SERIE A2 Girone B, 5°Giornata Risultati,Classifica, Tabellini e la voce di DAVID CEPPI

Risultati 5° Giornata

Avis Borussia Policoro Sammichele 5-2
Catania Virtus Noicattaro 0-6
Catanzaro Cristian Barletta 0-4
Futsal Bisceglie Augusta 2-3
Feldi Eboli Real Team Matera 14-0
Real Dem Meta 1-0
Salinis Block Stem Cisternino 2-4

Classifica

Block Stem Cisternino 13
Feldi Eboli 11
Cristian Barletta 11
Real Dem 10
Augusta 10
Meta 10
Salinis 7
Avis Borussia Policoro 7
Futsal Bisceglie 6
Virtus Noicattaro 6
Sammichele 4
Catanzaro 2
Real Team Matera 1
Catania 0

 

AVIS BORUSSIA POLICORO-SAMMICHELE 5-2 
POLICORO: Bragaglia, Scandolara, Delpizzo, Sampaio, Urio, Calderolli, Bacoli, Dipinto, Scigliano, Greco, Giannace, Laviola. All. Ceppi

SAMMICHELE: Vallarelli, Grasso, Curri, Gonzalez, Caio, Gargano, Resta, Cano, Pires, Corriero, Pie. Loschiavone, Balena. All. Guarino

MARCATORI: 11’40” p.t. Urio (P), 16′ Curri (S), 19’16” Sampaio (P), 7’31” s.t. Dipinto (P), 11’44” Scandolara (P). 12’12” Gonzalez (S), 15’09” Scandolara (P)

AMMONITI: Grasso (S), Sampaio (P), Scandolara (E)


REAL DEM-META 1-0
REAL DEM: Leofreddi, Rogerio, Pedotti, Calderolli, Paschoal,
Di Lena, Iacovino, Di Girolamo, Dominioni, Repetto, Fragassi, Bartilotti. All. Cardarelli

META: Tornatore, Schacker, Coco, Ficili, Kapa, Pennisi, Vega, Messina, Finocchiaro, Lo Cicero, Scheleski, Musumeci. All. Samperi

MARCATORI: 2’30” s.t. Calderolli

AMMONITI: Pedotti (RD), Kapa (M), Vega (M), Musumeci (M)

 

FELDI EBOLI-EDIL LEGNO MATERA 14-0
EBOLI:
Gilli, Bertoni, Bebetinho, Frosolone, Borsato, Nigro, Caponigro, Duarte, Arteiro, Graziano, Sinno, Mocccaldi.  All. Oranges

MATERA: Sabia, Bavaresco, Clemente, Vivilecchia, Melodia, Ruggieri, Giaculli, Andrisani, D’Oppido, Angelastri, Appella, Ambrosecchia. All. Contangelo

MARCATORI: 1′ e 1’30” p.t. Borsato, 3′ Frosolone, 7′ Bebetinho, 8′ Duarte, 9′ Frosolone, 9’30” Caponigro, 15′ Frosolone, 19′ Arteiro, 1′ e 7′ s.t. Moccaldi, 9′ Arteiro, 11′ Graziano, 19′ Duarte

 

CATANZARO-CRISTIAN BARLETTA 0-4 
CATANZARO:
Levato, M. Calabrese, Rafinha, Pereira, Osvaldo, A. Calabrese, Patamia, Muccari, Murillo, Borello, Pilato, Haagh. All. Mardente

BARLETTA: Filò, Tosta, Garrote, Pichon, Capacchione, Dell’Olio, Binetti, Focosi, Lamacchia, Acocella, Nenè, Capuano. All. Dazzaro

MARCATORI: 1’20” s.t. Tosta, 7’33”, 18’49” e 19′ Garrote

AMMONITI: Acocella (B), Tosta (B), Osvaldo (C), Levato (C)

 

FUTSAL BISCEGLIE-AUGUSTA 2-3
BISCEGLIE:
Lopopolo, Pedone, Ramirez, Ortiz, Sanchez, Losito, Murolo, Montelli, Mazzariol, Peruzzi, Di Benedetto, Sinigaglia. All. Ventura

AUGUSTA: Soso, Creaco, Jorginho, Lelè, Bagatini, Molone, Danso, Carbonaro, Costamanha, Trovato, Scopelliti, Indomenico. All. Rinaldi

MARCATORI: 1’55” e 19’35” p.t. Jorginho (A), 17’14” s.t. Sanchez (B), 18’03” Ramirez (B), 19’50” Jorginho (A)

AMMONITI: Bagatini (A), Soso (A), Danso (A), Jorginho (A), Lopopolo (B), Ramirez (B)

NOTE: al 19’35” p.t. espulso il tecnico Ventura (B), al 16’06” s.t. espulso Danso (A), al 17’14” s.t. espulso il tecnico Rinaldi (A)

SALINIS-BLOCK STEM CISTERNINO 2-4 

SALINIS:
La Rocca, Galan, Castrogiovanni, Nardacchione, Perri, Termine, Dentini, Riondino, Dambra, C. Angiulli, Schiavone, Gorgoglione. All. Lodispoto

CISTERNINO: Lupinella, Punzi, De Matos, Bruno, Simon, Lisi, Picallo, Dener, Ricci, Baron, Fedele, Castellana. All. Parrilla

MARCATORI: 6’36” p.t. Baron (C), 18’16” Bruno (C), 3’21” s.t. Simon (C), 12’19” t.l. Schiavone (S), 14’13” s.t. De Matos (C), 14’58” Perri (S)

AMMONITI: Riondino (S), Perri (S), Nardacchione (S), Baron (C), Bruno (C), De Matos (C), Schiavone (S), Termine (S)

NOTE: espulso Dentini (S) al 5’43” s.t.

 

CATANIA-VIRTUS NOICATTARO 0-6
CATANIA:
Dalcin, Lombardi, Da Costa, Buscemi, Fumes, Di Franco, Scalora, Scarcella, Milluzzo, Capizzi, Bosco, Siracusa. All. Grasso

NOICATTARO: Di Ciaula, Lopez, Ramunni, Ferdinelli, Garofalo, Difino, Rotondo, Manghisi, Arroyo, Caradonna, Pascale. All. Chiaffarato

MARCATORI:
0’56” p.t. Lopez, 4’13” e 14’46” Rotondo, 15’43” Lopez, 16’50” e 19’45” s.t. Rotondo

AMMONITI: Lombardi (C), Dalcin (C), Scarcella (C), Buscemi (C)

NOTE: al 18’38 s.t. Scarcella (C) sbaglia un rigore

 

 

ABBIAMO ASCOLTATO AI NOSTRI MICROFONI  MR. DAVID CEPPI ALLENATORE DEL AVIS BORUSSIA POLICORO PROTAGONISTA IERI DI UNA VITTORIA IMPORTANTE PER LA CLASSIFICA E PER IL MORALE

  • Buongiorno mister, complimenti per la vittoria di ieri. Si è visto un buon Borussia Policoro, vittoria importante quella di ieri che scaccia via i malumori e vi porta lontano dalle zone calde di classifica…..come giustifica questa mini crisi?

DAVID CEPPI: “Si, contro il Sammichele è stata una vittoria importante, sopratutto per il morale dei ragazzi che in questo inizio di Campionato avrebbero meritato certamente qualche punto in più in classifica. Ieri hanno combattuto come guerrieri ed è così che devono fare, ogni partita. Parlare di “mini crisi” dopo 4 partite mi sembra eccessivo, soprattutto dopo aver giocato 3 partite fuori casa con squadre importanti, e aver mostrato delle prestazioni sempre all’altezza, quindi non c’è nulla che debba giustificare.”

  • Come avete affrontato questa settimana in vista del doppio impegno, anche quello di martedi prossimo

DAVID CEPPI: “La settimana è stata quella tipo, 3 doppi nei primi 3 giorni della settimana e 1 allenamento giovedì e venerdì; i ragazzi lavorano sempre con grande impegno in allenamento, non posso chiedere di più.”

  • Ha sempre sostenuto la squadra…..crede che possiate invertire la rotta già contro l’ottimo Meta

DAVID CEPPI:”Ho sempre sostenuto la squadra, perché le prestazioni sono sempre state all’altezza.
Andiamo in casa di una delle migliori squadre, in termini di punteggio acquisito, dall’inizio del torneo, cercheremo di fare del nostro meglio e portare a casa punti. Non dobbiamo invertire nulla, ma casomai dare continuità di risultati e acquisire fiducia nei nostri mezzi, questo si.”

  • guardando i numeri avete realizzato molte reti ma subite altrettanto…..come pensa di riuscire a trovare i giusti equilibri contro il Meta che fa tante reti e ne subisce poche?

DAVID CEPPI: ” Qui mi trovi perfettamente d’accordo; abbiamo subito/regalato troppo nelle gare precedenti. A questo riguardo abbiamo modificato qualcosa in termini di principi di gioco in fase di non possesso e già con il Sammichele si è visto qualcosa, infatti abbiamo subito 1 gol su rigore ed 1 contro il quinto uomo, utilizzato dai nostri avversari, già da metà del secondo tempo. La squadra Catanese viene da un 1-0 che smentirebbe parte della domanda, ma conosco bene Mister Samperi, le sue squadre giocano sempre molto bene, saremo pronti. ”

  • crede ancora nella possibilità di trasformare una stagione partita male in una stagione positiva…..in termini semplici, ottenere i play off??? 

DAVID CEPPI: “Se non ci credessi, me ne sarei andato. Prima c’è da conquistare un posto per la Coppa e poi parleremo di Campionato, ci sono ancora da giocare 21 partite, tutto può succedere…”

SERIE B Girone B – Risultati e Classifica e la voce di PANAROTTO del VICENZA

Risultati 5° Giornata

AT.ED.2 Forlì Futsal Villorba 3-5
Faventia Manzano 5-2
Fenice Veneziamestre Miti Vicinalis C5 3-2
Imolese Carrè Chiuppano 5-5
Canottieri Belluno Città di Mestre 1-2
Trento Futsal Cornedo 4-1
Vicenza Rotal Five Mezzolombardo 7-2

Classifica

Faventia 15
Carrè Chiuppano 13
Futsal Villorba 10
Fenice Veneziamestre 9
Vicenza 8
Città di Mestre 8
AT.ED.2 Forlì 7
Futsal Cornedo 5
Trento 4
Rotal Five Mezzolombardo 4
Miti Vicinalis C5 4
Manzano 4
Imolese 3
Canottieri Belluno 2

 

Abbiamo ascoltato il giocatore del Vicenza Andres PANAROTTO, e abbiamo chiesto a lui;

dopo un brutto avvio di stagione per voi, arriva la vittoria di ieri, la seconda che fa ben sperare soprattutto perche avete fatto un ottima prestazione.
  • Cosa pensi della squadra e sulla gara di ieri?
  • Cosa pensi di mister Candeo?
  • Quanto è importante Dal Gaudio x voi?
  • Dove può arrivare questa squadra?

 

ecco le sue parole:

Per quanto riguarda il mister Candeo è un grande allenatore è sempre sul pezzo sa gestire bene il gruppo ci sprona tanto vuole sempre di più da tutti noi perché sa che possiamo fare bene durante il campionato ! Per quanta riguarda Del Gaudio, tutti siamo ultimi ma nessuno indispensabile la nostra forza è il gruppo che si è venuto a creare l’anno scorso, e quest’anno avendo molti inserimenti nuovi stiamo cercando di formare un gruppo di nuovo unito e compatto.

È ancora presto per dire dove può arrivare questa squadra la palla è rotonda noi sicuramente ogni sabato l’ottimano fino alla fine senza mai mollare e onorando la maglia che indossiamo, Vogliamo portare a casa più punti preziosi possibili poi si vedrà alla fine ! La partita di ieri serviva vincere sopratutto in casa per darci morale e per i nostri tifosi che ci sostengono sempre è stata una partita alla nostra portata abbiamo creato tante occasioni martedi ci aspetta una partita delicata un derby e con la vittoria di ieri ci ha dato stimoli fiducia e la consapevolezza che possiamo confrontarti con tutte a viso aperto giocando da grande squadra , avendo molte qualità all interno dell rooster

SERIE D GIRONE B – GAP a riposo, ne approfittano FISIOANIENE E FOLGARELLA, vittoria importante fuori casa anche per il CASALBERTONE

ATLETICO PAVONA   ACDS GROUP  9 – 1
EDILISA   C.T. TORRENOVA  4 – 1
FUTSAL MAMBO   CASALBERTONE 3 – 4
REAL TOR SAPIENZA DEAFSPQR
REAL TORRACCIO CUS ROMA TOR VERGATA
REAL TURANIA   FISIOANIENE 2 – 5
VEGA   FOLGARELLA 2000 2 – 10

 

 Punti  Gare Giocate
FOLGARELLA 2000 10 4
FISIOANIENE 10 4
GAP 9 3
DEAFSPQR 9 3
EDILISA 7 4
ATLETICO PAVONA 6 3
CASALBERTONE 6 3
FUTSAL MAMBO 6 4
REAL TORRACCIO 3 3
REAL TURANIA 3 4
VEGA 3 4
REAL TOR SAPIENZA 1 2
CUS ROMA TOR VERGATA 0 2
C.T. TORRENOVA 0 3
ACDS GROUP 0 4

 

Fisioaniene e Folgarella si riprendono momentaneamente la vetta della Classifica approfitandone del turno di Riposo del Gap. Continua a vincere il DEAF SPQR, mentre si fermano il Real Turania e il Futsal Mambo, quest ultimo fermato da un buon CASALBERTONE, alla seconda vittoria in tre gare,con le reti di Gabriele Rossi e una doppietta di Giandomenico. La squadra di Cosenza conferma di essere squadra viva e in corsa per poter fare molto bene.

Abbiamo ascoltato ai nostri microfoni mister MASSIMO COSENZA del CASALBERTONE per chiedergli due battute sulla gara e sulla situazione della squadra. Ecco le sue parole:

E stata una partita molto  spigolosa,  contro una squadra nuova composta da giocatori provenienti dal calcio.
Il Primo tempo da parte nostra è stato giocato abbastanza bene con numerose occasioni sprecate. Abbiamo creato delle buone giocate e tenuto un buon ritmo.Siamo stati bravi e la prima parte di gara si è conclusa 2-0 per noi.
Il Secondo tempoè  iniziato bene, abbiamo fatto  subito il 3-0 con una azione tutta di prima conclusa sul secondo palo poi….abbiamo avuto il classico “braccino”,  abbiamo abbassato i ritmi non giocando più a due tocchi e forse troppo sicuri del risultato ci siamo fatti  raggiungere sul tre a tre grazie anche alla caparbietà degli avversari, per la verità molto fallosi.
A 30″dalla fine su una nostra azione in mischia Rossi sotto misura è riuscito ad  insaccare  portando a casa una partita sofferta.
Noi subiamo i  soliti cali di concentrazione che ci portano a far rientrare gli avversari in partita. C è molto  da lavorare ma se riusciamo a portare i secondi tempi al ritmo del primo ci potremmo togliere delle soddisfazioni.

SERIE A2 Girone A, 5°Giornata Risultati,Classifica, Tabellini e la voce di EMANUELE DI VITTORIO

5°Giornata

Atlante Grosseto B&A Sport Orte 5-9
Bubi Alperia Merano Real Arzignano 2-5
Cagliari Castello 3-3
Ciampino Anni Nuovi Italservice Pesarofano 4-3
F.lli Bari Rewind Reggio Emilia Milano 6-9
Olimpus Roma Capitolina Marconi 5-4
Prato Aosta 2-1

Classifica

Prato 15
Milano 12
Ciampino Anni Nuovi 12
Olimpus Roma 10
Real Arzignano 10
Italservice Pesarofano 10
B&A Sport Orte 10
Atlante Grosseto 6
Cagliari 5
Bubi Alperia Merano 5
Castello 2
Capitolina Marconi 1
F.lli Bari Rewind Reggio Emilia 1
Aosta 0  

 

 

ATLANTE GROSSETO-B&A SPORT ORTE 5-9 
ATLANTE GROSSETO: Borriello, Keko, Alex, Gianneschi, Barelli, Ducci, De Oliveira, Bender, Baluardi, Leone, Kio, Izzo. All. Chiappini

B&A SPORT ORTE: Weber, Batata, Sanna, Varela, Lepadatu, Lo Conte, Chilelli, Rossi, Silvitelli, De Camillis, Faiola, Parisi, Minopoli. All. Di Vittorio

MARCATORI: 1’54” p.t. Barelli (G), 2’08” Varela (O), 3’40” Batta (O), 3’50” Alex (G), 5’53” Sanna (O), 7’04” Rossi (O), 9’14” Lepadatu (O), 10’42” Sanna (O), 13’13” Batelli (G), 17’41” Keko (G), 10’38” Sanna (O), 11’26” Varela (O), 18’30” Keko (G), 19’19” Varela (O)

AMMONITI: Lepadatu (O), Batata (O), Keko (A)

ESPULSO: al 11’33’ p.t. Lepadatu (O) per somma di ammonizioni

NOTE: al 12’46” p.t. Keko (G) calcia fuori un tiro libero, al 17’47” s.t. Sanna (O) colpisce il palo su tiro libero

CIAMPINO ANNI NUOVI-ITALSERVICE PESAROFANO 4-3 
CIAMPINO ANNI NUOVI: Giannone, Lunardi, Terlizzi, Covelluzzi, Papù, Djelveh, De Vincenzo, Mattarocci, Dall’Onder, Codispoti, Lemma, Vailati. All. Micheli

ITALSERVICE PESAROFANO: Montefalcone, Tonidandel, Egea, Hector, Stringari, Vagnini, Bonci, Burato, Cuomo, Mercolini, Lamedica, Gennari. All. Cafù

MARCATORI: 2′ p.t. Lunardi (C), 4’12” Hector (P), 13’39” Tonidandel (P), 3’02” s.t. Covelluzzi (C), 12’41” Lamedica (P), 14’25” Papù (C), 19’30” Djelveh (C)

AMMONITI: Tonidandel (P), De Vincenzo (C), Papù (C)

CAGLIARI-CASTELLO 3-3 
CAGLIARI: Zanatta, Victor, Serginho, Segura, Piaz, Bonfin, Congiu, Barbieri, Dessì, Costa, Murru, Atzori. All. Cocco

CASTELLO: Alessandrini, Drago, Calabretta, Escobar, Salles, Rouibi, Miglioranza, Cavina, El Manaoui, Straface, Bianchini. All. Miramari

MARCATORI: 10’09” p.t. Straface (CAS), 12’42” Zanatta (CAG), 5’40” s.t. Bonfin (CAG), 8’58” Cavina (CAS), 11’15” Escobar (CAS), 18’33” Segura (CAG)

AMMONITI: Cavina (CAS), Zanatta (CAG)

BUBI ALPERIA MERANO-REAL ARZIGNANO 2-5 
BUBI ALPERIA MERANO: L. Vanin, Guerra, R. Mustafov, Sviercoski, Beregula
, Mair, Manzoni, E. Mustafov, Moretti, Trunzo, Mancin, Romanato. All. R. Vanin

REAL ARZIGNANO: Urbani, Brancher, Manzalli, Yabre, Amoroso, Santana, Hoenou, Negro, Rosa, Yavaloy, Major, Marzotto. All. Stefani

MARCATORI: 5’27” p.t. Amoroso (A), 8’59” Major (A), 10’17” Major (A), 11’32” Beregula (B), 1’37” s.t. Amoroso (A), 16’42” Beregula (B), 18’14” Amoroso (A)

AMMONITI: R. Mustafov (B), Negro (A), Sviercoski (B), Guerra (B)

OLIMPUS ROMA-CAPITOLINA MARCONI 5-4 
OLIMPUS ROMA:
Ducci, Osni Garcia, Martin Delgado, Cintado, M. Del Ferraro, Lopez Pena, F. Di Eugenio, Marchetti, Milani, Bardoscia, A. Di Eugenio. All. Ranieri

CAPITOLINA MARCONI: Mongelli, Pio, Russo, Cerchiari, Biasini, Andreucci, Ugherani, Di Pascasio, Costi, Petrucci, Becchi, Valentini. All. Budoni

MARCATORI: 4′ p.t. M. Del Ferraro (O), 10′ aut. Velazquez (C), 12′ aut. Ugherani (O), 2′ s.t. Velazquez (O), 16′ A. Di Eugenio (O), Ugherani (C), 19′ Becchi (O), 20′ Osni Garcia (O), 20′ Ugherani (C)

AMMONITI: M. Del Ferraro (O), Di Pascasio (C), Ugherani (C), Osni Garcia (O), Costi (C), Pio (C)

PRATO-AOSTA 2-1 
PRATO: Perez, Iacona, Balestri, Mangione, Mecca
, Petri, Loffredo, Josiko, Murilo, Victor, Karaja, Gelli. All. Madrid

AOSTA: Luberto, Sanchez, Calli, Estedadishad, Mirabelli, Di Maio, Mazzi, Rosa, Pellegrino, Birochi Filho, Gheorghita. All. Rosa

MARCATORI: 19’25” p.t. Victor (P), 16’54” s.t. Sanchez (A), 19’26” Murilo (P)

F.LLI BARI REWIND REGGIO EMILIA-MILANO 6-9 
F.LLI BARI REWIND REGGIO EMILIA: Vezzani, Amarante, Costa, Guardino, Salerno
, Ito, Senese, Halitjaha, Muto, Pittella, Ferrari, Castellini. All. Checa

MILANO: Murdaca, Juanpe, Mendes, Leandrinho, Alan, Schiavone, Gargantini, Esposito, Fantecele, Migliano, Tondi, Ghezzi. All. Sau

MARCATORI: 0’43” p.t. Amarante (F), 6’05” Fantecele (M), 17’30” Leandrinho (M), 4’20” s.t. Fantecele (M), 6’33” Migliano (M), 8’04” Salerno (F), 8’42” Gargantini (M)), 10’33” Giardino (F), 11’10” Fantecele (M), 12′ Salerno (F), 12’25” Juanpe (M), 14’06” Salerno (F), 18’06” Esposito (M), 19’10” Giardino (F), 19’45” Fantecele (M)

Abbiamo intervistato EMANUELE DI VITTORIO che con la sua B&A Orte è stato protagonista di una importante vittoria a Grossetto che lo portano a ridosso delle prime posizioni:

Buongiorno Mister,

  • che impressione hai di questo inizio stagione della tua squadra?

L’ impressione e che sta nascendo un gruppo coeso dove i tre senior si mettono a disposizione dei tanti giovani e viceversa questo è molto importante

  • La vittoria di grosseto vi rilancia in zona play off, potete centrare questo traguardo o l’obiettivo rimane la salvezza?

La vittoria di Grosseto ci da consapevolezza che siamo sulla strada giusta ma la classifica non la guardiamo e il nostro obiettivo è sempre lo stesso salvarci e valorizzare i giovani

  • La squadra è una delle più giovani, che soddisfazione ti da ottenere risultati importanti con un gruppo cosi giovane

Avere un roster giovane era l’obiettivo che la società si era prefissata lo scorso anno dopo la rinuncia all’ A1 io sto continuando un percorso iniziato lo scorso anno e la soddisfazione più grande e vedere questi ragazzi giocare minutaggi importanti in questa categoria

  • Col passare del tempo dove possono arrivare i vari Lepadatu, Chilelli, De Camillis, Faiola?

Le basi di questi è di tanti altri ragazzi ci sono ma la strada è lunga per arrivare in alto quindi solo il duro lavoro porterà il risultato per loro sperando anche in qualche chiamata anche nelle nazionali giovanili di categoria

 

 

SERIE A – Risultati Classifica e Tabellini 4°Giornata

Risultati 4 Giornata

Ma Group Imola Futsal Isola 6-4
Axed Group Latina Lazio 6-1
Cioli Cogianco Kaos Futsal 2-3
Luparense Acqua&Sapone Unigross 5-4
Lollo Caffè Napoli Came Dosson 4-3
Pescara Real Rieti 4-3

Classifica

Pescara 12
Kaos Futsal 10
Luparense 9
Ma Group Imola 9
Lollo Caffè Napoli 9
Axed Group Latina 9
Cioli Cogianco 7
Real Rieti 3
Acqua&Sapone Unigross 1
Futsal Isola 1
Came Dosson 0
Lazio 0

MA GROUP IMOLA-FUTSAL ISOLA 6-4
MA GROUP IMOLA:
Juninho, Revert Cortes, Borges, Castagna, Vignoli, Frassinetti, Deilton, Barbieri, Costa, Jelavic, Fabinho, Battaglia. All. Pedrini

FUTSAL ISOLA: Laion, Lutta, Espindola, Moreira, Marcelinho, Terlini, Mentasti, Rubei, Pilloni, Scola, Emer. All. Angelini

MARCATORI: 4’53’’ p.t. Jelavic (IM), 9’10’’ Fabinho (IM), 15’16’’ Castagna (IM), 2’30’’ s.t. Fabinho (IM), 4’02’’ Marcelinho (IS), 8’54’’ Castagna (IM), 15’20’’ Espindola (IS), 17’48’’ Revert Cortes (IM), 18’29’’ e 19’33’’ Marcelinho (IS)

AMMONITI: Deilton (IM), Fabinho (IM), Moreira (IS)

 

AXED GROUP LATINA-LAZIO 6-1
AXED GROUP LATINA: Chinchio, Avellino, Battistoni, Bernardez, Maina, Rosati, Terenzi, Pica Pau, Corso, Montagna, Compagni, Landucci. All. Basile

LAZIO: Patrizi, Giasson, Fortini, Pol Pacheco, Chilelli, Gattarelli, Gedson, Escosteguy, Stoccada, Paulinho, Tilico, Blasimme. All. Mannino (squalificato, in panchina Reali)

MARCATORI: 2’20’’ p.t. Avellino (LT), 2’35’’ Battistoni (LT), 6’49’’ aut. Giasson (LA), 16’17’’ e 19’50’’ Maina (LT), 1’34’’ s.t. Battistoni (LT), 4’03’’ Chilelli (LA)

AMMONITI: Fortini (LA), Paulinho (LA), Bernardez (LT)

ESPULSI: Patrizi (LA) al 19’26’’ p.t. per gioco scorretto

 

CIOLI COGIANCO-KAOS FUTSAL 2-3
CIOLI COGIANCO: Molitierno, Gabriel, Paulinho, Ruben, Fits, Tobe, Fusari, Ippoliti, Tetti, Raubo, Mazoni, Favale. All. Alonso

KAOS FUTSAL: Timm, Peric, Schininà, Tuli, Ercolessi, Guilherme, Mateus, Titon, Salas, Lucas, Saad, Putano. All. Fernandez

MARCATORI: 6’59’’ p.t. Salas (K), 4’01’’ s.t. Tuli (K), 11’27’’ Ruben (C), 17’20’’ Titon (K), 18’37’’ Paulinho (C)

AMMONITI: Tuli (K), Fits (C), Schininà (K), Ippoliti (C)

ESPULSI: Tuli (K) all’11’59’’ s.t. per somma di ammonizioni


 

 

LOLLO CAFFE’ NAPOLI-CAME DOSSON 4-3
LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Garcia Pereira, André, Manfroi, Crema, Davì,
Virenti, Milucci, Orvieto, Fornari, Bocao, Molaro, Pasculli. All. Cipolla

CAME DOSSON: Miraglia, Boaventura, Schiochet, Belsito, Vavà, Bordignon, Siviero, Bellomo, Crescenzo, Xandò, Rosso, Vascello. All. Rocha

MARCATORI: 8’13’’ p.t. Fornari (N), 8’50’’ Schiochet (C), 5’36’’ s.t. Milucci (N), 10’18’’ Crema (N), 10’42’’ Boaventura (C), 11’10’’ t.l. Manfroi (N), 13’15’’ Siviero (C)

AMMONITI: Milucci (N), Boaventura (C), Belsito (C)

 

LUPARENSE-ACQUA&SAPONE UNIGROSS 5-4
LUPARENSE: Morassi, Bertoni, Honorio, Taborda, Mancuso, Bordignon, Caverzan, Ramon, Guedes, Coco, Lara, Kovacevic. All. Marin

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, Murilo, Ruiz, Lima, De Oliveira, Romano, Zanella, Braga, Brandi, Ruiz, Jamur, Casassa. All. Fuentes

MARCATORI: 3’35’’ p.t. Taborda (L), 12’55’ Mancuso (L), 8’45’’ De Oliveira (A), 8’56’’ Murilo (A), 9’38’’ Mancuso (L), 11’06’’ e 11’55’’ Brandi (A), 13’34’’ Bertoni (L), 15’16’’ Guedes (L)

AMMONITI: Ramon (L), Honorio (L), Ruiz (A), De Oliveira (A), Zanella (A), Murilo (A)

 

PESCARA-REAL RIETI 4-3
PESCARA: Capuozzo, Ghiotti, Canal, Salas, Waltinho, Pulvirenti, Duarte, Borruto, Rosa, De Luca, Azzoni, Pietrangelo. All. Colini

REAL RIETI: Micoli, Jeffe, Duio, Brizzi, Vieira, Halimi, Martinelli, Romano, Cesaroni, Rafinha, Saul, Guennounna. All. Patriarca

MARCATORI: 11’25’’ p.t. Brizzi (R), 0’39’’ s.t. Saul (R), 9’29’’ e 13’40’’ t.l. Duarte (P), 16’34’’ Borruto (P), 19’05’’ Waltinho (P), 19’58’’ Jeffe (R)

AMMONITI:
Jeffe (R), Duio (R), Micoli (R), Halimi (R), Rafinha (R), Rosa (P), Duarte (P), Salas (P), Brizzi (R)

ESPULSI: Vieira (R) al 9’29’’ s.t. per proteste

Nazionale Under 21, l’Italia di Albani si riscatta: a Herstal, Belgio battuto 5-2

 

Dopo il ko di ieri contro la Croazia, pronto riscatto della Nazionale Italiana Under 21 di futsal, che nella gara conclusiva del triangolare di Herstal batte 5-2 il Belgio. Prestazione convincente e produttiva, quella degli azzurrini di Raoul Albani, che dopo aver chiuso il primo tempo sul 2-2, nella ripresa hanno spinto il piede sull’acceleratore. Spiccano le doppiette di Loris Di Guida e Lucas Da Silva; a segno, anche Alvise Tenderini.
Albani parte in quintetto con Zanchetta (Montefalcone, espulso ieri, è squalificato), Meo, Baron, Fortini e Da Silva. Il Belgio parte meglio, collezionando due occasioni nei primi 4′: Amelot e Ouadi, però, non hanno la giusta misura e non trovano il bersaglio. Al primo affondo, invece, l’Italia passa: da destra, Di Guida salta l’uomo e di destro batte Decoster, con il pallone che colpisce il palo e termina in rete. Ancora azzurri pericolosi con Da Silva, che costringe Decoster alla deviazione in angolo, poi il Belgio si scuote: Lippolis e Ouadi falliscono due comode chance, poi Zanchetta e Kanchai sventano la minaccia su un calcio di punizione indiretto per retropassaggio non consentito di Meo verso il proprio portiere.
In 26 secondi, tra il 13’09” e il 13’35”, però, il Belgio colpisce due volte in rapida successione, capovolgendo il risultato: pareggia Kaddouri su schema da calcio di punizione, mentre il 2-1 è di Bouayad, che finalizza un’azione che si stava svolgendo nella metà campo belga, dopo un’occasione per Fortini. Rabbiosa, la reazione dell’Italia, che domina la fase finale del primo tempo: Decoster respinge su Tenderini e Baron, ma non può nulla al 18’10” su uno scatenato Di Guida, che da sinistra si accentra, salta l’uomo ed esplode il destro all’incrocio dei pali. I ragazzi di Albani, prima dell’intervallo, avrebbero addirittura l’occasione per andare in vantaggio, ma Decoster è decisivo su Da Silva.
Solo Italia a inizio ripresa: al 2’36”, ci prova addirittura il portiere Zanchetta, ma la palla è alta. Quindici secondi dopo, però, ecco il gol del 3-2: lo segna il compagno di squadra (nell’Asti) Lucas Da Silva, che si libera da destra e calcia sul palo opposto. Poi ancora Azzoni e Tenderini spaventano a più riprese Decoster, che riesce comunque a salvarsi in qualche modo. Normale che, con il passare dei minuti, il Belgio provi a uscire, ma la difesa di Albani se la cava egregiamente. Per l’Italia ci prova anche Houenou (5’50”) ma senza fortuna.
Dopo un tiro alto di Dahchour, l’italia trova il 4-2 con Da Silva, che riceve l’assist su punizione di Baron e crea il primo doppio vantaggio della partita. Che potrebbe diventare triplo poco dopo, ma la conclusione di Meo termina fuori di poco. Poi sale in cattedra Zanchetta, bravo a respingere i tiri di Ouadi e Kaddouri. Gli azzurrini soffrono, con la zavorra dei cinque falli a carico, ma sfiorano il 5-2 con Azzoni, prima di un’altra bella parata di Zanchetta. A 4′ dalla fine, Belgio con il portiere di movimento: al 18’26”, pericolo per l’Italia, ma il tiro di Lippolis colpisce l’incrocio dei pali. A chiudere definitivamente i conti è però Tenderini, che a 58 secondi dalla fine realizza il 5-2: è la ciliegina sulla torta sulla grande serata dell’Italia. Queste le dichiarazioni, a fine gara, del tecnico azzurro Raoul Albani: “Vittoria meritata, figlia di una grande prestazione soprattutto dal punto di vista difensivo. La squadra è stata brava a mantenere alta la concentrazione per tutti e 40 i minuti, perdendo pochi palloni e avendo pazienza di fronte a un avversario chiuso nei dieci metri e che ha costruito sulle ripartenze la propria partita. Contro la Croazia, la squadra aveva pagato la notevole differenza sotto l’aspetto fisico; oggi è andata decisamente meglio, nonostante i belgi fossero per la maggior parte classe ’95 e quindi più grandi dei nostri ragazzi, di età ma non fisicamente. Nel complesso, è stata una settimana molto produttiva: abbiamo avuto la possibilità di allenarci per una settimana, e la squadra ha mostrato progressi. Questo è tutto lavoro per il futuro: tra il raduno e le due partite qui in Belgio, abbiamo messo un altro tassello sul nostro percorso di crescita”.
ITALIA-BELGIO 5-2 (2-2 p.t.) ITALIA: Zanchetta, Meo, Baron, Fortini, Da Silva, Di Matteo, Azzoni, Datti, Tenderini, Di Guida, Houenou, Zito, Kanchai, Bellobuono. All. Albani
BELGIO: Decoster, Amelot, Kaddouri, Zanca, Ouadi, Aabbassi, Doclot, Yachou, Arktout, Lippolis, Kherouach, Idrissi, Dahchour, Bouayad. All. Marques Coimbra
MARCATORI: 6’13” p.t. Di Guida  (I), 13’09” Kaddouri (B), 13’35” Bouayad (B), 18’10” Di Guida (I), 1’59” e 9’04” s.t. Da Silva (I), 19’02” Tenderini (I)
ARBITRI: Pascal Lemal (Belgio), Stephane Godelaine (Belgio), Eric Van der Heyden (Belgio) CRONO: Vincent Melotte (Belgio)
TRIANGOLARE DI HERSTAL: Belgio-Croazia 2-2, Croazia-Italia 3-0, Italia-Belgio 5-2 CLASSIFICA FINALE: Croazia 4, Italia 3, Belgio 1

La Nazionale U21 si ripete: doppietta di Caria, a Ruvo Romania ko 6-3

Va sotto, soffre, reagisce e vince, festeggiando la quarta vittoria consecutiva dell’era Tarantino. Al PalaColombo di Ruvo, la Nazionale Under 21 batte 6-3 la Romania e si ripete dopo l’8-0 di martedì sera: Datti dà inizio alla rimonta, completata nella ripresa con le reti di Meo, Caria (doppietta), Baron e Tenderini.
Tra le file degli Azzurri non c’è Fortini, tenuto precauzionalmente a riposo dopo un trauma contusivo alla coscia destra riportato in gara-1. Carmine Tarantino dà spazio tra i pali all’esordiente Landucci (reduce da un altro esordio, quello in Serie A con l’Axed Gruop Latina) e schiera Rosso, Baron, Datti e Caria nel quartetto. La Romania è un’altra squadra rispetto a quella di Noicattaro: più coraggiosa, ma soprattutto più aggressiva. La prima occasione è per gli Azzurri, che prendono il palo con Tenderini, ma a passare in vantaggio sono gli avversari. Calcio di punizione di Csuroş per l’accorrente Biro, che col destro non lascia scampo a Landucci. Le occasioni per pareggiare non mancano, ma a sorpresa la Romania punisce di nuovo: ancora con Biro, stavolta servito da Pop dopo un errore di Azzoni. Tarantino capisce che qualcosa non va, chiama il time out per riordinare le idee e i suoi ragazzi rispondono presente. A 25 secondi dalla sirena, Datti accorcia le distanze con un gioco di suola e un tiro – deviato da Kusmodi – che si infila alle spalle del portiere.
Nella ripresa è un’altra Italia. Bastano 37 secondi per realizzare i conti, con Meo che finalizza un assist di Tenderini dopo una giocata nello stretto con Di Guida. Landucci si salva sull’incrocio dei pali di Pavel, Caria fa il 3-2 con una puntata fulminea che non lascia scampo al portiere. All’8’ tutti in piedi per una magia di Baron: il capitano riceve di spalle l’assist di Azzoni e con un tacco vellutato infila il pallone in porta. Caria colpisce di nuovo, Pavel tiene vive le speranze della Romania che vengono spente dal definitivo 6-3 di Tenderini.
ITALIA-ROMANIA 6-3 (1-2 p.t.)

ITALIA: Landucci, Caria, Rosso, Baron, Datti, Meo, Di Guida, Tenderini, Azzoni, Ricci, Napoletano, Lupinella, Pietrangelo. All. Tarantino
ROMANIA: Păduraru, Pavel, Kusmodi, Csuroş, Biro, Pricop, Ivaşcu, Csala, Kanyo, Boubȃtran, Pop, Lungu. All. Kacso

MARCATORI: 10’20” p.t. Biro (R), 14’58” Biro (R), 19’35” Datti (I), 0’37” s.t. Meo (I), 6’10” Caria (I), 7’39” Baron (I), 12’25” Caria (I), 12’45” Pavel (R), 16’50” Tenderini (I)
ARBITRI: Mario Filippini (Roma 1), Antonio Gallo (Torre Annunziata), Luigi Fiorentino (Molfetta) CRONO: Luca Michele De Candia (Molfetta)

Nazionale Under 21, il 2016 si apre con una goleada: i ragazzi di Tarantino battono 8-0 la Romania

Carmine Tarantino mette la terza. Dopo la Slovenia, la Nazionale Under 21 batte anche la Romania con una prestazione sopra le righe. Al Palasport di Noicattaro, dove nel pomeriggio hanno sfilato i Pulcini di nove società diverse del territorio pugliese durante il “Festival delle scuole di futsal”, gli Azzurrini si impongono 8-0 grazie alle reti di Tenderini (tripletta), Azzoni (doppietta), Di Guida, Caria e capitan Baron. Domani, a Ruvo di Puglia, altro festival e replay match della gara, sempre alle 20 e in diretta streaming.

Sono otto i volti nuovi rispetto alla gara dello scorso dicembre del PalaTeatro di Villorba. Tra questi figurano il portiere Pietrangelo, Meo e Azzoni, che partono nel quintetto base assieme a Di Guida e Tenderini. L’Italia parte subito in pressione e in soli 21 secondi si porta in vantaggio con un sinistro di Tenderini che non lascia scampo al portiere. Poco più tardi, l’estremo difensore romeno, Păduraru, sbaglia il passaggio e regala l’assist a Di Guida, che da pochi passi non sbaglia. Tarantino cambia il quartetto, inserendo Datti, Fortini, Rosso e Baron. Nella girandola delle sostituzioni trova spazio anche Caria, che timbra subito il cartellino con una deviazione fortuita. Al 14′, la Romania ha un’occasione clamorosa per accorciare le distanze: la conclusione di Pop carambola sul corpo di Di Guida e per poco non inganna Pietrangelo, che devia il pallone con un riflesso fulmineo. Superato il momento di difficoltà, l’Italia fa 4-0 con Azzoni e gestisce con il possesso palla gli ultimi minuti, dovendo giocare con il peso del quinto fallo sulle spalle.

Nella ripresa, il tecnico romeno prova a sorprendere gli Azzurrini inserendo subito Biro portiere di movimento, ma Tenderini fa due gol nel giro di 4′ e spegne ogni timido tentativo di rimonta. Con il passare dei minuti, il ritmo si abbassa sempre di più e l’Italia ci va a nozze: Baron parte dalla propria area di rigore, si smarca tutta la difesa, scambia il pallone con Di Guida e fa il 7-0. Nei minuti restanti c’è spazio per l’8-0 finale di Azzoni, l’esordio assoluto di Napoletano e per gli applausi di tutto il Palasport di Noicattaro. Non c’è due senza tre.

ITALIA-ROMANIA 8-0 (4-0 p.t.)
ITALIA:
 Pietrangelo, Meo, Di Guida, Tenderini, Azzoni, Caria, Fortini, Ricci, Rosso, Baron, Datti, Napoletano, Lupinella, Landucci. All. Tarantino

ROMANIA: Păduraru, Pavel, Kusmodi, Pricop, Biro, Ivaşcu, Csala, Kanyo, Boubȃtran, Csuroş, Pop, Lungu. All. Kacso

MARCATORI: 0’21” p.t. Tenderini (I), 6’45” Di Guida (I), 9’28” Caria (I), 15’02” Azzoni (I), 1’38” s.t. Tenderini (I), 3’41” Tenderini (I), 10’57” Baron (I), 14’15” Azzoni (I)

2014-2015 VITTORIA CAMPIONATO C1

Stagione 2014-2015

26^ giornata campionato 1^ SQUADRA:

FENICE C5 – TIBI  9 – 5 (3-2 d.p.t.)

07-04-2015 19:16 – Campionato C1

FENICE C5 : Molin, Bassich, Callegarin, Mazzon, Brunetti, Ventura, Ortolan, Azzoni, Meo, Botosso, Hasaj,

Bartolo.  All. Pagana-Foffano.

TIBI ROSSANO : Alberton, Bounar, Baù, Alessio, Fracarro, De Poli, Stangherlin, Mussato, Freitas, Prosdocimi,

Haddadi, Lachhbar. All. Solazzi

MARCATORI :   PT 5′ Meo, 12′ Ortolan, 14′ Freitas, 18′ Brunetti, 27′ Mussato.     ST: 3′ Bounar, 6′ Ortolan, 7′ Aut. Bassich, 9′ e 10′ Botosso, 15′ Mussato, 20′ e 22′ Hasaj, 29′

Ventura.

Ammoniti: Bounar

Espulsi: nessuno

FENICE, CHIUSURA IN BELLEZZA!

Gli arancioblù vincono anche l’ultima di campionato di fronte al pubblico del Franchetti e

stabiliscono il proprio record di punti in C1 salendo a quota 63 in virtù di 20 vittorie, 3 pareggi e una

sola sconfitta. Attacco monstre con 124 marcature e difesa blindata con 58 reti al passivo per una

differenza reti di + 66. Dodici punti di vantaggio sul Vicenza C5 secondo in classifica rimontato di 5

punti nel girone di ritorno grazie una serie positiva di 20 risultati utili con 11 vittorie consecutive.

Azzoni e Tenderini i bomber della stagione con 23 e 22 marcature a testa.

CRONACA

Partita che non ha niente da dire per entrambe le compagini con i lagunari già promossi in serie B ed

i vicentini salvi dalla giornata precedente. Si gioca al piccolo trotto di fronte ad un Franchetti gremito

che attende solo il triplice fischio per dare il giusto tributo ai protagonisti di questa gloriosa

cavalcata.

Primo tempo che scorre via veloce con le marcature di Meo su schema d’angolo, Ortolan con un

diagonale da fuori area e Brunetti che deposita in rete l’assist di Mazzon. Il Tibi accorcia due volte

con l’intramontabile Gera e con Mussato sul finale di tempo.

Nella seconda frazione Bounar ristabilisce la parità prima del secondo gol della serata di Ortolan,

ottimamente servito da Brunetti. Una deviazione di Bassich spiazza Molin al 7′, ma ci pensa

Botosso con una doppietta nel giro di sessanta secondi a ristabilire le distanze. Mussato a metà

tempo dimezza lo svantaggio con una puntata sotto la traversa ma sale in cattedra il talento di

Hasaj che, servito sotto porta da Callegarin, mette a sedere l’estremo difensore ospite e deposita in

rete e poco dopo salta De Poli in tunnel e da posizione defilata trova un missile che si insacca

all’incrocio dei pali. Nel finale c’è gloria anche per Ventura che trasforma in rete il passaggio filtrante

di Azzoni. Il resto è solo festa, per una promozione attesa pazientemente e giunta solo quando

tempi sono stati maturi.

Dopo sei stagioni la compagine mestrina accede ai campionati nazionali, con l’intenzione di ben

figurare e di continuare a valorizzazione il proprio vivaio. Ma la stagione sportiva non è ancora finita,

anzi c’è ancora parecchia carne al fuoco, con l’under 21 che si gioca l’accesso ai sedicesimi di

finale, contro il Carrè Chiuppano battuto all’andata 3 a 7, con gli Juniores che a breve si

giocheranno la finale regionale contro lo Sporting Altamarca e gli Allievi già campioni regionali che

attendono il turno preliminare per accedere alle finali scudetto.