ORVIETO E IL CLINIC FUTSALPLAYERS: un grande successo per tutti

E’ stato un bel successo di partecipanti e di condivisione di esperienze tra i vari intervenuti al primo FUTSALPLAYERS CLINIC, che si è tenuto al PalaPapini di Orvieto nella domenica appena trascorsa e che è stato organizzato dall’omonimo portale, con a capo Alessio Bonanni, in collaborazione con l’Orvieto Fc.

“E’ stato un evento – commenta il presidente dell’Orvieto Fc Maurizio Bellagambache ha portato ad Orvieto oltre 40 allenatori di calcio a 5 provenienti da moltissime regioni d’Italia, erano presenti non solo tecnici umbri, ma provenienti anche dall’Emilia Romagna, da Lazio, dalla Lombardia e dalla Toscana e non solo, voglio ringraziare prima di tutto Alessio Bonanni per aver scelto Orvieto come location per questo evento”.

Un evento, che è servito non solo a pubblicizzare il calcio a 5, ma anche la città di Orvieto.

Orvietocontinua il presidente Bellagamba–  è la location ideale per qualsiasi evento, così come questo clinic ha dimostrato. Questo è stato l’ennesima valorizzazione della città che ha fatto comunque da contorno alle numerose altre manifestazioni che si sono tenute durante il week end e che hanno avuto modo di mostrare ai partecipanti la bellezza della nostra terra e di assaggiare i sapori locali, magari invogliando i partecipanti a tornare non da tecnici ma da turisti e dando quell’immagine positiva e pubblicitaria che la città di Orvieto si merita in tutta la Penisola, perché Orvieto è uno dei posti più belli d’Italia”.

Importante anche il tasso tecnico dei partecipanti. 

“Ovviamente un grande grazie va anche a MARCO SHINDLER e ALESSIO MUSTI per l’umiltà e la caratura morale e umana che hanno dimostrato durante l’evento, una personalità che li porta a farti sentire come se tu li conoscessi da sempre e sono proprio queste loro qualità umane, oltre che quelle tattiche, che li hanno portati ad essere tecnici di così alto spessore. Per poi concludere voglio ringraziare i ragazzi che si sono prestati alle dimostrazioni pratiche del pomeriggio grazie a loro le spiegazioni sono state ben più reali”.

 

Ufficio Stampa OrvietoFC

SERIE A : LA FINALE SARA’ PESCARA – LUPARENSE. OTTAVA FINALE SCUDETTO PER BERTONI

E’ stata la finale di Coppa Italia e sarà anche la finale scudetto. Pescara e Luparense la spuntano in gara-3, aggiudicandosi il diritto di accedere all’ultimo atto della stagione di SerieA. Il Pescara ha vinto il match contro la Lollo Caffè Napoli, battendo 5-2 e raggiungendo la sua seconda finale scudetto in tre anni. La Luparense, ancora priva di Bertoni (per lui sarà l’ottava finale scudetto di fila ), invece, ha pareggiato ai tempi supplementari contro l’Acqua&Sapone. Il 5-5 premia la squadra di Marin, che va in finale per il miglior piazzamento in regular season. Pescara e Luparense accedono direttamente alla prossima edizione della Uefa Futsal Cup.

Il Napoli inizia con il portiere di movimento e la squadra di Cipolla passa in vantaggio con il sinistro di De Bail, liberato alla conclusione da una super finta di Fornari. Il Pescara non molla e il Napoli esaurisce il bonus falli: a pochi minuti dalla fine del primo tempo è Borruto a raddrizzare il match, sfruttando una respinta difettosa di Garcia Pereira su un tiro-cross di Rosa. Poco dopo Morgado sfiora il sorpasso, colpendo una clamorosa traversa. Il primo tempo finisce 1-1, ma Borruto morde ancora in apertura di ripresa, firmando il 2-1 su assist di Rosa. Cipolla inserisce il portiere di movimento, ma incassa il 3-1 di Duarte, che segna dalla sua porta. La Lollo Caffè molla e Fornari viene espulso per un fallo su Borruto. Poco dopo Morgado firma il 4-1, mettendo il mattone definitivo sulla finale. De Bail colpisce il palo, ma è il preludio al gol del 5-1, firmato ancora da Duarte. Inutile il gol del 2-5 di Andrè Ferreira.

PESCARA-LOLLO CAFFE’ NAPOLI 5-2 (1-1 p.t.)
PESCARA
: Capuozzo, Leggiero, Caputo, Rosa, Morgado, Ghiotti, Tenderini, Duarte, Cuzzolino, Azzoni, Borruto, Pietrangelo. All. Colini

LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Andrè, De Bail, Pedotti, Fornari, Davì, Avolio, Botta, Milucci, De Luca, Manfroi, Pasculli, Garcia Pereira. All. Cipolla

MARCATORI: 8’08” p.t. De Bail (N), 17’19” Borruto (P), 00’58” s.t. Borruto (P), 4’55” Duarte (P), 7’13” Morgado (P), 14’50” Duarte (P), 16’14” André (P)

AMMONITI: De Bail (N), Borruto (P)

ESPULSI: al 6’35” s.t. Fornari (N) per comportamento non regolamentare

L’Acqua&Sapone è molto aggressiva all’inizio del match e esaurisce immediatamente il bonus falli. Ramon centra il palo, ma Taborda gira in porta con un super sinistro, per l’1-0 della Luparense. Ricci corre subito ai ripari e inserisce Jonas come portiere di movimento. La mossa è azzeccata (anche se non è un atteggiamento costante). Murilo strappa la sfera a Ramon e mette in porta per l’1-1. I veneti prendono in mano il gioco, ma Casassa para tutto. A 44’’ dal termine del primo tempo ci pensa Foglia, che piazza un diagonale mancino alle spalle del portiere. Poco dopo Lukaian sbaglia da pochi passi e la prima frazione finisce così. All’inizio della ripresa è altissima la pressione abruzzese. Ci provano Lukaian e Lima, ma Miarelli risponde. Dall’altra parte ci provano Taborda e Coco (in campo aperto), ma non trovano la porta. Taborda rischia di far esplodere il PalaLupi e va vicino al gol dopo un tiro dalla sua area. Ma il meglio deve ancora venire: a 17’’ dalla fine Tobe mette nella sua porta un tiro-cross di Jonas. Si va ai supplementari, dove De Oliveira porta subito in vantaggio l’A&S. Mancuso si mette la casacca del portiere di movimento e fa 3-3. De Oliveira viene espulso per somma di ammonizioni, Ramon sciupa un tiro libero. Succede qualsiasi cosa, con la Luparense che non sfrutta la superiorità numerica, ma punge con Mancuso e Taborda. Sul 5-3 la finale sembra scritta, ma Lima segna una doppietta in pochi secondi, ammutolendo il PalaLupi. La Luparense resiste in ogni modo possibile e raggiunge il traguardo.

LUPARENSE-ACQUA&SAPONE UNIGROSS 5-5 d.t.s. (3-3 p.t.s., 2-2 al 40′, 2-1 p.t.)
LUPARENSE
: Miarelli, Tobe, Taborda, Honorio, Mancuso, Khouc, Moufaddal, Lara, Ramon, Foglia, Coco, Morassi. All. Marin

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Casassa, Murilo, Jonas, Lima, De Oliveira, Zanella, Lukaian, Ruiz, Bordignon, Romano, Rocha, Mammarella. All. Ricci

MARCATORI: 8’18” p.t. Taborda (L), 13’10” Murilo (A), 19’16” Foglia (L), 19’43” s.t. aut. Tobe (L), 2’38” p.t.s. De Oliveira (A), 3’05” e 2’10” s.t.s. Mancuso (L), 3’11” Taborda (L), 3’27” Lima (A)

AMMONITI: De Oliveira (A), Jonas (A), Ramon (L), Lima (A), Mancuso (L), Lukaian (A), Taborda (L)

NOTE: al 4’02” p.t.s. Ramon (L) calcia un tiro libero sul palo

ESPULSI: al 3’45” p.t.s. De Oliveira (A) per somma di ammonizioni

 


FINALE (1-7-9-ev.14-ev. 16 giugno, gara-1, gara-4 e gara-5 in casa della meglio piazzata)

gara-1 PESCARA-LUPARENSE, giovedì 1 giugno, ore 20.30 (diretta Fox Sports)

gara-2 LUPARENSE-PESCARA, mercoledì 7 giugno, ore 20.30 (diretta Fox Sports)

gara-3 LUPARENSE-PESCARA, venerdì 9 giugno, ore 20.30 (diretta Fox Sports)

ev. gara-4 PESCARA-LUPARENSE, mercoledì 14 giugno, ore 20.30 (diretta Fox Sports)

ev. gara-5 PESCARA-LUPARENSE, venerdì 16 giugno, ore 20.30 (diretta Fox Sports)

Serie B: Bagnolo che colpo torna bomber Antonietti

 

Bagnolo non perde tempo: dopo la conferma di mister Manuel Ruini e del fuoriclasse brasiliano-portoghese Evandro, il club giallonero ingaggia il bomber Mirko Antonietti. Molte presentazioni non servono: il mancino classe ’83 in carriera ha abbattuto il muro dei 500 gol, segnati con le maglie di Real Casalgrandese (C1 e B), Reggiana (B), Lecco (A2, B, C1) e…Bagnolo (B). Si tratta infatti di un ritorno: Antonietti ha già vestito la maglia del Bagnolo, nella seconda metà della stagione 2015/2016, con uno score di 11 presenze e 20 gol. Nello scorso campionato il rientro a “casa”, nel Real Casalgrandese (C1). Ora di nuovo Bagnolo.

“La trattativa è durata un minuto, l’intesa è stata immediata – svela Antonietti a proposito del decisivo incontro col ds Fabio Barozzi e il presidente Davide Marettiho subito capito che c’era fiducia nei miei confronti. I quattro mesi della stagione 2015/2016 erano un discorso in sospeso che andava ripreso. Sono tornato per completare quel discorso, in una squadra con un’ossatura importante. Non ci giro intorno: sono qui per vincere e per migliorare il piazzamento della stagione appena conclusa. E per migliorare un terzo posto non ci sono molte alternative…”.

Topnetwork e Chicco Spanu: trovato l’accordo!!!

Come da molti pronosticato e come da rumors della vigilia, il matrimonio tra la Top Network Valmontone e Chicco Spanu è cosa fatta.

L’ex condottiero di Casal Torraccia Prato Rinaldo e Real Ciampino ha trovato l’accordo con la squadra del presidente Taurone.

I Lepini del DS Ferri hanno trovato in Chicco Spanu il tecnico giusto, giovane e altamente preparato,  per proseguire i successi di quest’anno anche nel massimo campionato regionale che la squadrà disputerà nella prossima stagione

Queste le brevi parole del neo tecnico lepino SPANU : “C’è molta voglia di far bene , molto entusiasmo e sicuramente ho avuto l ‘impressione di aver incontrato persone oneste e appassionate di futsal ,sono molto felice di questo primo impatto“

CHRISTIAN CURCI all’addio: “grazie Real Cornaredo”

Si interrompe il rapporto tra CHRISTIAN CURCI e il REAL CORNAREDO.

Nella prossima stagione CHRISTIAN CURCI non sarà più il preparatore dei portieri del REAL CORNAREDO.

L’Addio nelle parole dello stesso CURCI: “ringrazio tutto il Real Cornaredo per questi 2 anni passati insieme. Un grazie speciale a tutti, dal primo all’ultimo. Presidenza, Dirigenza staff tecnico e medico, giocatori e sopratutto ai miei portieri che ho fatto sudare in questo biennio: Simone Trust Prisma, Gianamarco Macchi, Alberto Lonati,Paolo Murdaca, Ivan Luca Vavassori,Alessandro Basta, Giuseppe Zambello, Andrea Comito. Un grazie particolare va a RENATO FRACCI per l’intensa  collaborazione che dovrebbe sempre esserci tra un allenatore e un preparatore. In bocca al lupo a tutti e alla prossima avventura!!!”

 

CLAUDIO MORAES e IL LECCO non rinnovano

CLAUDIO DE MORAES (clicca qui per vedere la sua scheda)  in due anni ha raggiunto praticamente tutti gli obiettivi che gli erano stati chiesti. Vittoria del campionato di Serie C1 e della Coppa Italia Nazionale di categoria nella passata stagione. Comoda salvezza in questo campionato di Serie B, Final Eight di Coppa Italia Under 21 e quarti di finale dei playoff scudetto con l’Under 21.

Meglio di così, probabilmente, non si poteva fare. Eppure, dalla prossima stagione, il tecnico italo-brasiliano  non sarà più alla guida del Lecco Calcio a 5.

A comunicarlo è lo stesso club blu-celeste, attraverso un comunicato stampa diramato questa notte:

 

«Il Lecco calcio a 5 – si legge – saluta Mister Claudio De Moraes. La società della presidentessa Ionel comunica che mister De Moraes non sarà l’allenatore bluceleste nella prossima stagione sportiva. Divergenze programmatiche e di sviluppo non hanno permesso il rinnovo contrattuale. Il programma societario orientato sull’investire ancora sul potenziamento del settore giovanile, sulla crescita dei propri giovani, (seppur con la ferma intenzione di elevare in maniera importante la competitività della squadra) e sulla creazione di una propria struttura sportiva, non collimava con la volontà di mister De Moraes di rimettersi in gioco in una società che voglia invece puntare a vincere nell’immediato. Ringraziamo mister De Moraes per la grande professionalità e competenza dimostrate in questi due anni ricchi, grazie anche alla sua opera, di successi e grandi soddisfazioni sportive. Buona fortuna Claudio!».

Dunque dopo 2 anni e tante soddisfazioni, CLAUDIO DE MORAES non sarà  il tecnico per la prossima stagione della Società Lecco calcio a 5.

Queste le parole del mister: “Dopo 2 anni, più di 150 panchine tra prima squadra, Under 21 e Femminile, non farò più parte dello staff tecnico per la prossima stagione della Società Lecco calcio a 5. Per incomprensioni de idee e di obiettivi abbiamo preferito separarci. Auguro che il Lecco calcio a 5 possa e riesca realizzare tutti i propri obiettivi. Prima di finire vorrei ringraziare in speciale il direttore Generale Marcello Maruccia , la presidentessa Ionel e il Vice presidente Ercole Rusconi che mi hanno dato la opportunità di stare a Lecco per questi 2 anni indimenticabili. Grazie”

MARCO ABATI è il nuovo allenatore del Calvi calcio a 5

MARCO ABATI sarà il prossimo allenatore del Calvi calcio a 5.

Il mister romano, che quest’anno ha ben fatto alla guida dell’ Ardita Rieti ha trovato l’accordo per la prossima stagione con la squadra umbra che partecipa al campionato di serie C1.

Il calvi calcio a 5 che quest’anno ha mantenuto la massima categoria regionale con un discreto campionato, potrà avvalersi delle competenze  di un allenatore che quest’anno ha disputato una grande stagione con la squadra reatina mantenendola sempre a ridosso dei play off.

 

La redazione di Futsalplayers augura al mister un prossimo campionato pieno di soddisfazioni

PIERO BASILE alla guida del BLOCK STEM CISTERNINO

Inizia a comporsi il puzzle della Block Stem Cisternino, stagione 2017/2018, alla prima volta in assoluto nella propria storia in serie A.

 

La prima tesserina è ovviamente relativa al tecnico che guiderà i giallorossi in questa prima storica annata nella massima serie. Come da identikit stilato dalla dirigenza, il nuovo mister é giovane, con esperienza in serie A e stimato a livello nazionale, si tratta dell’ex tecnico del Latina Piero Basile, originario di Martina Franca, paese in cui ha esordito, con l’Lc Five, in serie A diversi anni fa.

 

“Torno ad allenare una squadra pugliese, dopo aver passato anni stupendi a Latina. Non è stato facile lavorare a distante dalla propria famiglia, ma ringrazio chiunque mi abbia dato la forza di andare sempre avanti, inseguendo il mio sogno “- ha esordito il nuovo mister del Cisternino, Piero Basile, che, già dal primo sguardo, sembra avere la giusta concentrazione e fame per disputare una grande stagione-.

Motivazioni?

“Tantissime, assolutamente. Latina è ormai passato, Cisternino è presente e sono qui con l’intento di realizzare il meglio possibile per questa squadra, come tutti meritano. Ho finito da pochissimi giorni la stagione in nerazzurro, ma non vedo già l’ora di riscendere sul parquet”.

 

Piero Basile è stato per anni il condottiero dell’LC Five, con cui ha esordito è disputato brillanti stagioni in A, per poi passare alla corte del Latina, trasformando quella Cenerentola in una solida realtà: “Lascio il miglior tifo della serie A, per abbracciarne uno che sicuramente arriverà e credo anche supererà quello nerazzurro. Cisternino è una piazza magnifica che ho sempre seguito con ammirazione, sia dal vivo che in streaming, credo che l’entusiasmo e la vicinanza del pubblico possa dare una spinta ancora maggiore per confrontarsi ad armi pari con squadre blasonate. Ho già constatato che c’è un’aria magica”.

 

Fin dal primo momento, prima scelta del presidente Lacirignola e del d.s. Perrini, il tecnico ha colto l’occasione per ringraziare chi ha creduto ciecamente in lui: “Con questa società c’è sempre stato feeling, la reputo attrezzata da anni per la A, quindi sono lusingato dal loro apprezzamento fermo e convinto. Idea tattica? Non avremo mai motivazioni piccole e non faremo mai annoiare il pubblico – Basile gioca un Futsal offensivo fatta di pressione alta e difesa alta, di gioco in quattro e di stampo spagnolo, fondato anche sul possesso palla -Divertimento, novità e solidità, i miei punti cardine”.

 

Cisternino accoglie a braccia aperte uno dei tecnici migliori d’Italia: “Questa prova mi elettrizza, ho rifiutato tutte le alternative per venire qui- ha continuato Basile, che poi ha preferito non fissare gli obiettivi-. Siamo una neopromossa che spaventerà tutti, ma non fisseremo un limite ai nostri sogni. Sappiamo che sarà dura conquistare la salvezza, il segreto sta nell’adattarsi immediatamente ai nuovi ritmi”.

 

Il primo tassello è stato messo al proprio posto, ma mister Basile ha già voglia di completare il puzzle giallorosso: “Stiamo lavorando in sintonia con il resto della dirigenza per il mercato. Presidente? Appassionato. Umile. Una grande scoperta.  PERRINI? Sa fare questo lavoro come pochi in Italia. Rinforzi? Arriveranno certamente dei giocatori importanti. Bruno? Lo vorrei con me e soprattutto credo veramente possa tornare in nazionale. De Matos? È giallorosso nel cuore, non ci saranno problemi, dovrà stupire in serie A. Mercato? Cederemo un portiere e ne prenderemo uno nuovo, poi un italiano al 100% e qualche italo, un mancino, un universale, un pivot. Ma di questo se né occuperà chi di dovere”.

 

La palla passa nuovamente agli uomini di mercato. Piero Basile è ufficialmente il primo acquisto della Block Stem Cisternino.

 

FONTE: http://www.blockstemcisternino.it/

EMANUELE FRATINI DALLA MIRAFIN ALL’ITALPOL

La A.S. Mirafin ed Emanuele Fratini si separano.Dopo due stagioni passati in rossoblu con 53 presenze e 28 reti tra campionato e coppa,dove Fratini ha contribuito alla vittoria finale del campionato di C1 e aver portato con il suo apporto alla finale di coppa Lazio.

Emanuele Fratini:”ringrazio tutti per l’affetto dimostratomi nei miei confronti,sono stati due anni bellissimi dove mi sono tolto delle belle soddisfazioni”.

La società a nome del Presidente Mirra augura a Lele le migliori fortune,sperando che non sia un addio ma un arrivederci.

Il giocatore raggiunge il fratello Roberto nella squadra che sarà allenata da Mr.Marco Biolcati, l’Italpol, che aggiunge un tassello importante alla propria rosa in vista della serie B che dovrà affrontare nella prossima stagione

Lascia il mister che ha vinto campionato e coppa: MASSIMO SIMIGLIANI non è più l’allenatore del REAL GUARDIAGRELE

Con queste parole sulla sua pagina Facebook MASSIMO SIMIGLIANI conferma che non sarà più l’allenatore del REAL GUARDIAGRELE, che nella stagione appena conclusa ha guidato vincendo campionato e coppa.

“Con immenso dispiacere, comunico che non sono più l’allenatore del Real Guardiagrele. Credo sia doveroso ringraziare chi mi ha permesso di iniziare questa esperienza da allenatore, esperienza condita da quattro anni di grandi successi sul campo e non. Umanamente ho trovato una famiglia e non smetterò mai di essere grato a: Gaetano Rullo, Angelo Taraborrelli, Luca Vitacolonna, Lucio Garzarella, Luigi Panaccio, lo staff tecnico, Diego Sammassimo e Franco Orlando e tutti i giocatori che in questi quattro anni mi hanno sopportato e supportato. Grazie di cuore a tutti e auguro al Real un futuro ricco di soddisfazioni.”