giusta chiamata ! Cerco un progetto ambizioso a lunga durata e non ho assolutamente problemi a confrontarmi con categorie inferiori mi piace mettermi in gioco purché ci sia una società presente con voglia di vincere e salire! “

 

 

ATLETICO VILLAGE a lavoro per la C2 – Parla Mister Fantozzi: ” Prima di tutto confermare il gruppo, poi lavoreremo sui giovani. La salvezza quanto prima”

C’è tanta voglia di continuare a fare bene e migliorarsi. La nuova categoria, conquistata meritatamente sul campo non fa paura. L’Atletico Village del presidente Amendola riparte dal gruppo che è salito, in primis con la conferma di Mr.Fantozzi e di Matteo Zani.

Abbiamo ascoltato il Mister per capire come si sta muovendo la società

 

Buonasera Mr Fantozzi, dopo una stagione esaltante culminata con la promozione in C2, il presidente e la società stanno programmando la prossima stagione. Oltre alla tua conferma quali sono i primi passi in questo senso?

MR.FANTOZZI: ” Buonasera, dopo la splendida stagione passata stiamo già programmando il futuro , in questi giorni  ci stiamo rendendo conto dello strepitoso  lavoro fatto..andando a vedere la finale di Coppa provincia che verrà disputata tra 704 e cortina lascia intendere  quanto fosse difficile vincere il girone e noi ci siamo riusciti con le giuste difficoltà. ..tornando a noi sono contento di continuare questo percorso  è soprattutto  sono contento che la maggior parte dei giocatori presenti lo scorso anno continueranno insieme a me “

Quali sono invece le priorità che hai chiesto al presidente per migliorare un roster che ha fatto molto bene nella scorsa stagione?

MR.FANTOZZI: ” Il mercato verrà fatto con intelligenza  e difficile  migliorare una rosa così forte…interverremo inserendo soprattutto calciatori giovani e se capiterà  coglieremo  l’occasione giusta”

Tra i protagonisti della scorsa stagione c’è stato Matteo Zani, portiere di grande esperienza. Un mese fa era ancora indeciso il suo futuro…..potrete contare ancora sulla sua presenza?

MR.FANTOZZI: “ La mia permanenza è dovuta soprattutto alla riconferma di Matteo Zani. ..abbiamo iniziato insieme e vogliamo continuare a stupire insieme “

Quale sarà l’obiettivo principale che perseguirete la prossima stagione?

MR.FANTOZZI: “Non mi piace parlare di obiettivi ma dire la salvezza sarebbe troppo scontato…speriamo di raggiungerla nel più breve tempo possibile e poi non porci limiti… per ora la C1 resta un sogno…poi so vedrà “

L’Atletico VIllage stà organizzando il 1°Memorial Simone Paparella, vuoi da darci qualche indicazione utile anche a chi volesse partecipare?

MR.FANTOZZI: ” Per il memorial siamo quasi alla chiusura delle iscrizioni. Chiunque  voglia partecipare può contattarci sulla nostra  pagina….è un modo giusto per ricordare Simone come piaceva a lui…sul campo. L’intero incasso andrà  in beneficenza  presso l’Ospedale pediatrico  Bambin Gesù”

CISTERNINO – Firma Triennale per la saracinesca MATTIA DE SIMONE

 

DE SIMONE FIRMA TRIENNALE!

Ancora insieme. Mattia De Simone sigla un accordo triennale con la Block Stem Cisternino.

Il brindisino classe ’90, campione di umiltà e abnegazione, è stato uno dei migliori nelle due stagioni di A2.

 

La saracinesca difenderà la  porta della serie A

De Simone: “Continuare con questi colori è magnifico. Tifoseria speciale”

 

 

LUPARENSE NELLA STORIA: E’ SCUDETTO

Luparense nella storia.

Sesto scudetto e record di campionati vinti per la società del presidente Zarattini.

Al PalaPrometeo Estra di Ancona, il Pescara non riesce a pareggiare la serie e perde per 5-4 dopo i rigori.

La luparense passa in vantaggio dopo 5 minuti con la rete di Honorio dopo una splendida serpentina e un destro che finisce sotto le gambe di Capuozzo. Il Pescara reagisce e sfiora il pari con Morgado ma la squadra di mister Marin raddoppia con un contropiede perfetto: Ramon scarica per Taborda che fa passare ancora sotto le gambe di Capuozzo per il 2-0.

Miarelli, superlativo come al solito, devia un tiro libero di Cuzzolino sul palo. La pressione pescarese è alta e il tecnico della Luparese inserisce Foglia come portiere di movimento per abbassare i ritmi, ma la scelta non paga e Chimanguinho accorcia a 30’’ dalla fine del primo tempo.

Il secondo tempo si apre nuovamente con la Luparense sugli scudi. Prima un palo di Bertoni (alla sua ottava finale scudetto consecutiva) e poi un’occasione di Foglia sfiorano il terzo goal dei Lupi.

La Luparense è padrona del campo, ma Capuozzo prima salva su Brandi e poi manda sul palo un tiro di Taborda.

Il Pescara non si arrende e va anche lei più volte vicino al pari. La gara è bellissima ma l’espulsione di Chimanguinho che stende Coco Wellington lanciato in contropiede sposta inesorabilmente l’ago della bilancia.

Nel finale la partita è vibrante, prima con la traversa di Rosa (che gioca come portiere di movimento) e poi con il palo di Foglia per la Luparense.

Al 17°è Rosa che stabilisce la parità con un tiro micidiale dalla distanza che non lascia scampo a Miarelli.

Gli ultimi due minuti sono epici: al 28°’ perché Ramon  segna il gol del 3-2. Ma a 10’’ dalla fine Azzoni fa 3-3, deviando in porta un tiro di Salas.

Si va ai calci di rigore dove sbagliano Salas e Cuzzolino: per la Luparense è il sesto storico scudetto.

 

 

PESCARA-LUPARENSE 4-5 d.t.r. (3-3 al 40′, 1-2 p.t.)

PESCARA: Capuozzo, Duarte, Cuzzolino, Morgado, Chimanguinho, Rosa, Leggiero, Ghiotti, Tenderini, Azzoni, Salas, Pietrangelo. All. Colini

 

LUPARENSE: Miarelli, Taborda, Honorio, Coco, Brandi, Lara, Bertoni, Foglia, Khouc, Moufaddal, Ramon, Morassi. All. Marin

 

MARCATORI: 5’07” p.t. Honorio (L), 16’41” Taborda (L), 19’33” Chimanguinho (P), 17’01” s.t. Rosa (P), 17’29” Ramon (L), 19’50” Azzoni (P)

ESCLUSIVA FUTSALPLAYERS: Le prime parole di mister DI VITTORIO campione d’ Italia con la sua B&A SPORT ORTE

B&A Sport Orte di Emanuele Di Vittorio sul tetto d’Italia.

Sono loro i campioni d’Italia under 21 dopo la vittoria di ieri sera per 3-2 al Al PalaBigi di Reggio Emilia sul Kaos di Andrejic

Dopo il 6-1 dell’andata, i ragazzi di mister DI VITTORIO vincono anche in trasferta, legittimando nettamente la superiorità con le reti di De Camillis e la doppietta di Rossi

 

In esclusiva per Futsalplayers , abbiamo raccolto le prime parole di mister EMANUELE  DI VITTORIO, artefice di questo grandissimo successo.

 

Buongiorno mister, complimenti per la vittoria.

Con chi condividi questo successo e a chi lo dedichi?

“Condivido questo successo cn tutti quelli che hanno contribuito a questa impresa i miei ragazzi encomiabili dal primo all ultimo alla societa al mio staff tecnico e medico ai tifosi che ci hanno spinto in ogni gara lo dedico alla mia famiglia solo per il tempo che tolgo a loro non basterebbero tre scudetti e per ultimo a mio nonno che non c’è più. A lui ho dedicato ogni singola vittoria da gennaio che è scomparso fino ad oggi”

 

Quali sono state le chiavi tattiche che ti hanno permesso di battere i favoriti?

“Le chiavi tattiche come al solito per le mie squadre sono il lavoro quotidiano che facciamo sul campo tutta la settimana l’ essere sempre aggressivi e mai superficiali occupando con veemenza ogni zona del campo cosi abbiamo eliminati squadroni come Olimpus, Pescara Cogianco e Kaos”

 

Quali sono adesso le prospettive e le ambizioni tue e della societa?

“ Ora mi prendo qualche giorno per festeggiare e metabolizzare e dedicare tempo ai miei figli poi si riparte col primo obiettivo che sarà la supercoppa col pescara”